lunedì 11 giugno 2007

DETECTIVE MAMA - A.Pazienza



Care Mamme,
se Vs. figliolo, o la Vs. figliola, comincano a comportarsi in modo strano, per non dire losco, si aggirano per la casa come spettri, portano gli occhiali scuri, chiudono a chiave i cassetti, ricevono brevissime telefonate e saettano via.
Se mostrano chiari sintomi di inappetenza, se non vi chiedono quasi più soldi, oppure stangano di venti o trenta euro con le scuse più strane (quasi sempre inerenti alla scuola: libri, quaderni, colori, etc...), se riempiono la loro camera di disegni allucinanti, se si svegliano esasperati, escono e tornano inspiegabilmente raggianti e vi colmano di moine, se dimagriscono a vista d'occhio, se si portano nella loro stanza dei ragazzi in tutto identici a loro e lì confabulano qualche mezz'ora, poi uno esce, poi ritorna, poi riescono tutti, e così via, i casi sono due:

1) Vs. figlio è matto, o è in crisi, o è innamorato gravemente.
2) Vs. figlio si droga.

In questo caso, alcuni indizi vi permetteranno di stabilire con che sostanza Vs. figlio si droga.

Leggete con attenzione le tavole, tenete gli occhi aperti e...

BUONA CACCIA!

31 commenti:

Anonimo ha detto...

O_O

Clandestino ha detto...

In questi giorni Letizia Moratti, sindaco di Milano,
ha lanciato l'idea di distribuire gratuitamente 34 mila kit test-antidroga alle famiglie milanesi per verificare se i propri figli fanno uso di droga.
Livia Turco ministro per la salute valuta con un certo interesse la proposta.
Personalmente rimango dell'idea che Andrea Pazienza ha fatto molto di meglio con questo suo fumetto "Detective Mama".

Anonimo ha detto...

Praticament mo m'aggia mett na pass p ju cullegamento a internet cusì mamma n'z pò cullgà...

mannaggia a vui...

Anonimo ha detto...

Alcuni argomenti e mali che affliggono la nostra società , vanno trattati con il sistema della "tolleranza zero"....credo che sia + che giusto per un genitore informarsi sulle "abitudini" dei propri figli, anche perchè in alcuni casi con il tempestivo intervento si potrebbero salvare molte vite ed evitare spiacevoli conseguenze...

uno che è così normalmente ha detto...

scusatemi ma.....
non serve mica internet per sapere che ormai la stragrande maggioranza dei giovani fa uso di sostanze stupefacenti, la cosa più stupefacente è che i genitori, travolti dalla vita quotidiana, non si accorgono di come si ritirano i figli la sera, io ho una certa età, ma vi assicuro che quando mi ritiravo io a casa, mia madre sentiva la puzza di sigarette a 10 metri, e allora non si deve distribuire un kit test antidroga, ma bisogna distribuire un kit test genitore-accorto. non mi dite che faccio delle inutili paternali, ma il problema più grave è che oltre alla droga, ormai già da molti anni, è l'età in cui cominciano a fare sesso che è ancor di più stupefacente, direte voi, che il "pipo" non ha mai fatto male a nessuno, che almeno la gioventù si diverte, ma dove vogliamo arrivare?

cane antidroga ha detto...

per uno dei tanti anonimi, la tolleranza zero dovrebbe essere usata per tutti quei politici che legiferando, dicono che è giusto avere dietro la modica quantità!
ba!?!?

io ce la metterei dietro a loro una modica quantità!!!

StarmanBlogger ha detto...

kit test-antidroga? controllo sull'attività sessuale degli adolescenti?

che famo abbracciamo in todo il proibizionismo? Possibile che in Italia non si guardimai oltre l'orto di casa?

666 ha detto...

a mio parere forse è un problema capire se, e con cosa vostro figlio si droga...

Clandestino ha detto...

Metto giù due dati tratti da fonti governative riferiti ai decessi...

Droghe "legali":
FUMO
Il fumo causa circa 53.000 decessi l’anno, di questi circa 30.000 sono causate da tumori ai polmoni. La sigaretta è responsabile di una morte per tumore su sette. In Italia, ogni anno, 8.000 persone muoiono a causa del fumo passivo. Più di 10.000 decessi sono dovuti a malattie dell’apparato respiratorio, senza contare quelle provocate da infarti del miocardio e patologie cardio-vascolari.

ALCOOL
L’assunzione eccessiva di alcool provoca, ogni anno, il decesso di circa 30.000 mila persone. Il 10% di tutti i ricoveri ospedalieri è correlato all’uso di alcool. Il 50% degli incidenti stradali è riconducibile all’alcool. Una buona percentuale di alcolisti (4 milioni di forti bevitori e un milione e mezzo di alcolizzati in Italia) è costituita da casalinghe.

droghe "illegali"
EROINA e COCAINA
Nel 2005 sono deceduti per overdose 603 soggetti (dato sottostimato).
La causa del decesso è stata attribuita nella maggior parte dei casi all'eroina.
I casi contemplati si riferiscono alle morti attribuite in via diretta alle assunzioni di droghe, mentre mancano quelle riconducibili all'assunzione indiretta, quali potrebbero essere i decessi conseguenti a incidenti stradali per guida sotto l'influsso di stupefacenti, oppure le morti di assuntori di droghe dovute a complicazioni patologiche.

ps- teniamo fuori le attività sessuali per favore...

Clandestino ha detto...

666...
sono daccordo con te:
assolutamente meglio, da parte dei genitori, informarsi e informare che attuare la così detta "tolleranza zero".

mi volevo togliere uno sfizio ha detto...

e allora facciamo vendere gli spinelli dal tabaccaio, così siamo tutti felici e contenti, ma andate in mona, va!
ditelo che voi comunisti senza canne in bocca non ci sapete stare, che la stragrande maggioranza dei diciottenni di sinistra, fa uso di sostanze stupefacenti, hanno votato per questo governo per farsi fare la legge sulla modica quantità. i governi "seri" fanno le leggi contro il fumo, vedasi la legge contro i fumatori nei locali pubblici, ci sta solo da sistemare gli alcolici, ma se la maggior parte dei baristi, danno i campari ai minorenni, che leggi volete fare? allora? e parlando di sesso, non dico che non bisogna farlo in età giovanile, ma almeno fatelo con prudenza, attenzione che se si pratica con una certa libertà, a prendere poi una nominata non ci vuole niente, vabbè che alla fine le migliori fortune ce l' hanno le ...... però? non si discute seriamente, se alla fine da alcuni interventi si capisce che solo perchè le droghe illegali fanno meno morti, fanno meno male?
i danni delle droghe, vedasi sigarette, alcool e tutti i c.... che ci vengono dietro, non sono solo la morte, ma la vita che ti fanno fare. quindi ABBASSO TUTTE LE DROGHE, ma viva la z.....!!

Anonimo ha detto...

toglitelo davvero 'no sfizio: fatte na canna!!

Clandestino ha detto...

mi volevo togliere uno sfizio ha detto...
"...solo perchè le droghe illegali fanno meno morti, fanno meno male?"

Assolutamente no.
Le droghe sono tutte nocive...
per se e per gli altri:
tossici che ammazzano per 10 euro...
figli che vengono puntualmente picchiati da genitori alcolisti o donne che finiscono spesso all'ospedale per mano di mariti che bevono troppo e spesso.

I dati che segnalavo volevano solamente essere un di più alla discussione.
Discussione che non può essere solamente relegata all'uso e abuso di oppiacei e cannabinoidi.

Dici bene, invece, riferendoti alle tossicodipendenze:
"non sono solo la morte, ma la vita che ti fanno fare"
vite di figli e genitori in un inferno dove è sempre più difficile scappare.

Carmelo ha detto...

Caro mivolevotogliereunosfizio,
ma è possibile che ci dobbiamo sempre mettere la politica di mezzo?
Che differenza fa se qui ci sono persone di destra o di sinistra? Non credi che faccia ridere il tuo attraccarti ad un ideologia (che sembra più che altro una fissazione antistorica, scusami) e difendere quella, piuttosto che la salute, la libertà e la vita di persone che fanno uso di droga?
C'è una dinamica sociale, nell'uso di sostanze, che prescinde dall'appartenenza politica. E' come dire che il "fascistone" si deve necessariamente impasticcare o deve per forza sniffare.
Questo discorso è riduttivo, spero tu convenga con me.
Il problema grosso, nodale, a mio avviso, va ricercato nella nostra società e nel rapporto genitori figli (per questo il post, detective mama...non è un caso). Che votino fiamma, FI o
RC, se i genitori non seguono i figli, questi hanno molte più possibilità di finire tra brutte compagnie. La situazione Lenolese è l'emblema di un cambio generazionale. Attenzione però, non quello attuale ma quello dei nostri padri. C'è stato un momento in cui le briglie educative si sono allargate e con esse costumi e comportamenti.
La situazione è molto grave, vedo tutte le sere facce troppo cotte per credere che sia soltanto cannabis.
Quindi, le autorità, ma in primis le mamme e i papà dovrebbero stimolare un dialogo, riportarlo in vita e cercare di risolvere insieme la situazione.
Non ci vuole nè repressione, nè un tesseramento forzato all'UDC.
Ci vuole dialogo.

666 ha detto...

la tabella con i dati pubblicati da Clandestino, sicuramente proveniente da fonte certa...Provate a paragonarla con stessi dati se riuscite a recuperarli di un paese come l'Olanda; magari confrontate anche dei dati di criminalità giovanile tra i 2 paesi....

sempre quello dello sfizio ha detto...

sono riuscito nel mio intento.....solo che mi aspetterei altri contributi!

Anonimo ha detto...

"sono riuscito nel mio intento.....
solo che mi aspetterei altri contributi!"

...e che vor dì?

sfizio ha detto...

altri giudizi in merito!

dubbioso sul colle ha detto...

a proposito, visto che c'è un detective, mi andrebbe di indagare su una questione di cui ho saputo oggi, e cioè che stavano organizzando il torneo di calcetto sul colle ma qualcuno si è opposto!
cosa c'è di vero in questa "diceria"?
è solo una vox populi o c'è qualcos' altro che noi umili e miseri servitori della gleba non dobbiamo sapere?
c'entrano per caso i parcheggi!?!?!?

666 ha detto...

il torneo si fa solo se tutti gli iscritti si sottopongono al test Antidroga! :-)

il dubbio persiste ha detto...

azz.....

Anonimo ha detto...

...oh mamma!

stiamo proprio rovinati ha detto...

...dubbioso il torneo nn si farà!!!

manto erboso ha detto...

e i motivi per cui non si fà il calcetto? se si stava organizzando, se addirittura quest' anno si parlava addirittura di un bel manto erboso sintetico....ma che qualcuno si è lamentato perchè voleva il tappeto di ERBA VERA?

HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

Anonimo ha detto...

Avete sentito che a Milano un ragazzo di 17 anni dopo aver fatto uso di droga è rimasto paralizzato???

StarmanBlogger ha detto...

si... e uno dopo aver fumato uno spinello è morto d'infarto.

finiamola...siamo seri su.

Salvatore ha detto...

Tanto per puntualizzare non era cannabis ma le analisi fatte hanno riscontrato che nello spinello c'erano solo cristalli di coca, cioè CRACK.
cerchiamo di non generalizzare, ma sopprattutto non prendiamo come oro tutto quello che ci dicono i media.

detective mama ha detto...

Allora Mamme,
si aggiungono altri elementi per la caccia.

Innanzitutto la sostanza:
il CRACK:
"Il crack è un derivato della lavorazione della cocaina cloridrato, ottenuto aggiungendovi bicarbonato di sodio e ammoniaca. Viene fumato e ha un effetto molto piu' rapido e piu' forte della polvere bianca. Il crack si presenta sotto forma di cristalli di colore azzurrino/biancastro.
Lo si assume con apposite pipe di vetro o legno inalando il fumo dopo aver surriscaldato i cristalli. Gli effetti del crack hanno una salita immediata, intensa e molto breve (3-4 min.). La morte di solito può sopraggiungere per overdose, per colpo di calore e arresti respiratori e/o cardiaci".
Quindi, se trovate pippette di vetro in giro vostro figlio fuma crack.

Poi la notizia (o il modo di darle):
Salvatore fa giustamente riferimento alla notizia apparsa sul corriere (ma solo dopo giorni su cui si è ricamato, segnalando erroneamente nell'hashish la sostanza fumata (tipica azione trasversale per manovrare negli individui modi e tempi di pensiero).

Oggi, care mamme, sulla Republica a pagina 32 viene portata questa notizia:
Titolo:
"Giovane fuma Hashish e resta paralizzato".
Commento:
...nel sangue del giovane sarebbero state trovate tracce
che gli inquirenti definiscono "hashish potenziato".
Ma i medici dell'ospedale affermano che non c'è alcun collegamento fra lo spinello fumato e la paraplegia che si è manifestata sul giovane, che risulta essere una malattia congenita".

In pratica sto spinello non c'entra niente, però titolano "Giovane fuma Hashish e resta paralizzato".

Quindi Mamme,
la prossima volta che leggete Repubblica non vi fermate solamente al titolo dell'articolo, ma leggete pure il resto.

..e come sempre,
occhi aperti e buona caccia!

Anonimo ha detto...

A quanto pare qui ci sono molte persone sottovalutano le cose ...!!!ma io non vi capisco proprio!!!Voi qui avete sempre ragione!! volete fare i bacchettoni su tutto!!!Nessuno ha generalizzato, ma una cosa è certa che quel ragazzo è rimasto paralizzato.....scusate se è poco!!!

Anonimo ha detto...

ce anche chi lo è rimasto andando in bici, pattinando, camminando, correndo... c'è chi è morto mangiando un'insalata biologica, chi s'è strozzato con la soia, chi s'è ingoiato la lingua...

dispiace per il ragazzo ma ci sono altre forze incontemplabili a sto mondo...

Anonimo ha detto...

questo fumetto di apaz è dell'83 circa periodo terribile per la droga e i ggiovani