venerdì 25 maggio 2007

SEX CRIMES AND VATICAN




Che la pedofilia fra i preti cattolici fosse un vizio diffuso in tutto il mondo ormai lo sapevamo, e sapevamo anche che la Chiesa avesse sistematicamente cercato di coprire tutti gli eventuali casi di denuncia, fino a quando il bubbone esplose, pochi anni fa, con la violenza che tutti conosciamo.

Quello che non si sapeva è che i vescovi di tutto il mondo - che invece di denunciare ed espellere i preti pedofili se li rimpallavano in continuazione da una parrocchia all'altra - agissero non per scelta personale o per ordini locali, ma in base ad un vero e proprio decreto centrale, tanto rigido quanto dettagliato, intitolato "Crimen Sollicitationis".

"Crimen Sollicitationis" è un documento segreto della Chiesa che risale a oltre 40 anni fa, e che è venuto alla luce di recente solo grazie ad un riferimento in calce che vi ha fatto Ratzinger in una sua lettera a tutti i vescovi del mondo. Altimenti ancora oggi non ne sapremmo nulla.

Mentre aspettiamo che la Rai acquisti e mandi in onda il video "SEX CRIMES AND VATICAN" andato in onda sulla BBC l'anno scorso, in collaborazione con ARCOIRIS.TV vi diamo opportunità di vederlo in lingua originale con sottotitoli in italiano.

basta cliccare qui:

ps- Ieri il video è stato oscurato dal sito Google Video.
Oggi potete vederlo qui, ma potrebbero oscurarlo.
Domani è un altro giorno e si vedrà!

pps - La vignetta iniziale è stata disegnata da Rododendro.
Il cui blog, fenomenale, è visitabile qui


24 commenti:

bo? ha detto...

ma era proprio necessario?
danilo.

semp'io ha detto...

dico, era proprio necessario aprire questo tipo di discussione?
danilo

Clandestino ha detto...

Caro Danilo,
stiamo solo dando la possibilità a chi viene sul sito, di vedere un filmato mandato in onda l'anno scorso e che (forse) manderanno in Rai, su cui si sta discutendo in questi giorni.
Se non t'interessa vederlo non cliccare sul link.

Chiedi se era necessario?
Assolutamente no.
L'unica cosa necessaria per vivere è l'acqua!

a secco dalla piazza. ha detto...

caro clandestino, ti chiedevo questo perchè avendolo visto in tutta la sua crudezza..... è inutile inzuppare dentro una ciotola ormai vuota, forse anche per colpa della mancanza dell'acqua.......
danilo

Anonimo ha detto...

E' un filmato già mandato in onda dalla BBC inglese. Penso che sia utile che anche gli italiani lo vedano. Giovedì sera lo manderà in onda la trasmissione di Santoro.

Zio Benny ha detto...

Non serviva vedere il video per capire che la chiesa è stata,è e sarà sempre la prima associazione a delinquere del mondo. Personalmente vorrei anche il vaticano fuori dal territorio italiano,abbiamo già molte cose di cui vergognarci. Portiamo avanti la laicità dello stato Italiano e ripudiamo coloro che, da sempre, "predicano" bene e razzolano molto male!!! Posso anche credere in Qualcosa di superiore ma non crederò mai nelle istituzioni ecclesiastiche.

altrochè ha detto...

caro zio benny, in italia non è solo la chiesa a predicare bene e a razzolare male, ma d'altra parte, anche se beccano un politico che fa certe cose, non gli fanno niente perchè godono dell' immunità parlamentare.
e allor' stam' arruv'nat'!
danilo

Zio Benny ha detto...

Danilo mi sembra di essere stato chiaro dicendo che "abbiamo già molto di cui vergognarci..."

stiamo calmi eh! ha detto...

zio bè, ma che ti arrabbi pure quando ti danno ragione?

danilo.

666 ha detto...

perdonatemi ma in fatto di Chiesa e diritto canonico non posso esimermi dall'intervenire,prima di tutto per specificare una cosa e cioè che Crimen sollicitationis (in latino "crimine di provocazione")è un documento emesso dal Santuffizio(l'antica inquisizione per rendervi l'idea)prima del Concilio e aveva lo scopo di punire e non di nascondere i reati commessi da un chierico (presbitero o vescovo) e la pena(naturalmente della Chiesa,quella dello stato spetta appunto ai suoi tribunali)era la sospensione a divinis e – secondo la gravità – dichiarazione di inabilità al ministero ecclesiastico, privazione di tutti i benefici, dignità, voce attiva e passiva, e inabilità agli stessi, riduzione allo stato laicale nei casi più gravi. Si tratta quindi di una pena che per sua natura diventa pubblica nel momento in cui viene eseguita, anche se il procedimento ecclesiastico è portato avanti in tutta segretezza e il reato su minorenni è considerata l'aggravante peggiore.La segretezza dei processi che che ne dicano i detrattori era una semplice azione di tutela di tutte le parti coinvolte fino alla fine del processo.
Ora nessuno si è mai interessato a fare statistiche su quale mestiere,razza ceto sociale sia piu' incline alla pedofilia tolto che per i religiosi cattolici perchè giustamente questi dovrebbero aiutare ad educare e guidare i nostri figli e non violentarli,ma la Chiesa è in crisi e questo è l'aspetto piu barbaro e vergognoso,da parte mia non mi rimane che la preghiera.

attilio ha detto...

"Nuova barbaria dei talebani: Decapitato un cristiano (o un soldato ecc)"
Questo sarebbe il titolo scritto a caratteri cubitali dai giornali, o sarebbe la notizia di apertura di qualche telegiornale!
Ma se per anni preti-pedofili violentano innocenti bambini, è giusto tenerlo nascosto!
Secondo voi c'è differenza tra le notizie?
Secondo me nessuna: quel prete (che non sarebbe neanche degno di essre chiamato in questo modo) ha ucciso la cosa più importante che un bambino ha.....la spensieratezza e l'innocenza di quegli anni. Così come le barbarie fatte dai talebani o chi per loro, tolgono il Diritto più importante che tutti hanno: IL DIRITTO ALLA VITA!
Il grande inquisitore ( così veniva chiamato Benedetto XVI quando era Vescovo!!) farebbe meglio a riformare la chiesa, invece di lanciare invettive contro persone che null'altro chiedono, se non amarsi!
Sono nato nel 1976, e già c'era Papa Woytila. Il suo amore per la vita, per i giovani e soprattutto la capacità di dialogare anche su temi scottanti quale l'uso del preservativo, la guerra, le barbarie del Capitalismo, sarà molto difficile dimenticarle.
La chiesa, purtroppo, sta andando indietro!

icaro ha detto...

a mio avviso, in questa faccenda sono stati fatti e si stanno ancora facendo troppi errori. In primo luogo è chiaro l'errore "strategico" della Chiesa che, volendosi cautelare dai possibili scandali, è caduta nella copertura di fatti di valenza penale, ma soprattutto morale. Ma il mondo laico non è esente da colpe, in quanto se c'è questo clima all'interno della chiesa è perchè si sente una certa paura nei confronti di un'aggressività crescente, che porta a generalizzare sul ruolo di questa istituzione. In parole povere, voglio dire che è giusto che la verità venga rivelata, ma è altrettanto giusto non credere all'equazione prete=pedofilo, oppure chiesa=mafia. E se la cosa non vi convince andate a guardare tutte le storie di uomini che in nome della propria fede hanno donato la vita.

Ognuno vede ciò che sa ha detto...

Per tua informazione Attilio, Papa Woytila è stato eletto nel 1978, 2 anni dopo la tua nascita.
Mentre quello che chiami il grande inquisitore(Papa Benedetto XVI), per onestà intellettuale, è stato il maggior collaboratore di Papa Woytila, colui che lo ha sempre affiancato in tutte le sue missioni, scrivendone perfino i discorsi. Non è un caso che sia stato proprio Papa Woytila ad indicare Raizinger come suo successore.
Quando si affrontano certi temi sarebbe il caso di possedere le necessarie conoscenze.

attilio ha detto...

Per tua informazione, non penso che a due anni un bambino è in grado di capire o formulare pensieri su idee..... in questo senso era rivolto il mio pensiero. Fatti un giro su qualche libro di Storia, perchè già a ppena eletto Vescovo, fece rumore Woytila...per una serie di azioni che fece nella Polonia assediata dal Comunismo Sovietico.
Per ciò che riguarda il "PAstore TEdesco", solo dopo molti anni di papato di Woytila, suo malgrado, si uniformò alla poltica di Giovanni Paolo II.
La storia caro mio "oguno vede ciò che sa" (neanche il coraggio di scrivere il proprio nome di battesimo hai!!!!) non è fatta solo di documenti ufficiali!
Sveglia!!!!
Guarda oltre il dito, forse potresti vedere uno spicchio di luna.

chi parla bene pensa bene ha detto...

Scusami Attilio, dopo averla riletta 3 volte, non riesco a dare un senso alla tua replica(sarà certamente un mio limite!).
Comunque, mi adeguo...

pietro ha detto...

Ratzinger è stato il maggior uomo di fiducia di Woityla.
Chi tenta di mettere in contrapposizione questi 2 grandi personaggi non rende giustizia alla verità.

icaro ha detto...

io ci andrei piano ad osannare il compianto Giovanni Paolo II e sminuire Benedetto XVI. Se ci pensate Woityla non ha fatto niente per cambiare la crimen sollicitationis, la stessa linea di Ratzinger. Poi siamo tutti bravi a esaltare Giovanni Paolo II per le cose che ci convengono, dimenticando molti aspetti radicali del suo pensiero, riguardo, ad esempio al sesso prima del matrimonio e così via... andiamoci piano...

Zio Benny ha detto...

Ricordo che appena fu eletto, Ratzinger, fu presentato come colui che avrebbe dato seguito al pensiero di Giovanni Paolo II. Sarò anche ignorante in materia ma, a me, tutto sembra che stia facendo tranne quello. Il carisma che aveva Giovanni Paolo II e il suo sapersi rapportare al pensiero della gente e soprattutto ai giovani non lo vedo in questo papa.

antipapa ha detto...

L'elezione del papa è frutto di un disegno "politico". Non è stata casuale l'elezione di Woityla(vedasi caduta del comunismo), così come non è casuale il papato di Ratzinger...Ciascun papato risponde ad una precisa esigenza della chiesa.
Dopodiché ritengo sia infantile fare delle classifiche.
La scelta di eleggere Papa Benedetto XVI è stata fatta perché c'era bisogno in questo momento storico di una maggiore affermazione dell'identità cattolica.
A Papa Ratzinger il compito di tirare la rete del Cristianesimo, stringendo quelle maglie che Papa Woityla aveva in un primo momento allargato...

Anonimo ha detto...

Ma a Cuba e in tutti gli altri paesi comunisti è possibile aprire un sito internet dove tutti possono esprimere liberamente il proprio pensiero???

Attilio ha detto...

Scusami tu, ma non siamo in sintonia....

Clandestino ha detto...

Giusto per la cronaca:
dopo Google, da venerdì sera, anche su youtube il filmato SEX CRIMES AND VATICAN è stato oscurato.

Qui ancora non ci sono riusciti...

Clandestino ha detto...

Giovedì 31 c.a. aspettando le 21.

Oggi dovrebbero mandare in onda (e dico "dovrebbero" perchè l'altro ieri Fini dichiarava che non sarebbe andato in onda e oggi è stata diramata dal CDA RAI la notizia di una "vigilanza" sulla trasmissione).
A questo punto sono curioso di vedere se manderanno in onda integralmente il servizio e, qualora ci saranno tagli, cosa taglieranno.

Anonimo ha detto...

LA VILLETTA