martedì 29 maggio 2007

inventa un film - il dopo festival




Si è concluso domenica scorsa il decimo festival Inventa un Film. Ha vinto “Come a Cassano” del pugliese Pippo Mezzapesa (nella foto).

Centinaia di persone sono partite da ogni angolo d’Italia per assistere alle proiezioni tenutesi al Cinema Lilla di Lenola.

Ecco alcuni commenti arrivati alla posta elettronica di Inventa un Film:



“Dopo Taormina, Lenola è il paese più bello che ho visto”
Studente siciliana

“Non ho mai visto un centro storico tenuto così bene”.
Compagna di un regista piemontese

“L’atmosfera è bella. Mi piace. C’è un contrasto tra l’organizzazione che si percepisce e una competenza che si contrappone con l’allestimento alquanto naif, una quinta molto spartana e i soli manifesti di film famosi storici ad adornare le pareti , mantenendo un bello aspetto “nostrano”.
Componente della giuria della Lombardia

“E’ stata un’esperienza davvero positiva. Bei corti e soprattutto bella gente”
Componente della giuria trentenne.

“E’ sempre più raro trovare la cultura senza fronzoli e senza brillantini, ma nel piccolo cinema tra le assi del palco e le stoffe delle poltroncine l'odore di "polvere di stelle" ci ha trasportato in una dimensione nuova e familiare. Ho parlato con gli altri bellissimi giurati e credimi sono certo di interpretarne il comune sentimento di stima e di amicizia per un lavoro alto e umile”
Componente della giuria cinquantenne.

“Se c’eravate anche voi ad Inventa un Film sarete più facilitati ad individuare i volti e i nomi delle persone che hanno proferito queste parole, se non c’eravate… peccato… avete perso un’occasione per vedere i cortometraggi più belli che ci sono in circolazione, per ascoltare le voci di gente lontana che ha scoperto in Lenola il posto ideale in cui vivere, per capire che se si ha a cuore il turismo a Lenola è più costruttivo andare ad Inventa un Film piuttosto che fare i professori sui blog, per scoprire che chi ama Inventa un Film ama Lenola e chi ama Lenola ama Inventa un Film”.

Organizzatore di festival internazionale di cortometraggi ….. vabbè il mio nome lo metto… Ermete Labbadia.

43 commenti:

ELCHE ha detto...

Di fronte a questo delirio di onnipotenza propongo agli hermanos , a Roberto Di Fonzo , al Comune di Lenola ed ai milioni di blogger del mondo di chiudere i loro blog che servono "solo" a dibattere su problemi vari e rinchiuderci invece tutti quanti dentro al cinema lilla per 365 giorni. Quando usciremo Lenola sarà un paradiso pieno di turisti dove tutti vorrebbero vivere.... THE END


P.S.
La frase:

"...è più costruttivo andare ad Inventa un Film piuttosto che fare i professori sui blog...."

è bellissima scritta su un BLOG !!!

Carmelo ha detto...

"...è più costruttivo andare ad Inventa un Film piuttosto che fare i professori sui blog...."

Elche i professori sui blog, non i bloggers.

basta non fare i professori e andare tre giorni ad inventa un film per consentire che la bella realtà (anche importante, diavolo, anche importante) che Ermete porta avanti da diec'anni si protragga ancora.
A me mette allegria vedere registi , scolaresche, professori e semplici appassionati sparsi per il paese. Che chiedono, si informano, spendono e fanno pubblicità.
Perciò un pò di buonsenso e di stima per una persona che ha saputo, con tenacia, portare a Lenola corti di una qualità assoluta.

Basti pensare che il secondo classificato di questa edizione tra una settimana ritirerà il david di donatello.
A Lenola è arrivato secondo!

Hermes,
i miei complimenti, anche se di notte mi sveglio e ancora vedo Salvatore dei pozzi!

StarmanBlogger ha detto...

veramente un peccato aver saltato per la prima volta dopo anni questa decima edizione...

riempie il cuore però scoprire come il successo di pubblico continui a crescere di anno in anno.

tra l'altro scopro ora che il corto vincitore della sezione internazionale, Poyraz di Belma Bas era tra i selezionati a Cannes!

"The child is father of the man"
http://filmik.blogspot.com/

http://img267.imageshack.us/img267/1414/poyrazposterwebbv1.jpg

Pilù ha detto...

Non credo che Ermete si riferisse a tutti coloro che passano per il blog altrimenti non ci avrebbe mandato l'articolo da postare. Spero che tu abbia avuto la possibilità di venire in queste serate. Mi farebbe piacere se discutessimo in questo post della manifestazione, di ciò che ci è piaciuto o di quello che per noi magari non andava. Lascerei per una volta da parte le polemiche politiche
per parlare dei cortometraggi in gara.
Rispetto all'anno scorso, questa volta concordo con la giuria che ha deciso di premiare "Come a Cassano", un attraversamento nel modo dei bambini (realtà e sogni) nella città vecchia di Bari.
Per quanto riguarda il concorso internazionale mi èp piaciuto molto "A little terrorist" che narra degli incontri e scontri che possono vivere dei bambini che giocano nei pressi dei confini tra Pakistan e India. Per me potevano vincere. Nella sezione Inventa un cartoon il vincitore, decretato dalla giuria popolre, è stato "Moka ". Niente male ma preferivo il corto tedesco "Diary of a perfect love" che sfoggiava uno stile innovativo nel disegno. proporzioni di corpi di persone e metropoli spiazzanti. Molto bello.

ELCHE ha detto...

Carmelo,
non so se quando scrivo faccio il professore come non so se quando scrivi tu fai il professore. So solo che dividere il mondo tra chi va ad inventa un film e chi non ci va mi sembra eccessivo senza per questo togliere nulla alla manifestazione che, secondo me, è un capolavoro e questo grazie al suo organizzatore.

Non c'era bisogno che nel resoconto di inventa un film si facessero delle polemiche inutili. Tutto qui.

Sono daccordo con Pilu. Parliamo dei cortometraggi che mi sembra la cosa fondamentale.

Anonimo ha detto...

Non ho visto polemiche nel resoconto di Inventa un Film da parte di Ermete.
Certo che se sul post del turismo dell'Hermano tantissimi fanno commenti sul turismo e poi forse la maggior parte di questi non va a vedere una manifestazione che fa cultura e porta turisti a Lenola, sono quelli che non vanno ad Inventa un Film che soffrono di delirio di onnipotenza.
La cultura non si fa solo parlando e scrivendo ma si fa soprattutto ascoltando..

Anonimo ha detto...

I miei complimenti a Ermete!!

Anonimo ha detto...

Ma dove stavate voi tutti, paladini delle belle parole e di bei fatti ,durante le proiezioni dei corti????I lenolesi al cinema erano pochissimi.....e allora é troppo facile dire che a Lenola non c'è niente e che il turismo non decolla!!!Ma come possiamo pretendere che arrivino i turisti quando noi stessi saltiamo questi apprezzabili appuntamenti culturali??????

Anonimo ha detto...

Erano pochi i lenolesi ma erano il triplo rispetto all'anno scorso.
Forse qualcosa sta cambiando in questo senso. Si sta capendo che ad Inventa un Film non si fa politica e forse per questo a qualcuno dà fastidio . Io ho vent'anni e ad Inventa un Film ci vado da tre anni e devo dire che i corti erano belli.
A me sono piaciuti molto Ghe penso mi e Passengers.

Anonimo ha detto...

Hai ragione!!Forse "snobbano" l'evento perchè non c'è in mezzo la politica....ma Ermete in questo ha fatto centro: meglio lasciare la politica inquinante fuori da un'organizzazione pulita

mp group ha detto...

Credo che "Inventa un film" sia una manifestazione di nicchia ed è per questo che non c'erano molte persone: i corti non sono facili da capire, non tutti sono in grado di leggerne il significato profondo oltre la proiezione.
Noi 4 non ci siamo stati spesso; avremo visto un paio di corti e basta e pensare che tutto l'ingresso al cinema, con le stampe, la scritta e quant'altro è stato curato da noi!
Penso che tutti diciamo che "Inventa un film" è la più grande manifestazione di Lenola ma è bella anche perchè non è un evento di massa!
Un applauso a Ermes!!!GRANDISSIMO!!!

Anonimo ha detto...

Non penso che Inventa un Film sia proprio di nicchia.
Gli stessi cortometraggi che abbiamo visto a Lenola e anche di qualità inferiore vengono sempre trasmessi da emittenti televisive con audience altissima.
Il problema è che a qualcuno fa piacere dire che sia di nicchia che sia difficile da capire e che sia una cosa da esperti e invece vi posso garantire che non è vero niente.
Io sono stato tre giorni su cinque e vi posso dire che non ho assistito ad una palla culturale ma a qualcosa di piacevole.

Anonimo ha detto...

Condivido gli interventi circa lo spessore culturale dell'iniziativa ma senza voler fare per forza polemica credo che un chiarimento sulle vicende passate di questo festival non guasterebbe. Chiudere i conti con il passato e far chiarezza riconoscendo, con un pizzico di umiltà, gli errori che ci sono stati da parte di altri ed anche di Ermete significa contribuire a far tornare una parte della gente di Lenola ad Inventa un Film, nell'interesse di tutti.

Pilù ha detto...

Niente da fare! La sindrome degli assenteisti-ciarlatani colpisce ancora. si spogliano del proprio nome
e lanciano accuse generiche sotto anonimato. Perchè? Chi lo sa? Non si sentono coinvolti? vogliono essere i protagonisti. Ermè! Parla con Vito Palmieri! Magari gli da una parte di protagonista in un corto senza fine che potrebbe intitolarsi "Anonimi senza testicoli". Se ho una critica d a fare ad inventa un film la faccio ed il primo a cui lo dico è Ermete. non mi nascondo dietro le mie ombre. Forse se c'è qualcosa da migliorare è nell'aspetto tecnico. ma sono piccolezze. Ad esempio gli stacci musicali tra un corto e l'altro sottovalutati ma importanti in quanto ricaricano lo stato mentale prima di affrontare l'ennesimo viaggio. Insomma Ermè cura st'aspetto. Poi ci sta la scarsa presenza di documentari come se questa fosse un tipo di lavorazione fredda distante dai sogni riversati nelle sceneggiature di finzione. Infine lamento il fatto che i corti non vengano riproposti in un secondo momento durante l'anno in quanto vederli in una sola volta non permette di scendere in profondità.

StarmanBlogger ha detto...

il mio augurio è di vedere sempre più lenolesi alle proiezioni ma so bene che non è facile.
E' un dato di fatto che in tutta Italia manifestazioni del genere trovano la fetta di pubblico più numerosa negli "habitué" del settore,è così e c'è poco da fare.

Parallelamente però l'interesse cresce sempre di più all'esterno delle mura provinciali e nazionali, un interesse fondato sui numeri e la qualità dei selezionati.

Proprio oggi ho fatto i miei auguri al vincitore della sezione internazionale, avevo già visto la sua opera e mi aveva piacevolmente colpito...
beh questo qui, dalla Turchia, si è detto felicissimo del premio in 'sto festival italiano a "lenola" (!!). Era interessato a saperne di più, riguardo il premio e il concorso... insomma IUF è un brand importante, di anno in anno più forte.

p.s:ermè, semmai gli giro la tua mail a Belma...

Anonimo ha detto...

Che ne pensate di Moka?
Secondo me dovevano vincere altre animazioni... Ghe penso mi, il tedesco, No toys.
L'animazione di Moka sembrava semplice semplice...

Pilù ha detto...

Moka, si un po semplice ma efficace.
Insomma la città della Moka che sta a un passo dal collasso. Nemmeno il tempo che esce il caffè( qui a casa sta sul fuoco ora) e ci si ritrova in
un museo archeologico. Certo, più che dalla lava del Vesuvio, la città partenopea rischia di essere sommersa da ben altri problemi. Chiaro che c'erano cartoni migliori. Ad esempio papillon non ha superato proprio il primo turno battuto da Ghe penso mi che non era da buttare dalla finestra ma manco superiore.

Clandestino ha detto...

Per i più ero quello della sesta fila a destra... e purtroppo per me, lo ero solo il sabato (mi è piaciuto molto "Ghe Pensi Mi"... ma anche "L'ultimo Partigiano" non era da meno.
Magari con Ermete, nelle sere d'estate, possiamo incontrarci nel cortile di casa e ci spariamo qualche corto assieme, così elimino questo gap.

Mettendo da parte i complimenti agli autori e all'organizzazione, per quest'ultima ho delle considerazioni che già tempo fa esposi a Ermete.
Dopo dieci anni insistere nel rilegare la manifestazione alla sola visione delle opere, diventa un'operazione riduttiva, monca. Interessante sarebbe, nell'arco della manifestazione, programmare incontri con gli autori, prima o dopo le proiezioni.
Credo che in questo modo, noi piccoli fruitori, possiamo conoscere i motivi che hanno portato l'autore alla scelta della sceneggetura, della fotografia, della musica e finanche dell'utilizzo del mezzo di ripresa. Naturalmente ciò sara possibile con gli autori che accetteranno l'invito con la loro presenza.
Allo stesso modo mi spingerei ad aggredire lo spazio urbano con istallazioni dislocate di mostre inerenti sia la cinematografia (tecnica e artistica) che la fumettistica cartacea oltre a quella del cartoon animation.

Tempo fa, dicevo, da Ermete ebbi delle risposte che non condivisi.
Ad oggi continuano a frullarmi nella testa ancora le stesse perplessità, chissà Ermete come la pensa oggi.

Dall piazza in 16:9 ha detto...

Inutili e sterili polemiche girano da giorni sui vari blog di lenola.....dopo la comunità giovanile lenolese vogliamo aprire un inutile dibattito pure su ermete?
Io non ho mai trovato un genitore che parla male di suo figlio, anzi, trovo spesso genitori che esaltano le doti dei propri figli anche quando fanno o dicono qualcosa per la prima volta.....e allora, scusate il paragone, ma come i nostri figli ci fanno "addicriare" ad ogni cosa che fanno, E' GIUSTISSIMO CHE ERMETE PARLI IN QUESTO MODO DELLA SUA CREATURA, che vede crescere anno dopo anno, che l'accompagna dai primi vagiti, che ne asseconda i propri capricci, che trova spesso il tempo di giocarci insieme. Giocarci in modo costruttivo ed educandolo alla vita, insegnandogli che a volte la vita non gli riserberà tante soddisfazioni, ma che comunque vale la pena viverla, perchè no, anche da protagonista. Basta tanto poco, e in questi anni Ermete ci ha insegnato un po'' a tutti, che per CRESCERE basta poco. Non fa niente che poi non venga apprezzato da tutti, ma l' importante è che venga apprezzato da molti.
Sapete che Vi dico, VIVA ERMETE, arrivederci al prossimo anno, quando saremo tutti un anno più grandi, e con la speranza che "invecchiando", riusciremo un po'' di più a cogliere e comprendere l'importanza di questa manifestazione. Anche il vino invecchiando diventa meglio, ma purtroppo molto vino diventa aceto.
Continua così, Ermetone!!
Un saluto da chi ti segue da ormai otto anni, felice di farlo, e consapevole che nessuno è profeta in patria!!

Danilo.

Anonimo ha detto...

Rispondo innanzitutto ai consigli tecnici perché se ho deciso di accettare l'invito dei ragazzi dell'Hermano a scrivere un articolo su questo blog è proprio per avere la possibilità di ascoltare i consigli e le critiche costruttive anche delle persone che vivono a Lenola e non solo di autori e giurati che lo fanno attraverso il sito o l'indirizzo di posta elettronica di inventa un film.
Per quanto riguarda Clandestino rispondo che il successo delle opere arrivate ad Inventa un Film dipende soprattutto alla centralità al ruolo dell'autore che viene dato dal nostro festival. La qualità delle proiezioni e il catalogo sono le cose più apprezzate rispetto agli altri concorsi.
Anche altre manifestazioni ci stanno un pò "imitando" eliminando pian pian piano quelli che sono gli elementi di contorno e puntando sulla centralità della sala.
Comunque le tue idee non sono da buttare via, anzi... non hai proposto ad esempio come molti le ospitate che io odio profondamente.
I tipi di elementi di contorno che proponin tu possono essere accettati ma non a breve termine, magari fra tre o quattro anni...
Se avessi sotto mano come me la visione globale attuale della manifestazione sono sicuro che condivideresti con me l'opportunità di spostare questi piccoli elementi di contorno avanti negli anni.
Per quanto riguarda gli stacchetti Pilù hai proprio ragione. Quando si organizza una manifestazione così impegnativa uno pensa innanzitutto a far andare bene le cose più importanti e poi a scalare. L'anno prossimo miglioreremo in questo. penso invece che la proiezione debba essere unica.
Poi a scanso di equivoci devo dire che la manifestazione quest'anno è andata benissimo sotto tutti i punti di vista anche quello della partecipazione soprattutto dei giovani.
Chiudere i conti con il passato?Come tutti sono una persona che nella vita fa molti errori e avrei voluto farne nell'occasione che qualche anonimo ha ricordato... avrei voluto farne perché non avrei avuto nessuna difficoltà a chiedere scusa a chicchessia.
Se c'è stato qualche comportamento un pò fuori le righe del sottoscritto in passato è stato fatto per salvare la manifestazione ed anche a scapito di problemi che si sono ripercossi su di me io sono soddisfatto di quello che ho fatto perché ho salvato una cosa a cui voglio bene...
Chi mi conosce bene sa che sono una persona molto equilibrata e disponibile al dialogo e anche disposto a chiedere scusa quando ho anche il 5% delle colpe. Ma certamente non si può chiedere scusa quando le colpe sono al cento per cento di altri.
Spero che su questo post si discuta di Inventa un Film degli eventuali miglioramenti da apportare alla manifestazione etc...
Se poi qualcuno vuole chiudere i conti con il passato penso che sia più educato da parte sua avvicinarmi per strada piuttosto che postarsi anonimamente sul blog .
Ciao.
Ermete

Clandestino ha detto...

X Ermete
Ringraziandoti per la risposta, colgo l'occasione per offrirti la mia disponibilità per progettare quei "piccoli elementi di contorno" che potrebbero nascere dai prossimi anni.

ps- è possibile adoperarsi per rendere visibili, sul vostro sito, almeno i film premiati?

Anonimo ha detto...

Io penso che a livello organizzativo Inventa un Film sia in continuo miglioramento...
Non condivido vari appunti di persone su questo sito.
Si vede che sono fatte da persone che non conoscono la manifestazione.
By 1986

Anonimo ha detto...

aho...io voglio bene a Lenola, ma dire che è il più bel paese dopo Taormina...ma daiii che cazzata è?? Non che nn sia vero che quella ragazza l'abbia detto ma quella ragazza cosa aveva bevuto? Ju vino d' Zi N'Tonio??

W.

Anonimo ha detto...

cmq sono contento che il festival sia andato bene e che ci sia stata gente. Al cretone che ha scritto il primo post suggerisco di togliere il catrame dal cervello e ringraziare l'onnipotente che ci sia qualcosa di diverso in paese oltre a sgommare con il motorino per il colle e a giocare al videopoker al bar.

Watt.

elche ha detto...

Caro watt, ti ripeto quello che ho scritto in precedenza

"..So solo che dividere il mondo tra chi va ad inventa un film e chi non ci va mi sembra eccessivo senza per questo togliere nulla alla manifestazione che, secondo me, è un capolavoro e questo grazie al suo organizzatore.

Non c'era bisogno che nel resoconto di inventa un film si facessero delle polemiche inutili. Tutto qui...."


ti sembra che abbia catrame nel cervello?

StarmanBlogger ha detto...

ma parliamo dei corti accidenti!!

c'è chi non c'è stato e gradirebbe un mondo venire a conoscenza dei pareri!

seguite l'esempio di pilù!

Anonimo ha detto...

ma nn mi sembra che Ermete abbia deciso che chi nn va a Inventa un Film faccia parte di un'altro mondo. Dove lo avrebbe scritto?
Ha solo detto che "chi non c'è stato ha perso l'occcasione di vedere dei bei corti" E questa sarebbe una cosa "eccessiva?"
Boh.
Saluti a ju paese!

Watt.

Anonimo ha detto...

ma forse sarebbe meglio metterne qualcuno in rete...non si può fare?
Almeno quello che ha vinto.
W.

Pilù ha detto...

Oi Watt!
vai a inventa un film. Da lì sterza per shortvillage e a tv trovi 2 corti
Moka e Meridionali senza filtro

Anonimo ha detto...

Ma elche sta per elcheguevara?
E non dovrebbe essere di sinistra?
E chi è di sinistra non dovrebbe amare la cultura?
O c'è qualcuno che pur essendo di sinistra ama solo la cultura che si coltiva nel proprio giardino? Quella che fanno gli altri ha sempre qualche problema.
Per starmanblogger non ho visto nessun corto brutto.
Le animazioni come sempre erano interessanti.
Ma oltre agli spagnoli quest'anno erano forti anche i tedeschi i francesi e gli italiani.

antipapa ha detto...

Ermete è un personaggi che per Lenola, tanto ha fatto e tanto ancora farà. Per questo credo, che in ragione dei suoi meriti, gli si possa (ma a lui solo!)consentire qualche piccolo svarione...Ci sono persone che amano Lenola pur non considerando, o partecipando ad INVENTA UN FILM...Chiamamoli anche "rozzi" "incolti" ...ma non possiamo pretendere che a tutti questi benedetti "CORTI" debbano piacere...
Certe passioni si devono avere, non si possono improvvisare per far piacere a qualcuno, o per vestirsi di abiti che non sono i propri.
Detto questo
GRANDE ERMETE e se un consiglio posso darti, pur conoscendo il tuo attaccamento per la "tradizione" , cerca di rinnovare qualche cosa, magari facendo tesoro dei suggerimenti di Clandestino.

Anonimo ha detto...

Ma clandestino non è lo stesso clandestino che qualche anno fa scriveva le bacheche contro Inventa un Film?
Adesso si permette di dare i consigli e i suggerimenti?
Al di là di questo, per tutto occorre una competenza specifica.
Io penso che nessuno di noi può essere in grado di dare consigli a chi da dieci anni porta avanti un progetto.
E' come se (e questa volta voglio parlare bene di clandestino) noi che non sappiamo fare un disegno con la penna ci mettessimo a dare consigli di grafica a clandestino...
Ma qua vogliamo davvero essere tutti professori...

Clandestino ha detto...

Se parli di grafica allora vuol dire che hai capito perfettamente di che Clandestino parli.
Nonostante ciò non ricordo di aver fatto "bacheche" contro la manifestazione cinematografica inventa un film (al limite ragguagliami).
Se ho dato consigli o suggerimenti ad Ermete? Certamente si. E ancora continuo a farlo, soprattutto perchè non parlo ad un muro.
Ti faccio notare che Ermete non è nè regista, nè fotografo, nè attore e tantomeno uno sceneggiatore.
Prova a chiederti perchè riesce a fare per dieci anni una manifestazione sulla cinematografia senza alcune di queste competenze.

Anonimo ha detto...

Ritengo che la manifestazione Inventa un Film sia andata quest'anno molto bene ma comunque è costruttivo che ognuno cerchi di dare il proprio consiglio per migliorare ulteriormente la manifestazione.
Io penso che le cose che siano andate "male" negli anni passati siano state essenzialmente due.
Si è fatto credere erroneamente a molte persone che Inventa un Film fosse una manifestazione con tendenze politiche.
Niente di più sbagliato ovviamente: come ho chiarito nel primo post che ho fatto per i ragazzi dell'Hermano su questo blog, nella manifestazione vengono proiettati filmati provenienti da tutte le ideologie politiche.
Quindi in questo caso clandestino l'anonimo (che sbaglia sempre perché dovrebbe firmarsi o perlomeno farsi riconoscere) in questo caso un pizzico di ragione ce l'ha perché se una bacheca che ha un colore politico ironizza in maniera pesante su una manifestazione, fa credere a tutti gli aderenti del partito che quella sia una manifestazione da combattere.
Peccato che non ci sia stato a suo tempo nessun papa o antipapa che ti abbia fatto notare questo "svarione".
Comunque è acqua passata...
L'altra cosa che è andata male è proprio il fatto che tanti considerino anche in questo caso erronemaente Inventa un Film una manifestazione di elite.
E qui sono d'accordo con quell'anonimo che fa notare che gli stessi corti proiettati ad inventa un Film trasmessi da Mediaset a mezzanotte hanno ottenuto milioni di spettaori con uno share altissimo.
Per quanto riguarda le competenze io mi sono laureato in economia e commercio in giovane età eppure avrei difficoltà ad insegnare la partita doppia a un quattordicenne mentre senza difficoltà nel febbraio scorso ho fatto una relazione all'Ergife su "cinema e telecomunicazione" con "spettatori" insegnanti universitari di scienze della comunicazione (qualcuno peraltro prendeva anche appunti mentre parlavo).
Questo non per fare anche io il professore del blog ma per farvi comprendere che la competenza viene con l'esperienza.
Per questo mi sento di accogliere i consigli di pilù rispetto a quelli di clandestino. Non perché Pilù mi sia più simpatico o sia più vicino alla manifestazione ma proprio perché vivendola di più ha capito quali siano le cose effettivamente da migliorare...
Ancora per l'Antipapa non siamo conservatori o tradizionalisti ma ci piace cambiare con molta gradualità...
E poi nessuno ha detto che chi non ama Inventa un Film non ama Lenola ho solo detto che chi ama Inventa un film ama Lenola come chi ama il Santuario ama Lenola e chi ama l'aria pura ama Lenola...
Il fatto che più di qualcuno in questo blog difendi in continuazione la manifestazione o dia consigli costruttivi mi fa pensare che parecchie persone amino Inventa un Film.
Un saluto .
ermete Labbadia

Clandestino ha detto...

Scusa Ermete,
non è mio uso fare orecchie da mercante, ma veramente non ricordo in che modo e quando io ho ironizzato in maniera pesante con un manifesto sulla bacheca di Rifondazione.
Perchè se me lo fai notare, sai sicuramente di cosa parli.
Ti prego quindi di ricordarmi lo svarione....

Le competenze:
se uno (anonimo) mi dice "Adesso si permette di dare i consigli e i suggerimenti?
Al di là di questo, per tutto occorre una competenza specifica.
Io penso che nessuno di noi può essere in grado di dare consigli a chi da dieci anni porta avanti un progetto".
Hai tu suggerito a lui una risposta: "la competenza viene con l'esperienza".

La mia esperienza artistica oltre che organizzativa (anche io sono laureato nelle Belle Arti in giovane età con il massimo dei voti) mi ha portato a suggerirti alcune cose che, pur non vivendo la manifestazione dal di dentro, personalmente avrei preso in considerazione.
Poi, la manifestazione la organizzi tu e tu deciderai se farle o meno.

Ultima cosa sull'ama o non ama (ed'è l'unico appunto che viene da farti leggendo questo post che ci hai mandato in email e che abbiamo pubblicato):
chi ama inventa un film ama inventa un film... non c'entra nè Lenola, nè l'aria e tantomeno la Madonna.

ps- ho visto su shortTVillage Moka e Meridionali senza filtro (bellissimo), il cortometraggio d'animazione vincitore... un po meno, mi è piaciuto molto di più Ghe Pensi Mi.

Clandestino ha detto...

Per vie telefoniche Ermete mi ha ricordato l'episodio di qualche tempo fa e ci siamo chiariti (Andrò a tirarlo fuori dagli archivi per vedere cosa anni fa (credo 8) avevo scritto su uno dei numeri di "Latrina Piscrai".
Chiariti anche sull'aspetto competenze...
Nel frattempo ci siamo fatti un fugace scambio di consigli e perplessità...(insisteva nel farmi attaccare il tel altrimenti spendevo troppo)...
nonostante tutto non sono riuscito nel mio intento:
farmi regalare una copia di Ghe Pensi Mi.
Accidenti....

Anonimo ha detto...

Ciao Clandestino,
io ho venti anni e ricordo quell'episodio... quindi al massimo saranno stati tre o quattro anni...
In pratica si diceva che al Cinema non si facevano cortometraggi ma campagna elettorale per Berlusconi e che nell'intervallo quando veniva proiettato qualche cortometraggio straniero la gente si faceva la pennichella.
Tutte sciocchezze.
Ma la cosa antipatica è che quel manifesto fu attaccato nella bacheca proprio nei giorni di Inventa un Film e tutta la gente che veniva da fuori leggeva quelle cose.
Io penso che se fosse capitato una cosa del genere ad una qualsiasi altra associazione sarebbe successa la terza guerra mondiale. La Banda o la Virtus sarebbero state in silenzio se nei giorni dei loro festeggiamenti qualcuno avesse scritto qualcosa contro di loro nelle bacheche dei partiti?
Comunque visto che vi siete chiariti per telefono non voglio mettere il dito nella piaga, però almeno quando parlate di Ermete non dite che è permaloso... io lo conosco bene e non è così. e anche i fatti lo dimostrano.

Pilù&Ilario ha detto...

n's sà

n's sà che ten'corpu ermetinu, t le palle ke rimbalzenu n'gorpu, rici ca quandu va aju bagnu caccia i serpenti daji rendi avvelenati

Clandestino ha detto...

caro Anonimo...
si in effetti ho controllato, è successo non più di quattro anni fa.
Ammetto di aver fatto un stronzata in quel tempo...(anche se la cosa bisognerebbe vederla nel suo contesto storico) e riguardando quel foglio di Latrina Piscrai (forse la posterò la prossima settimana) mi viene da ricordare che già ne discussi con Ermete e da persone intelligenti col passar del tempo chiudemmo la storia lì.
Beh..si, sbagliai.

Però ora, visto che sei amico ad Ermete, puoi convincerlo a farmi regalare sta benedetta copia di Ghe Pensi Mi?

Marco ha detto...

Caro Clandestino
Quello che tu a suo tempo riportarti in quella bachecea accadde tutti lo ricordiamo.

Sono veramente felice se hai capito che la manifestazione è solo CULTURALE ed a-politica, come hai detto tu in passato gli sbagli si possono fare e ti ammiro molto.
E' più difficile ammettere di aver sbagliato che compiere lo sbaglio.

Spero che di critiche nelle bacheche contro una qualsiasi associazione a Lenola non se ne facciano più.

Comunque ERMETE un rimprovero molto grave devo farlo anche a te, la manifestazione è stata stupenda, tutto è filato liscio, tutti ci siamo divertiti e alla fine anche commossi.
La manifestazione ha lasciato un vuoto in questi giorni, ma la mia critica è questa:

"in tutte le serate di Inventa un Film non ti sei messo mai la CRAVATTA :-)"

Dai ovviamente scherzo, come si suol dire L'ABITO NON FA IL MONACO, ed io aggiungo che LA CRAVATTA NON FA ERMETE...

Ciao a tutti

MARCO M.

StarmanBlogger ha detto...

___________________
QUOTE Pilù&Ilario
-------------------
n's sà

n's sà che ten'corpu ermetinu, t le palle ke rimbalzenu n'gorpu, rici ca quandu va aju bagnu caccia i serpenti daji rendi avvelenati
----------------------
______________________

hahahaah sto ancora ridendo. Troppo spassoso!

riguardo IUF, visti i due corti su shortvillage, bello 'Meridionali senza filtro', interessante Moka anche se preferivo quello di Peterson.

Marco m ha detto...

A proposito di corti ho girato un po' per la rete e guardate cosa ho trovato?

http://www.glasspiel.com/site.htm

Per me questo era il miglior, doveva vincere ma la giuria non è stata del mio stesso parere...

ilario ha detto...

Ciao Marco,
è davvero bello il sito.
Il corto è piaciuto molto anche a me, forse non è propriamente lo stile che premia Inventa un film.
Comunque grazie per il link.