martedì 16 ottobre 2007

Appello importantissimo!



"VI SIA MUSICA E CANTO DAVANTI A TE.
GETTA ALLE SPALLE TUTTE LE PENE E VIVI NELLA GIOIA FINO A QUANDO NOI FAREMO UN VIAGGIO VERSO IL MONDO CHE AMA IL SILENZIO"
(Canto dell'Arpista - Egitto 3.000 A.C.)

Cari tutti visitatori di questo blog, vi giro una mail che ho ricevuto qualche giorno fa, un messaggio dannatamente attuale. Si parla molto dei problemi che affliggono giovani e non solo, ma ho l’impressione, come si dice a Lenola, che le parole “da un orecchio entrano e dall’altro escono”. I problemi però sono reali, i problemi ci stanno rendendo invivibile la vita, eppure questi signori che non sanno altro che dire “jat a fatija” portano avanti la loro idea con orgoglio, a me questo fa rattristare, mi fa perdere speranze…Che Dio protegga Mohssen Kasirossafar.

Pierrot
Carissimi amici,
scusatemi innanzitutto se vi rubo un pò del vostro tempo.
Purtroppo stiamo attraversando un bruttissimo momento che investe tutto il mondo.
Guerre fisiche, guerre mentali dettate dai pregiudizi, guerre mediatiche.
Lo scenario non è affatto consolante, vedi l'attuale situazione del popolo Burma e le violenze perpetrate ai danni dei Monaci, i quali antepongono solo bontà, amore e spiritualità, insomma PACE.

VI SCRIVO IN REALTA' PER SOTTOPORVI UN CASO CHE A MIO AVVISO NON PUO PASSARE INOSSERVATO.
E' UNA DISCRIMINAZIONE CHE INVESTE LA NOSTRA MICROSFERA, LA VITA DI TUTTI I GIORNI.
QUESTA QUESTIONE RIGUARDA UN NOSTRO COLLEGA E COMPAGNO DI VIAGGIO IN QUESTO SPACE:
Mohssen Kasirossafar.

HO AVUTO MODO DI CONOSCERE L'ARTE E LA PERSONA DI QUESTO GRANDE PERCUSSIONISTA E LIUTAIO DI ORIGINE IRANIANA.
UN MAESTRO NEL VERO SENSO DEL TERMINE.
UNA PERSONA CHE CON LA SUA UMILTA', LA SUA GENEROSITA', LA SUA PERIZIA RAPPRESENTA UN PUNTO DI RIFERIMENTO QUANDO SI PARLA DI MUSICA E NON SOLO...
EBBENE DOPO TANTISSIMI ANNI DI ATTIVITA' NEL SUO "LABORATORIO ALCHEMICO-MUSICALE" DI TRASTEVERE IN VICOLO DEL CEDRO 33 A ROMA, DOVE IL NOSTRO AMICO COSTRUISCE STRUMENTI, ACCOGLIE MUSICISTI DA TUTTE LE PARTI DEL MONDO E FA MUSICA, EBBENE DICEVO, DI PUNTO IN BIANCO TRA QUALCHE MESE MOHESEN SARA' COSTRETTO A LASCIARE QUESTO "TEMPIO" DELLA MUSICA A CAUSA DI UNO SFRATTO E NON SA DOVE ANDRA' A FINIRE COL SUO "MUSEO" DI STRUMENTI MUSICALI (Nel laboratorio vi sono strumenti da lui restaurati che hanno più di 500 anni).
MI CHIEDO COME E' POSSIBILE CHE LE ISTITUZIONI DI TUTTI I TIPI E A TUTTI I LIVELLI, A PRESCINDERE DAL CREDO POLITICO, NON ABBIANO PRESO A CUORE QUESTA SITUAZIONE DAVVERO AVVILENTE.
E' UNA VERGOGNA!!!
ORMAI FARE CULTURA, FARE ARTE, FARE MUSICA IN QUESTO PAESE NON HA PIU NESSUN PESO ED IMPORTANZA.
SIAMO TUTTI FAGOCITATI DA QUESTO MODO BARBARO DI CONCEPIRE IL TUTTO COME UN VUOTO BUSINESS IN NOME DEL "MARK-KETTING".
VI PREGO DI BOMBARDARE TUTTI I SITI ISTITUZIONALI COMPRESO IL MERAVIGLIOSO BLOG DI BEPPE GRILLO, PER PORTARE UN PO' DI ATTENZIONE SU QUESTA AMARA FACCENDA.
PROBABILMENTE PER UNA VOLTA TANTO, CHI DI DOVERE, SAPRA' CHE I MUSICISTI ITALIANI SONO UNA COMUNITA' CHE RISPETTA ED ESIGE RISPETTO.
PRIMA DI DIFFONDERE NOTE, NOI DIFFONDIAMO VALORI.
NON LASCIAMO MOHSEN DA SOLO PER FAVORE.
FATE CIRCOLARE QUESTO NOSTRO APPELLO.
VE LO CHIEDO CON TUTTO IL CUORE.
GRAZIE ANCORA.
LOUIS


MYSPACE DI MOHSEN

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Sinceramente me ne frego!!! Bisognerebbe fare appelli per gente che viene sfrattata e non ha una lira per trovarsi un tetto dove ripararsi.
Scusate, con tutto il rispetto per l'arte e per la musica, ma non ci riesco proprio ad aiutarvi in questo.

Carmelo ha detto...

D'accordissimo!
Ma io credo che una cosa non escluda l'altra.
Voglio dire: se si salva una simile ingiustizia, non è un passo in avanti verso anche tutti gli altri sfratti?
Credo che gli sfratti avvengano sempre e solo per soldi.
Quindi ogni sfratto è uguale a se stesso... in un certo senso...
Tutto qui.
Domani, un giro a trastevere lo faccio. Saprò essere più preciso allora.
Buonaserata.

Dante ha detto...

Rimango interdetto. Uno sfratto è uno sfratto. Che in strada ci finisca la famiglia ignorante o il musicista d'avanguardia è SEMPRE un dramma. Nessuno ha più diritto degli altri in queste situazioni.

Pierrot ha detto...

Forse non avete capito che prima della persona di Mohssen ad essere sfrattato è un vero e proprio museo di strumenti!
Per far spuntare al loro posto l’ennesimo fast food? L’ennesimo locale alla moda con cappellini e magliette per giovani “romanisti”?
Se fosse stato dello stato (scusate il gioco di parole) quel museo per essere toccato avrebbe fatto guadagnare migliaia di euro a chissà quanti “lavoratori”!
Comunque se non bombardiamo siti di istituzioni fra poco in vicolo del Cedro 33 a Roma non ci sarà più un "LABORATORIO ALCHEMICO-MUSICALE" da visitare, un laboratorio zeppo di strumenti che non si trovano altrove, un laboratorio di un artista che ha collaborato con musicisti e compositori come: Giancarlo Schiaffini, Ennio Morricone, Giorgio Battistelli, Angelo Branduardi, Mauro Pagani, Paolo Vivaldi, Giuliano Taviani e molti altri...
Non so voi, ma a me quando passeggio per strada e m'imbatto in un esercizio come quello di Mohssen, mi rapisce il tempo!
La prossima volta che passerò di lì mi rapirà qualcun'altro...indovinate chi?

Anonimo ha detto...

ah vabbeh avevo letto male allora. Se è cosi è diverso.

Anonimo ha detto...

credo che queste notizie non facciano bene, sia che si tratti di un "museo", sia che a farne le spese è una famiglia che al 99% riceve lo sfratto perchè veramente non può pagare.
invito tutti ad una riflessione.
è sacrocasanto che queste cose vanno condannate al di là del colore (se ancora esiste)politico.
ma se al comune di roma, o alla provincia di roma, o alla regione lazio ci fosse stata un'amministrazione di centro destra ci saremmo accontentati di bombardare i siti istituzionali o saremmo andati sotto i vari enti a manifestare ad alta voce, la nostra preoccupazione?

Sinceramente ha detto...

Capisco le vostre ragioni ma, come detto, non vi seguirò questa volta.
Uno sfratto è pur sempre uno sfratto ma se fatto nei confronti di chi non ha alcun problema economico, è pur sempre diversa la situazione.
Spero per voi che riusciate a vincere anche questa battaglia.

LENOLATV ha detto...

ALTRO CHE PARTITO DEMOCRATICO CHE DOVREBBE APPOGGIARE QUESTO GOVERNO, IO DI DEMOCRATICO IN QUESTO GOVERNO NON CI TROVO PIU' NIENTE.
ULTIMA LA NOTIZIA DI IERI DI VOLERE APPLICARE UNA INTERNET TAX A TUTTI QUELLI CHE ATTRAVERSO LA PUBBLICAZIONE DI UN BLOG, ADDIRITTURA PUBBLICARE UN VIDEO SU YOUTUBE, DIFFONDERE IL PROPRIO PENSIERO, DARE UN PROPRIO CONTRIBUTO INFORMATIVO NELLA RETE, CI SI DOVRA' REGISTRARE IN UNA APPOSITA LISTA, DENOMINATA ROC, E PAGARE, PAGARE ANCORA UNA VOLTA PER ESPRIMERE UNA OPINIONE.
QUAESTO GOVERNO STA PREPARANDO UNA SOTTILE DITTATURA, STA FACENDO IN MODO DI NON FAR ESPRIMERE PIU' NESSUNO, SE NON PAGANDO UN TOT.
V E R G O G N A ! ! !
E NON VI NASCONDETE DIETRO LA INUTILE CAZZATA DELLA POSSIBILE DIFFAMAZIONE DERIVANTE DA QUALCHE COGLIONE CHE NON SA COSA DIRE.
BASTA UNA SEMPLICE REGISTRAZIONE IN RETE, SUI BLOG, NEI SITI, NEI FORUM.
ANCORA UNA VOLTA QUESTO GOVERNO SI E' DICHIARATAMENTE RIVELATO "IGNORANTE", POCO ALFABETIZZATO INFORMATICAMENTE PARLANDO.
STIAMO RISCHIANDO DI DIVENTARE L'UNICA NAZIONE DOVE, A CAUSA DI QUESTA ENORME STRONZATA CHE STANNO VARANDO, NON SARA' PIU' POSSIBILE USARE LA RETE INTERNET PER ESPRIMERE UNA IDEA, SE NON PAGANDO, RIPETO SE NON PAGANDO!!!
MA QUANDO CAZZO VI STANCHERETE DI ROMPERE I COGLIONI AL POPOLO?

PRIMA DI RISPONDERMI, ANDATEVI A LEGGERE LA BOZZA DELLA LEGGE, EVITATE DI RISPONDERMI A CAZZO!!!

PER ASSURDO, IO CHE PUBBLICIZZO A MIE SPESE, E GRATUITAMENTE PER IL POPOLO, IL PAESE DI LENOLA CON LA MIA LENOLATV, DOVRO' PAGARE UNA TASSA. ANCORA UNA VOLTA, V E R G O G N A ! ! !

DANILO PEZZOLA

20 ottobre 2007 12.00

Compa Pilù ha detto...

Caro Danilo, figurati se non condivido la tua preoccupazione. Ma perchè la invii a noi? Mica noi rappresentiamo il governo. Anzi ci poniamo in maniera critica verso questo governo. Forse lo dovresti inviare al blog della minoranza e non al nostro. Comunque è probabilissimo che non passerà vista l'opposizione interna alla maggioranza ma certo non mi aspetto più niente di buono dal governo.

Anonimo ha detto...

Si infatti non si capisce. PAre che quella proposta di legge l'abbiate fatta voi dell'Hermano. Danilo, calmati.
Per quanto sono assolutamente d'accordo con te.

W

Hermano querido ha detto...

E' riapparso così un componente dell'Hermano Querido dopo una lunga assenza dal nostro blog a causa di un periodo dedito alla preghiera.
Durante questo tempo ha pregato in nome dell'arte, della vita e dell'amore...

Liberaci dal male O San To Tore!

lenolatv ha detto...

guarda che l'ho inviato a tutti i blog da me conosciuti, e anche via e-mail a due giornali locali

mica ce l'ho con voi, anzi!!!
organizzaziomo una megga sommossa virtuale!!

ciao, ragazzi!!