lunedì 22 ottobre 2007

Lenola I Hate you



Cara Lenola,

ti scrivo perchè sebbene non sia il tuo sindaco non ti penso solo di sabato pomeriggio. Tu mi dirai, allora perchè mi scrivi solo oggi? E' per via di un tuo ammiratore, ti rispondo io, che dice di amarti e poi non ti cura. Come un innamorato un po' imbranato e che ha amici un po', così, pasticcioni.

Lenola, ti scrivo per dirti che io ti odio.
Ti odio perchè frequenti certe persone, perchè non sai scrollartele di dosso, perchè non hai il rispetto e la forza di tutelare e accudire i tuoi cittadini migliori.

Ti odio perchè li hai fatti fuggire, li scacci, non sai provvedere loro un posto adeguato alle loro possibilità. Ti odio perchè avresti potuto farlo. Ma invece hai preferito il porto sicuro di finti adulatori che ti stanno sfinendo invece di rinvigorirti.

Lenola, ti odio perchè assomigli sempre di più ad una madre snaturata, di quelle che non vogliono invecchierare e invece di curare i tuoi pargoli curi vecchi bacucchi con il macchinone. Esci con loro la sera, dimentica della fuga lenta ma inarrestabile delle tue giovani generazioni.
Le guardi scappare via con un treno o con una pasticca e ti stringi ancora di più tra le braccia di chi ti sta rovinando.

Lenola ti odio perchè permetti ai tuoi amanti di continuare a essere miopi, di continuare a ignorare i problemi reali e preoccuparsi di quelli di una sciocca politica.

Lenola ti odio perchè ti credevo eccezionale e ti scopro mediocre, piatta, inerme. Mediocre nelle possibilità, piatta nelle prospettive, inerme di fronte all'invasione dei barbari.

Lenola ti odio per tutti questi tuoi fronzoli inutili, 'sti ornamenti che porti al collo, ma che non sai far funzionare. Regali dei tuoi tanti concubini, come il tuo albergo mai partito, il centro studi che stavi per vendere ad una sedicente università, il tuo cinema mezzo diroccato, la biblioteca meno visitata dell'universo, la tensostruttura volata via due volte, l'acqua col contagoccie...

Lenola smettila, non fare quella faccia, non incazzarti con me, che ti odio eppure ho il coraggio di dirti le cose in faccia. Abbi il coraggio di essere te, pura e semplice, di avere con la politica la stessa schiettezza che risiede nel tuo vino migliore. E poi, ti prego, non rispedire al mittente queste poche righe.

Lenola, meretrice, parliamone.

Carmelo

138 commenti:

Clandestino ha detto...

Sante parole....

(appena mi libero dal lavoro approfondirò...)

Anonimo ha detto...

un po' cruda ma più vera e sincera della lettera (copiata? e sgrammaticata) di gian battista.
bravo carmelo.

Attilio ha detto...

Complimenti Carmelo!
BElla, ma quanto male ci ha fatto leggere questo pensiero!
Ci ha fatto male perchè è la verità!
Abbiamo cercato di cambiare, ma non ci siamo riusciti!
Non so se traspare, ma c'è amarezza e tristezza nelle mie parole!
Eddai, cara Meretrice, inizia aparlare con chi ti ama davvero!

Anonimo ha detto...

Bravo a Gian Battista che è riuscito a far pensare anche Carmelo.

Anonimo ha detto...

bella Carmè!!
Sante parole!!
Fortunatamente faccio parte di quel gruppo di persone che grazie agli studi è riuscire a fuggire da una realtà che mi è sempre stata stretta!!
Torno poco.. e quando ci sto non vedo l'ora di andarmene!!
Esagerata?? No, tanta ipocrisia non la sopporto e siccome ce ne sta troppa, con tanta sincerità ti dico che non c'è più niente da fare!!
Lenola esteticamente parlando è FAVOLOSA con i suoi bellissimi panorami, il centro storico!! E' LA GENTE LA ROVINA!!!! perchè?? perchè l'ignoranza ha preso il sopravvento!

Anonimo ha detto...

odio Lenola perchè è fatta di persone mediocri che girano con belle macchine per sentirsi qualcuno!
odio Lenola perchè la gente è sempre pronta a criticare qualsiasi persona che abbia un'idea diversa!
odio Lenola perchè etichettano facilmente le persone!
odio Lenola e tutte quelle persone che hanno reso il MIO paese un posto OTTUSO!!
Per questo non ci vivo più.. ci soggiorno ogni tanto!!

Anonimo ha detto...

nulla da eccepire.
complimenti per il coraggio che hai avuto.
anche certi commenti sul mio paese, mi permetto, mi fanno incazzare.
vanno bene tutte le denunce che su questo o su altri blog vengono fatte.
ma da parte nostra, compreso lo scrivente, c'è qualche proposta per invertire questo trend negativo?
solo parole.
va benissimo puntare il dito, nei limiti dell'educazione, ma a costoro che vengono indicati, anche se in modo astratto, come i responsabili della decadenza del nostro paese, riusciamo a rispondere?.
riusciamo a riempire le biblioteche, riusciamo a riempire il cinema, riusciamo a riempire il marciapiede n'coppa i ponti come si faceva fino a qualche anno fa con la "transumanza da sul colle?
caro attila, uno come te non può arrendersi. lo hai fatto da consigliere comunale, quando hai cozzato contro quel muro di gomma, ma ora siamo un pò cresciutelli e si può fare ancora più rumore, non credi?
di chi è la colpa se l'ignoranza ha preso il sopravvento?
forse è anche un pò la nostra se continuiamo a farci fottere le stanze dei bottoni.

francesca ha detto...

Ciao!carmè hai ragione...peccato che quelli che scrivono "lenola I hate you" sono proprio quelli che la amano VERAMENTE.Ci servirebbe qualcuno come te nella nostra Lenola...
CARMELO FOR PRESIDENT!

amor proprio ha detto...

http://gruppodimaggioranzalenola.blogspot.com/2007/10/lenola-i-love-you-lettera-al-mio-paese.html

Anonimo ha detto...

all'anonimo delle 17.29!
io penso che Lenola non cambierà mai, perchè??
perchè nel bene o nel male qualsiasi tentativo per migliorarla sarrà invanoun esempio banale? quest'estate si sono organizzate feste di qualsiasi tipo e nn partecipavano tutti i giovani, ma nn c'è niente di male, per carità d Dio!!
E' successo però che le persone che non c'erano hanno criticato a morte ogni tipo di evento!!
Se si vuole cambiare Lenola bisognerebbe colpire, arginare quelle persone che per me rappresentano il MARCIO!!ma siccome sono ragazzi ... Fidati... la giostra non cambia!!

Compa Pilù ha detto...

Complimenti per il coraggio e la presa di posizione Carme! Sicuramente ci sta anche molta gente che esce fuori dalla descrizione che tu fai. Meno male! Non ci dimenticheremo di quelli che ci hanno sostenuti nelle nostre iniziative, che non sono poi pochi. Ma invito quelle persona di buone volontà a prendere coscienza della situazione in cui viviamo come lenolesi, come italiani e come cittadini del mondo perchè non è solo un problema locale l'abbandono, il lassismo in cui si vive. Chiaro che si deve partire dal territorio in cui si sta, però non possiamo pensare che la Rava sia un'isola svincolata dalle influenze esterne. Dico questo affinchè si cominci a operare 365 giorni all'anno senza stare a illudersi ciclicamente quando arrivano le elezioni. Perchè lo sappiamo bene che non è quella la strada per migliorare le condizioni. Non credo nemmeno in una minoranza che non ha il coraggio di svincolarsi da quei partiti nazionali che reggono un governo al quanto vergognoso. Bisogna cominciare a liberare i nostri spazi da quella dipendenza dal palazzo e farci vivere le idee. Coraggio! Fatevi sentire e proponete!

in difesa della lingua italiana ha detto...

qualche domanda a Gian Battista De Filippis sulle cose che ha scritto:

"Tu che trascorri la vita ascoltando i tuoi paesani": ma Lenola passa la vita ad ascoltare i suoi paesani?

"Nel tuo DNA c'è la passione all'incontro quotidiano con la cittadinanza ed anche questo ti aiuta ad affrontare le situazioni più difficoltose". Ma è Lenola che ha un incontro quotidiano con la cittadinanza?

"Cara Lenola,......., voglio ricordarti che la funzione che ricopri ti porterà in continuazione ad assumerti grosse responsabilità"; ma qual'è la funzione che ricopre Lenola?

"in particolare la fase che si sta aprendo ti impegnerà in una nuova battaglia": quale battaglia deve affrontare Lenola in questa fase?

Per favore, dopo tutti idanni che hai fatto a Lenola, non massacrare anche la lingua italiana, che ti ha fatto di male?

na zizzona ha detto...

ficetela fenita p favore!
i vergugnatev ogni tantu...

Tiziano ha detto...

Molto bella.
Credo che sia un sentito, sincero, umile, forte, atto di denuncia.
E' evidente una sofferenza e un disagio, nelle righe che hai scritto, che sono tipici di chi è istintivamente molto legato alla propria terra. E ne soffre quando le cose vanno male: una profondità pari a pochi.

Con un sorriso, Tiziano.

Tiziano ha detto...

"na zizzona" vergognati tu, a scrivere commenti che non hanno senso e che sanno di qualunquismo, ignoranza e stupidità.

Anonimo ha detto...

caro clandestino,patetica era la lettera del sindaco??...ma patetica è la contro lettera di carmelo!!!

Alex Plus ha detto...

Lettera pessima...spero che non siano solo ragazzi a stare dalla parte di carmelo...
Lenola "non lascia andar via i giovani"; le persone vanno via anche da Terracina, Fondi...semplicemente perchè ormai tutti noi giovani siamo universitari!
Il paese è morto perche tutti noi lo vogliamo morto...è facile dire "mannaggia, ha chiuso il cagliostro"!Ma se quando era aperto chi ha detto queste parole non c'andava mai!
Un'ultimo pensiero mi passa per la testa: ALLORA NUI SEMU SCEMI A ORGANIZZA' IL CAPODANNO PURE CHIST'ANNO?

Anonimo ha detto...

Non ci trovo nulla di strano nel fatto che i giovani abbondonino Lenola. Trovo strano che ci sono persone, come Carmelo, che reputo intelligente, credere di vivere nel paese delle meraviglie che offre possibilità per chiunque e per qualsiasi attività uno decide di intraprendere. Un paese rimane pur sempre un paese e nessun paese al mondo è estraneo al fenomeno dell'abbandono giovanile. Dipende anche da quello che offrono le città limitrofe. Un ragazzo che abita a 10 Km da Roma sicuramente resterà nel proprio paese perchè ha ciò di cui ha bisogno a poca distanza. Lettera coraggiosa? Secondo me, ennesima stronzata strumentalizzata.

Angelo ha detto...

Carmelo!
belle parole;
ci vedo riflesso il mio modo di osservare la nostra realtà.
C'è tanta rabbia ed amarezza ma non rassegnazione;
un abbraccio ed un incoraggiamento a continuare a credere nella possibilità di poter migliorare Lenola. Secondo me già lo stai facendo attraverso il tuo modo di informare in maniera critica ma sincera e soprattutto propositiva.
Come on Carmè!!!
Angelo___

Carmelo ha detto...

Quando provi una cosa, quando ti scopri, quando dici la tua.

Ci sono volte in cui non puoi farne a meno.
Questa era una di quelle volte.

E allora vi ringrazio, per i bei commenti e per quelli incazzati.
Ringrazio soprattutto chi ha preso la palla al balzo, continuandola un po' 'sta lettera. Altro passetto. Altre motivazioni.

E ringrazio pure chi non c'ha capito un cazzo. Che in fondo fa folklore ed è tutto più bello.
Perché il punto è che non odio Lenola (paese della provincia di Latina a 425 slm situato a 12 km dal mare e a 20 minuti dalla A1), ma lenola, quella che quando la nomini ci vedi la gente pure, dentro.

Il punto è che il mio sindaco ha detto che le scrive perchè è stato una giornata a parlare di lei... Ma perchè di sabato? e il venerdì? Ha parlato di Campodimele? e il giovedì?

Il mio sindaco ha detto di amarla, Lenola. Ma non ci credo! Perché la lenola che amo è lontana anni luce dalla lenola che ama lui, e quella lenola là la si ama come si ama na puttana, a ore. O a mandato.

Scusate, la parolaccia, che non 'sta bene, ma non riesco a capire il nesso tra il lassismo che vedo e le parole "I love you".

Fosse che l'ha detto solo per portarsela a letto?

Non facciamo i finti tonti, e parliamone che ognuno di noi, lo odia un po' 'sto paese. E non facciamo gli ipocriti a dire che sono intelligente, ma scrivo cose strumentali. Se scrivessi cose per strumentalizzarle sarei un cretino. Quindi, per cortesia di non addolcitemi la pillola. Risparmiatevi pure i lubrificanti, son navigato.

Che poi, strumentali per chi? Per cosa? Dimostramtemi cosa c'ho da guadagnarci, io, a dire le cose come stanno!
Niente, come è vero che tutto c'ho da perdere, perchè se stessi zitto e buono magari qualche posticino c'esce.
Ma io non lo voglio il posto.
Non voglio nemmeno la poltrona e nemmeno la medaglia...
...non voglio che siano create"altre scrivanie"...
Voglio solo un pò di chiarezza.

E dove sta? Sta chiarezza? La schiettezza che ho visto in tanti volti, nelle tante sere, al bar?
Nulla, quando si parla di politica e di quello che siamo diventati, nulla, buio, scuro, via alle macchine che si proietta di nuovo il solito film:
Zitti e seduti.

Il solito film, quello in cui Lenola è bella e tutti son cordiali con tutti e c'è l'aria fine e che bel centrostorico e che buone ste salsicce e per non parlare poi di sto prosciutto e però è un paese piccolo e il mondo cambia e la gente se ne va via lo stesso e la zona è depressa e le cose purtroppo non vanno e che ci puoi fa...

...che ci puoi fa...
ecco dov'era il titolo...

e poi alla fine, s'ammazza il cattivo e tutti vissero felici e pendolari.
fine
luci
titoli di coda...

Lenola.
La odio, ma è l'odio che nutri contro un genitore snaturato. Non finirai mai di capire perchè, nonostante tutto, stai una vita a cercare di cambiarlo, o quantomeno di capirlo. Lo odi, ti dici, mandalo a fanculo! Ma non ce la fai!
Tu stai li e lo pure accudisci, tu figlio, finisci per essere il padre di tuo padre...

...Odi et amo...

OK? ha detto...

CARMELO CARO, VISTO CHE SPESSO ANCHE TU USI QUESTI VOCABOLI, IO ORA LI USO PER DIRTI UNA COSA......MA VATTENE AFFANCULO TE E CHI TI CI HA FATTO DIVENTARE COSI'.
FA UNA COSA SENSATA NELLA TUA VITA, VATTENE DA LENOLA E NON CI ROMPERE PIù IL CAZZO!!

Anonimo ha detto...

Ma smettila cò tutte stè stronzate Carmè...e vattene se stà Lenola non ti piace, chi ti regge!!!

PS: Un ventenne!

Carmelo ha detto...

Si prega di insultare a viso aperto.

Anonimo ha detto...

Come al solito tutto viene travisato e gente repressa approfitta per insultare.
Il mio commento non voleva dire che a Lenola tutto va bene e non c'è nulla da cambiare. Lenola, per certi versi, la odio anche io ma riesco anche ad essere realista ed ha pensare che resta pur sempre un paese che, purtroppo, non ha sbocchi per tutti e quindi si è costretti ad essere pendolari oppure a lasciarla.
Ti reputo una persona intelligente e non lo dico per renderti più dolce la pilloletta. Reputo srtumentalizzata la tua lettera perchè,come al solito, si critica e ci si ferma li, senza dare alternative alla tanto odiata situazione. Vorrei farti una domanda: per gli studi che stai facendo, quali sbocchi potrebbe offrirti questo paese? Secondo me nessuno e sarai costretto a lasciarlo. Quello che vorrei è che per un momento si mettesse da parte "l'odio" per i governanti e si riuscissero a fare delle proposte alternative senza stare a guardare chi sarà il prossimo ad occupare le tanto comode poltrone.

Carmelo ha detto...

Cara anonima,
sono tre, dico tre, gli anni che sto lavorando con l'hermano.

Il nostro piccolo contributo è stato sempre presente da allora a migliorare le cose. Per noi, per tutti.

La questione a me non sembra strumentalizzata.
Mi sembri anche tu molto sveglia, perciò capisci da te che fare "pressione" su chi ci governa è un modo come un altro per dire: "hei, guarda che ti vedo, ti controllo, so quello che fai per me e quello che no. Perciò attento!".

Ci sono modi e modi per sedere su quelle poltrone. Quello che ho sempre detto è che la prima cosa che faccio per Lenola è rendergliele scomode, ai potenti, quelle poltrone.

Si chiama cittadinanza attiva.

E sai benissimo che la cosa che più di da sui nervi è il lassismo.
E' il dire: "a me non serve Lenola perchè non ci stanno aziende aerospaziali, quindi, me ne frego e voi arrangiatevi."

Non è così che dovrebbe essere. Se penso che il sindaco possa scrivere una lettera del genere, come uno scolaretto svogliato delle scuole medie, ancora mi ribolle il sangue.

E allora, finisci per odiare la lenola che non si ribella.

Non sto distruggendo, cerco di decostruire per costruire, tanto per usare una frase tanto cara a compà pilù.

a volte mi scopro ha detto...

visto che avete voglia di tutto questo cambiamento, fate un vostro bello schieramento politico, fate una bella lista civica e perlomeno provate ad essere eletti, per cambiarlo questo paese.

io penso che comunque una lista civica, apolitica però, fatta da ragazzi, sia in grado di cacciar fuori un paio di consiglieri...quantomeno potreste avere qualcuno che porti la vostra voce e le vostre idee, in consiglio comunale.
ci sarà comunque modo di discuterne, senza fare inutili e sterili esternazioni sui vari blog di lenola.
PROVATECI|||
SE PO' N'N E' COS', CE NE ANDIAMO TUTTI!! OK?

MA ALMENO PROVATECI!!

Anonimo ha detto...

Carmelo allora mettiamola cosi:
ai nostri padroni non gliene frega niente se c'è qualcuno che gli và contro; non gliene frega niente se qualcuno gli fà notare che questo o quello è sbagliato. Continuano e continueranno a fare( perchè io non penso che oggi ci sia qualcuno in grado di toglierli la sedia da sotto il culo) il proprio comodo.
Dove sono finite le proteste per la lottizzazione del monte chiavino? E tutta quella baraonda che si era creata intorno alle assunzioni della comunità montana? Già dimenticate e archiviate per la gioia dei padroni.
Io mi chiedo: come fare per far si che qualcosa a Lenola possa migliorare?
L'unica risposta che riesco a darmi è quella di dire che io,nel mio piccolo, metto a posto un sassolino nel puzzle, tutto scombinato, che è ormai il nostro paese e se poi i meriti li prende anche chi non dovrebbe, me ne frego, sto meglio pure io.

buitre ha detto...

non è vero che ai "padroni" non gliene importa niente.
quando la protesta monta e non smette di montare anche chi ci comanda comincia a stare in allerta. purtroppo si ha il cattivo vizio di scoprire le cazzate fatte, ma poi abbandoniamo l'argomento, con tante grazie da parte di chi le compie.
quando ho fatto il mio primo intervento ieri ho risposto a carmelo senza aver letto la lettera del sindaco. continuo a compiacermi con carmelo ma lascerei anche al sindaco di scrivere quello che pensa.
guardate che fare il sindaco in un paese come lenola, che ha detta di tutti è sul viale del tramonto, non è facile. voi vi domanderete e chi ce lo ha fatto fare?. io non me la sento di puntare il dito solo contro gianni o contro chi ci ha rappresentato negli anni passati. non penso che lui debba risolvere il problema del lavoro a lenola. lo sappiamo di che cosa può vivere lenola. certamente le professioni più elevate, non vedo come potrebbero essere svolte nel nostro paese!!!!!!!!!!!!!!!!!!
che si lamenta un chimico o un fisico mi fa sorridere...........
altresì non penso che se c'è la possibilità di creare dei posti di lavoro PRIVATI il sindaco non dia una mano per trovare soluzioni adatte ai problemi che si incontreranno. mancano le idee e queste devono uscire da noi. poi se vogliamo andare tutti al comune o alla com.mont. o ci da fastidio che i guardia parco....sono............allora si capisce tutto.
si proponga una conferenza con la partecipazione di coloro che mostrano interesse per la nostra cara lenola e gli amministratori. faccia l'hermano q. da organizzatore e andiamo a confrontarci.
caro carmelo il tuo sfogo è sacrocasanto, ma altrettanto sacrosante devono essere le proposte per cambiare e non venirmi a dire che non si può fare + niente.
con la volontà sono caduti regimi sanguinari e non, quindi smettiamola di credere a lenola come ad un paese in agonia senza via di scampo.

Roberto ha detto...

Carmelo,
è anche inutile dirti cosa penso della tua lettera (STUPEFACENTE !!!!) e cosa penso di quella del Sindaco ("stupefacente" !!!!).

Alla luce di quello che avviene (anche qui sulla rete) non posso far altro che riflettere su quello che mi ha spinto a creare il mio blog e che parte appunto da una lettera a te indirizzata (se hai 2 minuti rileggila).

Molte delle risposte (spesso con insulti a contorno) che ti (e mi) danno mi farebbero pensare che stiamo perdendo tempo.

Dall'altra parte mi viene voglia di non dargliela vinta perchè sentirsi accusare di "abbandonare Lenola" solo perchè si studia e si lavora lontano è davvero meschino.

Sopratutto se chi ti accusa di questo magari ha avuto per tutta la vita il culo seduto su un posto pubblico "lenolese" e che è più frutto di magheggi che non di eccezionali capacità intellettive.

In ogni caso sono daccordo con l'anonimo (mannaggia a voi che non vi firmate....) che scrive:

"forse(la colpa) è anche un pò la nostra se continuiamo a farci fottere le stanze dei bottoni."

lenolese ha detto...

Caro Carmelo smettila di fare il moralista perchè ce ne sono già troppi. Smettila di pensare di fare la rivoluzione culturale e sociale per creare un regime comunista perchè tutti i regimi rossi sono stati e sono barbare dittature. Smettila di farti spingere in avanti da qualche tuo amico marpione perchè corri il rischio che ti giri e non vedi nessuno. Ma soprattutto smettila di rompere le palle a chi la pensa diversamente da te, perchè la devi smettere di pensare di essere migliore degli altri.
Con antipatia

buitre ha detto...

per tutti i frequentatori del bolg:
sul sito della maggioranza c'è un messaggio di un navigatore che afferma di essere stato censurato dagli hermanos. si può smentire tutto ciò per favore?

Carmelo ha detto...

guarda...
sono andato a leggermi i commenti sull'altro blog.

Sto lavorando e non ho molto tempo, ma mi arrivano tutti i commenti a questo post via RSS in tempo reale.

E NON MANCA NIENTE!

Di al rosicone di non gettare fango su di noi...
...qui siamo trasparenti!

Anonimo ha detto...

Ciao Carmelo anche qui da Roma, appoggio completo a tutto quello che hai scritto.
A chi per criticarti ha usato come paragone i crimini di Stalin la risposta è sola una: un rutto in faccia.
No beh perchè nn si merita manco una risata uno come questo.


Un saluto a chi era tra i boschi domenica pomeriggio

Dante

buitre ha detto...

ok però è necessario scriverlo anche sul blog dove l'ho letto.

e che cazzo! ha detto...

danteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
ma vaffanculo va!

Hermano querido ha detto...

Buitre,
E' stato fatto l'intervento da te chiesto.

Hai fatto bene a segnalare.

Facciamo che non iniziamo con gli insulti?
Grazie.

Anonimo ha detto...

"Molte delle risposte (spesso con insulti a contorno) che ti (e mi) danno mi farebbero pensare che stiamo perdendo tempo."
Caro Roberto mi illustri, per favore, il tuo impegno nel migliorare le cose a Lenola. Se mi eviti, per favore, la storia di festambiente e le solite tarantelle mi fai una cortesia. La metto meglio: negli ultimi quattro anni, qual'è stato il tuo impegno sociale per Lenola? A parte il criticare pure una sigaretta gettata a terra, fotografandola e mettendola sul tuo "fantastico blog".
Grazie.

La mamma di Lucia ha detto...

Grande Carmelo, non deludi mai!Leggere la tua lettera mi ha commosso: ce ne fossero di giovani che amano Lenola come te! Bravo! Continua per questa strada. Non importa se chi non ha neanche il coraggio di firmarsi non è riuscito a leggere fra le righe. E' già una grande conquista se fra tutti quelli che leggono i vari blog riesci a far prendere coscienza della nostra realtà anche ad un solo giovane... al mese
Con stima

Compa Pilù ha detto...

Volevo dire allo (pseudo)lenolese che l'hermano i regimi seppur rossi li condanna perchè non nascono dal basso. Ma una cosa ti volevo dire: Pensi che questo sistema in cui viviamo sia davvero una democrazia? Quello in cuile pecore ciclicamente all'avvicinarsi del voto della minestra si compattano attorno a chi ha il bastone di comando per sperare che questi sia generoso con loro. La democrazia è partecipazione e non chiudere gli occhi per non mettersi in discussione. Mi viene proprio da ridere quando si vota su al Centro studi mi pare un rito privo di significato. Poi c'è addirittura chi a Lenola crede ancora alla storia delle primarie e di Veltroni quando sta tutto già scritto. Le barzellette non finiscono mai. Voi direte: E tu che proponi? Non so. Non mi sento di tirare un gregge di pecore. Vorrei far parte solo di una rinascita di esseri umani che quotidianamente inizino a essere presenti criticamente, attivamente e non subendo l'influenza del leader di turno. E' possibile? vorrei che le persone iniziassero a parlare della loro vita che svolgono nel paese o ovunque stiano. Vorrei che fossero in grado di uscire dalla loro casa e quella scatola che prima o poi gli inscatolerà il cervello. Vorrei che uscissero da se stessi( e da tutto ciò che possiedono e vogliono possedere) per riacquistare la capacità di scoprire, di incuriosirsi, di saper costruire il nuovo insieme agli altri e non sopra gli altri.

MUSIC PROJECT GROUP ha detto...

se a qualcuno interessa una cosa concreta, su www.musicprojectgroup.blogspot.com si parla del CAPODANNO IN PIAZZA 2008 ... "idee e proposte" ...

Scusate l'intervento non appropriato.

Grazie
MP Group

Anonimo ha detto...

Volete vedere cosa significa prodigarsi per Lenola senza guardare i colori che ci amministrano? Andate sul blog dei ragazzi dell'MP e leggete le ultime notizie sull'organizzazione del capodanno. Visto che si chiamano a raccolta tutte le associazioni locali, voglio vedere chi questa volta parteciperà seriamente all'organizzazione del periodo natalizio. Si presenta una grande occasione per far seguire i fatti alle solite chiacchiere. Vedremo.
http://musicprojectgroup.blogspot.com/

MUSIC PROJECT GROUP ha detto...

grazie per il supporto anonimo
...noi non siamo contro nessuno e a favore di nessuno, ci piace solo fare cose belle per il nostro paese...le porte sono aperte a tutti da noi!

Anonimo ha detto...

sono perfettamente d'accordo con il commento lasciato da alex plus alle 00.57

Anonimo ha detto...

Mi rivolgo ad Alex plus! so bene chi sei e penso che la lettera non era rivolta a te e a tutte quelle persone che fanno qualcosa per noi ragazzi!! Il Capodanno a Lenola è una grande cosa, un grande evento...come del resto le vostre serate e soprattutto le 24 ore!!
dovresti imparare a leggere tra le righe...
Ha urlato una verità.

ஹ ΛĿєx ∞ ρĿப$ ஸ ha detto...

Forse è vero, è stata urlata una verità...ma non è questo il modo! Non è facendo della satira su una lettera del sindaco che si sconvolge questa verità!
So bene che la lettera non è rivolta a me; se con l'MPG organiziamo tutte stè cose è perchè ci crediamo ancora nel nostro paese, è perchè ho un fratello più piccolo che se va a Fondi, Terracina, ecc. al 99% si ritrova in brutti giri, è perchè se avrò dei figli spero che vivino felici a Lenola , è perchè vedo che la mentelità stà cambiando e che i fondani stanno comprando casa a Vallebernardo...mi dispiace ma io non ci riesco a dire la parola TI ODIO al mio paese!
Se Lenola affonda è perchè non si vuole collaborare, è perchè si continuerà a criticare ogni minima mossa di questa amministrazione, della prossima, di quella tra sei anni...
Cerchiamo di sopportarci un po' di più e di non parlare soltanto!

Carmelo ha detto...

Alex,
continui a non intendere. Sei come quello a cui indicavano la luna e lui continuava a guardare il dito.

Smettila di guardarlo 'sto dito. E' qui, che punta lenola e le dice "Ti odio".
Ma che lenola sto additando? la vedi?

No, misà di no, perchè se l'avessi vista te ne saresti accorto subito. Perchè l'avresti indicata anche tu.

Allora, partiamo dall'inizio, perchè forse siamo partiti male.
Io penso che a questo paese ci stanno delle cose che non vanno.
Il bello è che, però, tuo papà, mio papà, e tutti gli altri papà, pagano delle tasse come se quelle cose funzionassero.
L'albergo miracolle, l'hai pagato tu, io, tutti gli altri noi.
Funziona?
No.

Ma sbaglio o tu, io, tutti gli altri noi, abbiamo eletto dei tizi, per fare in modo che queste cose funzionino?
No. Non sbaglio, perchè se è pur vero che a volte mi scordo le cose. Mi ricordo che mi ci sono state, le elezioni 4 anni fa.
Quindi io, tu, tutti gli altri noi hanno scelto delle persone che amministrassero le cose a posto nostro.
Giusto?
Come fa un genitore che paga una babysitter, perchè lui sta a lavoro. La babysitter sta a casa ad accudire i bambini a posto dei genitori.

Mo, se io, tu, tutti gli altri noi, tornassimo a casa e trovassimo i nostri figli lerci che giocano con la fiamma ossidrica a bruciare le vedovenere, mentre la babysitter sta a vedersi Sentieri sul divano con una mezza birra in mano. Non ci incazzeremmo?
Si. Te lo dice quello che crede di essere il migliore del villaggio.

Allora, mi speghi, perchè ci stiamo solo io e un manipolo di gente a dire a chiamare il degrado degrado e il lassismo lassimo?

Qualcosa non quadra. Ora, o so io che mi sto sbagliando e quindi a tutti piace stare come stanno... oppure sai perchè la mamma si incazzarebbe e il papà no?
Perchè in fondo in fondo la bebysitter c'ha le tette grosse e quando la mamma non c'è...

insomma, io e te combattiamo la stessa lenola. Lo facciamo in due modi completamente diversi, ma io non dico che tu sbagli. O che voi sbagliate. L'Hq e l'MPG hanno anche collaborato assieme con ottimi risultati.

Onestamente io ci credo nella cittadinaza attiva. Nella pressione, nella decentralizzazione del potere verso i comuni cittadini. E questo si può ottenere alzando la voce e non seguendo la corrente. Tutto qua.
Con affetto.

ॠ ∂яєαмєя ॠ ha detto...

Ciao Carmè...

avrei da dire parecchie cose.. e sarebbe meglio una chiacchierata di fronte a una birretta :)

Anke io penso che tante cose proprio "non vanno".

Però ho tanti dubbi e insicurezze sulle cause e sulle colpe di queste disfunzioni. E ho in mente tante ipotesi e tante domande per cercare una spiegazione a tutto questo.

Ho un tale groviglio di pensieri che faccio fatica ad esprimermi... emmm... Noto una decadenza "globale".. Tutti si lamentano dappertutto forse ancora non abbiamo il vaccino, neanke per essere stazionari e non decrescere.

S il problema principale è quello della diminuzuione di giovani in paese, non c'è nessun servizio (tensostruttura, biblioteca...) che li possa mantenere qua. Quella è una questione di economia.
Sono convinto che se tutti i ragazzi rimanessero a Lenola, avremmo ben altra forza per far "muovere" le cose. Come credo succedeva un tempo.

Vorrei anke io come te cambiare tante cose... e sicuramente condividiamo parecchi ideali.. ma la mia paura è che in questo modo non si ottenga un bel niente.

credo che il metodo di critica usato da te non sia proprio dei migliori: il motivo è che può essere facilmente distorto o frainteso. e poi per me l'opposizione non è un muro ma un incontro.

tu dici "alzare la voce"... ma qua se non c'hai le casse del pc accese non si sentirà mai niente.
Lenola è là non su questo server.
Per cambiare bisogna farsi vedere e far vedere le proprie idee. Dimostrare la propria attendibilità è fondamentale. Questo è il mio timore... Le verità si conoscono ma le alternative valide dove sono? Non ne ho viste troppe purtroppo...

Cmq non sono per niente bravo ad esprimere ciò che penso.. se qualke sera ci vediamo proverò con i gesti!

A proposito... pensa qualkosa di bello da fare durante le vacanze di Natale per Lenola e per i Lenolesi meritevoli... tipo na tombolata un presepe vivente (ah ah ah ah ah) ...poi ci sentiamo per una riunione, ho già parlato con giovanni.

PS Odio il lenolese medio come odio l'italiano medio : sono la causa di tutti i mali.

A presto Hermano!!!

Anonimo ha detto...

E a proposito di quella controlettera di Carmelo io penso che se la poteva risparmiare. E' un capolavoro di insulzezza il suo ed è riuscito solo a far capire l'intolleranza che hanno certi giovani d'oggi verso coloro che esprimono un'opinione diversa. Mi dispiace constatare che tale atteggiamento proviene da un giovane che dovrebbe invece rappresentare un baluardo a difesa della tolleranza. Ci troviamo di fronte invece ad un giovane che si atteggia a difensore di tante cose, ma alla fine non accetta il confronto sviando la discussione con un sarcasmo che a me proprio non fa ridere. Quando uno dice di odiare Lenola ha bisogno di un corso accellerato di bon ton.

ஹ ΛĿєx ∞ ρĿப$ ஸ ha detto...

Forse Carmè allora ho frainteso l'utilizzo della parola ODIO...vuole essere solo usata in questo caso per "spronare" una discussione se non sbaglio...che poi se è critica è ancora più redditizia.

Abbiamo avuto belle collaborazioni ed esperienze insieme...l'ultima la 24 ore di sport...e questo non può che farci piacere!

Spero che anche il periodo natalizio ci porti ad un cammino parallelo...mi piaceva molto quando voi Hermanos organizzavate la tombolata ed altri piccoli grandi eventi che attivavano questo paese.

Forse hai ragione te, con quel dito stiamo indicando lo stesso male...un male a mio avviso curabile!

Con stima e affetto
Ale

Anonimo ha detto...

Secondo me vi state fossilizzando troppo sulla parola ODIO e nn andate oltre!!
La comprensione del testo si impara alle elementari!!!!!!!
SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

orgoglio lenolese ha detto...

caroc carmelo
ti ricordo solo ke la lenola che tanto odi ha contribuito al concerto deii Modena economicamente e non...

perchè non l'hai detto in quel periodo che non amavi lenola? VERGONGNATI...

Ah poi un'altra cosa... se sei cosi complessato evidentemente e non hai una donna con cui sfogarti.

VAI A FATJA

Anonimo ha detto...

bravo orgoglioso...

evidentemente carmelo nn t'è nu cxxxo da fa.

cmq nessuno ti regge qui, parli parli ma sempre sulla rava stai

Carmelo ha detto...

Alex e Felix,
rispondo a voi non perchè altri interventi non siano degni di nota ma perchè forse quelli che li sintetizzano un pò tutti.

Alex, prima tu. Ora si che guardi oltre il dito! Bene, errore di calibrazione. La combattiamo assieme questa lenola immobile. Vediamo che ne esce.

Felix, eheheh, i server! Tu sei qui a Lenola in pianta stabile, sai bene quale non vita è questa. Io so bene che tu non ti metti a enfatizzare le cose che non vanno per non "abbruttirtela" la lenola che frequenti. Ma le cose rimangono. Stanno lì, dove le lasci.

Siete dei ragazzi attivi, in un certo senso fate bene ad attivarvi nonostante le brutture (ve lo dice uno che è ancora attivo... ben'inteso), ma a noi dell'Hermano certe cose non vanno a genio. Siano o non siano la causa della fuga dei giovani.

Tuttavia, faccio notare che alcuni giovani io li vedo in giro... ma non mi sembrano "lucidissimi". Questo devi ammettere che è un GROSSO problema. Voglio dire: se noi universitari non ci stiamo e molti di coloro che invece rimangono sono sulla pineta a fare sa Dio cosa... non credi ci sia un problema di scollamento?
Non credi che sia, in parte, anche colpa di chi amministra e dice di amare Lenola?
Non credi sia anche il caso che qualcuno le dica, ste cose?
Non credi che se fossero state fatte altri tipi di politica, magari anche solo un giovane in più avrebbe trovato lavoro nel nostro paese invece che in chèf express?

Bene inteso, io non patteggio per l'opposizione e loro, quelli dell'opposizione, dico, lo sanno bene.

All'anonimo che vorrebbe che io fossi il baluardo della tolleranza. In realtà, io sono ben lieto di confrontarmi, sempre.
Se vuoi vatti a rileggere quei due o tre commenti che lasciai tempo fa in risposta all'appello del sindaco al dialogo.
Bella faccia tosta, quando noi, io e compà Pilù, eravamo stati lì qualche mese prima a parlargli a tu per tu sulla situazione lenolese. Dei giovani e, manco a farlo apposta, dell'albergo miracolle.
La sua risposta fu:
E' tutto sotto controllo. Ogni settimana facciamo il punto con i carabinieri.

Sarà passato circa un anno da allora. Abbiamo scoperto che però il sindaco ama Lenola... e ci mancava pure che non fosse così!

Sono ben lieto di confrontarmi, dicevo...ma tollerante, su certe cose, è mio dovere di cittadino non esserlo.

CHIARA ha detto...

Io non dico, o per meglio dire non voglio dire che Carmelo (ciao Teso'!) abbia detto cose giuste o sbaliate, proprio perchè ognuno ha le proprie idee, i propri pensieri!

Il fatto che si dica "IO ODIO LENOLA!" (e vi posso assicurare che io l'ho detto molte volte e che sicuramente almeno una volta è stato detto da tutti gli abitanti di Lenola! ), sta ad indicare che sicuramente qualcosa non va, che sia che non ci sono spazi per i giovani, o posti di lavoro per tutti, o altri c***i, ma cosa si fa per cambiare?

NULLA, perchè non si può fare nulla, si può solo alleviare il dolore!

Le iniziative dell'Hermano o dell'MPG o di tutti gli altri gruppi (ai bei tempi delle serate del Caglio), hanno addolcito i nostri week-end qui, ma io ricordo benissimo che il martedì sera, al Caglio c'era solo Daniele, ogni tanto anche Giovanni, perchè chi studia o chi lavora ha altro a cui pensare!

E poi... i blog sono fatti per scambiarsi opinioni: perchè dirsi a vicenda che le altrui idee sono sbagliate? Perchè ci si da del fascista, del comunista (chi ne ha più ne metta!), quando si sta discutendo di una controlettera che Carmelo ha scritto per il blog, non sui muri del Comune contro il Sindaco e la sua ciurma...

Bisogna capire che anche se si hanno idee differenti (e con questo dico che ci si può mandare anche a quel paese, ma sempre con modo e rispetto verso gli altri!) non bisogna massacrarsi tra di noi: siamo tutti nella stessa barca, e se si affonda, si va giù tutti insieme!

Baci a tutti
Chiara

Carmelo ha detto...

Erano due giorni prima del concerto.
La lenola che amo stava noi vicino. Ci aiutava a ridipingere i cessi degli spogliatoi che la lenola che odio ( e che tu, lecchino, voti) aveva lasciato a marcire.
Mentre un'altra lenola, un pò più furbetta, scriveva a Latina oggi, che il concerto sarebbe stato annullato, perchè il campo sportivo non aveva le uscite di emergenza.

Uscite di emergenza realizzate dai muscoli nostri e di altri che amo a tempo di record.

Poi, se non sbaglio quella sera, la lenola che amo non mangiò a casa propria per mangiare da noi, in mezzo la polvere, ad uno stand dei panini, dove noi abbiamo lavorato e contribuito e il cui ricavato non abbiamo mai visto.

Devo continuare?

Abbiamo scritto tante cose su quella serata, hanno visto tutti quanti la commozione, VERA, di quella cosa. Perchè in quella serata, meravilgiosa, si commemorava un grande amico.
Non scordarlo mai, quando parli di quel concerto.

Sulle femmene non ti rispondo proprio.

Sul lavoro ( che poi si tratta di studio) ti dico soltanto due sigle ODP e JPL... cercale tutte e due su google.

fans ha detto...

si si, se la barca affonda, Noi andremo tutti a fondo, tranne Voi "stronzi" che parlate sempre male di tutto e tutti e galleggerete nel vostro immenso mare di stronzate che dite ogni 5 minuti, e nel mare di cattiverie che dite nei confronti di chi non la pensa come voi/te (carmelo).....
VOI SIETE COME FORZA ITALIA.......dopo un po'' di tempo, diventate duri col cuore tenero!!
u che bella metafora che mi è uscita!!
non la spiego in dettaglio perchè VOI, illustri illuminati di lenola, gia l'avete capita!!

icaro ha detto...

caro fans, non capisci che la lettera è un grido di dolore? non buttate tutto i politica. dalle parole di carmelo emerge un immenso disagio e la profonda amarezza di veder sfuggire alternative positive per la vostra comunità. e quando si avverte un disagio è necessario superare le questioni personali per il bene comune. bravo carmelo.

Anonimo ha detto...

Voi dell'Hermano vi dovete solo vergonare...

Accusre il paese, il proprio paese...
Credo che se non vi trovate bene ve ne potete anche andare, anzi, credo che gente come voi nel nostro paese fa più male che bene

Clandestino ha detto...

Questo post e i suoi messaggi hanno racchiuso in se quello che è Lenola....
trovo grandi argomentazioni, curate con intelligenza, e grandi idiozie campanilistiche dettate dall'ignoranza.
Ha detto bene Icaro, il grido di denuncia, di disagio e, lasciatemelo dire, di giramento di palle, lanciato da Carmelo, nasce per lasciare spazio ad una discussione volta ad apportare positivamente qualcosa e non a denigrare. Invito tutti voi a lasciare da parte ogni questione personale e lavorare per il bene comune della collettività.

E qui casca l'asino...
perchè il problema di fondo è che i lenolesi non riescono a capire che esiste un problema.
Un problema economico interno oltre che sociale.
Non sono le colpe quelle da ricercare, ma le soluzioni ai disagi che Lenola partorisce...
inutile star lì a puntare l'indice verso questo o quello... facciamo tutti un passo indietro, perchè la strada davanti a noi è quasi finita.

Compa Pilù ha detto...

Ciao Carmè, non perdere tempo a stare appresso agli anonimi che ti insultano. Vorrei farti un appunto però. Non credo che se ci sono delle persone che si drogano sulla pineta sia colpa del sindaco o dei carabinieri. Anche se presidiassero oggi la zona domani starebbero da una altra parte. Penso che sulle droghe vada fatto un discorso molto più complesso altrimenti si rischia di fare una sociologia da bar(con tutto ilrispetto per questo luogo). Soprattutto non pensiamo che siamo l'unico caso al mondo anzi. Ciò ovviamente non significa accettare le cose come stanno anzi bisognerebbe adoperarsi a trovare una soluzione originale ai problemi considerando non solo il contesto lenolese in cui siamo inseriti. Forse nella prossima lettera ci vorrebbe una moltiplicazione dei punti di vista per non rischiare di essere mal interpretati da chi legge. Da una Lenola a due Lenole? No ancora di più. Non basta inserirsi su un asse bipolare e scegliere di stare da una parte o dall'altra in una maniera solo conflittiva. Il conflitto serve si, a volte è inevitabile ma bisogna un pò anche partire dalle cose concrete. Propongo a questo punto di creare su questo blog un osservatorio permanente circa le problematiche che attanagliano il paese dove si raccolgono testimonianze e documentazioni ad esempio a riguardo dell'Albergo Miracolle, gestione Acqualatrina. Da dove soprattutto escano fuori proposte innovative per agire. Siamo pronti a questo?

Compa Pilù ha detto...

Dimenticavo il nome dell'osservatorio. Potrebbe essere l'occhio di Chiavino. Anzi no li si sta troppo in alto e c'è troppa nebbia. Ecco forse è meglio l'occhio nel pantano, così almeno ci si sporca di più la retina.

jò ha detto...

IO di lenola amo ogni cosa, ogni angolo........ penso che sia il paese più bello in assoluto. Da un lato la montagna e dall'altro il mare! che spettacolo!! Un paese ricco di storia! Si dovrebbe investire di più sul turismo!!
Il comune è pieno di reperti storici.. perchè non creare un bel museo invece di spendere soldi a parcheggi e bagni??(ma forse l'hanno fatto ed io nn ne so niente. se è così fatemelo sapere)
La cosa che mi piace meno sono le persone (non tutte per fortuna) perchè hanno la mentalità non molto aperta! siamo in un paese di 4mila abitanti ci conosciamo più o meno tutti! non penso che se andiamo in 1 qualsiasi paese d'Italia troveremo sta grande attività di cui parlate!!

jò ha detto...

cmq voglio dire che me so sbagliato se andassimo... non troveremmo!
scusate

giorgio di fonzo ha detto...

Questa estate seduto su una panchina sul Colle mi è caduto l’occhio su una vecchia struttura che reggeva un tempo un telefono pubblico ed ho letto questa frase scritta con pennarello nero “LENOLA E’ UN PAESE DI MERDA”.
Ho pensato chi avesse potuto scrivere una cosa così negativa e netta nei confronti del nostro Paese e soprattutto mi sono domandato cosa avesse voluto dire l’autore di quel gesto.

Sicuramente voleva trasmettere qualcosa, lanciare un grido, attirare l’attenzione su un disagio latente. Sicuramente non odiava Lenola.

Mi è tornata in mente quella frase, ancora visibile sul Colle, dopo aver letto il post di Carmelo che personalmente ho molto apprezzato per la crudeltà con la quale ha esposto il suo punto di vista, mettendoci la faccia, prendendo spunto da un altro post del sindaco di Lenola.

Solo chi è cieco non ha ben inteso il significato profondo delle cose scritte da Carmelo e solo chi è prevenuto ha voluto leggere quell’ODIO come un sentimento rivolto contro Lenola e non, come invece è, contro le sue contraddizioni.

Quello che mi ha sinceramente meravigliato è che molti che si definiscono (in quanto non si firmano) giovani hanno stroncato quell’intervento invitando non solo Carmelo ma tutti quelli dell’ass. Hermano Querido, o che la pensano come loro, a lasciare Lenola che evidentemente non sono degni di frequentare, tralasciando chiaramente gli insulti più diretti.

Francamente questa è la cosa che mi ha preoccupato di più in quanto siamo in presenta di una vera e propria caccia alle streghe, alla negazione di ogni qualsivoglia dissenso, alla normalizzazione più aberrante, insomma all’idea che se la pensi diversamente da “qualcuno” non hai più diritto di cittadinanza! Questo è veramente troppo. Io non voglio discutere se l’approccio del sindaco alla risoluzione dei problemi di Lenola sia stato adeguato alle necessità, ma certamente che i giovani di Lenola arrivino a tanto mi sembra già la dimostrazione che su queste tematiche si sia persa una grossa occasione per la loro crescita e per sviluppare la loro capacità ad affrontare i problemi che li riguardano.

Nessuno, fra i critici di Carmelo, che si sia degnato di sviluppare una critica sulle contraddizioni che Carmelo ha elencato, anche attraverso magari tutta una serie di positività che Lenola possiede. No, solo stroncature e insulti. Fatta eccezione per Alex e Felix dell’mpgroup che hanno portato ad esempio un modo diverso di fare qualcosa per il nostro Paese.

Ora non voglio annoiarvi più di tanto ma, anche se su molte cose la penso diversamente da Carmelo ed i suoi amici, il consiglio che voglio dare a tutti i giovani è quello di continuare a far sentire la vostra voce con educazione e rispetto in maniera tale che tutti noi si possa, anche se per un solo minuto, riflettere insieme a voi sui vostri sogni.

Buona fortuna a tutti.

Giorgio Di Fonzo

Anonimo ha detto...

Va bene giorgio di fò,

quando diventerai sindaco tu vedremo che farai per questo paese

Anonimo ha detto...

Tanto di cappello al Sindaco che con il suo post ha permesso a tutti di ragionare sul proprio paese.

Anonimo ha detto...

Messaggio per clandestino.
La cosa più patetica visto che hai usato questo termine, è notare uno di Forza Italia che cerca di ingraziarsi la sinistra dando ragione a Carmelo
Ma attenzione agli sfasciacarrozze

Anonimo ha detto...

Sai perchè secondo me quando parlate con le istituzioni non vi cacano? Perchè tanto sanno che siete capaci solo a fare chiacchiere, quando si deve passare ai fatti, dimostrate la vostra voglia di criticare e di non voler fare.
Un esempio pratico: la questione dell'acqua.
Avete scritto una lettera e siete andati a fare gli alternativi con quello striscione. Bravi, vi siete fatti vedere! E poi? Di concreto, che cosa avete fatto? Nulla. A raccogliere le firme tra la gente c'erano Attilio e Carlo Pietrosanto.
Carmè, Roberto ti scrive che a volte ha la sensazione di stare a perdere tempo!!! Spiegami tu che cosa sta facendo Roberto di tanto interessante per Lenola. L'ho chiesto a lui ma non ho avuto risposta, forse perchè non mi firmo oppure perchè effettivamente non fa nulla.
La gente è stanca! E' stanca di quest'amministrazione ma è anche stanca di voi che fate solo una marea di chiacchiere.
Fermatevi un momento e cambiate strategia, cosi non fate nulla per il paese e attirate su di voi solo antipatie.
Un paese ha bisogno delle associazioni per vivere ma queste devono essere attive e concrete.

Clandestino ha detto...

Caro Anonimo,
concordo con te su un punto essenziale: un paese ha bisogno di associazioni attive e concrete.
E aggiungo, se mi permetti, che il paese ha bisogno di persone che si attivano per qualcosa di concreto...
dato che personalmente mi sono attivato da anni e sbagliando, perchè di risultati ne ho visti ben pochi (inutile farti un elenco autoreferenziale) mi permetto di chiederti:
- tu cosa proponi di fare?
- Cosa hai già fatto attivamente che ha portato risultati concreti?
- Cosa hai già fatto, ma senza raggiungere risultati concreti?

Credo che confrontamdo le proprie esperienze, positive o negative che siano, possiamo dare qualcosa di più.

resto in attesa....

Anonimo ha detto...

Clandestino, ti assicuro che nel mio piccolo mi muovo, indistantamente.
So anche che sei stato attivo in molti progetti. Se quello che hai fatto ,ti ha dato anche un minimo di soddisfazione personale, riprendi a farlo. Secondo me è quello che conta, non quello che poi pensa e dice la gente. Molte volte, la gente, parla solo per invidia ( altro grosso problema della rava).

Anonimo ha detto...

clandestino impegnato in progetti, e quali sarebberro?

Lenola paese dei BA(BA)LOCCHI?

Ma jat a fatja

Clandestino ha detto...

Caro anonimo,
posso assicurarti che personalmente sono appagato da quasi tutti i progetti a cui ho lavorato. Tutti mi hanno dato una grande soddisfazione e gradificazione.
Ma questo aiuta a far crescere me stesso e non la collettività.
Il problema è tutto lì, tu dai, ti impegni, lavori e sudi su una fattibilità che può avere un indirizzo sociale, scolastico e quant'altro, ma se tutto il resto attorno a te rimane inerte, non si trasforma, allora hai perso.
E' come se pianti un seme, aiuti la pianta a crescere e poi nessuno la va a "potare".
Guarda, a cecio c'è il commento di quest'anonimo (tra il tuo ultimo commento e questo mio"... il paese dei babbalocchi, come dice l'ignorante qui sopra (ignorante nel senso che "ignora" il progetto) è un progetto, una proposta per Lenola Paese dei Bambini, nato per apportare migliorie sia al turismo e sia al commercio lenolese (in fase di fortissima decadenza).
Lo sai cosa hanno risposto in amministrazione? "...è un disegno nato all'interno di sezioni partitiche per destabilizzare l'attuale maggioranza".
E non ti cito l'amministrazione perchè ne sono contrario, anzi a suo tempo proprio a questa amministrazione mi rivolsi, te la cito perchè è una amministrazione che deve e può farsi carico della fattibilità dei progetti.
A questo punto, come cittadino, cosa pensi che debba fare?

confucio! ha detto...

penso che la dovete smettere di piangere, di dire io ho fatto qua, quelli non m'hanno fatto fare lì.
bisogna agire.
c'è il problema dei furti a lenola?
RONDE NOTTURNE E MAZZATE!
c'è il problema della droga a lenola?
RONDE NOTTURNE E MAZZATE!
c'è nei giovani la perdita di tutti i valori morali e civili?
A CASA E MAZZATE!
bisogna avere il coraggio di reagire!
bisogna avere il coraggio di dire: si anche mio figlio lo fa!
non bisogna noscondersi dietro inutili ipocrisie, tanto alla fine è la società tutta che pagherà per tutti gli errori che questa banda di teppistelli stanno commettendo!
e nella pineta si drogano e orgeggiaggiano,
e in mezzo alla piazza hanno ricominciato a fare casino e solo dio sa cos'altro!
ma dove stiamo?
con chi stiamo?
dove vogliamo arrivare?
con che mezzi ci vogliamo arrivare?
che traguardi vogliamo raggiungere?
io uno già l'ho raggiunto e sapete qual'è? appagare le mie voglie, e attualmente quella che richiede più appagamento è la grande voglia che mi è nata dentro di mandarvi tutti affanculo!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

parole sante confucio.....ti appoggio....sono uno dei pochi ragazzi che a lenola nn si fa le canne....che è il male minore comparato a quello che si vede girare a lenola.... credimi siamo pochissimi...si contano su una mano....

Compa Pilù ha detto...

Scusate, ma per essere precisi a raccogliere le firme per l'acqua c'eravamo anche noi, in piazza e sul colle insieme a attilio e Carlo. Informiamoci prima di parlare. Poi i rezionari son già falliti da un pezzo perchè erano convinti che la loro verità fosse assoluta e da imporre con la forza.

buitre ha detto...

scusate, ma sono entrato solo ora nel blog ed ho notato un intervento cancellato.
non so cosa c'era scritto,
ma credo che vada lasciato li, per far riflettere chi lo ha scritto , cercando di partecipare in modo educato allo scambio di opinioni

Havana-zero gradi ha detto...

CAro Clandestino, quante ne abbiamo passate!
Quante parole sprecate......quanti progetti affossati!
Spesso pensando alla nostra esperienza, mi viene da darvi ragione. Mi viene da pensare che non meritano i nostri sforzi, le nostre menti, la nostra vitalità!
Ma alcune volte mi fermo a pensare che non è giusto privare il paese di alcune menti, che sono così illuminate che spesso sembrano sprecate.....
Clandestì, noi abbiamo lottato, fatto nottate, sperimentato, sofferto ed anche agito.....ma alla fine ci hanno dato un bel calcio nel cxxo e ci hanno, o ci siamo?!, bruciati!
Io, lo sai, amo e sono affascinato da chi pensa!
Costruiamo qualcosa attorno a loro.....
La lettera di Carmelo, anche se cruda, è un pensiero di chi ama Lenola e non la odia.
Paradossalmente il messaggio che mi è giunto, è lo stesso che ha intrinseco la lettera del Sindaco. Certo i toni sono tragici, esasperati; ma assolutamente carichi di a more ed aspettative!
Facciamo Maurè!, facciamo!!!
sono sicuro che sai chi sono....

buitre ha detto...

caro awana, e chi nella vita non ha preso calci nel cxxo dopo aver fatto molto.
ognuno di noi che si pone il problema, "sui problemi" di lenola penso che qualcosa avrà fatto di buono.
personalmente dopo 10 anni di sacrifici in un'associazione tutt'ora esistente sul territorio, mi hanno costretto a mollare sbattendomi la porta in faccia. la soddisfazione che provo e che ci sono persone che a distanza di anni si ricordano dei bei momenti che gli ho fatto vivere.
certo anche tu sei stato amministratore.
io non ti ho votato, ma certamente non posso dire che sei stato un cattivo amministratore, anzi, e ancora non mi va che ti definisci "bruciato".
puoi dare ancora, anzi devi dare ancora.
e mi piace come hai concluso il tuo intervento.

havana-zero gradi ha detto...

grazie delle belle parole, ma non sono AWANA...personaggio che rimpiaggiamo nel panorama culturale lenolese.

havana-zero gradi ha detto...

ehm...volevo dire rimpiangiamo....scusate

Anonimo ha detto...

Pilù non fare il furbo e non prenderti meriti che non ti spettano. Avrai partecipato all'ultima uscita per la raccolta firme. Fai pure il moralista e l'ambientalista. Ti piace il castagneto quando ci sta da arrosti le "sausicchie" ma quando le montagne bruciano, te ne stai comodamente seduto in poltrona.
FATTI NO PUGNETTE! Forse dovreste adottare questo motto.
Per Clandestino.
Ti assicuro che non hai lasciato un vuoto intorno a te. Quello che hai fatto la gente lo ricorda e te ne da atto. L'ultima giornata con i bambini bielorussi è stata fantastica e sicuramente, oltre a lasciarti soddisfazioni personali, ha lasciato un gran sorriso su quei piccoli visi a volte tristi.
Posso dirti una cosa? Lascia perdere questa gente, buona solo a dar fiato alla bocca con belle parole e continua a "progettare".
Il mondo vive di fatti non di parole.

Compa Pilù ha detto...

Io almeno ci sono andato una volta. Tu come anonimo non sei nessuno per distribuire meriti. Fatti conoscere! Tu c'eri a raccogliere le firme visto che tanto parli? Ma sacci nu pocu?

Anonimo ha detto...

Hermano Querido...

Un'associazione che nasce con una causa, una giusta causa.

Io sin dall'inizio vi ho appogiato, partecipato alle vostre iniziative, mi divertivo con voi.
Erò lì al concerto, è stato bello, tutti i lenolesi erano fieri di voi, ma ora vi mettete a fare politica.

Carmelo mi diceva che lui con la sua forza delle braccia ha dovuto fare le uscite di sicurezza al campo sportivi, ma dimmi, quale campo sportivo ha le uscite di sicurezza sul terreno di gioco?

Bhe credo nessuno...

Cmq per tornare a voi, spero che intervenga il presidente della vostra associazione e metta fine alle vostre calde lingue, altrimenti anche voi, in questo paese di caste e diavoli avete fatto ridere.

Vi lascio con il mio solito motto:

JAT A FATJA

fra ha detto...

fin'ora mi sono attenuto alla lettura di tutti questi commenti ma ora vorrei dire qualcosa. Vedete, nell'ultimo numero di IN DIALOGO uscito in questa settimana ho scritto un articolo (per la prima volta), dove si invitava un pò tutti alla calma soprattutto senza fare della politica e del dialogo elementi di aspra lotta e scontro all'arma bianca. Vedo che tutti questi anonimi lo hanno letto l'articolo! : )!!sicuramente lo posterò sul blog dell'A.C. così tutti questi anonimi potranno leggerlo liberamente. Ecco l'ho appena fatto! Vedete secondo me la strada che si sta imboccando non porta da nessuna parte. Io credo che se ci deve essere una critica questa deve essere costruttiva e non distruttiva o satirica. Credo che se bisogna dialogare con tutti, far sapere le proprie idee e opinioni non ci si può nascondere dietro uno schermo e parlare in html o come si chiama! soprattutto in tematiche delicate a cui tutti teniamo come quella del nostro paese. Ci si è dimenticati del dialogo aperto face to face (maurè,ti ricordi che bella giornata passata insieme a quelle escursione con pilù, ilario, angelo e il geometra?)dove ci si può guardare in faccia e dove soprattutto dopo le parole atavolino, seguono i fatti in mezzo alla strada, in piazza. E secondo me sia arrivato questo momento, quello di agire!Direte ci abbiamo già provato bè ma ritentare non fa mai male e poi ci sono tantissimi modi e voi di creatività ne avete a bizzeffe...magari ne avessi io! Agire agirea agire..nella mia associazione io già lo faccio non rimanendo solo in chiesa come dicono tutti ma andando in giro e portando e invitando i ragazzi che molti di voi definiscono privi di ideali, materiali e che si fanno le canne nel gruppo di A.C. di loro appartenenza. Lì si confrontano condividono le loro idee e mettono in pratica ciò che imparano e viene dato loro. Da qui nascono almeno una 30ina di ragazzi fantastici impegnati in associazione e nella vita sociale del paesee che davvero sono l'esatto contrario di quello che voi anonimi pensate sui ragazzi di Lenola che rimangono qui in paese!!è vero ce ne sono altri che ancora continuano nelle loro attività poco consone alla legalità ma piano piano l'obiettivo almeno mio, è quello di fargli capire valori e idee che sono lontane dal loro relativismo e materialità. Mi sto dilungando troppo facendo discorsi fuori tema. scusate. ma è solo che per farvi capire con tutta umiltà che basta poco per far qualcosa per questo paese, per migliorarlo e cambiare quegli aspetti negativi che portano alla cruda realtà e visione detta da un giovane più o meno mio coetaneo come carmelo.Lo dimostra quotidianamente l'MP GROUP che con poche parole e molto lavoro all'ombra delle chiacchiere e dei litigi verbali organizza feste e manifestazioni che attirano a Lenola gente di fuori e fanno uscire e fanno divertire i lenolesi che vivono queste esperienze (esempi luminanti: capodanno, 24 ore di sport). Ognuno sistema ciò che per lui è più facile sistemare e poi vedrete che secondo me il mosaico si riuscirà a ricomporre.Lì con l'aiuto delle istituzioni vedrete, avremo davanti ai nostri occhi un bel mosaico, una bella opera, dove tutti noi amatori di lenola, dalle istituzini alla più piccola delle associazioni, avremo contribuito alla buona riuscita!
scusate come sempre mi sono dilungato ma come sapranno molti dell'Hermano non amo scrivere ma parlare a quattr'occhi!
p.s.: x Mauro e pilù....ma che fine ate fatta??
Maurè nn vedo più sfilare il tuo "dark suv" sotto casa da st'estate anzi da ju 14 settembre (sono in attesa delle foto famose :)fammelle vere almeno!).
Pilù nn t veru kiu passa sottu casa cu le cuffie alle recchie da maggio...ma ando v nate iti???

Anonimo ha detto...

A proposito di quella controlettera di Carmelo io penso che se la poteva risparmiare. E' un capolavoro di insulzezza il suo ed è riuscito solo a far capire l'intolleranza che hanno certi giovani d'oggi verso coloro che esprimono un'opinione diversa. Mi dispiace constatare che tale atteggiamento proviene da un giovane che dovrebbe invece rappresentare un baluardo a difesa della tolleranza. Ci troviamo di fronte invece ad un giovane che si atteggia a difensore di tante cose, ma alla fine non accetta il confronto sviando la discussione con un sarcasmo che a me proprio non fa ridere. Quando uno dice di odiare Lenola ha bisogno di un corso accellerato di bon ton.

dal blog della maggioranza ha detto...

Giovinezza...... ha detto...

BUongiorno.
Dopo tutti i commenti letti sia su questo post, sia sugli altri di Lenola, che consentitemi, fossi io uno che comanda, sbatterei "al gabbio" chi li gestisce e non riesce a controllarli.
Qual 'è il problema?
Il problema è che ormai penso che la situazione sia sfuggita di mano a tutti, internet viene usato come valvola di sfogo da parte di tutti quelli che proprio non ce la fanno a sopportare che IN ITALIA LA SINISTRA, IL CENTROSINISTRA E CHI LI RAPPRESENTA SIA IN AMBITO LOCALE CHE NAZIONALE, RAPPRESENTANO INTRINSECAMENTE LA PIU' GRANDE INUTILITA' SOCIALE CHE SI POTEVA AVERE NEGLI ULTIMI 50 ANNI.
Ma mi dite, a voi, l'ITALIA che cosa vi ha fatto di male?
Cosa vi ha fatto di così male tanto da causare il vostro miserrimo comportamento da vili carogne, assetate di potere e sangue dei politicamente nemici?
Ma mi spiegate cosa siete stati capaci di fare per Lenola, e cosa i vostri partiti intendono fare dell'Italia?
Ogni volta che occupate una poltrona, lo fate solo ed esclusivamente per risolvere qualche vostro problema, per risolvere qualche vostra bega su presunti e probabili abusi sia edilizi, sia politici, sia di becero clientelismo.
Potrei stare qua a fare i nomi di tutti quelli che a Lenola sono riusciti ad entrare in un ente pubblico, appartenendo a schieramenti di sinistra ( i famosi militanti di sinistra ) e facendosi fare i piaceri dalla DEMOCRAZIA CRISTIANA.
A livello locale, non fate altro che parlare di cose che avreste potuto fare, di cose che potreste fare, di cose fattibili, di cose che la destra vi rende irrealizzabili.....
MA MI SPIEGATE CHE C:::: VOLETE?
E' bello parlare quando non si comanda, è bello criticare quando poi ci si può nascondere dietro quella che per voi di sinistra è più consono (cortina di ferro).
Imparate a soffrire, imparate ad essere umili, seminate se volete raccogliere, non aspettate per andare a mietere su campi coltivati da altri e nel passato resi incolti e sterili da voi, poveri ottusi, socialmente inutili e politicamente esausti.
Non serve la nascita di un nuovo partito, non serve cambiare il pelo, è inutile far credere ai cittadini di Lenola, che andando a comandare voi sistemerete questo, o sistemerete quest'altro.
In epoche recenti vi è stata data la possibilità, ma, inesorabilmente avete fallito, vi siete comportati come si stanno comportando i vostri colleghi che cercano di governare l'Italia in questo momento.
Il vostro problema è che voi siete litigiosi, opportunisti, cercate di fare e di far fare solo i vostri porci comodi, dopodichè si puo' andare tutti a casa.
Ma se tanto mi da tanto, questa volta, l'uccello padULO da voi inviato, tornerà al mittente, e l'unica cosa di cui mi rammarico, è che in mezzo a voi, a qualcuno, piace prenderlo nel cULO!!

PER FAVORE, ANDATE A LAVORARE, DATE UN SENSO ALLA VOSTRA VITA, CERCATE DI GUADAGNARLO UN LAVORO, NON ASPETTATE CHE QUALCUNO DI FORZA ITALIA VE LO PROCURI.
26 ottobre 2007 9.05

Ma ci fate o ci siete??? ha detto...

mi rivolgo all'ultimo anonimo.
Guarda che la comprensione del testo si studia in prima elementare!!
vi piace soffermarvi sulle caxxxxe!!! CERTAMENTE CARMELO NN ODIA LENOLA!
Quella parola va interpretata.... impara a leggere tra le righe!!

correttore di bozze...mio malgrado ha detto...

PER L'ANONIMO DEL POST "DAL BLOG DEL GRUPPO DI MAGGIORANZA":

prima di esternare i tuoi discutibili pensieri, ti consiglio di rivedere le più elementari regole grammaticali e di sintassi...lasci molto a desiderare !!!

cultore dell'antico volgo ha detto...

Non sarò scienziato come voi, ma dal basso della mia terza media, vi dico di averlo capito, e come, l'anonimo dal blog della maggioranza, è che secondo me siete voi che amate fare orecchio da mercante a quello che si dice in giro di voi e di quello che rappresentate, e cioè, un cazzo!

Carmelo ha detto...

Niente,
non si ci riesce proprio.

Vedete, in 90 commenti, uno potrebbe parlare dei problemi. In 90 commenti, 1 potrebbe essere la voce del mio sindaco, che mi risponde a tono e mi dice i punti, le motivazioni, quello che lui fa per poi affermare di amare Lenola.

Invece, a parte qualche pensiero positivo e costruttivo, segni di affetto, persone che apprezzano quello che ho scritto... il nulla.

Ma cavolo! Qua molti di coloro che mi rispondono e non sono d'accordo con me (liberissimi di farlo) non sono capaci nemmeno a dirmi dove sbaglio. O m'insultano o m'invitano ad andarmene.

Ma vi guardate attorno? Sapete che differenza c'è tra intervento architettonico e intervento sociale? Credete che la mancanza di posti, di attività, di iniziative sia solo colpa del privato. Del cittadino che non si impegna abbastanza?
Ma noi non votiamo un assessore che dovrebbe organizzarci ste cose.

Vi ripeto quello che ho sempre sostenuto... censire 20 associazioni su 4000 abitanti (parecchi dei quali ultrasessantenni), vuol dire che a Lenola è sempre vissuto un degnissimo motto: "cummanna i fattello". (Avrei potuto parlare del più filosofico "buco" lasciato dalle istituzioni, ma a volte i proverbi sono più diretti)

Dico questo anche in funzione dell'esperienza personale. Intendo dire, in funzione del modo con cui l'Hermano è stato trattato in passato e, per certi versi, lo è ancora oggi.
Anche se la stragrande maggioranza della gente ci vuole bene.

Io dico: discutiamo, facciamo, incontriamoci, programmiamo.

Perchè l'amministrazione tiene conto delle sue 20 associazioni solo quando tocca sostenere l'onere ( perchè qui si lavora gratis...) di un estate Lenolese e poi non ci interpella quando si devono decidere interventi sociali, o progetti?

Di tutto questo volevo parlare, del dialogo stesso, volevo parlare, ma aspettavo che questa voce venisse dal popolo, come controreazione a due lettere contrapposte.
Invece, dannazione, nulla, tra chi invita alla censura (giovinezza: Non l'ho manco finito di leggere il tuo commento. M'è bastato leggere le prime righe. Te lo dico io come s'è chiamato il male d'Italia: DC! E quel gobbo mafioso che s'è presentato a Lenola st'estate), chi mi invita ad andare a lavorare, chi dice di andarmene, nessuno mette a fuoco una questione.

Cioè, ora, o non avete argomentazioni (e quindi vuol dire che ho ragione) oppure ce le avete e non volete confrontarvi ( e quindi vuol dire che c'ho ragione).

Ho scritto 'sta lettera sperando che qualcuno mi facesse ricredere... che si facesse un balzo in avanti.
Pochi eravamo e pochi siamo rimasti.
Vuol dire che forse devo disimparare la lingua italiana... forse mi capirete meglio!

giovinezza!! ha detto...

caro carmelo, ti invito a leggerla bene la lettera di "giovinezza", specialmente quando si parla di DC che tanto bene ha fatto a Lenola, o hai paura di trovarci qualcosa di fortemente, per te, biografico?
Attento "al gobbetto" come lo chiami, pesa le parole quando ne parli, e trovane qualcuno per ringraziarlo per il benessere che ha saputo portare in casa tua.
Informati!!

Carmelo ha detto...

Caro anonimo,
se non vi rispondo con le stesse vostre armi è perchè voi, vili, non vi firmate.
E poi, senti, bello, ma tu che ne sai della mia biografia? Se pensavo che non potessi parlare non mi firmavo con nome e cognome, non come fate voi, che state dalla parte di un mafioso e per questo non tirate fuori la faccia. Un mafioso che ha saputo solo trovare il modo di distribuire il denaro degli americani prima a se, poi ai suoi amici palermitani, e poi alla parte del popolo che lo votava.
Ci ha trattati come cani con un osso, partendo dai nostri bisogni,per costruire l'Italia incapace che vedi. L'Italia incapace di disciplinarsi. Di autogestirsi. L'Italia dell'imbroglio, del sotterfugio, delle 1000 leggi.

E poi il gobbo è un mafioso, per sentenza! Per questo so che posso dirlo. Dato che non è stato assolto per l'inesistenza del fatto, ma solo perchè il reato era ormai prescritto. Ossia il processo ha provato i suoi rapporti stabili con la mafia. Nella fattispecie Totò Riina, che nell'occasione diede un bacio al gobbo. Evidentemente credeva portasse fortuna...

Informati tu, bene, se vuoi insinuare cose riguardo alle persone. Spero proprio che avrai il coraggio, la prossima volta, di firmarti.

MUSIC PROJECT GROUP ha detto...

Concordo pienamente con quanto scritto da fra...

Nell'azione cattolica ci sono ragazzi fantastici, pieni di energia che, acnhe se hanno appena 18 anni, contribuiscono nel loro piccolo a fare tante belle cose; tanto per citarne qualcuno, Alex, Guido Tat, Valeria, Arturo...prendiamo esempio anche da loro!

Gli amici della natura, un'altro gruppo fantastico che penso molti paesi limitrofi ci invidiano!

...poi indubbiamente il giro di droga c'è ANCHE a Lenola (problema grande su cui non mi voglio esprimere ma penso sia di ogni paese)

90 commenti di chiacchiere e insulti (mi ci metto pure io) mentre sul nostro blog per una cosa reale (ricordo,capodanno) due o tre proposte concrete...e sono i 18enni a fare queste proposte!
E' l'esempio di come siamo bravi, ancora una volta, solo a criticare!

Prendiamo esempio dai giovani che appena spronati si attivano molto più di noi! Piero, Lucio, Tony (avete capito il gruppetto nò?!); chi fa parte dell'ACR....ci hanno aiutato moltissimo alla 24 ore!...tantissimi giovani hanno collaborato in quella occasione!...

Possiamo limitarci ad organizzare degli eventi, dei momenti di aggregazione...che cosa altro potremmo fare per i giovani???

Sono convinto che i ragazzi (dai 15 ai 25 anni) di Lenola non sono dei rincoglioniti che si sanno fare solo le canne...penso che abbiano bisogno di qualche "supervisore" che li renda partecipi in qualcosa...e noi nel nostro piccolo ci proviamo...la loro risposta??? OTTIMA!
...poi le eccezioni ci sono dappertutto!

Un abbraccio a tutti!
MP GROUP

Anonimo ha detto...

Secondo me Carmelo tu sei pazzo...

Ma nell'ultimo intervento se non ho capito male dai del mafioso a qualcuno?

Anonimo ha detto...

BRAVI MPG siete fantastici...

Sante parole.

Qua se ci sta un rincoglionito solo quello è CARMELO

fra ha detto...

vero mpgroup vero....anzi per esperienza e anche da parte tua visto che molti vi hanno affiancato per la preparazione delle 24 ore, sono più che svegli quando le cose vanno per i loro interessi. Forse è questo il problema che li attanaglia...le cose che sanno che al presente saranno per loro portatrici di beneficio ben vengano si fanno in 4 per farle; poi quando parliamo dicose che non sono immediate (progettualità su eventi e cose inerenti al sociale) preferiscono tirarsi indietro e aspettano che il tutto gl isia preparato e servito dagli altri e loro trasgrediscono nel frattempo in tentazioni e cose che fanno solo del male. Forse è li che c'è il problema nel fatto che i giovani si sentano poco partecipi alla vita sociale quando ritengono che queste attività sociali non siano cosa per loro nel presente che stanno vivendo.
a carmelo dico: sicuramente il divo giulio avrà commesso i suoi errori ma non addossiamo a lui le responsabilità di una disfatta.Nè a lui nè alla balena bianca. Perchè se non fosse stato per tale partito e in Italia a prendere il sopravvento sarebbe stata una società di stampo marxista promossa dal partito comunista oggi noi eravamo nelle stesse condizioni di altri paesi dell'est che facevano parte del blocco sovietico. La DC come tutti i partiti ha fatto il bene e il cattivo tempo ma non è stato neanche l'ultimo partito a farlo cosi come andreotti l'ultimo politico ad avere rapporti con ciò che è illecito e illegale. Perchè anche i socialisti negli anni '80 hanno avuto le loro colpicine non è vero?Beppe Grillo non diceva stupidaggini quando parlava nell'88 se non sbaglio del psi come partito che aveva uno strano traffico di soldi e di gestione di coop (poi chiamate coop rosse). Quindi non abbattiamo le ire su un partito che per anni ha mantenuto la democrazia in italia ha mantenuto la coesione per poter avere uno stato degno di essere chiamato stato grazie all'attuazione del parlamentarismo compromissorio.ciao ciao carmè spero di affrontare questi argomenti vari in altra sede e non davanti a schermo di nn so quanti pollici

giovinezza!! ha detto...

caro carmelo, per quello che hai detto del gobbetto etc., io mi sento, da cittadino italiano, parte lesa, e mi adoperero' fin da quaesto momento affinchè tu possa essere incriminato per calunnia, diffamazione e quant'altro prevede il codice penale.
comincia a dormire sonni terribili perchè a breve verrai citato in giudizio perchè denunciato alla pubblica autorità per quanto da te asserito in questo miserabondo blog, che sarà pure il primo blog della provincia, in termini di contatti, ma sarà pure il primo a subire la mannaia della giustizia!!
cominciate a preoccuparvi, a meno che tu non chieda pubbliche scuse!!

buitre ha detto...

io lascerei il giulio della situazione un pò in pace.
piuttosto mi domanderei se queste discussioni che facciamo, non ci distolgono dai temi di carattere nazionale che in questi giorni stanno accadendo. datemi una risposta a queste mie osservazioni.
secondo voi l'italia può definirsi un paese civile:
se il ministro della giustizia trasferisce in altra sede il magistrato che indaga su di lui e affida l'inchiesta ad un altro?
se le più alte cariche indipendenti dello stato sono di nomina politica?(giudici, presidenti rai, corte costituzionale,ecc,ecc;
se alle ultime votazioni i nostri rappresentanti se li sono scelti all'interno delle sezioni e non li abbiamo scelti noi?
che quando santoro e floris facevano a fettine berlusconi & c. tutto andava bene, adesso che hanno cambiato bovino non va bene più?
che i capi delle nostre forze di polizia sono scelte dai ministri e da questi anche sostituiti solo perchè stanno indagando su qualcosa che scotta(vedi il gen. speciale)?
che tutti i giornali e dico tutti anche se non vendono nemmeno una copia solo perchè sono riconosciuti giornali di partito vengono finanziati dalle nostre tasce?
che i partiti debbano prendere un rimborso elettorale per ogni voto che ricevono?
dove è finito il referendum per l'abrogazione del finanziamento pubblico dei partiti?
che chiunque si erge a regista, se amico del rutelli e del veltroni del momento gli pagano film che in sala incassano 100 euro e costano a noi milioni di euro?
che in italia non c'è la benzina per far circolare le auto della polizia e le caserme non hanno la carta (non la stampante) per scrivere una denuncia?
penso che qualcuno continua a tenere le felle di presutto davanti gli occhi (senza offesa per nessuno).
non lasciamoci intimidire(in senso buono) dallo sfogo di carmelo e dalla lettera d'affetto del sindaco.
i problemi che ci circondano sono molto più grandi di quelli che sono stati sviscerati in questi giorni e che a parer mio sono il frutto di quello che è diventato il nostro paese..................... l'aggettivo lo lascio a voi

Carmelo ha detto...

Fra,
non ho molto tempo. Perciò devo essere sintetico.
La DC, a mio avviso, ha avuto molte colpe e pochi pregi. Nel mio modo di vedere le cose è stata lei, purtroppo con l'appoggio della chiesa, cui aveva stretto fortissimi patti economici e culturali, a svendere l'Italia agli americani.
Tutto questo condito con un clientelismo ancora molto presente nel nostro sud e che ancora, giù in sicilia è di stampo mafioso.

Questa è una realtà, così come è successa. Non sono uno storico, e non sto dicendo che il PC, per come Togliatti era, all'epoca, assoggettato alla ex URSS, avrebbe fatto meglio. Non lo so.

Comunque, a parte le chiacchiere, io sono per il fare e non per il distruggere. Soltanto che per come la vedo io, il fare è anche dire le cose come stanno. Quello che è stato fatto e quello che invece no.
Credo che questa debba essere la base di partenza di una sana discussione.

Buona giornata...
..cerchiamo di riamanere sul filo di un dialogo serio e di non scendere in stupide calunnie e insulti.

Carmelo ha detto...

ssshhh...
giovinezza...

ma secondo te non mi sono documentato?
Ma secondo te parlo a vanvera?
Bohh...
...facciamo così, io lascio stare Giulio e tu cominci a sentirti un po' meno suo fratello.

riportiamo questa discussione su Lenola... fesso io a farmi distrarre.

fra ha detto...

vedi ciò che è successo credo sia figlio del periodo in cui si vivevano tali circostanze quindi adesso è normale che noi a distanza di '40 anni vediamo tutto con occhio più critico di quanto non si vedeva prima tutte le vicende che si vivevano nel nostro paese. Io credo che per forza di cosa la DC aveva una forte base alle spalle e questa era data dalla chiesa che non voleva far mettere mano alla democrazia italiana al partito comunista; il quale periodicamente aveva stretti legami di carattere politico e finanziario con la madre urss. Gli stessi comunisti di un tempo non hanno mai negato i viaggi periodici che gli esponenti di spicco di quel partito compivano verso la russia. Si cercava in quel periodo una legittimazione politica e i due grandi partiti che rappresentavano l'Italia cercavano legittimazione politica e democratica da fazioni esterne ed ecco allora che tu affermi quanto detto prima e io ti rispondo in altra maniera con quanto riportato adesso e prima. Credo che va bene dare occhio al passato ma io e te ci dobbiamo ricordare che il passato, QUEL passato è frutto dei tempi e dell' epoca in cui si viveva; tutto qui!vabbè non ti trattengo più di tanto su questi excursus storico7costituzionali che sto studiando anzi...scappo perchè mi tocca studiare le strutture governative, a più tardi forse ciao ciao

giovinezza!!! che per te si fugge, tuttavia.... ha detto...

caro carmelo, stai scherzando con il fuoco, una denuncia per calunnia e diffamazione, sopra la tua linda fedina penale, penso possa arrecare danno al risultato di un tuo eventuale concorso o richiesta di lavoro.
quindi, visto che il gioco si è fatto un po'' più grande di te, ti conviene fare pubbliche scuse, sennò ti ritroverai di colpo ad essere diventato grande troppo in fretta.
sai in italia la giustizia è molto lenta, ma ci prende!!
io questa discussione la porterò si a Lenola, ma alla caserma dei carabinieri, se non fai pubbliche scuse.

noooo ha detto...

BAAAAAAAAAAAAAAAAAAAASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
Siete squallidi..... siete caduti in basso!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vi prego

BAAAAAAAASTAAAAA!!!11

Anonimo ha detto...

"Pochi eravamo e pochi siamo rimasti."
Carmelo, ti giuro, c'ho pensato, c'ho riflettuto, quasi non ci dormo la notte...
"Pochi eravamo e pochi siamo rimasti."
A fare cosa? A continuare a criticare senza proporre nulla di concreto? No, No guarda che a far questo siamo in molti e ogni giorno sempre di più!!!
E' vero, in 90 commenti nessuno ha espresso qualcosa di concreto ma nemmeno nei tuoi, di interventi, ho letto qualcosa di alternativo a questa situazione. Essendo tu uno dei gestori di questo blog, comincia a farlo. Io non faccio parte di nessuna associazione però mi sento di darvi un consiglio (pecco un pò di presunzione):
perchè non fate una riunione che coinvolge tutte le associazioni e ognuna si prende l'impegno di organizzare un evento? Penso a dibattiti, mostre, cineforum, concorsi. Se ogni associazione aderisse per tutto l'anno, a Lenola, ci sarebbe una data ogni mese coperta da un evento. La trovi sbagliata come proposta?
E date 'na svegliata anche a sta benedetta comunità giovanile, ormai specializzata in corsi di nuoto e spese futili.
Non me ne voglia nessuno, è solo un mio punto di vista

Compa Pilù ha detto...

Penso che Rino Gaetano l'aveva cantata bene a tutti i partiti. Non li reggeva più, da sinistra a destra dal PCI allla Dc e chi più ne ha ne metta.
Vorrei puntualizzare che l'Hermano non appoggia partiti nè sostiene governi. Quindi attaccateci pure da ogni lato. Poi ancora ribadisco anche io che Andreotti stava con la mafia così almeno ci andiamo in due in galera Carme'. Un saluto a francesco (sto fine settimana ci sono).

a bientot!! ha detto...

ok, in galera di sicuro non ci andrete, visto che in italia non ci va nemmeno chi ammazza, non ci andrete nemmeno voi pseudo noglobal, però vi assicuro che a breve avrete dei seri grattacapi!!


giovinezza, giovinezza.......

Clandestino ha detto...

beh... allora se in galera non ci si va, ma si passano solo seri guai, allora ci sto anchio.
Credo che se affermo che Andreotti è stato sottoposto a giudizio a Palermo per associazione mafiosa possa bastare o devo aggiungere che mentre la sentenza di primo grado, emessa il 23 ottobre 1999, lo aveva assolto per insufficienza di prove, la sentenza di appello, emessa il 2 maggio 2003, distinguendo il giudizio per i fatti fino al 1980 e quelli successivi, ha stabilito che Andreotti aveva «commesso» il «reato di partecipazione all'associazione per delinquere» (Cosa Nostra), «concretamente ravvisabile fino alla primavera 1980», reato però «estinto per prescrizione».
Aggiungo che per i fatti successivi alla primavera del 1980 Andreotti è stato invece assolto.

La sentenza della Corte di Appello di Palermo del 2 maggio 2003, parla di «una autentica, stabile ed amichevole disponibilità dell'imputato verso i mafiosi fino alla primavera del 1980».

Interrogato dalla procura di Palermo il 19 maggio 1993, il sovraintendente capo della polizia Francesco Stramandino, dichiarò di aver assistito il 19 agosto 1985, in qualità di responsabile della sicurezza dell'allora ministro degli Esteri Andreotti, ad un incontro tra lo stesso politico ed il boss Andrea Manciaracina, all¹epoca sorvegliato speciale e uomo di fiducia di Totò Riina.
Lo stesso Andreotti ammise in aula l¹incontro con Manciaracina, spiegando che il colloquio ebbe a che fare con problemi relativi alla pesca. La sentenza di primo grado definì «inverosimile» la «ricostruzione dell¹episodio offerta dall¹imputato». Pur confermando che Andreotti incontrò uomini appartenenti a Cosa Nostra anche dopo la primavera del 1980, il tribunale stabilì che mancava «qualsiasi elemento che [consentisse] di ricostruire il contenuto del colloquio».
La versione fornita dall¹onorevole Andreotti, secondo il tribunale, potrebbe essere dovuta «al suo intento di non offuscare la propria immagine pubblica ammettendo di avere incontrato un soggetto strettamente collegato alla criminalità organizzata e di avere conferito con lui in modo assolutamente riservato».

Sia l'accusa sia la difesa presentarono ricorso in Cassazione, l'una contro la parte assolutiva, e l'altra per cancellare le conclusioni della sentenza di appello.
Tuttavia la Corte di Cassazione il 15 ottobre 2004 confermò la sentenza d'appello. Nella motivazione si legge:
« Quindi la sentenza impugnata, al di là delle sue affermazioni teoriche, ha ravvisato la partecipazione nel reato associativo non nei termini riduttivi di una mera disponibilità, ma in quelli più ampi e giuridicamente significativi di una concreta collaborazione. »

Se la sentenza definitiva fosse arrivata entro il 20 dicembre 2002 (termine per la prescrizione), Andreotti sarebbe potuto essere condannato in base all'articolo 416, cioè all'associazione "semplice", poiché quella aggravata di stampo mafioso (416 bis) fu introdotta nel codice penale soltanto nel 1982, con la legge Rognoni-La Torre.

Per quanto concerne il coinvolgimento nell'omicidio Pecorelli, Andreotti fu assolto in primo grado ma successivamente condannato a 24 anni di reclusione dalla Corte d'Assise d'Appello di Perugia, il 17 novembre 2002.
La sentenza d'appello venne quindi annullata senza rinvio dalla Corte di Cassazione, annullamento che rese definitiva la sentenza di assoluzione di primo grado.
Andreotti era mafioso? Non lo so, può darsi lo sia ancora.

Correttore di OBROBRI ha detto...

Giovinezza dei miei stivali, sai che ti dico:-fai anche un corso accelerato di diritto....ti manca troppa stoffa per stare in questo blog, leggi i giornali tutti i giorni, leggi miliaia di libri....e poi forse potrai tornare!!
Con disgusto!

Compa Pilù ha detto...

Veid tu hai problemi seri! Per forza ci devi etichettare per romperci le *****. Prima siamo di sinistra, adesso siamo pseudo no global. Continua pure a sistemare gli oggetti nella tua credenza. Tanto non regge più. Quelli che tu credi siano oggetti prendono forma. ma tu resti sempre un ingranaggio anonimo della macchina. La capa già me la sto grattando.

Anonimo ha detto...

OEEEEEEEEEEE ATE RUTTO...

JAT A FATJA

Anonimo ha detto...

Solo io dico una cosa giusta e molto obiettiva. Carmelo lo vedrei presidente dell'associazione Gra.Ta.So.Le. (Grandi Taumaturghi della Società Lenolese).

jat a fatja ha detto...

X Pilu

L'Hermano Querido non appoggia nessun partito politico?

Allora io sono Elvis Presley

Anonimo ha detto...

Quanta importanza date a questo Carmelo...

Lasciatelo sfogare da solo

anonimo ha detto...

anzi facciamo una cosa, non ci veniamo più qui, così rimangono da soli...

buitre ha detto...

ancora attendo una risposta al mio intervento

Anonimo ha detto...

Si può lasciar perdere questa fantomatica giovinezza ( a me sembra più rincoglionimento senile...) e tornare a discutere della rava e sul da farsi prendendo in considerazione la proposta di una riunione delle associazioni?
Grazie

IL CORRETTORE ha detto...

"caro" anonimo,
sai cosa ti dico io che ho figli laureati e "sistemati"?...magari avessero avuto la passione di Carmelo ed il coraggio di spendere tanto tempo per cercare di risvegliare il loro pase! Sarei stato sicuramente più orgoglioso, anche se avessero impiegato 10 anni per laurearsi e poi...Carmelo arriva alla gente perche ha un dono grande, oltre l'intelligenza, L'IRONIA!!!Ma tu forse hai solo un po' d'invidia.
Saluti

Anonimo ha detto...

Carmè lascia stare le caxxxxe di sti buffoni...e va per la tua strada!!!
continua così!!!

fra ha detto...

Si infatti tralasciamo queste discussioni ideologiche su un post dove non si parlava proprio di dc e partito comunista nè tantomeno di andreotti.Diciamo che ci siamo lasciati trasportare dal sentimentalismo che ci lega ai nostri ideali tutto qui; scusate se ho fatto sto volo pindarico ; ). Riportiamo la discussione sul post!

francesca ha detto...

Io questa situazione botta e risposta(lenola I love you/lenola I hate you)non la vedo così grave...il sindaco ha espresso il suo amore per lenola(a modo suo) e carmelo ha risposto anche se in toni forti(...quindi a modo suo) che lui non vede la NOSTRA Lenola perfetta,che ci sono problemi da affrontare(nonostante la ami anche lui)...
Penso che almeno carmelo abbia detto quello che pensa e si sia reso disponibile ad un dialogo...certo Carmè,avresti dovuto essere meno aggressivo così almeno saresti stato ascoltato e magari ne sarebbe nata una discussione senza tutte queste polemiche(da una parte e dall'altra)...
Se posso permettermi mi sembra esagerato denunciare per calunnia carmelo : non penso che al senatore andreotti interessi il pensiero di un carmelo qualunque...non sarebbe meglio discuterne e basta?

FUORI LUOGO? ha detto...

Provate a leggere fino in fondo.
E' un messaggio per persone intelligenti.

Ricordati che TU fai la differenza.

Non cercare mai mezzi termini: non ce ne sono.

Leggi in ogni caso.







Ad una cena di beneficenza per una scuola che cura bambini con problemi di apprendimento, il padre di uno degli studenti fece un discorso che non sarebbe mai più stato dimenticato da nessuno dei presenti. Dopo aver lodato la scuola ed il suo eccellente staff, egli pose una domanda: "Quando non viene raggiunta da interferenze esterne, la natura fa il suo lavoro con perfezione. Purtroppo mio figlio Shay non può imparare le cose nel modo in cui lo fanno gli altri bambini. Non può comprendere profondamente le cose come gli altri. Dov'è il naturale ordine delle cose quando si tratta di mio figlio?" Il pubblico alla domanda si fece silenzioso. Il padre continuò: "Penso che quando viene al mondo un bambino come Shay, handicappato fisicamente e mentalmente, si presenta la grande opportunità di realizzare la natura umana e avviene nel modo in cui le altre persone trattano quel bambino." A quel punto cominciò a narrare una storia: Shay e suo padre passeggiavano nei pressi di un parco dove Shay sapeva che c'erano bambini che giocavano a baseball. Shay chiese: "Pensi che quei ragazzi mi faranno giocare?" Il padre di Shay sapeva che la maggior parte di loro non avrebbe voluto in squadra un giocatore come Shay, ma sapeva anche che se gli fosse stato permesso di giocare, questo avrebbe dato a suo figlio la speranza di poter essere accettato dagli altri a discapito del suo handicap, cosa di cui Shay aveva immensamente bisogno. Il padre si Shay si avvicinò ad uno dei ragazzi sul campo e chiese (non aspettandosi molto) se suo figlio potesse giocare. Il ragazzo si guardò intorno in cerca di consenso e disse: "Stiamo perdendo di sei punti e il gioco è all'ottavo inning. Penso che possa entrare nella squadra: lo faremo entrare nel nono"

Shay entrò nella panchina della squadra e con un sorriso enorme, si mise su la maglia del team. Il padre guardò la scena con le lacrime agli occhi e con un senso di calore nel petto. I ragazzi videro la gioia del padre all'idea che il figlio fosse accettato dagli altri. Alla fine dell'ottavo inning, la squadra di Shay prese alcuni punti ma era sempre indietro di tre punti. All'inizio del nono inning Shay indossò il guanto ed entrò in campo. Anche se nessun tiro arrivò nella sua direzione, lui era in estasi solo all'idea di giocare in un campo da baseball e con un enorme sorriso che andava da orecchio ad orecchio salutava suo padre sugli spalti. Alla fine del nono inning la squadra di Shay segnò un nuovo punto: ora, con due out e le basi cariche si poteva anche pensare di vincere e Shay era incaricato di essere il prossimo alla battuta. A questo punto, avrebbero lasciato battere Shay anche se significava perdere la partita? Incredibilmente lo lasciarono battere. Tutti sapevano che era una cosa impossibile per Shay che non sapeva nemmeno tenere in mano la mazza, tantomeno colpire una palla. In ogni caso, come Shay si mise alla battuta, il lanciatore, capendo che la squadra stava rinunciando alla vittoria in cambio di quel magico momento per Shay, si avvicinò di qualche passo e tirò la palla così piano e mirando perché Shay potesse prenderla con la mazza. Il primo tiro arrivò a destinazione e Shay dondolò goffamente mancando la palla. Di nuovo il tiratore si avvicinò di qualche passo per tirare dolcemente la palla a Shay. Come il tiro lo raggiunse Shay dondolò e questa volta colpì la palla che ritornò lentamente verso il tiratore. Ma il gioco non era ancora finito. A quel punto il battitore andò a raccogliere la palla: avrebbe potuto darla all' uomo in prima base e Shay sarebbe stato eliminato e la partita sarebbe finita. Invece... Il tiratore lancio la palla di molto oltre l'uomo in prima base e in modo che nessun altro della squadra potesse raccoglierla. Tutti dagli spalti e tutti i componenti delle due squadre incominciarono a gridare: "Shay corri in prima base! Corri in prima base!"

Mai Shay in tutta la sua vita aveva corso così lontano, ma lo fece e così raggiunse la prima base. Raggiunse la prima base con occhi spalancati dall'emozione. A quel punto tutti urlarono:" Corri fino alla seconda base!" Prendendo fiato Shay corse fino alla seconda trafelato. Nel momento in cui Shay arrivò alla seconda base la squadra avversaria aveva ormai recuperato la palla. Il ragazzo più piccolo di età che aveva ripreso la palla quindi sapeva di poter vincere e diventare l'eroe della partita, avrebbe potuto tirare la palla all'uomo in seconda base ma fece come il tiratore prima di lui, la lanciò intenzionalmente molto oltre l'uomo in terza base e in modo che nessun altro della squadra potesse raccoglierla. Tutti urlavano: "Bravo Shay, vai così! Ora corri!" Shay raggiunse la terza base perché un ragazzo del team avversario lo raggiunse e lo aiutò girandolo nella direzione giusta. Nel momento in cui Shay raggiunse la terza base tutti urlavano di gioia. A quel punto tutti gridarono:" Corri in prima, torna in base!!!!" E così fece: da solo tornò in prima base, dove tutti lo sollevarono in aria e ne fecero l'eroe della partita. "Quel giorno" disse il padre piangendo "i ragazzi di entrambe le squadre hanno aiutato a portare in questo mondo un grande dono di vero amore ed umanità". Shay non è vissuto fino all'estate successiva. E' morto l'inverno dopo ma non si è mai più dimenticato di essere l'eroe della partita e di aver reso orgoglioso e felice suo padre... non dimenticò mai l'abbraccio di sua madre quando tornato a casa le raccontò di aver giocato e vinto.

ED ORA UNA PICCOLA NOTA AL FONDO DI QUESTA STORIA: In internet ci scambiamo un sacco di giochi e mail scherzose senza che queste ci facciano riflettere, ma quando si tratta di diffondere mail sulle scelte della vita noi esitiamo. Il crudo, il volgare e l'osceno passano liberamente nel cyberspazio, ma le discussioni pubbliche sulla decenza sono troppo spesso soppresse nella nostre scuole e nei luoghi di lavoro. Se stai pensando di forwardare questo messaggio, c'è probabilità che sfoglierai i tuoi contatti di rubrica scegliendo le persone "appropriate" o "inappropriate" a ricevere questo messaggio.

Bene: la persona che ti ha mandato questa e-mail pensa che TUTTI NOI POSSIAMO FARE LA DIFFERENZA. Tutti noi abbiamo migliaia di opportunità, ogni giorno, di aiutare il "naturale corso delle cose" a realizzarsi. Ogni interazione tra persone, anche la più inaspettata, ci offre una opportunità: passiamo una calda scintilla di amore e umanità o rinunciamo a questa opportunità e lasciamo il mondo un po' più freddo? Un uomo saggio una volta disse che ogni società è giudicata in base a come tratta soprattutto i meno fortunati. Ora tu hai 2 scelte: 1. cancellare 2. inoltrare

Possa questo giorno essere un giorno luminoso.

danilo, io!! ha detto...

questa mail mi è arrivata e senza modificarla l'ho voluta condividere con voi che litigate su tutto.

Tiziano ha detto...

Dico a quel cretino che si permette di minacciare, che ha perso la rotta dello spirito di un forum o di un blog, quale questo è.

jat a fatja ha detto...

E questo sarebbe un forum dove si discute?

Ma come fai a dirlo tiziano se appena uno apre bocca subito lo aggredite...

Sembrate un po' i sanculotti della Rivoluzione Francese quando si rifiutarono di far parlare Luigi XVI alla folla mentre era sul patibolo per paura che quest'ultima potesse cambiare idea sul suo destino

el pueblo ha detto...

mo ci si mette pure danilo afare il professore.
ma vai a casa!!

Dante ha detto...

Ammazza quanta gente a Lenola rosica contro Carmelo. Mai vista una roba simile. Avete fatto tra l'altro tutti una magra figura. Avete solo sparato insulti su insulti. Nessuno degli anonimi è riusctio a dire un qualcosa cosa di costruttivo contro Carmelo che invece si è difeso senza insultare, senza cadere nella vostra bambinesca provocazione da scuola materna.

Carmelo, vai avanti e non ti preoccupare. Di parlare con chi sa solo nascondersi dietro il pc e non ha mai il corabgio di uscire allo scoperto come le pecorelle impaurite, sinceramente...ne puoi fare a meno.

Ohi, hai raccolto più insulti tu di me...non era mica facile sai?

Anonimo ha detto...

Al sig. Dante vorrei umilmente far notare che la kermesse degli insulti l'ha iniziata Carmelo.

Dante ha detto...

Sei sicuro? Bambini delle elementari. Nulla più che questo. Questo è stato il primo deitanti.
Carmelo ha espresso la sua idea. Non ha mandato affanculo nessuno non ha detto cose inutili come jat a fatja vergognatevi etc..Sono gli altri che le hanno dette.
Ma è normale questo nella dialettica. Quando non si sa attaccare l'idea si attacca chi la professa

OK? ha detto...

CARMELO CARO, VISTO CHE SPESSO ANCHE TU USI QUESTI VOCABOLI, IO ORA LI USO PER DIRTI UNA COSA......MA VATTENE AFFANCULO TE E CHI TI CI HA FATTO DIVENTARE COSI'.
FA UNA COSA SENSATA NELLA TUA VITA, VATTENE DA LENOLA E NON CI ROMPERE PIù IL CAZZO!!

martedì 23 ottobre 2007 8.55.00 CEST

Anonimo ha detto...

Ma allora è vero che siete capaci solo a fare chiacchiere e a fare le vittime. Ho postato la proposta di riunire le associazioni e fare qualcosa di concreto, qualcuno si è degnato di rispondere? Non mi sembra. Le solite chiacchiere: poverino Carmelo la vittima di tutto ciò; Dante con le sue solite baggianate; gente che approfitta per insultarsi; ect ect.
Ripeto:
perchè non fate una riunione che coinvolge tutte le associazioni e ognuna si prende l'impegno di organizzare un evento? Penso a dibattiti, mostre, cineforum, concorsi. Se ogni associazione aderisse per tutto l'anno, a Lenola, ci sarebbe una data ogni mese coperta da un evento. La trovi sbagliata come proposta?
Oppure ha ragione chi sostiene che siete capaci solo a criticare ma quando si tratta di passare ai fatti siete i primi a scappare?
Attendo fiducioso.

Dante ha detto...

Mettici il nome, la faccia, cazzo ma che ti costa??

Quale sarebbe la mai baggianata? non sono intervenuto quasi mai in questo tpic, se non per dire che ci sono stati un sacco di insulti gratuiti completamente fuori luogo. Neanche mi sono letto tutto..era diventato sterile. Se c'è stata qualche proposta interessante come questa tua, che mi è scappata dalla lettura, sono contentio. Io mi riferivo agli insulti.

E mettici il nome. Si parla meglio ad un viso conosciuto che a un fantasma

antipapa ha detto...

Nel fare una rapida disamina dei post presenti, ritengo che si stia esagerando e attentando a quanto di buono fatto fino ad oggi, da questo blog. Onestamente, ho apprezzato molto la lettera di Carmelo, che rispecchia fedelmente lo stato d'animo dei giovani di questo paese. I suoi sono pensieri realistici, profondamente sentiti, che non peccano di quella ipocrisia, o sottile malizia, tipica di politici in cerca di consenso, e riconferme elettorali.
Altrettanto onestamente, non condivido le esternazioni di Carmelo riguardanti il Sen. Andreotti. Non ho nulla a che spartire con la DC, non ho mai avuto appartenenze politiche di stampo centrista, ma ritengo che sia più efficace e dignitoso contestare le persone sulla base di dati oggettivi, perfettamente aderenti alla realtà.
E per il Sen. Andreotti quanti ce ne sono...soprattutto per ciò che concerne le sue responsabilità politiche, dal dopoguerra a tangentopoli. Diversamente faremmo il gioco di coloro che gridano al vittimismo, nel tentativo di riabilitare un politico, le cui responsabilità di governo sono alla base di quell'immane debito pubblico che grava sulle nostre teste, e le cui conseguenze saranno sempre più nefaste per le generazioni future.
...uN SUO MATRIMONIO CON TOTò RIINA...SAREBBE COSTATO MOLTO MENO ALLA POPOLAZIONE ITALIANA!!!

ॠ ∂яєαмєя ॠ ha detto...

per anonimo "organizzate una riunione"...
Molto probabilmente entro la fine di questa settimana sarà organizzata una riunione per pianificare le feste natalizie, e tutte le associazioni saranno invitate. Tutto questo per arricchire di eventi la nostra bella ma vuota Piazza soprattutto in previsione del Capodanno. se anke tu sei interessato e ci tieni dimmi chi sei che ti contatterò volentieri.

Se non fosse per le Associazioni saremmo già spacciati! quindi grazie a tutti di dare un po di vita a questo paesello che ne ha tanto bisogno.

A prestissimooooooooooo

Anonimo ha detto...

Non capisco perchè su questi blog quando insulti, fanno a gara per risponderti, quando cerchi di fare una proposta di organizzazione, sparisco con la velocità della luce. Ho fatto una domanda e una proposta:
ho chiesto a Roberto di dirmi che cosa ha fatto lui, che dice di avere l'impressione di perdere tempo, per lenola negli ultimi 4 anni e niente.
Ho proposto di fare una riunione delle associazioni e fare qualcosa di concreto e so spariti lo stesso.
L'unico che si è degnato di rispondere è stato Felice.
Feli, vedrai, faranno a gara per sostenervi in questo progetto natalizio!!!

BEARZOTTISSIMO ha detto...

L'unico messaggio che voglio lasciare è questo : SONO 20 ANNI CHE CI GOVERNA GIANNI DE FILIPPIS , SONO 20 ANNI CHE SIAMO SENZ'ACQUA . CONCLUDETE VOI IL PENSIERO SE POTETE .

ॠ ∂яєαмєя ॠ ha detto...

Per chi fosse interessato a partecipare o collaborare, domani sera (Mercoledì) alle 21.00 faremo una riunione al Comune con molte associazioni Lenolesi (le abbiamo chiamate speriamo che intervengano numerose).

Grazie del supporto!!!!

Anonimo ha detto...

Una canzone nitriva:
"forse abbiam perso la testa,o soltanto perso di vista le cose piu vere..."
fin'a mo ate scritto la bellezza di 136 cummenti e solo sei...ma facciamo sette va,respunnevano a chello che stavam a rici a priori...secondo me mica è tanto normale... E' logico che rendu a nu blog ndo' si discute ci sta' chi la pensa d'nu modu e chi d' n'avetu pero' certe vote per la matosca paremo i mbiasti.
s po parla pure senza nsulta'no?!sia da na parte che da n'aveta...
I poi firmate quannu parlate,ca la quaqqua fa ju fumo....
e allora seppur parlando cercamo d'accrucca' caccosa;ca tantu i so sicuro cà cù le chiacchiere
n'z rsolve niente,na mano lava l'aveta e tutt'i dui s lavno la faccia!!
((se ci mannate ca poca d'aqqua puru puru...))
Accà sinistra,destra,n'goppa i bascio,stamu tutti rendo la stessa barca...se Lenla chessu è!
...ui diu nata vota st'aqqua i do la jamo a pìja!?!?mango n'goppa na barca putemo sta'...
allora stamu proprio meso la[...]

Salvatore d drete le mura

Anonimo ha detto...

parole stridenti come il gesso sulla lavagna ma sentite.nn sono di lenola ma penso di conoscerne gli animi migliori,tra cui sicuramente carmelo fa parte.quando ho avuto il piacere di conoscere lenola dopo essermi commossa,ho capito subito che si trattava di un paese spaccato a metà.da una parte c è la freddezza,la chiusura che nn accoglie,l ignoranza che impenna;dall altra parte però c è un microcosmo meraviglioso fatto di gente semplice che si batte x la giustizia,la coerenza,la franchezza.ho conosciuto gente che condivide,ama,dà,accoglie.ho avuto la fortuna di specchiarmi in questa parte di lenola,di cui ho fotografato ogni angolo incantato.continuate a credere e a sperare.sono convinta che dall unione delle vostre energie, prima o poi qualcosa di buono nè verrà fuori.grande carm.