sabato 27 ottobre 2007

Guerrigno e Ser Peppe


E fu così che mentre il giovane e indomabile Ermanno Guerrigno veniva giù per la “Sevici”, all’altezza tra la biblioteca e la vecchia sala giochi di Cavallone incontrò Ser Peppe, il saggio del Paese…

- Hei giovane! Fermati un attimo che ti devo parlare, di recente stai facendo troppo baccano! Non trattare Lenola e i Lenolesi in questo modo! Dio si è interessato a spargere tanta bellezza sui vostri monti, e tu? Tu, stolto rappresentante di Dio, ti diverti a compiacere di te e delle brutture che ti circondano, cerca di esaltarne lo splendore piuttosto!

- Ma che dici, non ti capisco, finiscila di fare il filosofo Ser Pè!

- Va bene Ermanno, la finisco di fare il filosofo, ma con immenso piacere comincio a fare lo storico. Voglio raccontarti una cosa importante. All’inizio degli anni ottanta a Lenola partì un ambizioso progetto: il recupero di un antico insediamento, AMBRIFI. Di questo progetto se ne fece carico una Associazione tuttora esistente e per la precisione l’Associazione Storico Culturale dei “Monti Ausoni”. Il recupero di questo insediamento andava oltre un mero interesse storico, si auspicava, infatti, che quell’insediamento potesse arricchire il tracciato di un Itinerario Turistico Culturale.

- Non ti capisco, lasciami stare, ho altro da fare!

- Scostumato! Se solo rispettassi il prossimo forse si potrebbe cavare qualcosa di buono da te e da tutti quei fannulloni di amici che ti vengono appresso! Intendevo che oltre ad incentivare camminate ed esplorazioni al sito, i fautori del progetto volevano archiviarne i ritrovamenti, costruire un museo che li raccogliesse, insomma, incentivare il turismo dietro una causa importante e di gran valore artistico umanitario. Una cosa molto diversa che gridare al Turismo dietro all’ormai stanco e decrepito Miracolle…stiamo innalzando un dormitorio a monumento sepolcrale, te ne sei accorto? crollasse domani!

Il giovane, a questo punto, cominciò a farsi coinvolgere dalla discussione.

- E dimmi, vecchio, cosa successe? Perché quel progetto ad Ambrifi non è mai partito?

- Non fosse mai partito, forse sarebbe stato meglio, il progetto partì, e come! e lo fece in gran stile.

- E poi? Qualcuno perse l’entusiasmo a continuarlo? O venne semplicemente abbandonato perché si rivelò un progetto impossibile?

- Beh, non è importante adesso questo aspetto…

- Posso andare allora, non voglio sapere niente di questa questione. La verità è che oggi ci rimangono solo i ruderi di quel vecchio paese e non ha senso starci a pensare.

- E invece no, devi starmi a sentire! Vedi, Lenola per come sono andate le cose dopo la vittoria degli Alleati durante la seconda guerra mondiale è destinata a morire, questo devi meditarlo, devi pensare a come sia meglio affrontare il futuro, devi pensare ai tuoi figli, devi pensare…

- …e penso penso!…ma non me lo ripetere che mi dai fastidio! Poi i figli io non li faccio! Ti pare? Io ho già i miei incrippi, se tu insisti così, poi, diventi pure odioso!

- E dimmi, quali sono i tuoi, come li chiami? Incrippi.

- Il lavoro, lo studio, una vita sociale a Lenola in cui non mi riconosco…

- E tu, come reagisci, che fai?

- Che faccio? Che ho fatto! Che è diverso. Ho quasi trent’anni e ho fatto quello che non avrei mai dovuto fare se avessi tenuto alla mia serenità. Mi sono Laureato in Storia e Letterature antiche, sette lunghi anni fuori da Lenola con gran sacrificio mio e della mia famiglia. Una volta fregiato della Laurea ho cominciato a friggere patatine in un fast food a Roma, e tutto quello che mi guadagno lo spendo per pagarmi l’affitto, in tutto ciò considera che a Lenola ho una casa…mia! e che vorrei tanto viverci invece di dar via i miei soldi ai volponi di Roma…adesso lasciami stare vecchio bacucco…sono incazzato nero! Anche con te!

Foto degli Amici della natura fra i ruderi.


32 commenti:

Anonimo ha detto...

Scusate ma chi ha scritto questo post c'è stato di recente in quei posti fotografati???
Bhe vi comunico che è in fase di realizzazione un "percorso turistico attrezzato" - I° lotto (il che vuol dire che ce ne saranno altri); sono stati messi centinaia di metri di staccionata, è stato recuperato un ponte antichissimo, tutta la prima parte del percorso (che arriva ad ambrifi) è tranquillamente percorribile; saranno installate delle panchine in legno, dei cartelli e delle bacheche informative, dei cestini portarifiuti; sono stati previsti, inoltre, 2 piazzole pic-nic con relativi tavoli e panche...!
Il percorso è già fantastico, ed io non conoscevo quella zona! Adesso è vivibile e ancora più bella!!!

Anonimo ha detto...

scusate, il percorso per informazioni parte a circa 1000 metri da for i francuni, proseguendo la strada che cala al parcheggio

ciao

Pierrot ha detto...

...per il vallone quindi!

Ci sono stato l'ultima volta forse cinque o sei mesi fa, non c'era niente di quello che dici. Sapevo che stavano per partire dei lavori e temevo che non fossero ancora iniziati. Sono contento che ci sia attenzione e interesse verso quei luoghi. Nel progetto è previsto anche il recupero dell'insediamento?

fra ha detto...

bè non per vanto o per prenderci i meriti....ma il LA a quel tipo di iniziativa, la spinta decisiva in stretto anonimato (neanche sul nostro blog venne scritto) è stata data da alcuni membri degli amici della natura circa 5 o 6 mesi fa; anzi in quella circostanza oltre alla promessa dell'inizio immediato dei lavori stanziati (che così è stat, complimenti all'amministrazione) abbiamo chiesto,insieme al mio amico marco, anche qualche altra cosa che comunque ci vorrà del tempo a organizzare e mettere a posto...speriamo bene perchè la nostra è una cosa bella...bella come quella che hanno fatto sistemando quell'antico passaggio a noi lenolesi tanto caro!
buonagiornata
francesco
membro amici della natura

Anonimo ha detto...

Fatemi capire, vorresti dire che è colpa dell'amministrazione se tu, con una laurea, ti ritrovi a friggere patatine in un fast food?
Spero di no, il discorso sicuramente è più vasto!!!
Sicuramente speravi che il progetto fosse terminato cosi qualcuno ti metteva nel museo, che ne sarebbe derivato, a spiegare la funzione di qualche "rinale" ritrovato in quei luoghi. Mah...

Pierrot ha detto...

E' più vasto anonimo, il problema è più vasto. Speravo si capisse dal racconto. Io non accuso nessuno!
E ti giuro, semmai un giorno spunterà un museo, dovessi crepare! ma non ci lavorerei MAI!

PROMESSO

jat a fatja ha detto...

Oggi è sabato...

Nn s fatia?

anzianotto!! ha detto...

che bello, una volta terminati i lavori di recupero della vecchia ambrifi, io la renderei vivibile e ci manderei tutti i ragazzi dell'ermanno querrido con a capo il grande sciamano e maestro di vita carmelo. lo voglio veder se va a fare il filosofo ammezz' a j'ambrifani!!!
là ti sparano!!!
valla a spiegà a chi vive ammezzo a le 'ufale la tua bella filosofia sul fatto che a lenola non c'è lavoro.
vai carmelo, vai, ai temp a mogn' l' mucc'!!

Anonimo ha detto...

E la gente rosica. Sempre di più. e per ogni piccola cosa tra l'altro. Bravo anzianotto, così ci si comporta, quando non si ha nulla di intelligente da dire. Get a life!

Carmelo ha detto...

Ora che sono a 1500 Km da Lenola...
...anche ora la penso lo stesso.

Pierrot, ho colto lo spirito del tuo post, mi piace, é schietto e obiettivo.

Si é detto che non si devono accettare provocazioni. Inizio io, ignorando.

Sono contento che si stiano facendo passi in avanti per la questione delle case d`ambrifi.
Sono il frutto di una buona collaborazione.

Mettiamola a frutto. Ma non dimentichiamo di fare pressioni. Non dimentichiamo che il nostro attivismo associativo non deve essere il sostituto a carenze amministrative, ma uno sprono.

Un abbraccio a tutti.
Qui da lontano

Anonimo ha detto...

non per rompere le palle... ma io tutto sto spirito associativo e il contributo della vostra voce proprio non lo vedo! sarà che ank'io nn sono sempre a lenola...boh
cmq se dovessi mettermi io a trovare difetti o errori ci vorrebbero 10 blog.. mi preoccupa il fatto che il vostro mancato attivismo e la vostra meticolosità nel giudicare vi faranno scendere molto in basso.. di questo passo conterete sempre meno perdendo progressivamente la stima di chi ha creduto in voi. e questo mi dispiace. Ribadisco che sarebbe molto facile anke per me aprire un blog e cominciare a dare un elenco delle cose che non vanno (sempre se le conosco tutte, altrimenti potrei fare figuracce come la vostra di questo post). Molto più difficile è dire le cose che andranno.
ciao a tutti

AMICI DELLA NATURA ha detto...

Complimenti Ilario..
Mi fa piacere che vi interessate a pieno dei lati nascosti di Lenola che non tutti conoscono!!
Ci sono realtà nel nostro paese che qualcuno va a cercare fuori..aprite gli occhi signori e guardatevi attorno...A NOI NON MANCA NIENTE!!
Tu come me e qualcun'altro dell'hermano lo hanno potuto constatare in qualche escursione fatta con noi "Amici della Natura"...abbiamo bellezze nascoste che non si riescono ad immaginare...paesaggi che tutti ci invidiano..peccato solo che queste cose a volte non vengono apprezzatea e mi dispiace quando qualcuno parla male di questo paese!! Noi possiamo fare grandi cose.... e un giorno forse qualcuno ci verrà a ringraziare.
AMIAMO LENOLA E LENOLA CI AMERA'!!

MARCORAF

Pierrot ha detto...

Ciao Marco e ciao Francesco,
ieri sono stato al vallone a vedere i lavori che stanno facendo, indubbiamente i progetti sono buoni, ciò che mi preoccupa sono le montagne bruciate da entrambe i lati della gola: tolgono una buona fetta d’incanto a quei luoghi.
Penso comunque sia necessario focalizzare su questi due aspetti: 1) Curare quando di buono si sta costruendo, altrimenti si sa, pochi anni e tutti soldi per aria. 2) Incentivare, sostenere e incoraggiare a vivere quei luoghi. Mi chiedo quanto siamo sognatori a pensare che la gente di Lenola possa andare a passeggiare al vallone se non lo fa nemmeno sul Colle. Ma non molleremo, e metteremo in atto le giuste strategie per far si che ciò accada. Ieri sono passato in piazza, alla sede–tana ho trovato Gino e Mario che mettevano in ordine un po’ di cose: hanno inoltre finalmente affisso l’insegna. Questa voglia, questa passione, alimentata dall’attenzione crescente verso gli Amici della Natura è uno degli aspetti che riesce ancora a stupirmi in questa Lenola decadente.
A presto.

Un caro saluto anche a Carmelo in cerca di streghe su nuove latitudini.

Anonimo ha detto...

Ilario impara dagli amici della natura come si porta avanti un'associazione e cosa significa la parola attivismo.

Pierrot ha detto...

anonimo attivati firmati!

Imparo da chi fa bene
da chi sbaglia
da chi canta

amici della natura ha detto...

Caro Ilario..
purtroppo quello degli incendi è un problema serio di cui ormai noi siamo solamente vittime... noi siamo quelli che da "d'rete i Francuni" ci mettiamo ad osservare quel fuoco che divora anche l'ultima foglia e che il giorno dopo conta i danni...noi possiamo fare tanto ma per questo problema C'è DA FARE TROPPO!!
Non è nornamle che con una temperatura intorno ai 4-5 gradi si incendia Monte Schierano, Monte la Guradia, San Leonardo......L'ho già detto e lo ripeto....NON CE LA FACCIAMO PIU'...per colpa di qualche "zulù" oggi mi affacio alla finestra e vedo che rimasto intatto solo Monte Appiolo e spero che lo rimanga per sempre.. vi saluto..

MARCORAF

da sempre juve !! ha detto...

Buongiorno, scusate l'intrusione, ma dal momento che parlate di cose che si amano o si odiano, mi torna in mente un'altra cosa che o si ama o si odia: LA GRANDE JUVE!!
E' nato, da oggi il blog dei tifosi lenolesi della Juve.

http://dasemprejuve.blogspot.com

Tifosiiiiii, SCATENATEVI, ma educatamente, manteniamo lo stile JUVE!!

buitre ha detto...

non sarei molto contento di come sono stati fatti i lavori. se leggete il cartello e la somma stanziata credo che con quei soldi almeno la corteccia alla staccionata ce la potevano togliere.è un lavoro che a mio parere per come sta fatto (l'ho visto agli inizi di ottobre) non durerà molto.poi se ci dobbiamo accontentare....va bene pure, ma esaltare un'opera fatta con poca dedizione non mi va giù. un abbraccio

Pierrot ha detto...

ho fatto caso anche io a quello che dici buitre
personalmente ho pensato che ancora non hanno ultimato il lavoro, forse devono passarci qualche impregnante protettivo.
Se non lo fanno
con le Associazioni organizziamo una giornata, uomini donne e bambini, lo facciamo tutti insieme!

buitre ha detto...

giusto, così siamo propositivi e dimostriamo che oltre a criticare, interveniamo anche con i fatti. detto questo caro/a pierrot mi sembrerebbe giusto far rilevare però, (non per autogloriarsi), che i nostri soldi andavano spesi meglio. senza polemiche.che ne pensi?

Pierrot ha detto...

Si può sempre fare meglio buitre, la perfezione non esiste, si può tendere ad essa, tutto qui!
Per questo motivo trovo riduttivo colpevolizzare i limiti, che siano di una persona o di una amministrazione.

buitre ha detto...

dal mio punto di vista, sono state inchiodate quattro filagne e buttato un camion di breccia per la somma scritta sul cartello. è un lavoro che non vale neanche un quinto di quello appaltato. cmq se vogliamo che questi sprechi non accadono è necessario anche farlo rilevare, non solo andare a mettere una toppa.
caro pierr gli euri se li pappano ancora meglio e senza scrupoli se ci sono persone che vanno solo a tamponare e non fanno rilevare certe cose affinchè non accadano più.

buitre ha detto...

dal mio punto di vista, sono state inchiodate quattro filagne e buttato un camion di breccia per la somma scritta sul cartello. è un lavoro che non vale neanche un quinto di quello appaltato. cmq se vogliamo che questi sprechi non accadono è necessario anche farlo rilevare, non solo andare a mettere una toppa.
caro pierr gli euri se li pappano ancora meglio e senza scrupoli se ci sono persone che vanno solo a tamponare e non fanno rilevare certe cose affinchè non accadano più.

Anonimo ha detto...

Buitre sei pregato di smetterla...mi sento chiamato in causa; ma ti rendi conto che stai buttando fango su una ditta, lenolese, che mi pare seria e rispettata dappertutto!!!

Prima cosa: i lavori non sono finti. L'hai letto il commento iniziale? Mancano panchine, zone pic-nic, bacheche, ecc.

Seconda cosa: quelle quattro "filagne" inchiodate sono più di 1000 metri di legni di castagno, trattati alla base con asfalto liquido (in modo da non farli marcire) e se è stata lasciata la corteccia è solo per renderli più rustici;

Terza cosa: sei stato in quei posti prima del lavoro? C'era vegetazione altissima che infestava tutto: ripulire tutto non avrà avuto anch'esso un costo?

Quarta cosa: non hai notato che sono stati ripristinati dei muri a secco ed è stato allargato in alcuni punti il passaggio?

Quinta cosa: ti assicuro che non è "un camion di breccia"...sono diversi camion di breccia!

Sesta cosa: sono stati (o saranno) realizzati dei tratti di pavimentazione in lastre di pietra

Settima cosa: I soldi stanziati fanno parte di un progetto regionale che risale a parecchi anni fa e che prevedeva proprio il recupero di quel percorso turistico; non far parte di quel progetto non avrebbe fatto quadagnare niente a Lenola ma ci avrebbe soltato privato di quel bel percorso che sarebbe rimasto ancora abissato tra la vegetazione selvatica!

Spero che la smetterai con queste accuse ignobili e da persona poco informata sui fatti! Imparate tutti a parlare dopo esserVi informati!

buitre ha detto...

intanto io non butto fango su nessuno, ho voluto solo far notare che mi sono rotto i c......di accontentarmi. le cose con i miei soldi vanno fatte come si deve.
non nego che oltre alle quattro filagne sono stati fatti anche altri lavori, che nonostante ciò a mio parere non valgono quanto è stato speso.non commento i punti altrimenti mi annoio, ti faccio rilevare che lasciare la corteccia per me e dico per me che sono libero di esprimere un giudizio è frutto di negligenza, altro che rustico e che la corteccia se non lo sai favorisce perchè ha la tendenza a marcire la formazione di tarli ed altri microrganismi che attaccano il legno.
ma ti ripeto è un giudizio e siccome io non mi ergo a paladino come vedo che succede da qualche giorno in questo ed altri blog, posso commettere errori di valutazione che al contrario di altri li riconoscerò, quando come dici tu i lavori saranno conclusi. ti ripeto io non punto il dito, guardo e se del caso accendo la lampadina a chi segue i vari blog per essere vigili.
poi se ti sei sentito offeso, ti chiedo scusa ma non era mia intenzione screditare questa o quella ditta, che manco ricordo chi era, figurati...
a proposito dei fondi regionali....
amico mio sono anche soldi miei, perchè io pago le tasse e tutte!!!!!!!!!!

20 anni son passati !!! ha detto...

L'unico messaggio che voglio lasciare è questo : SONO 20 ANNI CHE CI GOVERNA GIANNI DE FILIPPIS , SONO 20 ANNI CHE SIAMO SENZ'ACQUA . CONCLUDETE VOI IL PENSIERO SE POTETE .

Anonimo ha detto...

E mo che c'entra l'Acqua....
Se non hai nulla da fare guardati la TV!!
Stimo senz'acqua? aspetta altri 2/3 mesi e ne avremo a volontà!!

Anonimo ha detto...

Esplicativi, completi, determinati,
questi due ultimi commenti, lasciatemelo dire, uno dietro l’altro eccedono di giudizio!
E non è una provocazione, ma solo un invito alla riflessione.

Suggerimento del giorno ha detto...

AGENDA FAI DATE
come costruirsi un acquario:

Prendete una vecchia Televisione, tipo cubo,
svuotatela di tutti i componenti elettronici, rivestite l’interno di cellofan,
riempitela di Acqua e buttateci dentro un paio di pesciolini.
Se i pesci non si vedono, andatevene al mare.

giovinezza colpisce ancora!! ha detto...

per suggeritore del giorno:

compra un bidone.....Fatto?
vai sopra Chiavino.....Fatto?
guarda qual è la parte più alta...Fatto?
posizionati...Fatto?
chiuditi nel bidone e lasciati rotolare....Fatto?
Bene, esperimento riuscito!!!
Abbiamo assistito alla CADUTA DEL COGLIONE!!!! BRAVO!!!

Limitati a farli cadere e a non romperli....e a proposito dell'acqua, leggi l'articolo uscito oggi su Latina Oggi, o per te che leggi solo' L'unità, Latina Oggi è troppo a destra?

Ah, benedetta gioventù!!
Dite che non c'è acqua ma avete il cervello annacquato!!!

ॠ ∂яєαмєя ॠ ha detto...

Per chi fosse interessato a partecipare o collaborare, domani sera (Mercoledì) alle 21.00 faremo una riunione al Comune con molte associazioni Lenolesi (le abbiamo chiamate speriamo che intervengano numerose).

Grazie del supporto!!!!

giovinezza ha detto...

Please, notizie sulla retata antidroga dell'altra sera in piazza?