martedì 30 ottobre 2007


Inizia lo scambio di esperienze tra il blog dell'Associazione Hermano querido e il sito siciliantagonista.org. Ospiteremo in 4 puntate idee, analisi, opinioni circa gli avvenimenti dell'Italia e del globo di Salvatore Zuccarello, corrispondente del sito di informazione indipendente siciliano, sul blog control-alt-canc.blogspot.com. Allo stesso tempo vi invitiamo a visitare la pagina http://www.siciliantagonista.org/modules.php?name=News&file=categories&op=newindex&catid=8 dove troverete i racconti inediti del viaggio nel Chiapas zapatista di Pilu ospitati nella rubrica il sab(b)ato del villaggio. Crediamo fortemente che condividere modi diversi di vedere la realtà possa arricchirci e proiettarci verso una rete solidale forte tra quei soggetti attivi nella società civile.




LeNolAcQuA


Credo che la passata estate sia giunto dalle parti della Rava il Senatore, l’inossidabile Onorevole Giulio Andreotti. Festeggiato perché qualche tempo or sono ha portato l’acqua nel vostro bel paese. Festeggiato? Ma per cosa? Forse è una menzogna che uno dei problemi più gravi di Lenola sia stato, per moltissimi anni, la mancanza d’acqua nelle abitazioni? Da siciliano quale sono, benissimo comprendo il disagio e la rabbia che possono albergare nei vostri cuori. Infatti mi sarei aspettato di trovare, quella mattinata di luglio, non solo il Moschitti, il Magnafico e Roberto, accanto al cartellone richiedente il prezioso liquido, ma anche una nutrita manciata di lenolesi coscienziosi e arrabbiati.

L’acqua c’era a Lenola? No? E allora chi avete applaudito, e perché? Avete schiaffeggiato le vostre fiere mani al ragionamento “Io l’acqua ve l’ho portata, per il resto sono cavoli vostri!”; chi avete applaudito, Lenola, chi? Ve lo dico io…

Credo sia di pubblico dominio che il signor Andreotti sia stato vicino agli ambienti mafiosi fino al 1980 (le informazioni che cito ed anche quelle che non inserisco in questo articolo SONO PUBBLICHE, e leggere qualche libro di Travaglio sarebbe un’ottima idea); il Senatore siede in Parlamento dalla lontana Assemblea Costituente ed ha ricoperto per ben sette volte il ruolo di Primo Ministro della Repubblica e per altre diciassette è stato responsabile di un Dicastero. Della politica italiana ha visto tutto, da dentro. Non solo della politica.

Giulio Andreotti è stato infatti chiamato diverse volte in aule di tribunali, e nel 2004 è stata confermata la sua colpevolezza riguardo alle relazioni intrattenute con boss e personaggi di spicco di Cosa Nostra (i nomi Badalamenti, Bontate, Lima ed i fratelli Salvo vi dicono nulla?); si chiama “articolo 416 del codice penale”, o se preferiamo “reato di associazione mafiosa”. Il divo Giulio non è stato in carcere solo perché il processo è stato fatto ad hoc per pronunciare la sua ultima sentenza oltre il termine della prescrizione del reato. Il risultato è che quel finto giornalista di Vespa si è potuto permettere di titolare “Assolto!”, anche se poi è stato costretto a correggere il tiro e a pronunciare un più veritiero “Colpevole, ma prescritto”.

Tralasciando gli altri processi in cui Andreotti è stato coinvolto e le menzogne che ha raccontato in aula, la domanda mi corre sulla tastiera: Lenola, vi potevate fidare di un uomo di questa caratura e del suo passato torbido, anche quando non è di mafia che si parla, ma di acqua? Come fa un uomo che non è trasparente a parlare di acqua? Nonostante adesso qualcosa si stia muovendo - ho saputo che vi state allacciando alla conduttura di Fondi - perché, a luglio, nessuno ha chiesto al Senatore di fare qualcosa per risolvere il gravissimo problema della distribuzione idrica a Lenola? Che, per caso, le autobotti scendere e salire da Santu Roccu le abbiamo viste solo io ed i tre manifestanti?

La questione dell’acqua non è un problema di destra o di sinistra, né una questione di proprietà dei ragazzi dell’ Hermano Querido: se non sfruttate ogni occasione per alzare la voce e far sentire il vostro disagio, le cose resteranno sempre così. Pensateci ogni volta che il rubinetto piange, in futuro (anche se mi auguro che gli eventi prossimi eliminino, tra l’altro, la gestione privata di “Acqua Latina” e la restituiscano all’ambito pubblico).

La prossima volta che viene qualcuno dalle vostre parti per fare la figura del salvatore delle necessità liquide della Rava, il mio consiglio è quello di prendere un bel secchione del suddetto liquido e farglielo volare dritto n’capu. Un secchione per ogni volta che è mancata l’acqua!

Poi, se proprio volete, potete anche ringraziarlo. Grazie Senatore! Di che cosa, poi, me lo faccio spiegare sul prossimo numero dello Scoppolino. Un saluto a tutti, aspetto i vostri commenti.

Con affetto antagonista,


Salvatore Zuccarello




83 commenti:

Senti chi parla ha detto...

Che cosa vorrebbe insegnarmi uno che vive in una terra dove a governarlo c'è un certo Cuffaro, eletto quasi all'unanimità dal popolo, che ha avuto anche il coraggio di gettare fango su chi voleva combatterli certi personaggi ( Borsellino, Falcone )?
Tu cosa fai ogni volta che vedi Cuffaro in giro?
Usate questo spazio per parlare di altro.
Pensoo sei il meno indicato per venire a dare lezioni a noi lenolesi.

Salvatore ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Salvatore ha detto...

mi dispiace che le mie parole siano apparse come una lezione. mai considerata Lenola come una classe...

Quando vedo Cuffaro, cosa faccio, chiedi? Quello che faccio quando vedo Andreotti, Previti, Berlusconi, Dell'Utri e compagnia bella: scrivo sul mio giornale (www.ccsnews.it e www.siciliantagonista.org) e faccio informazione.

Una critica aperta e onesta non puo' essere vista come una lezione, se non ci metti un bel po' di malizia sopra; forse che nel mio contributo si parla di Cuffaro?

Mi aspettavo un commento a quello che ho scritto, non un processo alle intenzioni da chi le mie intenzioni non le conosce.

Chiudo con una domanda, semplice: vossignoria era in piazza ad applaudire Andreotti, a casa a fare la doccia o in piazza con i "Moschittieri" che chiedevano acqua? Vossignoria, quando vede Andreotti, cosa fa?

jat a fatja ha detto...

Salvatore...

Tagliati i capelli i va a fatja

Rifondazione Comunista Lenola ha detto...

Caro Salvatore, speriamo che tu non pensi che se il buongiorno si vede dal mattino........
A lenola non siamo tutti così, per fortuna!
Queste sono le solite persone idiote che considerano ogni siciliano un mafioso, solo perchè in Sicila c'è la mafia! E' assodato che "senti chi parla" null'altro può, se non fare interventi di questa portata. Ma noi ce ne infischiamo, soprattutto perchè sicuramente è uno di quelli che quando si trova nella cabina elettorale, senza batter ciglio fa una gran croce su qualche partito che nelle proprie fila, ne ha di mafiosi!
Il problema dell'acqua è molto più importante di una affermazione del genere!
Tempo fa sono venuto in possesso di un documento ufficiale, nel quale c'erano elencati tutti i compensi dei vari amministratori dell'ente Acqualatina.....La cosa scandalosa, è che tra i vari componenti ci sono esponenti di gruppi vicini al centro-sinistra (DS.....ora PD!!)...e che compensi!!!
La questione è politica, purtroppo! E per il modus vivendi della politica locale, sarà molto difficile correre ai ripari. Alcuni Sindaci della nostra provincia, in polemica con la gestione della nostra rete idrica, sono "usciti" da Acqualatina (es. il Sindaco di BAssiano). Da rendere merito, anche se malignamente si potrebbe tradurre in "mossa elettorale", è l'iniziativa del Sindaco di Lenola che tuonava stamattina dalle pagine del giornale locale, contro Acqualatina!
Tempo fà, in un nostro intervento sul Cantiere Sociale (organo di stampa di Rifondzione Comunista nel territorio), abbiamo esplicitamente detto che qualsiasi trattativa elettorale con Rif. Comunista, avrà come base l'uscita da Acqualatina!
Da sempre contro la privattizzazione dell'acqua!! ACQUA come bene PUBBLICO!!!

Anonimo ha detto...

State parlando di persone che prendono una barca di voti. Se proprio volete cambiare le cose, cercate di prendere una NAVE di voti. Il consenso si conquista con le cose che si fanno e non con le chiacchiere che fate voi.

anonimo di sinistra ha detto...

giusto! Con le chiacchiere non si fa niente! Ma non mi pare che si fanno solo chiacchiere! Sono state fatte molte iniziative e altre si stanno facendo!

Carmelo ha detto...

Salvo,
sono molto contento di leggere le tue righe. E di come assomigli sempre di piú ad un lenolese DOC.

L`acqua, bene prezioso, nulla dovrebbe spartire con il DIVO Giulio, hai ragione. Nessuno, dico nessuno, avrebbe dovuto applaudirlo in quel pomeriggio afoso in cui l´amministrazione si fece in quattro per portarlo a zonzo per il colle e per accoglierlo in pompa magna.
La domanda é perché?

Forse la risposta, Salvo, é anche nella carenza di informazione. Hai ragione. Per questo sono contento di leggere il tuo pensiero. Mi sembra di sentire la tua voce persino. Il tuo accento siculo figlio di una terra che piú di noi ha sofferto.

Informiamo e collaboriamo: é cosí che si fa.

voto a destra ha detto...

almeno Rifondazione è coerente!

jat a fatja ha detto...

Mi meraviglio di come un'associazione a carattere NEUTRALE e NON POLITICA come gli Hermano Querido possa postare degli interventi del genere.

Sono senza parole, per non dire indignato soprattutto dalla filosofia di Carmelo che ad ogni intervento si pensa onnipotente

jat a fatja ha detto...

Dimenticavo...

Quando vedo Andreotti mi inchino a lui perchè comunque è stato un Uomo che ha contribuito alla formazione del nostro Paese (inteso come nazione).

angelo ha detto...

Ognuno è libero di inchinarsi di fronte a chi preferisce;
in Inghilterra lo fanno di fronte alla regina, al Vaticano lo si fà di fronte a Sua Eminenza ed ad Arcore di fronte a Sua Emittenza;
Andreotti lo ha fatto di fronte a Riina e tu sei libero di farlo di fronte ad Andreotti.
Ma Andreotti, carissimo, ha contribuito a formare il nostro Paese facendo dell'Italia cosa voleva, privilegiando gli interessi di pochi e conservando il potere attraverso l'uso clientelare del potere pubblico (del denaro e delle politiche pubbliche) che ha portato la spesa pubblica fuori controllo ed il nostro debito pubblico ai massimi storici (addirittura pari a quello del Togo);
nel frattempo lui, il suo grande partito con i soliti noti restavano al potere grazie al consenso barattato con la concessione di privilegi e benefici a parte della popolazione ed ai legami loschi con personaggi del calibro di Lima, Bontade, Badalamenti.

Il problema stà nel fatto che, in Italia, la stragrande maggioranza dell'opinione pubblica anzichè condannare chi ha colluso con chi ha tentato di distruggere lo Stato, si inchina di fronte alla sua presenza.
Io, invece, preferirei inchinarmi di fronte a chi ha realmente contribuito a formare l'Italia, combattendola la mafia e non facendoci affari.
Ma, purtroppo, mentre i vari Falcone, Caponnetto e Borsellino non ci sono più, il Tuo amato Giulio stà a Palazzo Madama.

é proprio vero....
In Italia se rubi, ricicli denaro di dubbia provenienza, corrompi i giudici, evadi le tasse e non rispetti le leggi come minimo ti fanno Presidente del Consiglio;
se invece colludi con mafiosi, assassini e delinquenti ti fanno Senatore a vita (e la gente si inchina!).

è proprio meritocratico stò paese!

Pierrot ha detto...

Caro Angelo, lasciami inchinare a te intanto! Io inizio a pensare che tra meritocrazia e utopia ci sia qualcosa in più di una semplice rima.

Caro Salvo dai capelli col riflesso d'argento, siamo onorati di ospitarti sulle nostre pagine.

Vi abbraccio entrambi.

p.s. vi conoscete?

Anonimo ha detto...

innanzitutto vorrei dire che a me non sembra proprio che gli hermano querido siano neutrali o apolitici,anzi,tutto il contrario,poichè conoscendo abbastanza bene gli''affiliati'',e vedendo molte iniziative da loro organizzate,posso dire con certezza che hanno idee "sinistre" ,tutti lo sappiamo e sfido a dire il contrario...
chiarisco che la mia non vuole essere una critica anzi...hanno intrapreso giuste cause molte volte e sono contento che le portino avanti con caparbia...
solo che ho letto molte volte apolititci quà,neutrali di la,e tenevo a precisare che no penso sia proprio cosi...

Giacinto Corazza

Anonimo ha detto...

Caro Corazza..hi ragione a dire che i componenti dell'hermano sono politicamente di sinistra però quello che mi fa rabbia è che stiamo parlando di una delle associazione più importati del nostro paese e non capisco perchè ci deve eantrare la politica...
a me queste cose fanno rabbia!
Caro carmelo sono un tuo grande amico... datemi retta lasciate fuori la politica... vi state facendo un sacco di nemeici inutilmente!!
Saluti

AMICO DELL'HERMANO ha detto...

Caro Corazza..hi ragione a dire che i componenti dell'hermano sono politicamente di sinistra però quello che mi fa rabbia è che stiamo parlando di una delle associazione più importati del nostro paese e non capisco perchè ci deve eantrare la politica...
a me queste cose fanno rabbia!
Caro carmelo sono un tuo grande amico... datemi retta lasciate fuori la politica... vi state facendo un sacco di nemeici inutilmente!!
Saluti

Anonimo ha detto...

tanti nemici molto onore

Lucia ha detto...

Angelo, bravissimo. Non riuscirei ad aggiungere altro al tuo commento...complimenti!

angelo ha detto...

...è evidente che la gente è poco seria quando parla di sinistra o destra;
ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

o meglio, che cos'è questa destra, che cos'è questa sinistra?
si è convinti che difendere particolari cause sia di destra mentre essere a favore di altre sia di sinistra;
attualmente con queste coalizioni così eterogenee è sempre più difficile riconoscersi in un determinato schieramento.

Fare politica significa prendere decisioni per dare risposta alle richieste ed ai bisogni della collettività.
Ci sono problemi, necessità e bisogni e chi governa deve essere in grado di scegliere la soluzione migliore che massimizzi il benessere della collettività.
L'ideologia influenza sempre di meno chi decide, semplicemente perchè l' homo economicus è motivato innanzitutto dall'interesse privato e non da quello pubblico.
Da ambo le parti, sia chiaro.
Lo dimostrano perfettamente le recenti vicende politico-bancarie (Unipol-Antonveneta-caso DeMagistriis-Forleo) sulle quali la magistratura stà tentando di indagare e riguardo le quali, guarda caso, entrambi gli schieramenti la pensano allo stesso modo: bloccare e screditare chi tenta di indagare sui loschi intrecci politico-economici.

Questo per dire che, anche se tendenzialmente si è più vicini ad una certa cultura politica piuttosto che ad un'altra, non significa appoggiarne incondizionatamente tutte le azioni e condividerne tutti i provvedimenti emanati.

Anche questa, a mio avviso, è una delle cause della scarsa credibilità del sistema politico ed una delle ragioni dell'allontanamento della società civile dalla cosa pubblica.

L'HQ è un'associazione;
è composta da persone che hanno delle idee e queste idee possono accostarsi a questa o a quell'altra ideologia;
operando a livello locale è logico che si ci confronta con chi ci amministra;
è illogico, invece, scoraggiare gli hermano dicendo...con questo modo di operare vi state facendo un sacco di nemici....
secondo me si stanno facendo un sacco di amici.

ah, quasi dimenticavo:
....ideologia, ideologia..
la passione, l'ossessione della tua diversità che al momento dove è andata non si sà!

Clandestino ha detto...

Cerco di intervenire velocemente causa troppo lavoro...
Le associazioni nascono e agiscono nel territorio, portano avanti progetti, i più diversificati... il più delle volte in collaborazioni con enti locali, siano essi di destra o di sinistra.
Come legambiente si è sempre organizzato in collaborazione con gli enti istituzionali di destra che di sinistra.
Ci sono progetti che si adoperano nel sociale (scuola, diversamente abili, senza tetto,...)che non possono aver colore e ci sono progetti che si colorano a secondo del colore dell'amministrazione che ne appoggia o che ne contrasta i contenuti. Comunque vada, operare in un senso o nell'altro, implica un percorso di base che è esso stesso politica.
Infatti, volendo tentare una definizione potremmo dire che la politica è quell'attività umana, che si esplica in una collettività, il cui fine è incidere sulla distribuzione delle risorse materiali e immateriali.
Tutti facciamo politica (che non vuol dire schierarsi in forma partitica) figurarsi un'associazione!
Ora come associazione Hermana, per non fare politica (come qualcuno ci invita a fare) di che cosa dovrei occuparmi? Della sagra del paese?
Ditemi voi..

Anonimo ha detto...

E' vero Angelo ha ragione quando dice:
-"L'HQ è un'associazione;
è composta da persone che hanno delle idee e queste idee possono accostarsi a questa o a quell'altra ideologia."-
Ma preciso di nuovo che la mia era solo una constatazione,perchè molti leggono e ignorano.
Seconda cosa è vero che la politica in molti ambiti bisognerebbe mantenerla fuori,ma molte volte ciò è inevitabile perchè essa è anche rappresentante di un pensiero,pensiero che puo unire più o meno persone.
E quindi non vedo il perchè l' Hermano Querido che oltre ad essere nato per una giusta causa che tutti conosciamo,non possa esprimere il proprio pensiero che li ha riuniti e accomunati tutti sotto lo stesso tetto rosso.
Ma quali nemici???
Ci manca solo di aver paura adesso e poi davvero possiam cambiare pure paese...

Anonimo ha detto...

firmato : Giacinto Corazza

Carmelo ha detto...

Angelo,
ti faccio i miei complimenti.
Hai colto il globale e il locale, il piccolo e il grande.

Qualcuno mi disse una volta:" per combattatere certe brutture bisogna sporcarsi le mani"

E io ci credo a questa cosa. Quello che non capisco é perché non si possano denunciare, pubblicamente, le cose che non vanno! Se mi faró (faremo) dei nemici per questa cosa, saró (saremo) contento(i), perché di certo non voglio(amo) essere amico di certe ipocrisie.

Se la societá che verrá sará piú attenta alla cosa pubblica, a ció che accade attorno, si informerá di piú, quello a cui andremo incontro sará un mondo piú equo.
Ma é nostro compito cominciare. Qui e ora.

Un saluto a tutti dalla fredda Worms...

MUSIC PROJECT GROUP ha detto...

Ricordo a tutti che QUESTA SERA alle ore 21:00 presso il COMUNE ci sarà un incontro con le associazioni per iniziare a delineare meglio le attività da svolgere nel periodo natalizio; logicamente sono invitati anche tutte quelle persone che vogliono collaborare o che semplicemente vogliono ascoltare.

Vi aspettiamo numerosi!!!

P.S.: La riunione non durerà molto, quindi la notte di Halloween non è compromessa...si prega comunque di non venire mascherati da streghe, stregoni...ahahah!

Romanista ha detto...

si, ma il derby?

Salvatore ha detto...

Ma come: a momenti, prima, mi danno del "mafioso", e poi parlano di inchinarsi ai mafiosi veri? pazzesco, semplicemente pazzesco.
Mi dispiace la si pensi così, perchè ANDREOTTI e' UN MAFIOSO che merita applausi solo per la sua faccia tosta e per tutte le magagne che ancora lo tengono nei nostri palazzi. Ha fatto l'Italia, vero: ma è dell'Italia della scandalosa DC che si tratta, dei furfanti ipocriti e buffoni come Craxi e Berlusconi, dei fascisti come Bossi e Calderoli

Fuori dalle risposte a chi neanche sa firmarsi, sono contento che il mio contributo sia servito a creare una bella discussione. vorrei, pertanto, ringraziare tutti gli intervenuti ed i ragazzi dell'HQ che mi stanno concedendo lo spazio.

Vengo da una terra difficile, lo sapete, ma questo non vuol dire che le cose siano destinate a rimanere sempre uguali. le parole ci vogliono, sapete anche questo, ma devono essere accompagnate dai fatti. a me non frega nulla dei nomi dei partiti e delle mille correnti che impantanano la politica italiana. nessuno di loro mi rappresenta in toto, altri proprio li osteggio. quindi devo fare il mio e lo faccio, da giornalista informo come meglio credo sia possibile, e mi unisco agli sforzi dei ragazzi lenolesi per fare un po' di informazione.

Se poi si pensa che le cose si possano cambiare in un anno, si sbaglia anche qui. dalle piccole cose si deve cominciare. dai siti di informazione alternativa, ai blog che mettono in contatto idee e opinioni.

ed è tutto questo che i ragazzi dell'HQ e, molto umilmente, io, cerchiamo di fare.

Anonimo ha detto...

Caro Clandestino la rovina di questa associazione sei tu e la tua politica fallimentare....
Ciao

clandestino ha detto...

Ciao, anche a te...

Ambientalista ha detto...

Eruttasse l'Etna e pure il Vesuvio!
una bella colata di un paio di giorni a pieno ritmo, sai i problemi che si risolverebbero in Italia: corruzione, malavita, spaccio di armi e droga, ect etc.
Madre natura pensaci tu!!!

Salvatore ha detto...

certo! e sarebbe davvero una bella cosa, se i problemi che hai elencato, "ambientalista", fossero solo di quelle zone che tu vorresti veder sepolte da lava e lapilli: una bella eruzione e ci si toglie il pensiero! Il problema e' che l'esplosione dovrebbe iniziare dal Parlamento e da buona parte degli organi istituzionali, di ogni livello, in quanto il clientelismo, la corruzione e il lassez-faire sono radicati anche li'.

jat a fatja ha detto...

Qua Salvatore la faccia tosta ce l'hai tu che ti permetti di descrivere negativamente i politici come Craxi e Andreotti.

Sentiamo, tu per questa Italia cosa hai fatto o stai facendo?

Facci un piacere, levati dalle scatole e lasciaci in pace nella nostra Amata LENOLA.

Vieni tu a dirci dei problemi della nostra acqua...

Ma va a fatja tu e tutti quelli dell Hermano Querido che ti lasciano spazio di scrivere.

Dante ha detto...

Jat a Fatja, oltre che essere un cacasotto di quelli che non si trovano manco dell'asilo mariuccia, visto che non si firma, è davvero la persona che porta più rancore al mondo oh! Va detto! Ma che ti hanno fatto gli HQ? Ti rubavano la merendina da piccolo quando uscivi dalla putea? Ti venivano sempre addosso alle macchine da scontro alla festa della madonna diu coll? Ti hanno soffiato la ragazza? Dai, non è necessario che ti fai venire il mal di fegato per ogni loro commento. Su, la vita è bella. Sto periodo le tartarughe depongono le uova, è uscito il nuovo bellissimo album degli Okkervill River, a Roma c'è una superba mostra di Rothko e, non di meno, il tempo autunnale è adatto ad una sana passeggiata per i boschi lenolesi.Dedicati a qualche salubre attività ricreatrice. Insomma, rilassati un pochetto figliuolo. E che cazzarola! Manco mia nonna frabbotta come a te!

Poi ci dici cosa hai fatto tu per Lenola, d'accordo? Ahhhhhhhh, nn ce lo puoi dire perchè ti cachi sotto di mettere il tuo nome.
L'qquèèè!!

jat a fatja ha detto...

Ti dico solo una cosa Dante...

Io per Lenola sono rimasto e non sono andato via come te...

Evidentemente a te rubavano le merendine visto che a Lenola non ci sei piu

Dante ha detto...

Meno male che me ne sono andato. Sennò diventavo come te, che passavo il tempo a scrivere solo "jat a fatja" sui blog degli altri. Costruttivo come passatempo, non c'è che dire.

Me ne sono andato..e allora? Dovevo passare la mia vita sul colle a fare la spola avanti e indietro per tutta la vita? Questioni di scelta. Io non contesto la tua (ti trovi bene al paese? meglio per te), tu non contestare la mia, che in città trovo tutto quello che mi serve.
Sai che c'è, farsi 25 km solo per trovare un libro da comprare non è cosa piacevole, farserne 50 tra andata e ritorno per arrivare a terracina per vedersi un film al cinema non è comodissimo, peggio ancora farsi 200 km pe venire a Roma e vedersi un concerto e tornare. Per non parlare di mostre, teatri, eventi, manifestazioni e quant'altro.

Ah poi c'è pure il lavoro eh. Ma figurati, di fare la fame a Lenola solo per potermi permettere di parlare male del paese (dal tuo post si intuisce che solo chi schiatta a Lenola ne può poi parlare) è un piacere che lascio volentieri a te.

Tieniti i tuoi stupidi rancori.

Anonimo ha detto...

e chi se ne è accorto che te ne sei andato Dante...

Dante ha detto...

Ma se non fate altro che rinfacciarmerlo..zuzzurreloni!

Un popolo da terza media ha detto...

beh se c'è qualkuno che ancora crede alla buona fede di andreotti craxi e berlusconi... mi dispiace per lui! Povero fesso!

Guarda!!! un asino che vola!!

lui :" ooh bellooo"

Cordiali saluti a chi è un po più sveglio

jat a fatja ha detto...

Si dante cmq lo scrivo anche a te...

Va a fatja e vattene a quel paese tu e i tuoi gruppi musicali del c***o.

Ho letto il tuo articolo tempo fa sullo scoppolino, e di tutti quei gruppi, dopo aver scritto il nome su vari motori di ricerca e su dei programmi, neanche l'ombra

una mamma ha detto...

Mio Dio!!
Quanta rabbia, invidia e non dico di peggio questo povero "jat a fatija" mi fa pena; basta che una persona giovane e coraggiosa mostri un minimo di cultura...rosica.
Ma perchè non sei andato via anche tu? Avresti potuto allargare il tuo sapere che, essendo rimasto a Lenola, è ristretto come il paese. Avresti potuto trovare anche tu un lavoro migliore di quello che fai e,sicuramete, non ti appaga...non ci vuole Crepè per capirti! Te lo dico come un figlio: Guardati allo specchio e chiediti cosa vuoi veramente, cosa ti manca?...sei giovane, puoi cambiare mestiere e, soprattutto leggi,leggi...questo ti aiuterà!
Buonasera.

Anonimo ha detto...

per la mamma comunista e per gli altri. L'hermano querido era partita benissimo ma poi si è fatta impelagare in discorsi politici ed è dventata un'associazione di serie B anzi di serie C. Non perchè chi fa politica deve essere demonizzato: anzi ben vengano i giovani che si impegnano. Ma l'impegno politico deve essere fatto al di fuori delle associazioni. E' veramente deprimente vedere i componenti di un'associazione che era partita benissimo dar voce nel proprio blog o addirittura intervenire in discorsi di bassa lega . Io non vi dico jata a fatià ma neanche jata a fà i voti (per persone inutili e che non hanno a cuore l'associazionismo tra l'altro) come state facendo: jata a fà l'associazionismo che è meglio: e per la mamma comunista :sia la politica e sia l'associazionismo sono una cosa seria e se a te sembra seria e "coraggiosa" e "acculturante" la discussione di questo blog ... allora va a cucinà che è meglio.

la mamma comunista ha detto...

Caro giovane anonimo,
Penso che chi riesce a metterci "la faccia",pur sapendo che tipi come te possono trascendere negli insulti, sia veramente coraggioso...io, come vedi, non lo sono!
Spesso in questo blog anche i più capaci si vedono costretti ad abbassare il tono della discussione a causa di commenti irritanti e sterili di cui sono facile bersaglio.Altrimenti, per come li conosco, ti assicuro che sono in grado di tirar fuori belle idee per dare una svegliata al paese dormiente.
Comunque grazie per avermi informato che gli associati dell'H.Q. sono comunisti, non me ne ero accorta, pensavo che non ce ne fossero più in giro, invece, grazie a te li ho ritrovarti!
Cos'è per te culturale? Il post del ragazzo siciliano lo è, gli interventi di Dante e di Angelo lo sono, Carmelo è uno che a suo modo fa cultura! e tu? Non rispondere, mi sono stancata!vado a cucinà che è tempo speso meglio!!!

Dante ha detto...

beh ma com'è possibile che su google non hai trovato i nomi???????
Ahaha ma è una cazzata enorme. E' capace pur eun bambino Lo vedi che non sei manco capace a raccontare balle. Scrivi myspace scrivi il nome del gruppo e oplà il gruppo è fatto.
Poi il fatto che tu non conosca nomi come Wedding Present, Television, My Bloody Valentine (immagino sia questi i nomi...) manco di nomenon depone a tuo favore o erano quelli italiani??? No ma sei esaurito o cosa?? Digita digita vedrai che sito del gruppo appare.

Ma è sempre cosi: non sai attaccare le mie idee (e quelle dell'hermano in generale) e allora mi attacchi sul fatto che non hai trovato i nomi dei gruppi dei ascolto.
Complimenti pr la dialettica, hai vinto proprio!

Dantr ha detto...

uh, ho fatto 20 errori di ortografia. Scusate, andavo di fretta.

Dante ha detto...

Ah, un ultima cosa "vai a fatja", ti ringrazio per l'invito a lavorare ma faccio già quattro lavori, non ti preoccupare per me, che il pane per mangiare me lo so procurare. Non ho bisogno del tuo invito. Ma grazie lo stesso per esserti preoccupato.

Italo ha detto...

Ciao a tutti, vorrei fare due osservazioni.

1) Per l'anonimo "jat a fatja".
Non credi sarebbe piu' giusto discutere solo sul merito delle cose? Mi spieghi cosa c'entra il fatto che uno risieda a Lenola oppure no? Non credi che le opinioni andrebbero valutate solo per la loro validita', a prescindere dal luogo in cui vengono concepite?
Io vivo lontano ormai da otto anni, ma conservo ad esempio il diritto di votare per le comunali. Non credi che abbia anche il diritto di dire la mia in una discussione che riguarda il mio paese?

2) Per Salvatore Zuccarello, che non conosco personalmente, ma ringrazio per l'interesse rivolto a Lenola. Secondo me dovremmo riflettere su una cosa.
Affrontare i problemi con efficacia
richiede una buona dose di pragmatismo. Io credo che si debba iniziare ad essere pragmatici nel momento stesso in cui si vuole portare un problema all'attenzione delle persone.
Vengo al punto. Il problema di cui si voleva parlare e' quello della mancanza cronica di acqua a Lenola. Rispetto a cio' condivido l'osservazione che la cerimonia di questa estate possa aver avuto dei risvolti grotteschi, e che magari si sarebbe potuto porre di piu' l'accento sui problemi dei cittadini. Detto questo, era proprio necessario ribadire il fatto (acquisito) che Andreotti ha avuto a che fare con la mafia, e si e' "salvato" solo grazie alla prescrizione del reato?
Mi sembra un'osservazione fatta piu' che altro per il gusto della polemica, che certo non giova a tenere unite persone di idee politiche diverse rispetto ad un obiettivo, quello dell'acqua, che si ritiene prioritario, e che richiederebbe la collaborazione di tutti.
Mi sembra un buon esempio di quello che succede spesso in Italia, dove si cede al gusto della polemica, e si ragiona per partito preso, pittosto che confrontarsi serenamente sui fatti.

Ragioniamone
Italo Colantone

Anonimo ha detto...

Anche adesso come nell'altro post di Carmelo,siamo partiti con un presupposto e siamo arrivati a tutt'altro.
E' risaputo che in giro ci sono tanti ignoranti,ma non credo sia il caso di abbassarsi ai loro livelli.Perchè ogni volta che si fanno interventi ignoranti subito devono essere replicati?
Perche dobbiamo assistere ogni cazzo di volta a gare su chi ha l'ultima parola?
Ad un certo punto si è passati ad un confronto diretto "botta e risposta"ma che stiamo a fa??
A sto' punto chiedo ai gestori del blog di aprire una sezione do tutta sta gente si va a sfoga' e si insulta,tanto ci stiamo...
certi tipi di commenti lasciamoli campati in aria no?!E poi tu "rockdrop" che dai del bambino dell'asilo agli altri e poi ti ci metti a scummatte puru tu per primo...lasciali crepare dall alto del loro "anonimo"...
Io capisco chi magari fa un commento e vuole rimanere nell'anonimato,non giudico nè discuto;ma un conto è chi fa lo stronzo,e senza "manco" un appropriato uso del linguaggio nitrisce soltanto,e un conto chi scrive qualcosa pe scambio di opinioni,per informarsi su qualcosa di cui non è al corrente,per passare un po di tempo magari...
pero' vaju' cioè,ficete i seri...non po esse che ogni vota amRa stà a scummatte com ai pupitti...
è bello che un paese piccolo come il nostro abbia scoperto l'uso della rete anche come mezzo di comunicazione che fino a qualche annetto fa la stragrande maggioranza ignorava;ma de sto passo la gente s'arranchera' pure di questo,e finiremo per far appassire anche lo spirito internauta,COME GIA' MOLTE COSE A LENOLA SONO AIME'APPASSITE...

GIACINTO CORAZZA

Dante ha detto...

ok Giacinto, non ti do torto. C'ho perso pure troppo tempo a discute infatti.
Chiedo scusa per l'intrusione.

Pierrot ha detto...

Quelle di Giacinto e Italo sono osservazioni quanto mai esaustive,
speriamo possano servire da monito perché certe futili questioni vengano dosate con parsimonia.
Grazie Italo, sei riuscito a dire a Salvatore quello che vado ripetendo a Carmelo e Clandestino da quando abbiamo aperto il blog.
A tutti un sereno fine settimana!

Anonimo ha detto...

Siete come Rutelli e poi Vualter Veltroni. Solo chiacchiere e propaganda. Ce ne accorgiamo quando accadono delle nefadezze e si vedono le baraccopoli in televisione che i sindaci di Roma sapevano e non hanno fatto un cxxxx. Solo chiacchiere e propaganda...

Clandestino ha detto...

Per Pierrot...

Ho letto il post di Salvo... ho letto l'intervento di Italo... ho letto quanto scrivi, e per quanto mi sforzi, non capisco la tua frase "Grazie Italo, sei riuscito a dire a Salvatore quello che vado ripetendo a Carmelo e Clandestino da quando abbiamo aperto il blog".

Cosa stai cercando di dirmi da circa un anno?
Che devo essere più pragmatico o che posto e intervengo per il solo gusto di polemizzare?

Vada per il fatto che abbiamo una visione delle cose in netta antitesi, ma il fatto che parliamo lingue diverse mi preoccupa un pò...

Anonimo ha detto...

comunque posso dire che un'associazione può fare o non può fare ma non per questo bisogna criticarla ma se un'associazione fa politica come sta facendo l'hermano querido (in questo caso a favore della sinistra ma anche se fosse a favore della destra sarebbe sbagliato). Un'associazione non può fare politica. E come se una maestra a scuola parlasse ai ragazzi di politica invece di storia , geografia, matematica . nessuno impedisce alla maestra di fare politica ma la deve fare fuori dalla scuola. In un intervento precedente ho detto che siete un'associazione di serie C facendo in questo modo, mi sbagliavo: la vostra non è un'associazione: se non siete chiari con voi stessi e con gli altri la vostra non è un'associazione ma solo una maniera per prendere per il cXXX

Clandestino ha detto...

x l'ultimo anonimo...
ti ricopio quanto già scritto qualche commento un pochino più su...

Le associazioni nascono, agiscono e si radicano nel territorio, portano avanti progetti, i più diversificati... il più delle volte (quasi sempre) in collaborazioni con enti locali, siano essi di destra o di sinistra.
Come legambiente, per esempio, si è sempre organizzato in collaborazione con gli enti istituzionali di destra e di sinistra.
Ci sono progetti che si adoperano nel sociale (scuola, diversamente abili, senza tetto,...)che non possono aver colore politico e ci sono progetti che si colorano a secondo del colore dell'amministrazione che ne appoggia o che ne contrasta i contenuti.
Comunque vada, operare in un senso o nell'altro, implica un percorso di base che è esso stesso politica.
Infatti, volendo tentare una definizione potremmo dire che la politica è quell'attività umana, che si esplica in una collettività, il cui fine è incidere sulla distribuzione delle risorse materiali e immateriali per il bene della stessa collettività.
Tutti facciamo politica (attenzione, fare politica non vuol dire schierarsi in forma partitica) figurarsi un'associazione!
Ora come associazione Hermano Querido, per non fare politica (come ci inviti a fare) di che cosa dovrei occuparmi?
Della sagra del paese?
Aiutami a capire, e accetta le mie scuse se insisto...
sai la vecchiaia imperversa.

Anonimo ha detto...

Fate come Vualter che fa il sindaco girando per tutta l'Italia e fa finta di non accorgersi delle baraccopoli che ha a Roma.

Nessie ha detto...

ehi...testolina, visto che salvatore no é lenolese ed io sì mi posso esprimere, no???
andiamo avanti così a cosa serve l'acqua???gli ultimi turisti che c'erano sono scappati.Ai restanti non si chiede altro che puzzare,applaudire Andreotti e bestemmiare in silenzio quando non arriva l'acqua....che paese emancipato!!!COMPLIMENTI

ஹ ΛĿєx ∞ ρĿப$ ஸ ha detto...

x Clandestino...

non penso che "la sagra del paese" sia da sottovalutare, tantomeno le serate di musica classica (mi vengono in mente quelle di quest'estate nella splendida cornice della piazzetta di fronte la parrocchia), le serate danzanti (capodanno, ferragosto...) o qualsiasi altra manifestazione piccola o grande che essa sia...anch'esse contribuiscono a star bene nel paese, ad attivare la popolazione, a far girare l'economia...
Dalle tue parole sembra quasi che chi si attiva in quella direzione non stia concludendo niente.
Sinceramente mi piacevano le serate che organizzavate voi dell'Hermano...ricordo quella bellissima tombolata alla biblioteca!

Un pensiero su "Lenola paese dei bambini"...
All'inizio ero affascinato ed appoggiavo quest'idea; ragionandoci su credo che Lenola non debba essere il "paese dei bambini" ma bensì il "paese di tutti"...questo comunque resta un mio pensiero.

Ciao

Clandestino ha detto...

Caro ஹ ΛĿєx ∞ ρĿப$ ஸ...
nessun contributo dato dalle associazioni è da sottovalutare e me ne guardo bene... vada per la tombolata, vada per la festa in piazza, vada per la sagra della salsiccia.
Però è anche vero che le associazioni son fatte da persone e ogni persona ha i suoi interessi, la sua estrazione culturale ed ognuno viene da esperienze che portano ad interessarsi alle cose più diverse.
Per esempio, a te interessa la serata in piazza, e per te sarà il massimo, ma io, per quanto mi faccia piacere vedere organizzati tali eventi, non mi ci riconosco, come tu non ti sarai riconosciuto nei progetti passati di Legambiente o altre cose tipo attività didattiche all'interno e in collaborazione con le direzioni scolastiche.
Ma il problema che si poneva era:
come hermano querido, come associazione,che non deve fare politica, di cosa pensi debba occuparmi?

ps- La tua coclusione sul paese dei bambini... diciamo che non l'ho capita, come tu non hai capito la portata del progetto e chiudiamo il discorso.

Anonimo ha detto...

x Clandestino:
Trovo ad esempio in questo sito le avventure di macaroot, una chiara satira dell'attuale vicesindaco. Ebbene a te sembra normale che in un sito di un'associazione si faccia satira sui politici (per giunta solo di uno schieramento)?. Forse non mi sono spiegato: l'Hermano non si occupa di politica in senso ampio ma appoggia dei partiti (o meglio degli schieramenti politici) e ne critica apertamente altri: questa forse non è l'intenzione degli aderenti ma è sicuramente l'impressione che si ha leggendo il sito. Clandestino: l'associazione è una cosa e il partito è un'altra: altrimenti avrebbero lo stesso nome: se poi a voi piace essere camaleonti per prendere in giro la gente...

Clandestino ha detto...

Caro anonimo, mi fa piacere che tu abbia letto le dieci puntate di Macaroot, spero ti siano piaciute... peccato tu non ne abbia colto il significato... comunque.
Mi dispiace per te, ma questa associazione non appoggia alcun partito... anzi al suo interno vivono assieme idee politiche diverse e tutte vengono rispettate.
Mi dispiace che tu abbia quest'impressione.

Ti rinnovo comunque la domanda a cui ancora attendo risposta:
come associazione di cosa dovremmo occuparci in modo da non fare politica?
Grazie...

Pierrot ha detto...

Caro Clandestino, cercherò di spiegarmi:
ho ringraziato Italo perché, appena letto l’articolo di Salvo, avrei voluto porre alla sua attenzione quanto Italo ha sollevato:

“era proprio necessario ribadire il fatto (acquisito) che Andreotti ha avuto a che fare con la mafia”
…ai fini di risolvere i problemi a Lenola (aggiungo io)?

Solo che avrei voluto farlo a voce e lo avrei fatto quanto prima (avevo intenzione di fare una passeggiata a Roma proprio in questi giorni per discutere di questo concetto con Salvo…e sono sicuro che lo faremo non appena ci vedremo).
Visto che comunque i nostri lettori sono più attenti e interessati di quanto le varie polemiche sembrano eclissare, ho preso la palla al balzo per analizzare apertamente questioni che noi abbiamo già considerato in privato.
Da dove nasce questo bisogno di polemizzare?
Come sai io ho sempre cercato, per quanto possibile, di evitare futili contraddizioni e spicciole contese e l’ho fatto cercando di fare post che non contemplassero dilemmi politici…e sai perché?
Perché non mi interessa! Ho acquisito una tale allergia per la cosa pubblica che a stento riesco a riconoscere, chiunque ne parli, come un uomo onesto. Faccio un esempio palese: un certo Domenico Schietti......(a mio parere, il Galileo dei nostri tempi) ha inventato un modo estremamente semplice e funzionale di produrre energia elettrica, ha trovato il modo di recuperare e fornire acqua anche nel deserto, ma nessuna azienda vuole/può brevettare e mettere in commercio delle macchine che avrebbero tale potente influenza sul mercato da metterlo in ginocchio, significherebbe rifondare il sistema economico, togliere di mano ai “comandanti” il monopolio su beni di consumo quali acqua e corrente elettrica. Mi dirai: e quindi? E quindi Schietti è costretto a vivere in clandestinità, oggetto quotidianamente di minacce e ispezioni dei “potenti”. E’ forse qui che parliamo lingue diverse? Io non ci credo ad un cambiamento di rotta se questo parte dal “di sopra” perché quel posto è inquinato, non capisco come poi ci si scandalizza quando si parla dei vari politici di turno e dei loro precedenti, mi spiegate come fai a esercitare politica in Italia se non ti fai corrompere? Siamo troppo narcotizzati, la verità è una bufala, siamo in un teatrino e hanno chiuso tutte le uscite, siamo costretti a vedere i loro spettacoli “di merda” fino a che non ci ammorbano tutti…mettiamola così: io cerco di fare un buco nel muro per uscire, tu cerchi invece di dire a quelli sul palco di smetterla di “cagare” prima che sia troppo tardi. Portare avanti una idea nuova anche se “non vietata” riamane un palliativo, un buco nell’acqua, bisogna organizzarsi dal basso, modellare (per quanto oggigiorno sembri inutile e in qualche modo è inutile) con l’arte, la musica, il teatro…
Mi dispiace che ti senti un po’ preoccupato e “che parliamo lingue diverse” , spero riusciremo a imparare una lingua comune in futuro.
…Mmm ho detto tutte queste cose ma mi sa che non sono stato chiaro abbastanza.
In parole povere…
Avrei voluto che nel blog si discutesse di libri, di musica, di arte, di medicina, e questo in parte lo abbiamo fatto, per il resto si è parlato di pratica dell'amministrazione statale e questo (con grande esaltazione di molti dei nostri visitatori) lo avete fatto…beh rispondete a Italo!

jat a fatja ha detto...

Questa associazione sta facendo ridere da quando ne è entrato a far parte CLANDESTINO...

Pensateci

Clandestino ha detto...

Pierrot...
a Italo credo debba rispondere Salvatore, visto che è a lui che si rivolge.
Per quanto mi riporti in risposta ai miei dubbi, credo che hai centrato il concetto quando affermi "io cerco di fare un buco nel muro per uscire, tu cerchi invece di dire a quelli sul palco di smetterla di “cagare” prima che sia troppo tardi". Infatti è così, tu cerchi la via di fuga dalla puzza, mentre io oppongo resistenza.
Sono sicuro che troveremo, come già accaduto altre volte, una lingua comune che permetta ad entrambi di collaborare fattivamente su progetti diversi... magari sul tuo prossimo progetto teatrale.
Nel frattempo io vado avanti con quello del "paese dei bambini", dove, un domani non lontano, spero di ritrovare lo stesso hermano querido.

Anonimo ha detto...

il paese dei (BA)BALOCCHI

Anonimo ha detto...

Per Clandestino: quindi ognuno è libero di far parte di qualsiasi schieramento politico: però sul sito guardacaso si trovano verso una delle migliori amministrazioni locali che ci sia mai stata solo perchè è di centrodestra mentre del fallimentare governo prodi - rifondazione comunista non c'è un articolo contro: e poi per giunta voi vi alleate sempre con Forza italia alle comunali (o li appoggiate): quelle che fanno ridere non sono le avventure di macaroot: siete voi: avete già governato e male la nostra Lenola: lasciate spazio agli altri più competenti e che hanno più a cuore le sorti del nostro paese:

Anonimo ha detto...

appoggio totalmente pierrot... anch'io pensavo che questo fosse un blog dove avrei potuto parlare di libri, arte, musica... oppure di altri argomenti riguardo la società tipo omosessualità, clonazione... ecc...
Qua fate solo politica!
comunque preferivo l'H.Q. di tanto tempo fa che aveva obiettivi più nobili!
Ora su sto blog mi fo tante risate a vedere come vi infangate a vicenda per colpa di una politica che alla fine si è sempre vista i cazzi propri fregandosi di tutto il resto!

per sempre compagno ha detto...

ragazzi: io voglio darvi un consiglio: o si fa politica o si fa associazionismo: non si possono fare tutte e due le cose contemporaneamente: o vi sciogliete come associazione e fate una lista o un'alleanza per le prossime elezioni comunali oppure organizzate eventi e concerti come quello dei Modena o del primo maggio: però dovete essere chiari: io voglio capire: io ad esempio vi seguirei per una lista tutta vostra (non con alleanze con Forza Italia come ha detto l'anonimo di prima). il consiglio che io do è di fare una scelta perché cosi non ci fate capire niente e forse non ci capite niente neanche voi: risolvete questo dubbio al vostro interno

GIACINTO CORAZZA ha detto...

Sottolineo comunque,da quanto ho capito io,che il tema centrale del racconto di Macaroot è la ricerca dell'acqua da portare a Lenola.Quindi penso che verta su un tema attuale e di prima importanza no?
Allora dato che la nostra amministrazione comunale è rimasta mummificata difronte questo bisogno comune,e tra le altre cose l'ha festeggiata nel peggior momento possibile....è logico che nel racconto si sia esaltato il meraviglioso operato del re Oo e dell'allegra brigata...
E' normale che si fa un po di satira no? si fa in televisione spietatamente...mo non se po fa a Lenola???Ed è stata saputa anche fare...
Siate dunque obiettivi e non aprite la bocca per il solo gusto di polemizzare...

Carmelo ha detto...

Qui si parla e non si ci capisce.
Non ci vuole poi tanto a immaginare dei ragazzi che pur impegnandosi nell'organizzazione di eventi e piccole attività sociali critichino anche le scelte che i governanti fanno a livello nazionale e locale.

Questo non fa di noi dei politici, ci rende soltanto degli osservatori.

Cosa credete? Che per ogni becero passo che qualche politico senza scrupoli compie noi manteniamo le nostre bocche chiuse per paura di essere chiamati "politici" o essere chiamati "comunisti"?

Non lo so, ma in questo post si discute su una cosa che accumuna l'Italia nostra con quella sicula di Salvo. Quell'Italia in cui i cittadini soffrono carenze strutturali dovute al modo con cui sono state amministrate.

Alludo al clientelismo, alle collusioni poco chiare con i poteri economici, alle infrastrutture costruite senza progetti, all'assenza di una giustizia sociale.

Ancora oggi, nelle nostre terre, sono presenti questi problemi. Ancora oggi, sono poco chiare le modalità di assunzione e i modi di fare politica.
A voi non capita che sotto elezioni qualcuno vi faccia la corte con varie promesse?
E che cos'è questo se non clientelismo.

Ma tanto io sono uno che fa parte di una associazione. Quindi non posso denunciare nulla finché non mi schiero politicamente.

Scusatemi allora, non volevo.

Salvatore Antogiovanni ha detto...

A mio avviso invece "sfogliando" questo blog non mi sembra di aver letto articoli o quant'altro che rimandino cosi "sfacciatamente" alla politica come si dice.
Ci sono articoli di cultura,di musica,di arte,di problemi attuali;anche di medicina...e altri dove SI E' ARRIVATI a parlare di politica...Ma c'è qualcosa di male? Che problema c'è?Fa parte o no della nostra quotidianita' confrontarci su temi che riguardano la politica??? Tra Governo e quant'altro CI accade intorno penso sia un argomento all'ordine del giorno no??
QUINDI ASSOCIAZIONE O NON,ANCHE CHISSI SU CRISTIANI E HANNO UN LORO PENSIERO,CHE SE DELLE VOLTE TRASPARE NON C'E' NULLA DI MALE. ASSOLUTAMENTE.

Salvatore Antogiovanni

Anonimo ha detto...

per carmelo: la maggioranza delle associazioni esistenti sono per statuto apartitiche: non è che uno che fa parte di un'associazione non possa parlare, ma non deve parlare a nome dell'associazione di politica proprio per salvaguardare l'indipendenza dell'associazione di cui fa parte. Tu adesso fai parte di un'associazione: prima di scrivere quello che pensi (di politica) hai interpellato anche gli altri componenti? Se veramente viene lasciata libertà di opinione al vostro interno, ci sarà anche chi la pensa diversamente da te (chi magari vota anche a destra) : se poi invece tutti condividete la stessa scelta politica (di sinistra) fatecelo sapere . Nessuno vieta a Carmelo di parlare di politica ma se Carmelo parla di politica all'interno di un'associazione, anzi nello spazio in cui l'associazione si apre al pubblico forse non ha rispetto per i componenti dell'associazione che la pensano diversamente da lui e non ha rispetto per l'associazione stessa

Clandestino ha detto...

Per anonimo… cercando di far luce anche agli altri:
Siamo in diversi a far parte dell’hermano querido e come individui hermani apparteniamo, chi più e chi meno, ad estrazioni politiche diverse.
Per questo la libertà di opinione al nostro interno è massima.
E’ talmente alta, che ognuno ha libertà di proporre e discutere in maniera autonoma.
Per tutto ciò ti faccio notare che alcuni post o commenti che trovi in questo Blog sono a firma HERMANO QUERIDO, altri invece sono firmati con nome e cognome o con pseudonimi come il mio o come quello di Pierrot.
All’interno della nostra associazione, è praticamente impossibile condividere la stessa scelta politica...
per un semplice motivo:
siamo un’associazione e non un partito politico.

Carmelo ha detto...

Si ma non capisco dove sia il problema.

Qui nessuno ha mai detto di votare per qualcuno, o di fare una determinata scelta politica.

Sono stati soltanto affronatati problemi attuali per la nostra terra e non.

Acqua, turismo, sviluppo economico, infrastrutture, pena di morte, eutanasia ecc...

Avete mai letto riferimento a votare per quello o per quell'altro?
Io penso di no. E ce l'ho davanti tutti i giorni questo blog. Potrei citarvi tutti i 170 post.

Allora per favore non usiamo delle stupide scuse e ritorniamo a parlare dell'argomento del post di Salvo.
A proposito: ma vi siete accorti di quanto profondamente questo ragazzo siculo conosce la nostra Rava? La conosce anche meglio di chi ci abita da anni, nel distacco che possiede chi può contemplare una situazione dall'esterno ha colpito e sottolineato parecchi punti nevralgici della nostra realtà.
Sarabbe molto interessante analizzarli, secondo me.

Vincenzo Moschitti ha detto...

Certamente: non avete mai detto votate così: però ci sono le avventure di macaroot e non quelle di andrea o dei "di fonzo"; si criticano gli assessori macaro e taccetti che presentano un programma estivo con 50 manifestazioni e nessuno ricorda che quando c'erano gli assessori alla cultura di rifondazione comunista al nostro comune non si sono fatte tre manifestazioni in cinque anni.
Nessuno critica in un post il governo di Prodi e Rifondazione che ci sta portando al baratro, anzi i guai del mondo sono tutta colpa dell'amministrazione di Lenola.
Però non dite dove votare... che bravi: che bel concetto di libertà di espressione e di obiettività

jat a fatja ha detto...

X Carmelo e Clandestino, ma cosa credete che la gente è ignorante e i filosofi siete solo voi?

Si vede lontano un miglio ke avete tendenze alla sinistra, ma a me non interessa.

Io ero per l'Hermano Querido, quella associazione che si faceva il culo tanto per cercare qualche spicciolo per una giusta causa, quella associazione che organizza la festa del 1 maggio, quella associazione nata per la scomparsa di un amico caro.

Ed ora, da quando parlate voi due, MAURO e CARMELO, non si fa altro che mettere in mezzo i problemi politici locali e non...

Avete manifestato per il problema dell'acqua con uno striscione, va bene, ma fatelo per i fatti vostri, non mischiate l'associazionismo.

Da oggi per me l'associazione Hermano Querido non esiste piu, sono stufo.

Come diceva qualcuno, o siete un'associazione o siete una lista civica o politica.

Per il resto, soprattutto a Clandestino e Carmelo rivolgo il mio motto e il mio invito: JAT A FATJA

Anonimo ha detto...

Credo che nel pensiero di questo JAT A FATJA sia racchiuso tutto.

Concordo pienamente anche io con lui.

Come fa l'H.Q. a non rendersi conto che stanno perdendo un sacco di punti?

Ilario, pierluigi, giovanni, erika, rossana, salvatore, cristiano, salvate voi l'associazione, voi che vi ho sempre visto con lo spirito giusto.

Ve lo chiedo anche io con il cuore

Anonimo ha detto...

jat a zappà

Anonimo ha detto...

ci stesse ca pazzo che s firmasse oh...la quaqqua fa ju fumo...


salvatore

Anonimo ha detto...

peppo

Giuseppe Lapislazzuli ha detto...

Salvatore non penso che il firmarsi o meno significhi qualcosa. Una persona anche non firmandosi ha il diritto di dire la sua. Se questo non vi piace, mettete l'obbligo di registrazione per lasciare un commento. Il problema è che proprio dagli anonimi viene fuori la verità e questo vi da fastidio. Ha ragione chi sostiene che avete perso l'identità che all'inizio vi aveva distinto. Ormai fate solo chiacchiere e spesso inutili.
Tornate agli antipodi e ricominciate.

Carmelo ha detto...

Vincenzo,
ancora forse non ci siamo capiti.
Oppure non conosci i pregressi, oppure non vivi a Lenola, oppure non metti bene a fuoco il problema.

In quanto scriviamo c'è anche una critica all'opposizione perchè incapace di apportare novità e di rispondere in maniera veramente forte a certi errori. Ma anche perchè incapace anche solo di rinnovarsi.

Per non parlare delle critiche che faccio sempre al governo Prodi. Una su tutte: durante questi anni, infatti, il fatturato delle nostre esportazioni di armi è aumentato...

...ma non voglio giustificarmi.

Penso soltanto che questo discorso abbia un no sense di fondo, che è quello di reputare politico la denuncia di vari problemi.

Strano ma vero: se non ci fossimo noi nemmeno se ne parlerebbe.
Se non avvessimo dato il nostro solito sprono non sarebbero nati i vari blog o forum di discussione e il sito del comune sarebbe morto invece che rivisato.
Sarebbe morto come tante questioni che sono nate e per anni rimaste indiscusse. Proprio qui, sotto i nostri occhi!

C'è chi di questo blog vede solo il lato politico e chi il lato ludico. In realtà questo blog vuole avere un unico lato, quello di far riflettere.
A volte, a leggervi, ho l'impressione che stiamo fallendo...
...speriamo mi smentiate un giorno di questi

PERFEZIONISTA ha detto...

....FORSE VORRAI DIRE ALLE ORIGINI, "ANTIPODI" NON MI PARE CORRETTO!!

salvatore ha detto...

Apparte che non sono il Salvatore associato con l'Hermano...e poi anche per me chiunque è libero di lasciare un parere e rimanere anonimo,perchè no?! non cè nulla di male...ma io non discuto su questo;bensì sul fatto che finora nessuno o 1 su 250 ho visto criticare o insultare e mettere la propria firma.Tutti siete liberi di fare quello che volete e tutti siamo bravi a lanciare la preta e a nascondere la mano..allora abbiamo il carattere di assumerci le nostre azioni a viso aperto...siamo un po grandicelli per giocare a nascondino non trovi?
Tana per...per...non so il nome :(

Attila ha detto...

e ci risiamo:
si parla del problema dell'acqua e si tira in ballo Rif. Comunista;
si parla di Turismo e si cita Rif. Comunista;
si parla di feste o eventi e si tira in ballo Rif. Comunista.
Ma è possibile che in ogni discussione, c'è sempre qualche cretino che deve tirare in ballo RC?
Ma scusi sig. Vincenzo Moschitti, lei ha mai sentito dire a qualcuno che sta vicino a RC o è iscritto a RC che Macaro o altri di questa Amministrazione non fanno niente?
Ognuno che ha l'onore di essere eletto, in un modo o nell'altro, con risultati o meno, si adopera per non rendere vani i voti presi.
Ripeto c'è chi ci riesce meglio di altri. Probabilmente per lei RC non c'è riuscita.....accetto la critica.
Ma qui è fuori luogo!!
Lei fa un'affermazione del genere in un blog in cui prendendo spunto da una riflessione di un osservatore esterno, qualche imbecille ha fatto in modo che si arrivasse a parlare del fatto se l'Hermano Querido è di destra o di Sinistra?
Ma è possibile che nessuno pensa prima di parlare?

Anonimo ha detto...

Comunque aprendo una parentesi ho visto il tracciato che è stato rifatto da ''bascio ju parcheggio'' fino ad un certo punto della via vecchia che collega con Ambrifi e mi sembra un bel lavoro,dovrebbero aggiustare un pezzo di strada percorribile con le automobili per via delle molte buche...ma vi assicuro che come me lo ricordavo 3-4 anni fa l'ultima volta che c'ero passato,è veramente cambiato e molto piu pulito,na volta ci stava la giungla la giu'...
Secondo me il restauro di quella zona è stata un ottima idea,grazie al parcheggio all'inizio del tracciato è possibile ad esempio parcheggiare la macchina tranquillamente e proseguire a piedi per una passeggiata. E' un percorso che secondo me è adatto anche a correre dato che si respira aria sicuramente piu pulita del paese,si evita di correre per strada ed è comodo arrivarci perchè si trova in centro...
Complimenti a chi si è impegnato per la sua realizzazione!

salvatore