sabato 31 marzo 2007

LE INSOLITE VESTI DI LENOLA



Spesso vediamo Salvatore in giro con la sua macchina fotografica, forse raramente,
però, abbiamo il privilegio di guardare con il suo occhio.
Oggi pomeriggio entriamo nella piccola sede dell’Ass. dei Monti Ausoni dove si è inaugurata la sua mostra. Mentre sul tavolo Salvatore sistemava le foto, Peppino Quinto, improvvisatosi maitre, accoglieva i visitatori con pizza d’ambrifi e vino casereccio. Sarà stato forse per l’odore della pizza, sta di fatto che il locale si è affollato di paesani.
Due forme d’arte (culinaria e visiva) per un solo Spirito…Salvatore.



10 commenti:

antipapa ha detto...

Un affettuoso saluto a Salvatore, e un complimento a tutti coloro che hanno saputo apprezzare la sua arte.

Anonimo ha detto...

Bravo Salvatore. Un dieci e lode anche per la gigantografia in cui è raffigurato il sindaco. Un pezzo raro da trovare.

Anonimo ha detto...

La foto del Santuario con il lago di Fondi dietro è molto suggestiva!

visitatore ha detto...

Ma quest'ultima foto, di cui parla anonimo, è surreale, o in maniera ironica fa riferimento ad un ben altro "lago", quello dei bisogni pubblici?

il risolutore ha detto...

bella salvato i complimenti piu vivissimi per la buona riuscita della tua mostra!!secondo me quello li non è il lago di fondi quello è il litorale se stiamo parlando della foto che ricordo io

Ilario ha detto...

Penso proprio che non ci siano dubbi, quello è il lago di Fondi!
Salvatore mi disse che l'ha scattata da sopra la "Vardia".
Il fatto che sembri surreale, come dice Visitatore, è un effetto dovuto all'uso di un potente teleobiettivo.
In sostanza, i diversi piani che entrano nell'inquadratura appaiono più vicini l'uno all'altro (lago - Santuario) di quanto non apparirebbero scattando da più vicino e mantenendo una lunghezza focale più corta.
Se l'è cercata Salvatore, e ci ha regalato un'immagine favolosa!

Brigante.Vix ha detto...

Un bravo fotografo che vive la macchina fotografica come se fosse un'organo pulsante. Cattura la Lenola in quei rari momenti quando mostra i suoi abiti caldi del sole al tramonto
o quando la sua fontana è coperta da un fitto strato di ghiaccio. Spesso
l'artista ci dona una Lenola poco percorsa dalle persone. La sua forza sta proprio nel giocare con i luoghi che ci sono familiari e mostrarceli stranieri e solitari.

Salvatore ha detto...

I colori, le sfumature di una lenola effettivamente inedita.
Non ho parole addatte e descrivere l'opera dell' artista Salvatore, ma un grazie per la meraviglia del suo gesto.

Clandestino ha detto...

Finalmente ho visto la mostra(l'ultimo giorno disponibile)...e premetto che sono un "cacacazzo" nelle analisi critiche:
Salvatore cerca di catturare la luce e mi ricorda molto il lavoro degli impresionisti francesi nel dipingerla durante le alterne fasi della giornata.
I tagli, le ombre, le luci, i soggetti:
non è facile scattare una foto artistica e Salvatore ha molto da lavorare in questo senso. Ma la strada la sta percorrendo con parsimonia e costanza, di certo la qualità arriverà dopo. Ora lo spazio deve essere solo e comunque per la sperimentazione.

Tra tutte le foto, quella che mi ha dato emozione, è la cannacchia della fontana ghiacciata nella quale, nonostante Salvatore non abbia usato filtri, ha catturato e fatto venir fuori dei colori straordinari.
(la foto me la sono anche accattata!)

So che Salvatore ora sta cercando nella letteratura e nella poesia nuovi stimoli per dare più peso nella scelta dei soggetti: è una buona strada per tirar fuori, oltre a delle cose belle, anche cose di una certa qualità.
Un bel passo se penso che sino a due anni fa per fare le foto chiedeva in prestito la mia macchina fotografica.

Tanti auguri a Salvatore di buona sperimentazione... con un occhio in attesa dei suoi prossimi clik!

kanguro ha detto...

Un augurone dall'Australia al mio grande fratellone per le bellissime
foto, credo che i Lenolesi dovrebbereo essere contenti di Salvatore, perche` foto di Lenola
di questa bellezza non si sono mai viste, percio` apprezziamo questa iniziativa del mio fratellone.
Tntissimi auguri da tutti noi.