mercoledì 14 febbraio 2007

Franz Hanz in Vietnam

L’esimio scienziato questa mattina si è inoltrato nella foresta delle "Mele Cadute" in Vietnam per studiare un fenomeno alquanto singolare. In questa foresta gli alberi sembrano innamorarsi, assumono strane posizioni senza una provata necessità fisica. Che vogliano mettersi in contatto con gli umani? Saranno sazi di oziare nella loro staticità? Il Dott. Franz tiene d’occhio la foreste delle “Mele Cadute” già dal lontano 1988 quando due alberi avvinghiati sollevarono curiosità e interesse scientifico. Nella foto un collaboratore Vietnamita del Dott. Franz che studia l'argomento. Ila. Mar.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

sto dott ha le mani in pasta su tutti i campi "Pasticcione"
Salvatore.

Remo Labarca ha detto...

Esimio scienziato,
vorrei avere da lei risposta ad una domanda che da qualche tempo inquieta mi si pone:
se A=B e B=C che ti frega di retrocedere?

clandestino ha detto...

se A=B e B=C di conseguenza C=A.
A questo punto pronunciare la larola "ABACO" diventa ipossibile.

Prof Franz Hanz Albert ha detto...

Qui in fore ta stanne fuuuuttuazioni cam poooo magneti ...
... non moooolt buo la comunicaaaaaa

...dott. Franz prosee gue ricerche ...

zttangf avvatov

Anonimo ha detto...

Ciao Dott. Franz, anche se dalle tue poche parole che arrivano riusciamo a capire poco siamo con te!
attento agli alberi.
Che tipo di relazione stringi con loro?

prof. Franz Hanz Albert ha detto...

Chi m to ca il cu o chi i me e le maniiiiii al p llo.
Qui non si ca pi sc e ni e nte.
La cosa stana su

thanad
dojaf

adofja

df
a

sti cosi

asdkj

cricchi

aldfj
foasd
...

Pierrot ha detto...

Saluti Dottore!
Spero gli alberi ti sorridano e il vento vi ami.