venerdì 9 novembre 2007

Distensione Sensoriale

The Piano



Yann Tiersen - Comptine D'un Autre EteL'apres Midi
in un corto di Aidan Gibbons

23 commenti:

Clandestino ha detto...

Credo il post sia tuo Pierrot...
non ho molto tempo, ho tantissimo lavoro da svolgere...
volevo solo farti sapere che questa volta e più di altre, mereti un plauso, un abbraccio, un bacio.

Pierrot ha detto...

Caro Clandestino, ieri sera l'ho fatto vedere a Carmelo,
ci ha ipnotizzato entrambi e abbiamo deciso di postarlo. E' un gran bel lavoro questo corto, e poi la musica di Tiersen fa respirare l'anima.

Carmelo ha detto...

Sembra che questo stacco fosse necessario.
Come un respiro profondo, quando si è pieni di pensieri. Come di un gelato, d'estate. Come di una passeggiata, un giorno feriale d'autunno, sulla spiaggia.
Non sono cose essenziali, non muori se non fai quel respiro, se non mangi quel gelato, se non fai quella passeggiata. Ma sembra che a volte senza di queste cose la vita è più grama.

Grazie Pierrot per avermi fatto scoprire queste cose, grazie a chiunque voglia godere di questo respiro.

jat a fatja ha detto...

Complimenti Pierrot, davvero bello

Chiara ha detto...

questo post è stato uno dei più belli... e dopo il casino che c'è stato sul blog, essere catturati da questa musica, che accompagna in modo unisono i ricordi, è bellissimo...

Ci vuole veramente un applauso

[clap] badate che ho detto uno solo

Bacioni

MUSIC PROJECT GROUP ha detto...

bellissimo! Complimenti! Avete regalato un momento di "goduria" a tutti i miei 6 sensi....ohps, 5 sensi!

Alex Plus

anonimo di sinistra ha detto...

senso di pace e rilassamento!
Bravo pierrot, ci voleva proprio.
"il senso della vita"!

Anonimo ha detto...

Pierrot sei il migliore...

Bellissimo momento in questa bufera.

Grazie

Anonimo ha detto...

bellissimo proprio, tanto di cappello a ilario, che così credo ha voluto far capire a tutti qual'è lo scopo e le tematiche vere su cui dovrebbe basarsi l'associazione, pure il signor jat a fatjia stavolta s'è inchinato al post davvero bello!!complimenti davvero!!

tiziano ha detto...

Molto carino....
Baci, Tiz.

CompaPilù ha detto...

Rapito, estasiato, viaggiato.

P.S. Grazie per questo momento post-lavoro.

Anonimo ha detto...

Un difetto comunque ce l'avete cari queridi.
Esaltate all'eccesso tutte le cose anche semplici che fate voi e criticate in eccesso quelle che fanno gli altri.
Se quelle cose che avete organizzato voi l'avesse fatto qualcun altro cosa avreste scritto?
Me le immagino più o meno così le vostre parole: "Che ci vuole a fare la questua per un concerto? Che ci vuole a stampare due fogli di carta e far scrivere a sei o sette persone un articolo che capiscono solo loro (nel senso che ognuno capisce solo il suo di articolo)?" E adesso avreste aggiunto: "che ci vuole a scaricare un video da you tube?"
Questo per farvi capire che prima di criticare altri dovreste contare almeno fino a cento: non siete gli ultimi ma non siete nemmeno Padreterni (Padreterni con la possibiltà di sparlare sugli altri)
Luciano

buitre ha detto...

ottimo pierrot, peccato che anche in questo momento di distenzione ci deve essere sempre qualcuno che non si è accorto che su questo blog è diventato una zavorra e che sta per affondare........perepè.

jat a fatja ha detto...

Eh si anche io mi inchino a post del genere che un'associazione come questa dovrebbe fare.

Spero sia l'inizio di una nuova era e basta leggere post politici.

Per LUCIANO, qualcuno diceva:

"Sono le cose piccole a rendere le situazioni grandi"

buitre ha detto...

ho partecipato alle varie discussioni, che più o meno hanno cercato di dare alcune risposte. una risposta che credo non sia mai stata data a chi come l'amico jat a fatjà ripete che su questo blog non si deve fare politica.
ed è proprio qui che si commette l'errore.
lasciare ai soli attori principali il beneficio di fare e disfare a modo loro. bada bene io non sono molto vicino alle idee che qualcuno vuole attribuire agli hermanos, ed è appunto per questo che la discussione in questo come in altri blog è necessaria, per non dire vitale per aiutare a risollevare quella che ormai è diventata una falsa democrazia. sai, amico jate a fatjà, quelli che noi chiamiamo politici, non dormono la notte per fotterci il giorno. e te lo dice una che con le leggi finanziarie da qualche anno è costretto a fare i conti. ti allego un mio precedente post a cui non ho avuto risposta. riesci a darmela tu? un abbraccio...
...piuttosto mi domanderei se queste discussioni che facciamo, non ci distolgono dai temi di carattere nazionale che in questi giorni stanno accadendo. datemi una risposta a queste mie osservazioni.
secondo voi l'italia può definirsi un paese civile:
se il ministro della giustizia trasferisce in altra sede il magistrato che indaga su di lui e affida l'inchiesta ad un altro?
se le più alte cariche indipendenti dello stato sono di nomina politica?(giudici, presidenti rai, corte costituzionale,ecc,ecc;
se alle ultime votazioni i nostri rappresentanti se li sono scelti all'interno delle sezioni e non li abbiamo scelti noi?
che quando santoro e floris facevano a fettine berlusconi & c. tutto andava bene, adesso che hanno cambiato bovino non va bene più?
che i capi delle nostre forze di polizia sono scelte dai ministri e da questi anche sostituiti solo perchè stanno indagando su qualcosa che scotta(vedi il gen. speciale)?
che tutti i giornali e dico tutti anche se non vendono nemmeno una copia solo perchè sono riconosciuti giornali di partito vengono finanziati dalle nostre tasce?
che i partiti debbano prendere un rimborso elettorale per ogni voto che ricevono?
dove è finito il referendum per l'abrogazione del finanziamento pubblico dei partiti?
che chiunque si erge a regista, se amico del rutelli e del veltroni del momento gli pagano film che in sala incassano 100 euro e costano a noi milioni di euro?
che in italia non c'è la benzina per far circolare le auto della polizia e le caserme non hanno la carta (non la stampante!!!) per scrivere una denuncia?
che si fa un decreto per rafforzare la sicurezza dei cittadini e si sopprimono 40 posti di polizia stradale.
poi si piangono i morti sulle strade.
che l'italia è diventata ricettacolo di personaggi portati alla loro frontiera dai loro governanti perchè ritenuti pericolosi.
che il prezzo del pane è aumentato a dismisura senza che nessuno ha fatto nulla. anzi qualcosa è stato fatto. è intervenuta l'antitrust che poi non fa un cazzo e tutto rimane come prima.
che strana cosa...la giudice forleo in tv dice di aver ricevuto pressioni o intimidazioni da parte di soggetti istituzionali e poi al csm dice che le sua parole sono state equivocate..cioè s'è rimangiato tutto pure lei.
penso che qualcuno continua a tenere le felle di presutto davanti gli occhi (senza offesa per nessuno).
i problemi che ci circondano sono molto più grandi di quelli che sono stati sviscerati in questi giorni e che a parer mio sono il frutto di quello che è diventato il nostro paese..................... l'aggettivo lo lascio a te amico jat............

Fontana di Trevi rossa ha detto...

Ci dovremmo inchinare a chi scarica video da you tube e poi li posta? Oppure a chi in siti internet trova frasi sui siti famosi e le riporta paro paro?
E questa sarebbe estetica? Se adesso facciamo passare per artisti chi fa il copia e incolla! Allora è vero che non volete che si parli di politica. Purchè si faccia qualcosa basta che non ci sia politica: ma quali interessi mi chiedo ci sono su questo Comune di Lenola: cosa avete da spartirvi tutti quanti?

Anonimo ha detto...

jate a fatià, dicci chi sei: sei forse uno che amministra il nostro comune?

Anonimo ha detto...

cioè: da quando siete nati avete fatto un concerto facendovi aiutare economicamente da tutti e solo per questo vi reputate capaci di governare un comune e criticate aspramente chi sta facendo bene. E allora quelli che hanno fatto il concerto di Gigione senza chiedere una lira a nessuno li dobbiamo portare al Governo? Ma jat a fatià veramente

Hermano querido ha detto...

Ci rendiamo conto, purtroppo, che un piccolo gesto, come quello di non commentare quando si ha voglia di parlare di altro, rimane tanto complicato da compiere. Per rispetto di chi ha voglia di dire la sua in modo serio e soprattutto inerente ai post che proponiamo abbiamo deciso di moderare i commenti. E’ un modo per restituire al blog anche un po’ di sensatezza. Così, da adesso, pubblicheremo solamente i commenti educati e pertinenti. Ciò andrà a discapito della immediatezza comunicativa e ci renderà anche più impegnativo il lavoro, ma ci risparmierà qualche ulcera.

Dante ha detto...

grande ila. Rilancio.

http://www.youtube.com/watch?v=7kX2ESHgyv0

Anonimo ha detto...

Libidine...doppia libidine coi fiocchi!!so spettacolari sti video Ila'...specialmente in un sabato mattina,che dopo una settimana la voglia di lavora' non ti dico quanta è,ti mettono na pace dentro pazzesca!!! Per arrivare a questa pace interiore pero' devo levarmi un macigno dalla scarpa...
voglio fare un grande "Perepè" a chi ancora una volta,nel momento piu inopportuno critica e addita come i responsabili di non so cosa,un semplice post sulla musica...menomale che se la cantano e se la sonano...
PEREPE'!!!

Salv.

Nessie ha detto...

catturata da ogni nota di Tiersen e affascinata dal senso della vita del corto...un insieme di esplosioni nel mio cuore...bravo

sara ha detto...

dolcissimo!!... Quel nome (Tiersen) mi ricordava qualcosa, poi ho sentito la musica ed ho capito tutto. Grazie!
Un bacio