domenica 22 aprile 2007

Primo maggio



Per il terzo anno l’Hermano querido continua a deliziarvi con il primo maggio in piazza.
La giornata sarà dedicata alle
MORTI BIANCHE
Il tema sarà approfondito con una rassegna espositiva.

In programmazione:

dalleoreUNDICI...

TORNEO DI SCOPA

Torneo a coppia con quota di partecipazione per ogni coppia pari a 10 euro
per le iscrizioni rivolgersi presso il Bar dello Sport e il Bar “deret i francuni”

RADIO RAVA
per chiunque (anche gruppi e/o associazioni) abbia voglia di dire la propria è possibile programmare uno spazio radiofonico di circa mezz’ora prenotandosi ai seguenti numeri:
349/7332529 – 0771/589462 – 348/7644345

...edalleoreDICIASETTEinpoi

MAGGIOinMUSICA
con la partecipazione di:
CORANATIA
BRIGANTI DI FRONTIERA

MAQUILABBEBA
ACUSTINAUTI

ANXUR KINGZ
SIMON & C.
TFK


E con la partecipazione dei
KIPIUNEHAPIUNEMETTA
arte per capire, comunicare, urlare
kipiunews special e incursioni teatrali

Per tutta la giornata sarà aperto uno
STAND GASTRONOMICO
Per bere e mangiare con pochi euro.

Non mancate

39 commenti:

chiara ha detto...

complimenti per il post ragazzi!!!

chiara

Clandestino ha detto...

Grazie Chiara...
ma ieri com'è finita la partita a briscolascurdarella?

Roberto ha detto...

GRANDI !!!! Bellissimo !!!! Spero di riuscire ad esserci altrimenti in bocca al lupo e buon divertimento !!!

Anonimo ha detto...

una curiosità, perchè non viene fatta sul colle questa manifestazione del primo maggio?

ilario ha detto...

Caro anonimo provo a risponderti io: l'anno scorso il tempo non fu troppo clemente. La Piazza è più raccolta e meno esposta a vento e pioggia (in caso dovesse far comparsa). Inoltre vogliamo rompere quel luogo comune che a Lenola
Caldo = N'goppa la Matonna.
Abbiamo una piazza che è sinonimo di incontro...e quale miglior posto per conoscere i gruppi che hanno gentilmente e con entusiasmo accettato la nostra proposta di passare il 1° Maggio insieme?

Carmelo ha detto...

caro anonimo,
abbiamo pensato che la piazza sia più raccolta e protetta.
Le esperienze degli anni scorsi (riscaldamento globale permettendo) ci hanno insegnato che anche se la giornata è bella, sul colle ad una certa ora fa comunque freddo.
Il fatto poi che lo spiazzale sia molto grande, scoraggia, perchè sembra sempre mezzo vuoto.
La piazza invece è un luogo ideale, a parte per chi ci viene a vedere da fuori, perchè potrebbe scoprire il centro storico, ma anche perchè ti da un senso di calore e intimità.
Non dimenticare che se chiove ci sta ju mercato cuperto.
Credo, infine, che se lo spettacolo sarà interessante la gente sceglierà noi alla solita passeggiata sul colle. Sai, del resto, se qualcuno non vuole partecipare anche se gli porti la musica dove passeggia non è che lo trascini, la sua scelta l'ha fatta e va rispettata.
Spero di essere stato esaustivo.
Mi correggano i miei amici dell'Hermano se ho tralasciato qualche punto.

Ilario ha detto...

Voglio pubblicamente fare i complimenti a Zio Mauro per la Locandina che è appena pervenuta sulla posta dell'Hermano, fica davvero! Ma quandu l'appennemu?

Anonimo ha detto...

grazie della risposta molto esauriente e tempestiva...

carmelo ha detto...

Grazie a te per esserti preso la briga di fare domande.

Riccardo ha detto...

Grande Pi.Gi., qui a Roma già cominciano i preparativi. Voglio fare i complimenti a todos los queridos hermanos per l'evento, Kipiu è felice di partecipare...ma prima di tutto IO!! già da tempo volevo visitare la tanto citata Lenola..e quest'occasione capita proprio "a cecio" (trad. "a fagiuolo")
Un abbraccio
Ric

ilario ha detto...

Ciao Riccardo, abbiamo avuto modo d'incontrarci la settimana scorsa al Linux club, dove ho potuto già apprezzare qualche vostra performance, sono ansioso del seguito!

Un caro saluto a te e al resto del gruppo (con bacio speciale a Sara)...a presto.

Pilù ha detto...

Ciao vaju!

Vedo che c'è fermento.
Un salutone a Riccardo e a tutti i ki piu. Sarete i benvenuti nelle terre dei briganti. Domanda. Ma pascale lo portate?

gio ha detto...

un bacio a tutti... vorrei stare con voi il primo maggio... =(
saluti da Denmark - gio

Ilario ha detto...

Ciao Giovanna, è un pezzo che non ti fai sentire, cosa fai in Danimarca? In giro per divertimento o per lavoro?
Sarebbe davvero bello poterti avere fra noi il primo Maggio...vuol dire che ti dedicheremo una canzone da Radio Rava.

Ti abbraccio,

Ilario

Carmelo ha detto...

Ciao Gio!
Che racconti di bello dalla Danimarca?
Come vanno i tuoi studi?
Come vedi qui si cerca di organizzare un primo maggio alternativo.
Il concertino di Lenola contro il concertone di Rome, piazza Cavour contro 'ngoppa la madonna.
Chi vincerà àsecondo te?

Silenzioso. ha detto...

bravi bravi!!
e mi congratulo per la scelta del tema.

e se vi serve una mano, non esitate!

Pilù ha detto...

Caro silenzioso, una mano ci può tornare sempre utile. Quindi se esisti fatti pure sentire o vedere.

Clandestino ha detto...

Bella palla!
Credo che la pubblicità sostenuta dal blog per la festa del primo maggio continua ad essere a dir poco eccellente!(bell'accarmelo)

Al contempo posso ufficializzare la presenza alla festa di una delegazione di Pignataro (per la prima volta sulla rava!)

ed ora 3 messaggi in codice:
-la croce è pronta
-domani Makkox fa la consegna
-tata che fa a mama ha fatto a tata
-ci si vede tra cinque lune
-ratci sottu

ELCHE ha detto...

Complimenti per la dedica alle "morti bianche". In una giornata di festa è bello pensare anche a quelli che sono morti sul lavoro spesso a causa delle mancate norme di sicurezza.

Sarebbe interessante a questo proposito farsi un giretto sui vari cantieri (pubblici e privati) che ci sono a Lenola per vedere (e magari fotografare) quanti indossano il casco oppure le scarpe a norma e quante impalcature rispettano le leggi sulla sicurezza.... Chissà se, per esempio, gli operai che lavorano alla casa di fronte al Comune o alla Piazza hanno tutte le misure di sicurezza. Chissà se il comandante dei vigili o qualche amministratore (di destra e di sinistra) ha mai dato ordine di controllare che nei lavori pubblici del comune sia tutto a norma...

Clandestino ha detto...

Pensate che le norme tecniche di prevenzione degli infortuni nelle fabbriche ove si maneggiano prodotti a rischio di esplosione sono raccolte in un decreto che risale al 1955.....
Urge nell'immediatezza un decreto-legge che dia certezza di responsabilita' sul piano penale e consenta l'utilizzo di personale di tutte le amministrazioni e degli enti pubblici, statali, regionali e locali, comprese le forze di polizia, per i compiti di verifica e controllo, oltre ad un piano straordinario di sgravi contributivi alle imprese che dimostrino concretamente di aver speso il proprio denaro per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori ed un aumento sensibile delle risorse destinate alla tutela delle vittime degli infortuni.

Anonimo ha detto...

c'è il D.Lgs 626/94 che disciplina la sicurezza nei luoghi di lavoro.., serve solo un pò più di buon senso anche da parte dei lavoratori che devono "pretendere"i dispositivi di sicurezza da parte dei datori di lavoro..

elche ha detto...

dunque se c'è questo D.Lgs 626/94 che disciplina la sicurezza nei luoghi di lavoro siamo tranquilli. I 333 morti dall'inizio dell'anno saranno probabilmente suicidi. Oppure la colpa è dell'operaio che non pretende !!! Siamo seri. Sai cosa succede se un'operaio "pretende" più sicurezza? Lo mandano a casa !! Perchè i datori di lavoro, spesso, non vogliono spendere per la sicurezza. Ci vogliono le leggi ma anche i controlli. Ripeto l'appello: facciamo un giro nei cantieri di Lenola e vediamo quanti hanno (almeno) il casco !!!!

Carmelo ha detto...

Il fatto è che le morti bianche sono sempre unite al lavoro nero.
Sembrerebbe un gioco di parole ma non lo è.
Investire in sicurezza è costoso e poco redditizio. Lo è solo quando quella che hai è manodopera talmente specializzata che ti costa di più addestrare una persona nuova anzicchè proteggere il tuo dipendente.
Ma quando le persone diventano merce, non hanno diritti, lavorano in nero nascosti da caporali senza scrupoli, il datore di lavoro sa che il giorno dopo un altro poveraccio prenderà il posto del precedente.
E' una spirale di anonimato, che mi sembra molto più attinente ai racconti delle miniere dell'ottocento che ad un cantiere del 2000.
Scusate lo sfogo.

Carmelo ha detto...

elche,
il tuo appello, mi sembra molto interessante. Io, personalmente, credo che oggi pomeriggio una passeggiata in centro a Lenola me la vado a fare. Peccato che non ho una digitale.

Elche ha detto...

Pensate che bello: decine di digitali in giro per lenola a testimoniare la sicurezza nei cantieri.

Anonimo ha detto...

io mi riferivo all'intervento di clandestino sulla necessità di una disciplina in materia e su coloro che lavorano regolarmente. per quanto riguarda il lavoro nero sono daccordo con voi. sono seria visto che mio padre è un operaio e la cosa mi tocca da vicino

Carmelo ha detto...

Non sono dovuto nemmeno uscire.
Mi è bastato affacciarmi dalla finestra per vedere 4 operai su un tetto.
La divisa era quella di sempre:
Calzoni lunghi
scarpe, quelle che capita
canottiera
capelli al vento
peroni

ZioDave ha detto...

ciao a tutti,
vedo che anche quest'anno non vi fermano. mi dispiace moltissimo di non poter essere con voi. spero di vedervi presto. fin li... un grandissimo abbraccio ed un saluto dalla germania.

ciao
Marco

Carmelo ha detto...

Oi Ma'
CALAAAAA

Tiziano ha detto...

Le ultime per il "primo"... Totore e Ilario s'stannu a mpazzi"per fare una cavolata di jingle da mandare a "Radio Rava" .... Vix nz'lava da quattu iorni e sinceramente la situazione inizia ad essere insostenibile... Carmelo ra' i numeri... per Clandestino sta semp' tutt'apposto... sarà un festacchione... la gente che inizia a chiamarci da formia e da roma per sapere se la manifestazione è confermata (e perchè no?)...
A dopodomani!
Tiziano.

Zio Dave ha detto...

... ca vinni... carmè...

vi auguro a tutti nu festacchión d chiji fatt'a mestier...

n bevet tropp... lassat le vajiòn in sant paci ... e piano con i bivacchi...

ma.. a chi stong a parlà?!

abbracci...

Carmelo ha detto...

COMMENTO ISOLATO:
(non c'entra niente con il resto)
Carmelo guarda Tore.
Tore guarda Carmelo.
Tore:"Carmè, n'ci ra retta a Marcu ju canguru... magnatella chella banana."

morgank ha detto...

bella ragazzi, ki+ non vede l'ora di sbancare Lenola (io che ci sono stata me la ricordo proprio bene...) e di farvi divertire con qualche incursione teatrale seria serissima, talmente seria che abbiamo scelto alba parietti come punto di riferimento. hi hi... a domani. sara

Anonimo ha detto...

...ma s chiov?

Tiz. Vix. Carmelo e Ilario ha detto...

Ha rittu Vix: "Menomal' c' chiov", non si va al mare, non si va sul colle... ma tutti da noi...
A parte gli scherzi, nel caso in cui piove la manifestazione si svolgerà ugualmente in locali chiusi: Biblioteca, Cinema e probabilmente Caffè Cagliostro e Bar Sport... ci divertiremo comunque.
un abbraccio a Tutti voi.
Tiz. Vix. Carmelo e Ilario.

Giulio ha detto...

Io ci sto.

Una sola verità ha detto...

Ma vogliamo dire le cose come veramente stanno?
In un paese come Lenola quando si parla di lavoro e di festa dei lavoratori bisogna evitare di fare demagogia e dire ciò che a qualcuno può andare di traverso..(!)Bisogna avere l'onestà di affermare che se a Lenola c'è stata una persona che più di ogni altro si è adoperata fino in fondo per creare posti e opportunità lavorative, quella persona risponde al nome di Peppino Tatarelli...dopodiché possiamo sparlare quanto ci pare, ma questo corrisponde a verità storica, lo vogliate o meno.
Il bello che voi parlate, offendete, trattate personaggi di tutto rispetto come degli inetti, quando in realtà siete stati proprio voi "compagnucci" ad essere sistemati, proprio da chi continuate ad infangare. La magnanimità di Peppino è sotto gli occhi di tutti. Si è prodigato soprattutto nei confronti di coloro che erano avversari politici, capendone le esigenze e trovando loro adeguate sistemazioni lavorative, vedi consulenze comunali per l'avvocato "comunista", lavori per il fabbro "stalinista", e non ultimo il ripescaggio del "barone rosso". Atti che dovrebbero far pensare e riflettere su un uomo che ha sempre teso la propria mano a chiunque si trovasse in difficoltà.

Tiziano ha detto...

Mi permetto di fare un "copia/incolla" del commento di "Elche", nel momento in cui colui che si firma "una sola verità" ha "postato" il suo in due pagine diverse. La risposta di "Elche" mi pare la più appropriata.

"Mi sembra che qui e neanche nell'altro blog nessuno ha insultato e nessuno ha infangato. Se faccio una critica non insulto. Se penso che un amministratore sbaglia posso dirlo oppure lo infango?

Si può parlare di politica e farla senza nominare Peppino?

Se Peppino ha fatto qualcosa di buono per Lenola ha fatto bene. Bravo. Gli faranno una statua oltre che votarlo. Ma si puo organizzare la festa del primo maggio senza di lui? Oppure è demagogia? Deve presentare lui la serata?

Ma posso dire che le ditte a Lenola (come in altri posti) non rispettano le norme di sicurezza? Oppure devo chiedere a Peppino ed hai sui scatenati fan?"
Elche.

Contrabbassista <> ha detto...

L'anno scorso non è stato poi così male anche con la pioggia... Noi ci siamo trovati bene a suonare. :)
Speriamo tuyto bene anche nella prossima...
Un saluto dai Coranatìa! ;)