domenica 9 marzo 2008

LARTICOLO "il giornale ridicolo"


All'eliporto di Lenola c'è gran caos questi giorni, visitatori da ogni dove vengono a cercare di capire come un paese possa cambiare in così breve tempo. Non si era mai sentito che si presentasse per andare a governare una lista di persone di cui nessuna avesse mai militato o praticato alcuna attività politica e che addirittura riuscisse a vincere. Come sia stato possibile strappare il potere ai veterani rimane un mistero. Nemmeno gli avversari hanno idea di cosa sia successo.
"Era una lista di protesta, di quelle che si fanno più per controtendenza che per una vera aspirazione al governo, ma il popolo ha dato il verdetto, ha voluto cambiare radicalmente rotta"- ha dichiarato soddisfatto il barbiere Pezzijo.
Il barista Maccarone ha voluto rilasciare tale affermazione: - "E' una situazione anomala ma molto positiva, è normale che sia successo in un paesino dove tutti si conoscono e dove il giro di voci può essere tanto influnte nelle scelte dei singoli cittadini.
"E' il fare tipico dei comuni Medioevali a dare un futuro alla cosa pubblica"- ha voluto sentenziare invece il sovrintendente Nanduccio Vroccolo.
Insomma dopo anni di fare inadeguato e poco trasparente, finalmente il piccolo paesino vuole provare a risollevarsi dal torpore amministrativo di cui a questo punto, dobbiamo dire, avrà sofferto. Ma sentiamo l'intervista che Ila. Mar. ha rivolto al nuovo sindaco del paese Memo Giostra Tosta.


Ila. Mar.:- Pensate davvero di poter governare un paese senza avere esperienza in merito?
Memo Giostra Tosta:- Abbiamo cinque anni per fare esperienza. E poi...se ci sono riusciti i nostri predecessori!
Ila. Mar.: - Vi siete presentati senza un vero e proprio programma, avete esordito costruendo un eliporto con due elicotteri di linea Roma-Lenola incrementando notevolmente le visite al vostro paese, quali saranno le prossime mosse, dobbiamo aspettarci la costruzione di una Galleria Lenola-New York?
Memo Giostra Tosta - Per la galleria ci stiamo attrezzando, Totore la illuminerà, ma metterà in comunicazione Valevennardo-Ambrifi per permettere alla nostra attività agricola di fiorire, non posso in questo contesto spiegarvi come. Il prossimo passo invece è molto più a breve termine: grazie all'eliporto che siamo riusciti a costruire abbiamo abbattuto la spesa di carburanti, regolarizzato il traffico e ridotto dispendiose abitudine, i nostri cittadini intanto possono andare a lavorare a Roma in breve tempo, ma aspiriamo in un prossimo futuro a dare lavoro a tutti dentro le nostre mura, dobbiamo Glocalizzarci.
Ila.Mar.: - Più elicotteri in futuro?
Memo Giostra Tosta - Per niente! Gli elicotteri per ora sono solo un mezzo, i nostri fini sono altri, è un mezzo comodissimo attualmente, con soli due elicotteri abbiamo risolto molto, se continueremo ad averli sarà solo per i turisti, ma due sono e saranno abbastanza, a pieno regime, con venticinque posti l'uno possono portarci in paese centinaia di visitatori in tempi brevissimi, non a caso abbiamo deciso di collegarci con Roma, il nostro obiettivo è togliere turisti alla città eterna per portarli nel paese della Piana Sterza...
Ila.Mar. - Ambiziosi i vostri progetti! Mi permetta, ho già sentito voci su questa Piana Sterza, cosa si nasconde, quale futuro dietro questi nomi?


...continua

Pierrot

23 commenti:

Clandestino ha detto...

Contento del risultato elettorale
STOP
un po meno dei progetti
STOP
ma comunque è un gran passo avanti
STOP
auguri
STOP

Boston George ha detto...

Non sei capace di organizzare un evento che sia degno di essere definito tale e ti permetti di giudicare gli altri?
Sembri quei datori di lavoro che non sapendo quale cazzata dirti per mandarti a cagare se ne escono con la storia dell'esperienza.
Io mai inizierò a lavorare e mai acquisirò esperienza.
Tu che esperienza hai di vita politica?
Sei pronto per schierarti? Oppure lanci il sasso e scappi?
Ma la domanda principale è:
Hai la forza per scagliare un sasso?
Non a parole, sia chiaro.

Anonimo ha detto...

ma rimettete i piedi per terra e smettetela!

write26 ha detto...

Bella questa intervista di Ila.Mar, veramente bravo questo giornalista, una penna di classe, con stile, semplicità e soprattutto con chiarezza è riuscito a fare il punto delle situazione e a stanare il primo cittadino Memo Giostra Tosta rispetto le sue reali e ambiziose intenzioni.
Con l’ottimismo che lo caratterizza Ila.Mar ci descrive il futuro di una nuova Lenola, proiettata nel futuro, pronta ad assumere, a livello internazionale, il ruolo che le compete.
Nell’intervista rilasciata Memo Giostra Tosta solo una cosa ha omesso di segnalare, forse per modestia o forse per contenere gli inevitabili eccessi di euforia:
nell’eliporto della Piana Sterza i due elicotteri rappresentano solo l’inizio, nel prossimo futuro ne verranno aggiunti altri due e poi altri quattro. Inizialmente la loro missione strategica non sarà quella di trasportare uomini ma pellet, biomasse,realizzate nello stabilimento situato nelle immediate vicinanze che oltre ad arricchire l’atmosfera con l’emissione di monossido di carbonio, biossido di carbonio, particolato e sostanze organiche volatili, rappresenterà, per il Comune di Campodimele lo strumento più appropriato per sottrarre finanziamenti alla regione Lazio e per valorizzare la “longevità” caratteristica questa che, in PASSATO , AVEVA reso famoso il piccolo comune.
Bravo Ila.Mar. Veramente una bella intervista, che sta suscitando commenti di altrettanto valore, molto esplicito quello di Clandestino anche se trovo eccessive le spiegazioni con le quali motiva suo ben articolato ottimismo (Stop).
Non bastano le parole per il commento di Boston George, che dire, un contenuto importante, un capolavoro letterario, degno di essere pubblicato nelle rassegne più autorevoli delle facoltà umanistiche.
Ho letto che a questa intervista ne seguiranno altre, bene, non vedo l’ora di poterle leggere.
Non nascondendo un pizzico di sana perfidia,un sincero saluto a tutti coloro che provano piacere di leggerci. write26

write26 ha detto...

Caro Boston George,
LE PAROLE PESANO PIÙ DEI MACIGNI.
Gesù Cristo, Giordano Bruno, Giacomo Matteotti, Peppino Impastato, continua tu la lista di nomi e nel frattempo rifletti.
Capisco perfettamente il tuo risentimento ma non farti accecare dalla rabbia altrimenti sei fregato.
Un affettuoso abbraccio write26

Pierrot ha detto...

Write, per quanto riguarda il trasporto di pellet credo tu abbia ragione, ma ho paura sia cosa difficile far volare altri elicotteri attorno a Lenola, a meno che avvenga una reale collaborazione con altri comuni. Le leggi sul numero di elicotteri per Comune e numero di abitanti iniziano ad essere varate solo ora, c'è davvero molto caos. Ma spettiamo che Ila. Mar. riesca ad estrapolare altre notizie.

write26 ha detto...

Caro Pierrot,
AIUTO, AIUTO, AIUTO, possibile che non riesco ad evitare di polemizzare con te? Non ci sono leggi che regolarizzano i flussi aerei in funzione dei comuni, l’importante è rispettare il piano di volo concordato con ENAV (Ente Nazionale Assistenza VOLO) in alcuni casi e in specifici orari, se si vola a vista, è sufficiente una semplice comunicazione all’ARO di competenza (Aeronautics Reporting Office) senza attendere la dovuta autorizzazione dall’Ente Primario.
Puoi dare per certa questa informazione al caro Ila.Mar. perché, anche se ti sembrerà una ulteriore cazzata, il tecnico elettronico, il saputello, ricordi il figlio di Berlusconi, per circa trenta anni non ha fatto altro che occuparsi di: Difesa Aerea, Controllo del Traffico Aereo e Navale, Sistemi Missilistici, Lancio di Vettori nello Spazio.
Poi dai, non poniamo limiti alla provvidenza, alla Piana Sterza, non c’è spazio per costruire una pista di decollo per gli aerei ma Elicotteri ne puoi far girare e atterrare a bizzeffe soprattutto, se puoi contare in loco, su qualcuno che ne capisce abbastanza e questo Memo Giostra Tosta lo sa bene.
Un caloroso ed affettuoso abbraccio Vladimiro De Santis.

write26 ha detto...

Vi invito a leggere sul sito di A.C. l’intervista al presidente nazionale dell'Associazione, Luigi Alici
Il rispetto per l’autonomie terrene, l’invito a formare una nuova capacità di stare nella società dalla parte del bene con argomenti convincenti senza avere la presunzione di essere portatori della verità assoluta, il sottrarsi all’abbraccio mortale che tende a screditare ogni critica come espressione di una lobby nevrotica, ossessionata, dalla paura di perdere la propria egemonia., argomenti che rendono l’intervista in questione un insegnamento di rara bellezza.
Write26

Boston George ha detto...

Tutti i nomi da te citati sono PERSONE che prima di parlare avevano già agito. Tu e questi pseudo difensori dell'unamanità non siete preceduti nemmeno dai vostri coglixxi, essendone sprovvisti.
Dovresti vergognarti di averli citati.
Siete capaci solo a parlare,messi difronte ai fatti chinate il capo al grido di : SI SIGNORE.
I personaggi da te citati vivevano in mezzo la gente non dietro una tastiera. Parlavano con la gente, ascoltavano tutta la loro rabbia e se ne facevano ambasciatori.
Tu sei un povero illuso incapace di agire ma maestro nel parlare e hai trovato in questo sito,e in molti altri, terreno fertile.
I tuoi apostoli quando sono stati chiamati ad agire per il paese, si sono abilmente defilati.
Io lo vorrei davvero un elicottero per portare via tutta questa melma dal paese, lasciando gente che vuole il bene di tutti,non di pochi.
L'unico che risparmierei è Clandestino, sempre pronto e disponibile.
"LE PAROLE PESANO PIÙ DEI MACIGNI."
Le parole se le porta il vento.

write26 ha detto...

Sei un duro caro Boston George,
vero è che non ci conosciamo e vero è che siamo entrambi dietro una tastiera, spero che tu queste affermazioni possa farle presto in pubblico e non nascosto dietro l’anonimato.
Vedi, io come il mio caro amico Clandestino, quando ci metto la faccia, divento meno tollerante e non riesco a fare a meno di mandarti affanculo, ma tu sicuramente mi perdonerai non credo che verrai a chiedermi spiegazioni.
Comunque un sincero abbraccio Vladimiro De Santis.

Pierrot ha detto...

e lasciale volare boston!

Boston Geroge ha detto...

Non mi offendo certo write.
Io spero che un domani avremmo la possibilità di mettercela insieme la faccia.
Non sopporto la gente che predica, mi tengo alla larga anche e soprattutto dalla chiesa proprio per questo.Li ritengo una massa di chiacchieroni e questo blog mi sembra tanto un santuario dove si predica bene e si razzola male.
Chiedi ai tuoi amichetti quando è stata l'ultima volta che sono scesi in piazza a parlare e confrontarsi con la gente?
Ma non aspettarti una risposta che ti soddisfi.
Caro IlaMar o Pierrot oppure come vuoi identificarti,io non le lascio volare,nel mio piccolo le urlo in faccia ma sempre con rispetto e forse è ora che incominci a farlo anche tu.

Clandestino ha detto...

Caro Geroge o George...
se vuoi fare ciò che dici... cioè metteci la faccia, finiscila di "sperare" e fallo. E' semplice.
Sia io, sia Pierrot e sia Writhe, usano si un nick, ma è perchè è il gioco del web che l'impone...
ma sappiamo tutti, compreso te, chi siamo... ci siam firmati più di qualche volta con nome e cognome e forse una volta di troppo. Senza maschera si discute meglio... e quella l'hai solo tu.
Permettimi quindi di non salvarmi da questo pollaio che, come dici, pretica bene e razzola male...
anche perchè, mi vien facile anche a me mandarti a fare in culo in quanto anonimo...
suvvia quindi... riposta ancora un messaggio e in calce liberati una volta per tutte... metti nome e cognome...
solo allora potremo razzolare bene insieme... se vuoi...
se non vuoi posta pure le tue pretiche!

Amen

write26 ha detto...

Caro Boston, allora pace fatta.
Spero anch'io di conoscerti presto e di farmi apprezzare con le IDEE, non con le chiacchiere ma neppure con i sassi.
Vedi mio caro i Palestinesi sono quasi trenta anni con l'Intifada che fanno a sassate, i risultati sono scarsi e morti sono troppi.
Un abbraccio a te ed un al caro Pierrot,

Anonimo ha detto...

MA IL PARCHEGGIO PER GLI INVALIDI IN PIAZZA CAVOUR CHE FINE HA FATTO?

Che in consiglio comunale eravate gelosi? Lo volete anche voi, su?

Uno che credeva di parcheggiare tranquillo con il permesso, che guardacaso non me lo hanno dato "per caso"!!!!

laila ha detto...

per boston george...credimi, la gente VIVE DIETRO UNA TASTIERA!!! non che la cosa mi piaccia, beninteso! per strada non son rimasti neanche i cani! di questi tempi, persino gesù cristo aprirebbe un blog, arriverebbe di più.

capa tosta i cerveiju finu ha detto...

Jat' a fatijà, cunuscet' la fatija i poi parlat'.
I pruggetti...l'intervista....
Ma chi caxxx vulet' pija p' cuxx.

Jat a fatja ha detto...

Erano mesi che non scrivevo un intervento, ma mi trovo costretto a rispondere

Ma perchè rompete sempre i cojoni agli amministratori?

Ma dico io ma voi non siete neanche capaci neanche di organizzare una partita a calcetto tra di voi e ora clandestino dice che lui è un grande amministratore.

Si lo so ora ve ne uscirete con la solita storia che avete organizzato il concerto dei Modena, ma è meglio che non la tirate in ballo perchè altrimenti sono costretto a dirvi che l'avete fatto con l'aiuto di tutti

Carmelo dov'è? Come mai non si fa sentire ora?
Voleva cambiare Lenola, non si schiera in una lista?

Anonimo ha detto...

caro ultimo commento, essendo io un estimatore degl HQ prendo le loro difese,iniziando dalla tua fine: Carmelo è pur sempre un giovane universitario,quindi essendo periodo di esami e cose del genere deduco che sia piuttosto impegnato visto la sua facoltà (ingegneria se non ho letto male.
A livello organizzativo e contenutistico non sono male caro jat etc.: il calendario, il primo maggio, progetti nelle scuole...pare che se a Lenola c'è stata questa ventata di freschezza è stata grazie a loro o all'MP o ai giovani di A.C.Non gli amministratori (forse avranno contribuito dando qualcosa,credo).
-per ultimo e mi collego al tuo inizio nonchè al post...mi dici dove si prendono in giro gli amministratori o cose del genere? Sono solo sani punti di vista che non danno fastidio a nessuno non vedo perchè devono da fastidio a te!
Salute,cià

Jat a fatja ha detto...

Carmelo è giovane quando pare a lui.
Forse se n'è scappato per la figura di merda che fece tempo fa parlando dell'albero di natale dicendo che era vero, mentre era di alluminio il tronco.

Per quanto riguarda gli HQ, non avete rispetto della gente, delle persone che lavorano e che appogiate i vostri amici comunisti che per 15 anni a lenola non hanno fatto un cazzo vero Clandestino?

Pensate che se io a mio nonno dovessi raccontare di un sito che prima si dichiara di sinistra ma poi vanno a fare i voti insieme a FI.

E poi mi vengono a dire che loro sono contro la pena di morte e a fovore dell'immigrazione.

Ma ovviamente se leggendo i nick leggiamo Clandestino, pensa un po.

Altro che clandestini, se l'italia oggi va male è anche per colpa di questa falsa sinistra.

Concludo dicendo che questa è LENOLA, che Lenola non ha bisogno di voi, ha bisogno di persone che applicano le regole, la sicurezza e non le chiacchiere.
Lenola ha bisogno di quelli come me in Europa vuole essere se stessa, che vuole e sostiene il popolo senza storie.

write26 ha detto...

E’ palese che stai cercando solo di provocare, perchè lo fai?
Cosa pensi di ottenere.
Ciao write26

jat a fatja ha detto...

Ma tu sei il write26 che scrive anche sul sito dell'azione cattolica?

Ahhhhhhhhhhhhhhh ho capito allora, tu eri quello contro il papa che andava alla Sapienza

Bella roba

write26 ha detto...

Grazie, il "bella roba" detto da te lo prendo come un complimento, se il tu livello intellettivo e la tua curiosità non si limitassero a Lenola scopriresti che scrivo anche da qualche altra parte.
Ciao e un abbraccio write26