martedì 11 marzo 2008

LARTICOLO "il giornale ridicolo" - parte seconda


Pubblichiamo qui il colloquio avvenuto durante il secondo speciale incontro che Ila. Mar. ha tenuto con il sindaco di Lenola Memo Giostra Tosta.


Ila. :- Gentile Sindaco, durante questi primi mesi di attività politica sono successe cose clamorose, state sollevando polveroni, critiche, consensi, c'è chi inizia a vedere in voi gli Eroi del XXI secolo e in controparte chi vi minaccia pesantemente e pensa o, aggiungerei, vuole, che non duriate nemmeno un anno. Ma volendo continuare da dove ci eravamo lasciati l'ultima volta...la Piana Sterza, perchè tanto parlare, nemmeno più l'Area 51 suscita tanto mistero! quale futuro promettete dietro questi territori.
G.Tosta :- Vede, noi perseguiamo una politica che va a braccetto con l'etica, prendiamo in esame la storia, gli eventi, gli sviluppi dell'uomo e della società per cercare di distillare una nuova ricetta, non miracolosa, ma quanto mai necessaria se vogliamo veramente risollevarci dalla caduta drastica di cui siamo stati vittime: la caduta nel tempo.
Ila. :- Si certo! Scusi se la interrompo, questo ci è chiaro, ma il problema, stando alle voci, anche nemiche, che in questi giorni imperversano in Italia, è che dietro al vostro eliporto e a queste prime attività intraprese, molti vedono una mancata coerenza politica, gli elicotteri, hanno dichiarato molti contestatori, inquinano, non sono poi molto amici della natura e apportano un inquinamento acustico non trascurabile specialmente in vista di una moltiplicazione degli stessi. E dato che molti altri comuni stanno per iniziare a intraprendere i vostri stessi progetti mi viene da pensare che in sostanza il lupo sta cambiando il pelo, ma non il vizio.
G.Tosta :- Ah ah...lei mi è simpatico Ila. Mar.! Venga con me voglio mostrarle qualcosa, è questo il momento che aspettavo, e lei è la persona giusta.


A questo punto Memo Giostra Tosta ha invitato Ila. Mar. nel nuovo e segretissimo centro di ricerca e costruzione nella Piana Sterza.


Ila. :- WOW! Ma è incredibile, non l'avrei mai detto!
G.Tosta :- Questi sono i nuovi mostri del cielo, gli elicotteri sono un trampolino di lancio per un progetto davvero singolare. L'uomo riconquisterà il cielo, ed il tempo insieme ad esso. Non c'è bisogno di essere veloci, non serve trasportare merci e persone a velocità record, quella fatta dal mercato globale è una scommessa persa in partenza, non possiamo aspirare alla conquista dello spazio senza essere padroni del tempo. Fra i nostri ricercatori abbiamo filosofi che lavorano con ingegneri e architetti, scienziati che collaborano con antropologi e storici, è questa la scommessa, capisce? Ci ha fatto caso che oggi non riusciamo più a vivere gli istanti, nemmeno i momenti più belli? Tolte poche ore mentre sogniamo, il tempo per lo più ci sfugge, siamo qui ora ma stiamo già pensando a dove saremo stasera, a cosa mangeremo a cena. Qesto modo di vivere ci sta rendendo la vita impossibile. Con le nostre Mongolfiere, se i nemici dell'umanità non intralceranno il nostro cammino contiamo di dare vita ad un nuovo modo di percepire il tempo. Dotate di ogni confort, degne di un Hotel a cinque stelle, amiche dell'ambiente al 100%, questi velivoli saranno in grado di trasportare persone e merci regalando ore, giornate e se necessario mesi di puro relax e svago, anche in condizione meteorologiche avverse.
Ila. :- Signor Sindaco sono esterefatto, sarà un passo indietro, ci sono persone che stanno progettando aerei per andare da New York a Pechino in poche ore, ci sono ingegneri aerospaziali che contano di raggiungere i pianeti del nostro sistema solare e lei? lei vuole viaggiare attorno alla terra a 30 all'ora?
G.Tosta :- Anche 100 all'ora se vogliamo, è in questo modo che i nostri cittadini riconquisteranno il tempo, sarà di nuovo nostro mio caro! e non di sciagurati speculatori.

PIERROT

9 commenti:

write26 ha detto...

Molto bella l’intervista che ci proponi caro Pierrot, un messaggio importante, che sicuramente raggiungerà le coscienze individuali.
Però caro amico, è da tener presente, per non farci troppe illusioni, che al mondo vivono quasi sette miliardi di persone e che queste non sono razionalmente distribuite sul territorio ma prevalentemente concentrate nei grossi centri urbani, in alcune realtà asiatiche la densità e superiore alla nostra immaginazione, veri e propri alveari.
Poi c’è la Piana Sterza, che segna il confine tra tre comuni, e li ci vivono quattro gatti, per questo le amministrazioni comunali “senza fare i conti con l’oste” hanno trovato conveniente realizzare lo stabilimento di cui parlavamo l’altro giorno.
La densità di popolazione presente nelle metropoli, non è casuale, ma la risposta alle reali e storiche esigenze di sopravvivenza che poi inevitabilmente sfociano nel consumismo sfrenato che caratterizza le realtà in questione.
Io credo che dovessimo chiedere ad un’abitante del Rwanda, un villaggio africano che la fame e i genocidi hanno reso famoso, dove preferirebbe vivere e se lo lasciassimo scegliere tra il suo paese e Tokio sceglierebbe la seconda ipotesi e si adatterebbe facilmente a quelle soluzioni futuristiche, che riguardo la mobilità, fanno di Tokio la capitale del mondo.
Ila. Mar. che inizialmente ho apprezzato, si sta di fatto comportando come Bruno Vespa, avrebbe dovuto far presente a Memo Giostra Tosta (Berlusconi) che il mondo non è Arcore e nemmeno la Piana Sterza.
Spero comunque che il giovane Ila. Mar. si svegli in fretta e che nella sua prossima intervista riesca ad essere più determinato e più incalzante.
Un sincero abbraccio write26

jat a fatja ha detto...

Fai ride compà...

write26 ha detto...

Ciao jat a fatja, credo di averti tanato, sei quella vecchia volpe di giovinezza, come stai vecchio brigante? Ciao write26

jat a fatja ha detto...

No veramente Write26 se hai capito chi sono dimmelo chiaro e tondo.

Che significa vecchia volpe di giovinezza?

Comunque sto bene se ti interessa

write26 ha detto...

Jat a fatja, si credo di aver capito chi sei, ma è meglio che entrambi restiamo nel dubbio, perché quanto affermi nei tuoi commenti diciamo.....è un pochino “opinabile” se non altro per quanto riguarda la forma. Ti piace apparecchiata così?
Ciao e mi fa piacere che stai bene un abbraccio write26

jat a fatja ha detto...

Bha se lo dici tu write26 non posso che rinnovarti anche io un abbraccio affettuoso e sono immensamente piacere che anche tu stia bene

StarmanBlogger ha detto...

ahhaha era un po che non passavo da queste parti e cosa trovo? Il ritorno in grande stile di Ila.Mar!
Era da un pezzo che non si avevano sue notizie, ricordiamo tutti l'affaire "Frantz Hanz" e il coraggio mostrato dal nostro.

Chi l'avrebbe mai prevista questa svolta improvvisa nelle politiche lenolesi? E' un cambio di rotta degno segno di grande coraggio e senso del sacrificio.

Viva i palloni gonfiati allora! VIVA gli elettori! VIVA VIVA VIVA della Maria gli adoratori!

Pierrot ha detto...

Ciao Starman, che piacere,
se non fosse per te!
Sai che faccio? Chiamo Memo Giostra Tosta per chiedergli se fra tutte le cose, nelle lussuose Mongolfiere sarà possibile anche amare Maria, WOW!
A presto!

StarmanBlogger ha detto...

a domani Pierrot! Proverò a godermi il sabato della Rava...^^
chissà che non ci si ritrovi :)