mercoledì 9 gennaio 2008

Italia.it il nuovo, ennesimo, flop italiano


La rete è infida e stronza.
Nella rete c'è sempre qualcuno che ne sa più di te.
Nella rete gli errori si pagano caro.
Nella rete le notizie corrono sempre più veloci di te.

Sarebbero bastate queste poche regole per capire che creare "artificialmente" un portale sul turismo in Italia, investendo un sacco di quattrini, per gestire una cosa complessa come la scelta da parte degli utenti di posti e di strutture in cui soggiornare, sarebbe stato un flop.

Ma in Italia le cose si fanno sempre o quando non servono affatto o quando sono indispensabili e richieste da qualche emergenza.

Italia.it appartiene alla prima categoria. Semplicemente perchè la rete riesce ad autoregolarsi su certe questioni, percui non si vedeva la necessità di un portale costosissimo e complessissimo che pretendesse di integrare il traffico turistico di una nazione intera.

Lo scorso ottobre il vice primo ministro Rutelli ha minacciato addirittura di chiudere il portale, il cui ranking è qui riportato da Alexa.

Il sito, oltretutto è complesso e di difficile navigazione e da subito ha rivelato bachi molto grossi, non corretti subito perché non c'è stata un adeguata campagna in versione beta, un feedback adeguato e un testing attento.

Persino il logo, presenta errori grafici e concettuali enormi. Come, ad esempio, l'inverisione dei colori della bandiera (viene messo prima il puntino rosso e poi il verde della pseudo-penisola... forse avevano paura a disegnare un'Italia tutta rossa).

Italia.it, come dire... Italia.

link correlati:
Webgol
Corriere della sera

11 commenti:

Carmelo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Carmelo ha detto...

Annoto a margine che il logo qui presente, quello con la "t" che più che una penisola sembra un peperone, è costato allo stato 100'000 Euro...
... per 100 euro mio cugino Gianni detto o'carburatore, a Rutelli, oltre a fargli un logo più decente c'avrebbe pure modificato il motorino.

Clandestino ha detto...

...100.000 euro fattura di servizi Carmè...
c'avranno messo una mezz'oretta, tra impaginazione grafica e rasterizzazione.
...diciamo che gli è costato tra i15 e i 30 euro...compreso le telefonate pe vedè se andava bene!

ps-...io l'avrei fatto anche per 10.000 euro...ehehehhhh:-) con un risparmio del 90%...

write26 ha detto...

Clandestino commercialmente parlando sei un furfante,con soli 1500 Euro Carmelo avrebbe aggiustato il sito del Comune rimuovendo tutti quei link di siti pornografici (sono ancora li) e tu hai la sfacciataggine di chiederne 10.000 per fare un loghetto a Rutelli? Vergognati!!!!!
Ciao e un affettuoso abbraccio write26

Clandestino ha detto...

ehehhh...
caro Write tu non tieni conto che, a differenza di Carmelo, io ho 4 figli e una ex da sfamare!

T'abbraccio...

Carmelo ha detto...

Clandestì...
...a te non ci vuole un logo a te ci vuole un paradiso fiscale e un cambio d'identità! :D
Scherzo, ovviamente!
Write, i link porno sono ancora lì... che roba eh? Vabbè, volevo riflettere su una cosa. Avete visto che ormai non ci si indegna nemmeno più? In Norvegia il ministro dei trasporti è stato beccato a non pagare l'autobus e si è dimesso... qui in Italia non si dimettono nemmeno se vengono sorpresi a rubare un'ambulanza... misteri della latitudine!

francesco ha detto...

la notizia l'avevo letta qualche tempo di sto famoso sito...bè che dire, ho letto il libro la casta e seguito programmi che parlavano delle spese eccessive compiute da chi gestisce e guida "la cosa pubblica" quindi non mi scandalizzo più di tanto del flop compiuto dal sito rapportato soprattutto ai soldi sborsati per fare sta cosa che si ritenesse tanto proficua però.....porca miseria ragà 100.000 sacchi non si trovano mica tutti i giorni?non è mica na giornata di un lavoratore normale?!e per fa cosa?un sito che di certo non ha portato alle finalità sperate, con un logo sbagliato e soprattutto uno spreco abnormen di soldi che mica vengono dalle tasche di chi lo ha fatto?macchè!!
vengono da clandestino, dalla mia famiglia, da quella di carmelo e altri milioni di persone...ajajajaj ma dove vogliamo arrivare?quando si arriverà a dire "m sa che stamu a esagera placamici n'attimo?", anzi: arriverà mai quel giorno?
c'era qualcuno che scerzosamente diceva: "E IO PAGO!"; aggiungo io....solu tu paghi èèè?!!
vi abbraccio,
francesco

non ci resta che piangere.. ha detto...

ho visitato poco fa il sito... tutti quei soldi per niente... il sito lo trovo brutto e poco "accogliente".
Alla voce Lenola ci stanno scritte 4 chiacchiere e poi ci sta na foto di un contadino che sta a fa le olive! Lenola è anche ALTRO!
Non tutti hanno la fortuna di avere panorami come i nostri e che foto ci mettono??? Il contadino.... aaaaaaaaaaaaaaah

ashima ha detto...

raga... just a little note. io che ci lavoravo, 100 000 euro per un sito non sono niente! credetimi, che ho fatto siti per molto di piu...

peró é vero che questo sito fa schi**

ashima lost in germany

Carmelo ha detto...

Ashima,
mia adorata... 100000 solo per il logo. So anche io che quella cifra per l'intero sito non è nulla. :) un bacio.

ashima ha detto...

uuups !

I am sorry...

Ok,... un logo sta tra i 15 000 in sú... dalle parte nostre.