mercoledì 23 gennaio 2008

Presentazione calendario Lenola-Chiapas


Siete tutti invitati, sabato 26 gennaio, alle ore 17:30, presso il cinema Lilla di Lenola(LT), alla presentazione del calendario Lenola-Chiapas.

Abbiamo già introdotto il significato che per noi ha questo calendario, che vuole essere si un aiuto, il ricavato infatti andrà al finanziamento di un centro formativo per insegnanti in Chiapas, ma anche un modo per comprendere meglio le culture reciproche.

Non saremo, del resto, da soli nell'intento! Avremo chi di Chiapas se ne intende, come Miria Annini e Marco Giusti dell'associazione YA BASTA, che presenteranno il documentario "Construir Autonomia", regia e montaggio curato dalla Riot Gereration Video con le riprese di Daniele Laudato e Federico Pinna. Loro ci illustreranno meglio la realtà chiapaneca e il loro meraviglioso mondo.

Come se non bastasse, verranno proiettate le fotografie del II incontro internazionale dei Popoli Zapatisti con i Popoli del Mondo.

Interverranno ovviamente anche i piccoli realizzatori della parte lenolese.

Dunque ci sarà da divertirsi. E non dimenticate la solidarietà a casa...

...Accurrete
Accurrete!


Ciaoooooo

Sabato 12 Gennaio Scuola Elementare di Lenola.

Foto degli alunni - Collage fotografico di Pierrot.

22 commenti:

Silente- ha detto...

bella come cosa...
spero di esserci.

aclenola ha detto...

innanzitutto vi ringrazio per l'invito che mi avete rivolto, credo che sia una cosa stupendamente bella quella che avete preparato e quindi vale sicuramente la pena esserci e prendere inoltre il calendario. Purtroppo però sabato, e anche domenica, i vertici dell'a.c. parrocchiale non saranno presenti per via dell'assemblea elettiva diocesana a Formia. Ma non vi preoccupate!Ci sarà sicuramente una rappresentativa dell'associazione del gruppo giovanissimi indi l'Azione Cattolica non farà mancare la sua presenza e il suo appoggio ed una manifestazione intenta a farci avvicinare un pò di più al Chiapas!
Un abbraccio, francesco

Clandestino ha detto...

Nonostante le umide terre del cassinate mi trattengono lontano dlla bella rava...
sabato sarò con voi!

Compa Pilù ha detto...

Grazie clandestino per il supporto!
Questo progetto è nato anche grazie a persone come te, Roberto e Tancredi che anni fa vi vide impegnati con la Legambiente Lenola per costruire la scuola a Las Tazas. Tra l'altro ho condiviso la cucina e mangiato, quest'estate, con delle persone di Las Tazas che quando gli ho menzionato Lenola si ricordavano di voi.



France grazie a te, mi dispiace perchè avremmo potuto fare una bella chiacchierata, saremo comunque felici di incontrare i giovanissimi.

MUSIC PROJECT GROUP ha detto...

Bellissima iniziativa ragazzi, che vi ha portato in campo per uno scambio vero,palpabile...

Compreremo il calendario e lo appenderemo nel nostro "deposito"...ci accompagnerà così per tutto il 2008!

francesco ha detto...

we pilù mannaggia, se ogni occasione come questa non ci vediamo è un occasione persa per me, per te e per il dialogo!!!vabbè dai ma tu quando te ne vai?io la domenica mattina manco ci sto però il pomeriggio disponibilissimo a due chiacchiere insieme!!attendo tue nuove allora...non te lo scorda fammi sape!!ciao ciao

Clandestino ha detto...

Francè... la maglietta||||

Compa Pilù ha detto...

X MpGroup:
Ottimo. E che sia un altro anno di buoni risultati, più del 2007 che già vi ha visto protagonisti nella Rava...

X Francesco:
Chissà? Forse domenica ci si incontra ma non ti assicuro niente perchè Lunedì mattina dovrò essere puntuale sul posto di lavoro. Ciao...

francesco ha detto...

x pilù: i ja vajo che si ricercato!!sicuramente ci si becca domenica pomeriggio ASSOLUTAMENTE, anche perchè mi devo compra il calendario!!:) : )

x clandestino: ho parlato con chi mi ha fornito quella e mi ha spiegato un pò la cosa come funziona, non saranno tempi brevissimi perchè per averle bisogna arrivare a 40 ordini. Non dovrebbero esserci problemi perchè alcuni del gruppo giovanissimi la vogliono, e poi domani all'assemblea vedrò i vertici diocesani del settore..vediamo se riesco a farmene porta una bruciando così i tempi!un giorno te ne farò fare una apposta per te co tanto di dedica!! : )
ti abbraccio

ipocrisia rossa ha detto...

...Ma che cosa ha fatto il grande vecchio PIETRO per la sua Lenola?
(forse mi sfugge qualcosa!?)

Nessie ha detto...

una bella iniziativa dettata da una grande forza di volontà.bravi

Pierrot ha detto...

Francamente non mi aspettavo che ieri Pierluigi al Cinema Lilla riuscisse ad esporre tanto bene e con proprietà di linguaggio la realtà del Messico e delle attualità Zapatiste in particolare (allora è vero che stà per diventare Dottore anche lui :-). Sarà stato, forse, grazie anche agli interventi degli esponenti di Ya Basta e delle maestre della Scuola elementare di Lenola, sta di fatto che ieri l’Hermano Querido si è comportata egregiamente. In generale il calendario è piaciuto molto, apprezzare i disegni dei bambini di Lenola e quelli del Chiapas così come si presentano nel corso dei mesi dell’anno è stato molto interessante e ne sono scaturiti parallelismi e analogie molto significativi; il calendario è stato esaminato come una vera e propria opera d’arte quale è e ne sono venuti fuori rilevanti punti di vista sul mondo e sull’attualità in particolare. Tutto ciò ha giovato anche alla fantasia e ha recato momenti di puro svago senza intaccare la componente didattica della questione.
Data l’esigua presenza di persone del nostro paese permettetemi di rivalutare quanto l’H.Q. ha voluto fare. Quello che sta succedendo in Chiapas, che uno voglia rendersene conto o meno, è una realtà sociale di “fondamentale importanza” per l’umanità. Quando questo sistema economico collasserà saranno proprio questi paesi ad essere presi come riferimento per lo sviluppo di un nuovo ordine economico. E in parte già sta avvenendo...
Seppur bello ed evidentemente affascinante il tipo di economia che noi Occidentali, volenti o nolenti alimentiamo, non funziona. Perché? Perché fa fatica ad evolversi? Dal mio punto di vista ha raggiunto un livello di ristagno da cui non riesce a venirne fuori, ed è inutile sperare in un improvviso colpo di coda che possa rimettere ordine a quanto sta succedendo. Tra il diciottesimo e il diciannovesimo secolo i padri fondatori dell’economia tradizionale, tra i quali Adam Smith, David Ricardo e Thomas Malthus, hanno considerato l’economia come un sistema chiuso di reddito circolante; con l’obiettivo del benessere, mossa dall’offerta e dalla domanda, l’economia avrebbe dovuto venire a costituire un servizio tramite il quale, consumatori e produttori individuali, sentendosi liberi di agire nel loro interesse avrebbero allo stesso tempo dovuto dare una spinta all’economia.
Nel corso degli anni si è sempre cercato di valutare variabili per regolare l’equilibrio economico, ma sempre invano. I modelli economici falliscono perché sono ermetici, e cioè sganciati dalle complessità del comportamento umano e dai limiti imposti dall’ambiente dice Edward O. Wilson nel suo libro “L’armonia meravigliosa”, e mi trova d’accordo, semplicemente perché è evidente: ci siamo staccati dal legame con la terra, con la madre terra - PachaMama (antica divinità venerata dagli Inca) come la chiamano in quelle terre dove Pierluigi ha fortemente voluto metter piede.

attilio ha detto...

Volevo fare i complimenti per l'iniziativa, che oltre a far conoscere ai più le realtà di chi a causa della sordità delle Istituzioni deve ogni giorno combattere per la propria terra, lavoro ed in generale per sopravvivere; in un certo senso queste esperienze fanno sì che realtà come la nostra non si trovino solamente isolati nei problemi locali, ma sviluppino atteggiamenti cosmopoliti.

Grazie Pilù, grazie HQ, grazie Ya basta.

ipocrisia rossa ha detto...

...Ma perché ti 6 mai preoccupato veramente di problemi locali!?

attilio ha detto...

no, mai..........
La mamma degli imbecilli è sempre incinta!!!

Era un discorso generale, per dire che ogni tanto fa bene guardare fuori dalle nostre mura.
In tema di cosmopolitica, il "locale" significa Italia.
ma tu quando ci arrivi??
Poverino......continua a dire stupidaggini dietro nomignoli cretini come te!!!

Compa Pilù ha detto...

Già! Analogie, parallelismi e vorrei metterci anche differenze che sul calendario possono diventare dissonanti arricchendone i percorsi attivabili. In questo progetto si afferma l'uguaglianza e la diversità. Si può stare vicini, essendo diversi e magari scambiarsi delle esperienze.
Questo concetto i bambini delle scuole l'hanno recepito e approfondito con le maestre, attive nel ricercare attività extra-didattiche ricche di stimoli. Gli alunni negli ultimi giorni hanno approfondito la shoah e ricordato le vittime lenolesi dei bombardamenti della seconda guerra mondiale. Passato Presente Futuro marciano insieme.

Grazie ancora a chi era presente, a Nessie, Attilio per i loro interventi.

Ricordatevi di comprare il calendario!

Anonimo ha detto...

Attilio ma perdi pure tempo a rispondere a sti imbecilli? Questa è gente che crede che la parola Chiapas sia il singolare di "chiapett", termine usato ironicamente da Greggio per indicare una parte del corpo.
Il problema è che questa gente si fa difficoltà a riconoscerla perchè quel termine ne descrive due, di parti del corpo, faccia e cxxo.

Compa Pilù ha detto...

Ricordiamo a tutti gli internauti, interessati a supportare la vendita dei calendari, di contattarci.

E' disponibile anche il caffè "Rebelde zapatista" che abbiamo ricevuto in cambio di calendari dall'associazione Ya basta.

francesco ha detto...

we pilu, allora sabato tutto ok?mi ha detto mio fratello che hai fatto la sua conoscenza anche se da quel che ho capito vi conoscevate già!sono felice che sia andata bene ma da quel che capisco non c'è stata molta partecpiazione...mannaggia!anche se andando a formia ho ricevuto una proposta di un incarico che ho volentieri e felicemente accettato. COmunque lassamu perde chesto che nn c'entra niente se t n te vatt a leggi la nutizia ngoppa ju blog nosto, la cosa è chesta: m'aggia accatta ju calendario, da chi aggia i, quando c'aggia i, i quanto c'aggia ra?!!:) : )
sto fine settimana stai a lenola?cosi recuperiamo le chiacchiere non fatte in questo fine settimana!
un abbraccio e un saluto agli amici dell'hermano

ashima ha detto...

come arriva in calendario in germaniaaaa????

Compa Pilù ha detto...

Ciao France'!La scuola ci sta aiutando nella vendita del calendario. Puoi comunque trovare il calendario nei bar o nei locali dove lo abbiamo lasciato. Mi ha fatto piacere vedere tuo fratello
con i suoi amici. dai! Appena ritorno alla rava mi faccio sentire.
X ashima:
Manda una mail con l'indirizzo e te lo spediamo in Deutschland prima che passi il 2008.

Salvatore ha detto...

bella storia, ragazzi: c'ero e sostengo la causa!!
peccato, consentitemi di dirlo, la solita sordità alle buone iniziative: davvero un peccato, che noi si venga da fuori e chi ha invece la possibilità di toccare voi ed i vostri progetti con mano manco si faccia vedere. Tenete duro, siamo con voi e con i popoli del chiapas!!