giovedì 31 luglio 2008


L'amore la croce e il sesso
quando l'amore non sa di Dio


Clicca qui per visualizzare il post



by Pierrot

133 commenti:

minny ha detto...

Questo post è a dir poco STUPENDO.Ammetto di essermi impicciata un po ma siccome amo aprire i discorsi....Pierrot,ad un certo punto dici di essere nato cattolico...a me non è successo per il semplice motivo che mi hanno fatto diventare cattolica con il battesimo,la comunione,la cresima e per finire il matrimonio con tanto di album fotografico.A volte apprezzo la comunità evangelica per il fatto che il battesimo lo decidono loro se averlo o meno.Di conseguenza ho battezzato i miei figli per non essere scomunicata da tutta la famiglia.Non amo andare in chiesa perché è un luogo dove si predica generosità verso gli altri ma sono i primi a non farla.Tempo fa ho letto di una signora diversamente abile che stava per essere cacciata dalla sua abitazione, di proprietà della chiesa,alla quale avevano sospeso l’assegno di invalidità e per questo da alcuni mesi non pagava l’affitto.Ora che sono cresciuta,non credo più ai miracoli ma alla realtà dei fatti,sono favorevole all’eutanasia,ad ogni tipo di contraccettivo e sono favorevole anche all’aborto.Non credo che dopo la morte ci sia una vita migliore e non credo che ritornerò nella casa “del padre”.Tutto questo non vuol dire avere o meno dei valori ma bensì avere il diritto di scegliere cosa farne della propria vita.Detto questo voglio anche dirvi che ho un nipote prete,non giudico la sua scelta e nemmeno quella di chi lo segue,ma non voglio essere giudicata nemmeno io né dai preti ,né dalla chiesa.Forse vi sembrerò un po’ matta??Pazienza….vi saluto e chiedo scusa

Un confuso ha detto...

Penso che quello che pensiamo noi, lo pensano il 90% di quella gente che poi si professa cattolica.
Essere cattolici e praticanti è una cosa molto seria ed impegnativa.
Nessuno lo è,secondo me,iniziando proprio da chi dovrebbe insegnarci ad esserlo.
Trovo che tutte le religioni siano solo un luogo dove rifugiarsi quando si ha paura,ipocritamente.
Rispetto chi la pensa diversamente da me e vorrei che loro facessero lo stesso.
Vorrei che non dimenticassero che viviamo in uno stato laico e,volendo entrare,bisognerebbe bussare alla porta non sfondarla.
Penso molte cose ma sono consapevole che chi segue una religione ha la presunzione di giudicarti,peccando anche in questo,dal loro punto di vista.
Amo le persone che si prodigano per gli altri,senza distinzione di razza,religione, etc etc.
Amo Ghandi,Che Guevara,Madre Teresa, San Francesco e molti altri.
Vorrei che chi predica non si fermasse solo a quello,riposando poi nel lusso.
Vorrei...

clandestino ha detto...

"Amo le persone che si prodigano per gli altri,senza distinzione di razza,religione, etc etc.
Amo Ghandi,Che Guevara,Madre Teresa, San Francesco e molti altri.
Vorrei che chi predica non si fermasse solo a quello,riposando poi nel lusso."

Tempo fa rimasi colpito da alcune parole di Alex Zanotelli che cerco di riportare così, come le ricordo...
"se do da mangiare agli affamati sono un cristiano, se scendo in piazza a manifestare i suoi diritti divento comunista"!

Personalmente mi sento lontano un miglio dalla chiesa...dalla sua arroganza, dalla sua potenza dalle sue squallide falsità.
Purtroppo il potere che riesce ad avere sulle masse è enorme...
come diceva Minny "...di conseguenza ho battezzato i miei figli per non essere scomunicata da tutta la famiglia!"...
è un pò quello che facciamo tutti... prendete me, ateo (nego l'esistenza di Dio...) eppure ho battezzato i miei figli... li ho liberati dal peccato originale... come se me ne fregasse qualcosa... perchè???...
il perchè, me lo chiedo ancora oggi!!!...misteri della fede!!!

per quanto dice Pierrot...
credo che la chiesa sul sesso, come su altro, non sia altro che un freno enorme verso il progresso sociale e culturale dell'uomo...
credo che il valore più alto della cristianità sia l'amore verso l'altro... beh, la storia ci insegna che la chiesa questo valore l'ha calpestato da tempo!!!

minny ha detto...

La chiesa dice che i figli sono un dono di DIO.Io penso invece che siano frutto della cultura.Ai tempi dei nostri nonni si sfornavano figli a più non posso (colpa del fatto che non cera la televisione??)ora è tanto se ogni coppia ne ha 2.Quando il PAPA si affaccia alla finestra sotto c'è un mare di gente...e i figli??Dove sono tutti quei figli che DIO dona??Vuol forse dire che i cattolici non fanno più l'amore?? San Francesco è vissuto e morto nella miseria più totale...quanti se ne contano??Penso anche che alcuni preti abbiano usato ed usano ancora il loro DIO a scopo di lucro.E' il mio pensiero e gradirei che qualcuno lo smentisse.Un affettuoso saluto a tutti

buitre ha detto...

avere il coraggio di scrivere cose così pesanti e crude è già qualcosa di importante e quindi so che mi rivolgo a persone di una certa capacità intellettuale.quello che mi risulta incomprensibile e semplicemente cretino, accomunare dio, la chiesa ,i sacramenti all'aborto, il matrimonio, e quant'altro, solo perchè si è contro la chiesa o perchè la chiesa favorisce o è contraria a quanto detto sopra. essere battezzati prima di comprendrere, la ritengo anch'io una sottile forzatura. battezzare i propri figli per la paura di essere scomunicati dalla famiglia, cara minny e clandestino è pura ipocrisia. hai avuto il buon coraggio di esporti in questo modo, dicendo la tua e poi solo perchè ti guardano in cagnesco fai battezzare i tuoi figli. poi chi l'ha detto mai e dove lo hai visto che i preti giudicano te o me. intervengono sulle tematiche sociali come qualunque idiota che siede in parlamento. pensa che pudore che c'è nell'emiciclo. a proposito di aborto. ti pongo una domanda. Come mai in 30 anni e passa una legge come quella sull'aborto non ha mai subito modifiche o migliorie?
In un paese che abroga ed approva migliaia di leggi l'anno non è una stranezza. quale potere forte si va a disturbare?ho visto fare l'aborto su un feto di 8 settimane, con un aspiratore in ecografia. se mi riesce ti do il nome del filmato. poi mi dirai. cara minny ti assicuro che si sono portati via un bambino altro che un nulla come qualche idiota continua a ribadire.
scusatemi ma sono abituato a rispettare qualsiasi opinione, ma l'omicidio di una creatura di poco meno di tre mesi mi disturba. un ultima osservazione. Lancio una provocazione:
come fate intendere, aprrezzate chi fa decidere la persona se essere battezzata o no. e come mai non disprezzate chi decide di uccidere un bambino di tre mesi? facciamolo decidere a lui quando sarà grande se vorrà vivere o morire, no?

Un confuso ha detto...

Buitre la questione dell'aborto è una cosa molto delicata e penso che nessuno,tranne chi vorrà praticarlo,è in grado di giudicare o sputare sentenze.
Una donna che pratica l'aborto uscendo dall'ospedale non sarà la donna più felice del mondo,porterà con se un dolore lancinante ed incancellabile ma penso che se è arrivata a quella conclusione avrà avuto le sue buone ragioni.
Se un giorno tornasse a casa tua figlia dopo aver subito una violenza e scoprisse di essere rimasta incinta,cosa faresti?
Un caso limite ma possibile.
Due adolescenti che ancora studiano e si sono lasciati andare senza usare contraccettivi? Che si fà? Un altro caso limite. Ce ne sono a migliaia di casi limiti.
L'aborto non è una cosa che si decide con facilità e lascia il segno...te lo assicuro!
La chiesa in quel momento dovrebbe esserti vicino,per come la vedo io,invece per loro sei un peccatore e un mostro.
Meglio nascondere i bimbi appena nati nelle colonne delle chiese?
Mah... è mostruoso anche questo ma non esiste alcun video dell'accaduto.
Senza voler generalizzare.
Buitre...a proposito del battesimo:
L'unica volta che sono andato ad una riunione dell'ACR,forse 15 anni fà, si discuteva del battesimo. Un mio amico disse che lui in un certo senso si sentiva violentato per aver ricevuto il battesimo senza aver potuto esprimere la sua opinione al riguardo (essendo neonato). Fummo immediatamente allontanati!

minny ha detto...

Caro buitre,come ho detto nel mio primo commento,ora sono cresciuta.Il fatto di essere favorevole all'aborto non vuol dire che io lo farei.Questo però non vuol dire nemmeno che qualcuno me lo debba vietare o imporre.La chiesa ci fa decidere se battezzare un figlio oppure no (con la consapevolezza che il bambino non è in grado di decidere da se).Mi chiedo:perché allora non possiamo decidere se metterlo al mondo oppure no (neanche in questo caso è in grado di decidere da se)??Non penso che con l’aspirazione non portano via niente ma è una decisione che va comunque rispettata.Lascia stare il filmato,lo so benissimo come funziona l’aspirazione. Mi sono resa conto che anche DIO ha le sue simpatie.Non dovrebbe essere così…DIO è per tutti…di fronte a lui dovremmo essere tutti uguali….tutti trattati allo stesso modo…giusto?? Sono favole,caro buitre e me ne rendo conto dopo tanto tempo passato ad IMPLORARLO.Chi è DIO,ma soprattutto,che cos’è DIO??Quali sono i suoi poteri??Qualcuno lo ha mai visto??Perchè la chiesa si è fatta portavoce di questo “fenomeno”??Scusami, ma oggi DIO, lo vedo in qualsiasi persona che tende una mano…Buonanotte buitre

write26 ha detto...

Che bello, state imbastendo un ragionamento sul quale il mio, forse troppo spiccato, pragmatismo non mi permette d’intervenire, sarei troppo scontato, “sparerei” qualche sentenza che potrebbe rivelarsi inopportuna ……bravi!!!!!....... è un piacere leggervi.

Un abbraccio a Buitre che finalmente ha deciso di tornare a scrivere.

Buonanotte write26

Confuso ha detto...

Chi è Dio?

http://www.youtube.com/watch?v=-ghx8btPkFk

Interessante dialogo tratto dal film "The acid house".

minny ha detto...

X write
Perchè saresti troppo scontato? Le tue sentenze non sono mai state inopportune,anzi...
X confuso
Vado a guardarmi il video...poi ti dirò
Ciao a tutti

minny ha detto...

Non so se ho inteso bene il senso del video...ci provo.E' tutto frutto della nostra immaginazione.Parlare con DIO è come parlare con la propria coscienza,parlare con noi stessi dei propri errori ed ammettere quello che siamo,di conseguenza,miglioriamo con l'aiuto di DIO,cioè,con l'aiuto del nostro IO.Quello che non capisco è il fatto che qualcuno, in tempi lontani, sia riuscito a farci autosuggestionare in massa.Se il significato del filmato non è questo...scusami confuso...tu cosa dici??
ciao a tutti

marco m. ha detto...

VERGOGNA...

Capisco il post, ma quell'immagine della Croce rivestita in quel modo è a dir poco scandalosa e umiliante.

Per dirla tutta non avete rispetto di chi crede in qualcosa

write26 ha detto...

Cara Minny, mi sono spiegato male, scontata sarebbe la mia opinione, chi ci legge sa che ritengo inaccettabile questa continua ingerenza della chiesa negli affari di stato, nella politica, nella vita sociale.

Caro marco m. qui se c’è qualcuno che è irrispettoso nei confronti di chi NON CREDE è proprio la chiesa cattolica, pratica questo “fanatismo” ,più o meno mascherato, non da ieri ma duemila anni.

Marco studia un po’ di storia dai retta a write26 poi ne riparliamo.

Riguardo il cristianesimo, lascia stare le stronzate tipo il codice Da Vinci, il sacro Graal, i Templari ecc. ti invito a leggere “Inchiesta su Gesù” di Corrado Augias e Mauro Pesce poi, se vuoi conoscere veramente chi era Cristo avvicinati ai vangeli non canonici apocrifici, capirai anche qualcosa di più sull’omosessualità e sul discepolo prediletto.

L’intolleranza, caro Marco vi appartiene, noi laici non intendiamo limitare il vostro credo, i vostri dogmi, potete riunirvi in preghiera quando volete, siete liberi di non praticare l’aborto terapeutico, siete liberi di fare l’amore solo per procreare, siete liberi di non ricorrere alla fecondazione artificiale, siete liberi di non fare ricerca sulle cellule staminali, siete liberi di non fare il testamento biologico, finora nessuno vi ha mai vietato di professare e praticare la vostra fede.

Per Minny e Clandestino, io non mi sono sposato in chiesa, questo ci è costato molto e ha provocato delle ferite, ancora non rimarginate, con la famiglia d’origine di mia moglie.

Mio figlio ha deciso da solo di battezzarsi a dodici anni, ciò significa che non ha vissuto un clima familiare anticlericale poi, sempre per sua libera scelta, non ha continuato percorso intrapreso.

Potrebbe sembrare un paradosso ma noi non ci siamo sposati in chiesa perché ci riteniamo profondamente Cristiani.

Un saluto a tutti write26

Swan ha detto...

Caro Marco M. parlare di vergogna mi sembra esagerato.
Soprattutto detto da chi,come dice write,ha 2000 anni di storia di cui vergognarsi.
L'unica croce che voi riconoscete sono quelle rivestite d'oro che conservate gelosamente nelle vostre banche vaticane...e parli di vergogna? Mah...

marco m. ha detto...

Caro Write credevo che fossi diverso ma a quanto pare sei come la tua massa.
Non credo che bisogna parlare male dei preti, essi sono presenti in tutto, nelle missioni,
dove ci sono i poveri. Se c'è qualcuno ke non ha fatto nulla quallo sei tu perchè
i preti e i cattolici hanno salvato milioni di bambini per farti un esempio in tutto il mondo, perciò
se devi parlar male di qualcuno parla male di te stesso.
Pensa a Papa Giovanni XXIII, pensa a Papa Wojityla pensa ai santi perchè non tutti posso pensare
sempre alle stronzate che dici tu. Rispetta la chiesa, non stiamo sempre a dire cretinate su fascismo e comuniscmo
perchè la maggior parte dei preti è stata uccisa dai comunisti.
Possiamo anche continuare caro Write, a dire che papa Giovanni XXIII era un dittatore, che Papa WojTyla non vale un cazzo,
che Paolo VI era un incapace, che Padre Pio e Madre Teresa di Calcutta non valevano nulla...
Vali tu invece, che rispetto a queste persone nella tua vita non hai mai fatto niente di niente.

Per tutto l'Hermano Querido, invecere, capisco che ci può anche essere la provocazione,
ma mi spiace dirvelo ma non avete rispetto di nessuno, parlate sempre di fratellanza però se non la si pensa come voi subito si viene
accusati e aggrediti, credo che fate tutto questo solo per manifestare e aumentare le visite sul vostro sito.

francesco c. ha detto...

il totalitarismo è passato, l'assolutismo è passato,correnti filosofiche che si pensavano inossidabili sono passate. Manifesti vari di filosofi politici sono passati...tutto è passato ma guarda un pò,non si sa come e perchè ma la dottrina della chiesa dopo 2000 anni di pseudo accuse,pseudo stronzate e dopo tante persone che hanno provato a infagare il suo nome ancora è qui con milioni di persone al suo seguito con milioni di fedeli che ci credono, anche alla chiesa come istituzione. Perchè, come dice Sua Eccellenza Mons. Sigalini, se non si crede alla Chiesa non si può credere neanche alla figura diGesù Cristo e della dottrina cattolica.
Detto questo mi fermo qui, la discussione non mi piace per niente, troppo qualunquista e piena di luoghi comuni che si dicono da anni e che non hanno portato da nessuna parte e non hanno distrutto niente e nessuno..a voja a parla; NOI CI SIAMO SEMPRE!
Per Clandestino, Buitre e Confuso: domattina risponderò a voi perchè i commenti più belli e significativi vengono da voi (vabbè conoscendo mauro da un pezzo non ne dubitavo!)!
Per Marco M.: lassa perde a kisti parla di cose serie con chi già hop citato!
francesco

francesco c. ha detto...

write write...quasi dimenticavo...il libro di Augias e Pesce? A dir poco irrisorio e ridicolo!E' più bello cappuccetto rosso come favoletta o qualcosa sugli ufo se interessano le verita rivelate! Molti dei testi di riferimento di quel libretto saranno da non so quanti secoli che se ne discute sulla loro autenticità!Parli di imparzialità e larghezza di vedute? Ok allora se hai letto quello per completare il tuo iter di studio, visto che le cose si fanno per bene, non a metà e sentendo na mezza campana più fantomatica che veritiera, ti consiglio anche di leggere Gesù di Nazareth scritto da un certo teologo di fama mondiale aprrezzato e stimato da TUTTI chiamato Joseph Ratzinger, chiamato anche come Benedetto XVI. Leggilo e poi ne riparliamo dei tuoi pensieri. Io li ho letti entrambi, sai?!O ti è difficile leggere su testi un pò più filosofici e tosti di argomentazioni?Sono se nn erro 405 pagine divise in 10 capitoli, altre 15 solo per la bibliografia che tocca tantissimi autori.
Con affetto sincero,ti auguro una buona e felice domenica
francesco

minny ha detto...

X Francesco e Marco
Avete letto qualche commento offensivo rivolto a voi??Perchè state attaccando chi la pensa diversamente da voi??E' questo quello che vi insegna la chiesa?? Attaccare tutti quelli che non credono in ciò che dicono da 2000 anni??Scusatemi ragazzi ma stavamo discutendo di tutt'altra cosa, non sulla intelligenza di chi crede o meno a determinate "storie".Una curiosità...cosa vi dà tutta questa certezza che DIO esista??Vi ringrazio se mi fate capire il perchè dovrei crederci ma soprattutto il perchè sbaglio a non crederci
Con affetto

francesco c. ha detto...

Scusa??Adesso sono io quello che attacco?E' una settimana che si attacca solo da un versante e se permetti qualcosa la vorrei dire anche io, o non posso?Se poi ti sembra che attacco vuol dire che tu non mi conosci per niente e non hai mai parlato con me ma questa è un altra storia.
Allora minny...se io come dici te "attacco" è perchè tu e qualcun'altro attaccate senza un piena verità d'accusa. Allora se permetti cerco di rispondere a chi dice falsità e poi è una cosa a cui credo e se permetti io a una cosa a cui credo dò tutto me stesso, a te non succede mai?
Perchè ci credo mi chiedi?
Perchè mi ha dato la vita!

marco m ha detto...

No minny qui nessuno ci ha attaccato, ma credo ke non si ascoltino le opinioni degli altri.
Viene accusata la Chiesa in generale, valore in cui almeno iocredo molto.
Non la prima volta che è accaduto qui sopra.

Se Dio esista o meno pazienza, di certo non posso convincere tutti che esista, ma cmq a me piace pensare così, io in alcuni momenti difficili con la FEDE sono andato avanti, in altri neanche la fede è bastata ma pazienza, l'importante è che io sono convinto che egli esista

minny ha detto...

Carissimi,un conto è attaccare la chiesa o i preti,un conto è attaccare la persona.Tu Marco te la sei presa con write dicendogli che non vale niente di niente solo perchè si è dichiarato ateo.Tu Francesco gli hai consigliato di leggere Gesù di Nazareth...sempre che ci riesca,visto che non è in grando di leggere testi tosti.Non voglio difendere write,voglio solo che si continui a discutere senza nessun attacco personale.Io sarò stupida ed ignorante ma non vuol dire che lo sono perchè non credo in qualche cosa a voi molto caro,non ci credo per il semplice motivo che a me ha dato solo illusioni e di conseguenza ho aperto gli occhi.Francesco,io con te non ci ho mai parlato ma vorrei essere fiducioso quanto te.Ciao ragazzi e mi piacerebbe continuare a discutere senza pregiudizi per nessuno

write26 ha detto...

Cari Marco e Francesco, purtroppo per voi, OGGI ESISTE INTERNET, chi vuole può informarsi, non siamo più nel medio evo.

Francesco mi spiace deluderti ma il libro che cito è un saggio, non un giornalino da quattro soldi, come sostengono i vescovi che scrivono sull’Avvenire.

L’autore Mauro Pesce è Professore di Storia del Cristianesimo all'Università di Bologna, Facoltà di Lettere e Filosofia, è il presidente del corso di laurea Specialistica Antropologia culturale ed Etnologia. E’ il fondatore dell’Associazione Italiana per lo Studio del Giudaismo e del Centro Interdipartimentale di studi sull'Ebraismo e sul Cristianesimo (CISEC) nel mondo è considerato un luminare in materia.

Se poi avete un migliaio di ore a disposizione e volete l’opinione dell’anticomunista per eccellenza riguardo la chiesa cattolica e il potere da essa esercitato nel nostro paese, mi riferisco ad Indro Montalelli (unico giornalista gambizzato dalle BR) vi consiglio di leggere i 19 volumi dell’Enciclopedia della Storia d’ Italia.

Per ultimo un suggerimento ad entrambi: internet non è un “salottino privato” VI LEGGONO, e con questi vostri ultimi post non credo abbiate fatto una bella figura.

Comunque la cosa non mi riguarda, sono un democratico , avete il diritto di credere e nessuno vuole togliervelo, ma lasciate a noi la LIBERTÀ di pensarla diversamente.

Per me la polemica potrebbe finire qui, come spesso ripeto, non amo “sparare sulla croce rossa” se non mi si costringe a farlo.

Un forte abbraccio ad entrambi write26

Per l'autore del post. pierrot qual'è la tua opinione?

marco m. ha detto...

Ma si Write hai ragione...

La colpa infatti è mia ke rispondendo a queste cretinate di post dò più importanza a tutti.

Da oggi mi terrò da parte.

Un saluto a tutti

marco m. ha detto...

Dimenticavo di dire un'ultim cosa.

La mia inizialmente era un'accusa fatta al Preservativo messo sul simbolo del Crocifisso.

Nessuno di VOI ha risposto: "E' vero, marco ha ragione, credo che quel simbolo vada tolto!"

Io mi riferivo al simbolo e non al post, ma evidentemente, anche a tutti voi che vi definite deocratici e aperti a tutto e a tutti quel simbolo piaceva.

Con questo ho finito

write26 ha detto...

Caro Marco, questo profilattico appeso alla croce io non l’ho visto, forse ho un programma obsoleto che non mi permette di vedere l’immagine che tu descrivi, se così è, allora hai ragione, sarebbe irriguardoso, se clicco su visualizza il post appare una pagina bianca, e in sequenza una serie di caratteri in codice Tag.

Nessuna immagine


Poi, in seguenza, il commento dell’autore Pierrot.

Ora capisco anche il tuo risentimento, comunque, a prescindere dall’immagine che ripeto non ho visto, la mia opinione non cambia di una virgola.

Mi spiace per il malinteso, e spero che qualcuno possa spiegarmi tecnicamente perché quest’immagine, che ha dato luogo a questa serie di malintesi, sul mio PC non appare. Un saluto write26

Anonimo ha detto...

Che fastidio ti da un preservativo su una croce di legno?
Un preservativo sai cos'è?
Un contraccettivo. E' un mezzo per salvare milioni di vite dove, voi cristiani, correte a portare la voce di Dio prendendo la gente per disperazione: l'Africa.
Per quanto riguarda la chiesa non la riconosco come istituzione ma bensi come associazione a delinquere. Francesco forse per questo dura da 2000 anni,troppi interessi e soldi che girano per toglierla di mezzo.
Poi ragazzi siete cristiani,bisogna porgere l'altra guancia non offendere e pretendere di convincere chi non la pensa come voi.

write26 ha detto...

Caro anonimo, se hai letto i miei post precedenti sei a conoscenza che io da non cattolico mi sento profondamente Cristiano anche perché non riesco ad associare il nome di Gesù alla gerarchia della chiesa Cristiana Cattolica Paolina della quale il Papa rappresenta l’infallibilità e la massima espressione.

Ma quanti di noi conoscono la storia dei Papi?

La croce è un SIMBOLO, so perfettamente che sia nel nome sia nell’utilizzo della croce stessa sono state commesse molteplici atrocità, le mie ( a parere di Francesco) scarse conoscenze storiche mi lasciano dedurre che Gesù di Nazzaret non è mai risorto e non è morto in croce , ma bensì di vecchiaia in India assistito dai suoi figli e da sua moglie Maddalena, ma ciò non influenza minimamente il rispetto che tutti dovremmo avere nei confronti di un simbolo romano (la croce) che ricorda un macabro rito dove hanno trovato la morte decine di migliaia di “dissidenti” e tanto meno non ridimensionano la figura di Cristo uomo, non figlio di Dio, il più grande rivoluzionario che la storia del nostro pianeta ricorda.

Caro anonimo, un preservativo attaccato alla croce non lo trovo un atto blasfemo ma puerile, irrispettoso e di pessimo gusto.

Un abbraccio write26

Confuso ha detto...

Write una scena cinematografica a volte è di cattivo gusto proprio per colpire chi la guarda.
Per quanto riguarda il resto,ho espresso la mia opinione che rimane personale.
Sola una cosa:
Marco m. non dire: "sai quante persone salva la chiesa."
Forse tu non sai quante ne salvano associazioni non cattoliche;oppure non sai quante ne ha ammazzate la chiesa in nome di quel simbolo ligneo (crociate ed inquisizione in primis).
Anche quello che sostieni tu sono luoghi comuni.

write26 ha detto...

Caro Confuso, Oliviero Toscani, interpreta perfettamente il tuo modo di pensare, provocare, con le sue foto, per attrarre l’attenzione.

Per me Toscani e un grande non un grande fotografo.

Ma quest’immagine, che mi piacerebbe vedere, che senso ha?

Un profilattico sopra una croce…..cosa significa?

Forse sto invecchiando, ma sinceramente……non capisco.

Un affettuoso saluto write26

Confuso ha detto...

Forse questo contrasto simboleggia proprio il nodo cruciale della sempreviva questione del preservativo.
Conosco bene Oliviero Toscani,di grande impatto le sue foto e le sue campagne pubblicitarie.

minny ha detto...

Write lo dice il titolo del post."Quando l'amore non sa di Dio".Fosse per lui non si dovrebbe usare,quindi,non si dovrebbe fare sesso a meno di procreare.La foto,forse,è solo un modo per dire:nascondiamo la croce per amare.Penso che nessuno,eccetto Pierrot,possa dare il vero significato alla foto animata.
Buonanotte a tutti

marco m. ha detto...

Ah caro Write...

La croce non l'hai vita col preservativo, tutta questa polemica da parte mia è nata proprio per quel simbolo, ecco ora spiegato...

Sicuramente non hai aggiornato il tuo INTERNET EXPLORER o FIREFOX, almeno credo sia questo il problema del tuo pc.

Cmq io a quello mi riferivo, non al post in se per se.

Cmq non ti preoccupare, equivoco risolto l'importante che sai veramente il motivo di quella mia sfuriata, ovvero per quel profilattico che cade sulla croce.

Per quanto riguarda le tue idee, e anche le mie, bhe quelle non è che si possono cambiare.

Cmq malinteso risolto tra me e te ok?

francesco c. ha detto...

Bè vedi write, mi hanno imparato a leggere tante campane non solo una...indro montanelli soltanto no grazie?Avvenire parla di un giornalino da fumetti?Il libro l'ho scoperto prima che avvenire ne parlasse e gia lo avevo classificato tale. Nulla da discutere su pesce ma l'altro...
Vedi puoi stare tranquillo, non sparerai più sulla croce rossa semplicemente perchè la croce rossa sparirà dalla tua vista, te sei troppo intelligente che senso ha scrivere e colloquiare con te?!tanto sai gia tutto di tutto!Se ti vedesse d'annunzio sarebbe felice per vedere quanto si applica in te la teoria del superomismo; infatti sono convinto che la tua intelligenza è famosa ovunque che un giorno diventerai santo,ti intitoleranno una via, scriverai le tue memorie, ti dedicheranno un aula parlamentare, diventerai un metodo di studio, ti saranno intitolate piazze e vie in tutta italia, ti dedicheranno uno stadio, una sezione di partito e nascerà una lista con il tuo nome. Detto questo ti saluto, la mia conversazione con te finisce qui e continua con gli altri a cui risponderò dopo la mia colazione, buona settimana write, un abbraccio sincero

francesco c. ha detto...

carissimo mauro,ti chiedo innanzitutto scusa per il ritardo che come hai visto è stato dovuto a causa di chi, a differenza di te, non tollera l'altro e non lo ascolta e considera per niente.
Detto questo iniziamo;bè padre zanotelli è grande anche per questo per la sua sottile ironia che fa riconoscere che ci apre gli occhi da realtà che noi crediamo distanti anni luce o addirittura opposte. Tu parli di "potere sulle masse" da parte di essa, ma se io cambiassi qualche parola parlando di "fede delle masse" verso di essa?Come la vedi?
Hai battezzato i tuoi figli nonostante il tuo ateismo ("illuminato" e che ammiro)...bè a dir poco fantastico!Sinceramente non so come hai fatto conoscendoti e forse tu ti sei appellato a quella forza che spinge ognuno di noi a far cose così anche se si è di idee opposte: la consuetudine o la forza di inerzia che spinge dei genitori anche se atei a battezzare il figlio, una sorta di presentazione al pubblico del nuovo arrivato della famiglia,leggendo e rileggendo il tuo commento forse è l'unica teoria!
Riallacciandomi a te e in 2 battuta a pierrot bè....tu parli di freno verso il progresso sociale, io però ti posso dire che quel freno è uno dei dogmi cardini della chiesa postconcilio di trento che fece uscire l'istituzione da una crisi profonda e lacerante all'interno di essa. Dogma che dice che uno dei fini del matrimonio,dell'unione di uomo e donna è quello di procreare e generare nuovi figli di Dio. Addirittura prima del concilio ai tempi del decreto di Graziano e della patristica agostiniana, l'accoppiamento era l'unico modo per dimostrare l'unione di due persone!!Non bastava il consenso pubblico, poi dovevi fare l'amore per dimostrare che eri coniugata con qualcuno!!
I dogmi sono i cardini, le fondamenta di una religione e di un credo, difficilmente possono essere cambiati o cancellati; tuttavia possono essere aggirati e non per forza rispettati ed è quello che succede ogggi non solo nel cattolicesimo ma sicuramente anche in altre religioni.
Non possiamo considerare sbagliato quel dogma, magari obsoleto solamente ma niente di più. Perchè è con il progresso che notiamo l'antecedenza di esso non prima. Anzi, prima era uno di quelli più rispettati!
E' normale che oggi noi guardiamo storcendo il naso e la bocca davanti ad esso ma cosa ci si può fare?E' ovvio che lo si può saltare e non prendere in considerazione.
La chiesa stessa pare che stia facendo dei progressi in merito, iniziando ad "accettare", ad "accogliere" l'idea di utilizzre contraccettivi come il preservativo in alcune zone del mondo dove è altissimo il numero di casi e di morti per AIDS. Vedi allora, che piano piano qualcosa si muove? Che forse il progresso sta influenzando anche le idee dell'istituzione?Sembrerà forse poco ma già questo è un bel passo avanti e piano piano credo che ci si avvicinerà a un continuo progresso e apertura di vedute in questo campo.
E poi ti ripeto, è un dogma che gli strafedeli rispettano altri più aperti di vedute ma semrpe cristiani fanno delle eccezioni!sono quei tipi di dogma forti e significativi che ogni religione ha,vedi l'islam con il suo obbligo di andare a lamecca una volta nella vita o l'oscurare le donne e metterle in secondo ordine rispetto all'uomo.
Detto questo spero ora di avviare una piacevole chiacchierata con te, buitre, marco m, confuso e CARMELO...che so che ci legge ma ancora non scrive!i ja vajo!!! :D
Un abbraccio fraterno e caloroso caro clandestino..ci leggiamo qui su e in giro per lenola!

buitre ha detto...

mi permetto di ribadire quando detto nel mio post.
ho semplicemente fatto rilevare, una leggera ipocrisia da parte di coloro convinte atee, che battezzano i loro figli solo per non essere malvisti dai propri familiari. ho voluto altresi sottolineare il mio disappunto per come viene buttalto lì, il dramma dell'aborto. lungi da me la mancanza di comprensione e la mia vicinanza alla donna che decide di porre fine ad una gravidanza.
il mio intervento voleva far riflettere sulla giustezza o meno di decidere della vita altrui.
se ci poniamo il problema del battesimo "forzato" ad un neonato, a parer mio è più grave sopprimere un feto senza dargli la possibilità di decidere "da grande"cosa fare.
cara minny sono punti di vista, che rispetto, come sempre ho fatto nei miei passati interventi. Una cosa voglio sottolineare.
Lo scopo della legge sull'aborto, come qualche esponente radicale ci ricorda sempre, è stato principalmente quello di proteggere coloro che , costrette a rivolgersi allle mammane o mammare (così venivano definite?)correvano il rischio di morire sotto qualche ferro da maglia n.8, avendo altresì quel conforto e consulto tecnico per cercare di dissuaderla. Sai che quaesta parte della legge difficilmente viene applicata, generando nell'opinione pubblica quella sensazione che legge sull'aborto=libertà di sopprimere una creatura innocente.
Se te ne parlo è per aver visto e sentito come avvengono i colloqui in alcune strutture pubbliche.
Con questo da buon cittadino italiano, rispetto la legge, come tante altre. E poi non estremizzare con gli esempi facendo credere, non a me, che gli unici aborti sono quelli che vengono perpretati da povere donne vittime di violenza. Ti faccio un'altra provocazione:se invece di sopprimere il frutto di una violenza sessuale, tagliamo le p.... a coloro che lo faranno? potrebbe essere un buon deterrente?Con rispetto ti abbraccio e saluto write che nostalgicamente mi ha dato il benvenuto.

W il rosso ha detto...

Grande Roscio!!!

Sei meglio di Borghezio e di Sgarbi messi insieme.

Uno come te lo vedrei bene come carca istituzionale, metterebbe tutti in riga!

clandestino ha detto...

"Hai battezzato i tuoi figli nonostante il tuo ateismo ("illuminato" e che ammiro)...bè a dir poco fantastico!Sinceramente non so come hai fatto..."

@Francesco...
di figli ne ho battezzati ben 4, e il mio primo matrimonio si è consumato in chiesa!
Perchè???
Per il rispetto verso la mia compagna, per il rispetto verso i suoi genitori e verso la tolleranza e le diversità.
A me, sinceramente, non cambia niente... ma se le persone a me vicine ci tengono, beh... nessuno sforzo da parte mia... ben vengano matrimoni e battesimi.
Spero solo di non esser stato blasfeno e, soprattutto, di aver tenuto fede verso il mio ateismo.

Da qui un invito a tutti voi, nessuno ha la verità in tasca, anzi siate sempre dubbiosi e sforzatevi verso una sana tolleranza... altrimenti non potrà esserci alcun dialogo.

@Write
...ma una pizzetta e una birra???...a quando???

Hermano querido ha detto...

Comunicazione di servizio:

Il problema di visualizzazione era relativo ad alcuni errorini nel link della pagina, per cui con internet explorer tutto funzionava mentre con Mozilla Firefox no.

Ora il problema sembra essere risolto.

@Ilario romagnolo
Ho passato la pagina sull'FTP di xoomer perchè non avevo la PASS del tuo. Spero di aver fatto la cosa giusta.

Saluti

Carmelo

minny ha detto...

Caro buitre,scusami,ma io non ho mai detto che gli unici aborti vengono fatti da donne violentate,quello lo ha detto "un confuso" il 1 agosto alle 20,07.Io ho detto che sono favorevole all'aborto anche se non lo farei.Esiste una legge che permette alle donne di decidere se farlo o meno ed essere assistite in strutture pubbliche,perchè abolirla??Guarda che la legge impone comunque dei limiti e non impone ai medici di farlo.Ora se c'è chi usa questa legge perchè magari ha già 10 figli,perchè magari è giovane e non ancora pronta per essere mamma,io gli direi...perchè non hai usato la pillola,il preservativo e quanto altro c'è in farmacia??Sono favorevole non perchè si debba fare ma perchè,con questa legge, c'è una salvaguardia verso quelle donne che sono "costrette" a farlo.Hai citato quei famosi colloqui che si svolgono nelle strutture pubbliche...sai quante donne,in virtù di questi colloqui,hanno rinunciato a farlo.Chi vuole abortire lo fa comunque,con o senza la legge,quindi,vanno un tantino tutelate.Bella la tua ultima provocazione!! "Tagliare le bip a chi lo fa".Io proporrei di fare una legge....fatta da sole donne. Ciao ed un abbraccio anche a te

buotre ha detto...

perdonami minny, ma con questa canicola, alle volte i post vanno e vengono come il segnale video in estate sul mare......è un argomento che andrebbe affrontato seduti intorno ad un tavolo, come dice l'amico clandestino, consumando casomai una pizza con una birra....
senza estremismi alla marco m.,anzi facendoci pagare pegno ed offrire il primo giro. un abbraccio e buona sudata a tutti.

minny ha detto...

x Francesco
Non ti sembra di esagerare?? Non ti facevo così presuntuoso...prendi esempio da Marco.
Un'ultima cosa.Impara prima di tutto a non disprezzare chi la pensa diversamente da te e chi non crede a quello che credi tu,dopo di questo impara a confrontarti con tutti...è proprio in questo che si nota l'intelligenza dell'uomo.Ti saluto

buitre ha detto...

caro confuso mi riaggancio all'ultima frase del tuo post del 1 agosto.
ti ricordi chi stava al timone dell'associazione di cui facevi parte?rifletti, rifletti e poi approfondisci, vedi che alla fine i predicatori civili sono molto peggio di quelli ufficiali.
un abbraccio

buitre ha detto...

ora riesco a leggere e vedere il post di pierrot.
speravo che di tuo fosse solo il testo e che la grafica l'avessi trovata qua o la.
è di cattivo gusto come le maglie di calderoli.

minny ha detto...

"I predicatori civili sono molto peggio di quelli ufficiali".
Grande buitre!!!E' proprio per questo che molti si allontanano dalla chiesa.
Scusami ma non volevo intromettermi tra te e confuso...è stato più forte di me.Un affettuoso saluto

Confuso ha detto...

Di quale associazione facevo parte buitre?
Non ho mai fatto parte di associazioni.
Se ti riferisci all'ACR,non ne ho mai fatto parte. Ci andai quella volta perchè mi sarebbe piaciuto confrontarmi con chi la pensava diversamente da me ma non fu possibile perchè,come detto nel post, appena dicemmo qualcosa in contrasto con il loro pensiero fummo cacciati.
Per Minny,
non ho detto che le uniche che praticano l'aborto sono le donne violentate,era l'esempio di un caso limite.

minny ha detto...

Lo so che era un esempio.Volevo solo precisare un disguido con buitre.Ciao

Confuso ha detto...

Sorry...

buitre ha detto...

caro confuso, la sostanza non cambia, se eri in possesso o meno della tessera.
il fatto è che sei stato cacciato da coloro che "puzzando di sagrestia" nei loro "insegnamenti" hanno dimostrato un'ipocrisia da guinness. non tutti ovviamente.

francesco c. ha detto...

Minny minny...sei brava come paladina della legge e degli altri,in me vedi tutto questo?io mi sono soltanto difeso e, in genere e come sempre,quando mi difendo cerco anche di attaccare. Mi vedi presuntuoso?No di certo,anzi...chiedi ai miei amici e a chi mi conosce,la presunzione non fa parte del mio dn anzi!Io disprezzo chi la pensa diversamente da me?Aèèè allora se fosse davvero così agli amici carmelo,ilario,pierluigi,tiziano,mauro,salvatore non dovevo neanche salutarli oppure metterli alla gogna per tutto il paese!Ma quando mai!!Una volta Clandestino mi disse di "essere diverso" dagli altri che hanno le mie stesse idee perchè io ascolto,discuto,rifletto con chi la pensa anni luce lontano da me(giusto maure?cosi m'hai ritto dopo l'escursione insieme!?) non mi chiudo in me stesso o sto con le vedute di chi la pensa come me!
Ho tanti difetti (milioni,sono un grande peccatore!),ma questo pregio lasciamelo tenere, senza gloria nè vanto.

@clandestino
che per piacere o per volontà tu l'abbia fatto è comunque un gesto da apprezzare e rifacente a una persona come te che sa aprirsi a cose per lui inesistenti per volere e dovere!Sei grande, ti voglio sul mio comodino!!:) :) ihihi
buonaserata a voi,scappo che ho una cena!
francesco

francesco c. ha detto...

@clandestino
non sono un grande fotografo vista la qualita dei miei mezzi e di ignoranza di quest'arte, ma la sett scorsa a fumone vicino ad alatri durante l'attività di campo da fare ai ragazzi, ho fatto delle foto all'alba che forse un pò apprezzabili ci so!
quando vuoi te le faccio vedere,anzi pubblicherò presto le foto sul blog dell'a.c. intanto c'è la cronaca del campo!
se le vuoi vedere privatamente te le mando!

Pierrot ha detto...

Appena finito di leggere i commenti facevo questa considerazione: il ragionamento, la capacità di argomentazione e quindi l’abilità dell’uomo a scambiarsi opinioni finisce sempre quando il cuore, sollecitato dall’emotività si interpone e prevale sulla razionalità. E’ quello che ad un certo punto succede a tutti quando non si riesce più a sopportare il peso delle idee altrui, quando vengono interpretate come un’accusa, una incriminazione verso un credo, un principio e cioè verso l’io. Penso che le religioni facciano perno sull’emotività più che sulla razionalità. Lo sanno bene registi, pubblicitari, commercianti, creativi. E allora? E allora dovremmo acquistar cognizione che qualcosa solo perché fortemente avvertito sul piano emozionale non è necessariamente “nostro” nel senso ampio del termine. La sensibilità può e deve essere canalizzata fuori dal proprio ego.
Confido nella scienza, dottrina che sfortunatamente è stata spesso viziata, corrotta da altri per altro e che quindi non è ancora mai riuscita a smascherare altre dottrine e ad affermare se stessa nel giusto, ma lasciamo stare…che senso ha continuare a fare il filosofo.

Ora voglio aprire una parentesi che potrebbe sembrare non c’entri nulla con quanto si va discutendo.
Tempo fa su questo blog si è affrontata una questione a mio parere di estrema importanza. Si parlava dell’uso di macchine, apparecchiature e qualsivoglia congegno che la scienza e la tecnologia ci regalano. E’ tutto lì! Non fare diventare l’uomo schiavo delle macchine. Così come una dottrina non dovrebbe far diventare schiavi i seguaci delle proprie idee. Lo so non è semplice, ma provo a fare un esempio con la speranza di illuminare qualcuno di buona volontà:
Qualche mese fa in Gran Bretagna è stato messo in commercio un apparecchio semplicissimo che anche io sarei capace di costruire: una spia luminosa che diventa rossa quando in casa si sta consumando troppa corrente, azzurra quando il consumo è moderato ecc…Risultato? In Gran Bretagna negli ultimi mesi si è registrata una notevole riduzione di energia elettrica. In pratica le persone sono state più attente a spegnere, moderare e regolare congegni mal utilizzati. Questo semplice oggetto è riuscito a fare quello che il Governo non è riuscito a fare da anni aumentando le tasse; far pagare di più la corrente per farne consumare di meno si è rivelato un flop. Questo la dice lunga sulla razionalità e l’emotività dell’essere umano. Ora per intenderci in Gran Bretagna non hanno fatto un miracolo, hanno solo riparato la gomma con la toppa. Quello che ci vuole è ben altro se si vuole andare avanti assicurandoci di non bucare di nuovo.
Non volevo aprire la parentesi sull’animazione, ma siccome Minny mi sembra l’unica che ne abbia carpito il senso voglio sprecare una parola: ho un rapporto pessimo col contraccettivo in questione, non mi piace usarlo, quando ho voglia di fare l’amore vorrei che come per magia mi sparissero i vestiti di dosso e vorrei non preoccuparmi del resto. Ma come ben sappiamo non è possibile, o meglio, è possibile, solo che è la chiesa a decidere quando e su questo Francesco non ha poi tutti i torti: i figli sono del loro Dio, se fossero miei “veramente”ne avrei già una decina, mi sono stati rubati.

minny ha detto...

Francesco,ti pare che io voglia stare quà a discutere con te??Non sono paladina di nessuno,leggo e traggo le conclusioni.Tu non ascolti,non discuti e non rifletti.Chiudi i discorsi quando non ti piacciono e offendi persone che non conosci solo perchè conoscono la storia.Ripeto, se vuoi difendere i tuoi "ideali",non farlo con ipocrisia.Ciao e spero tanto di ricredermi

minny ha detto...

Pierrot,qualcuno tempo addietro disse:"I FIGLI SONO SOLO FRECCE LANCIATE DA UN ARCO".
Questo per far capire a noi genitori che i figli,quelli che noi chiamiamo fino a vita natural durante NOSTRI figli,non sono nostri ma del MONDO.Un saluto

Pierrot ha detto...

...e aveva ragione. Peccato che l'atmosfera del mondo è piena di nebulose a forma di croce. Un saluto anche a te. E non litigate mannaggia!

ryder ha detto...

X marco m.


Cosa hanno fatto i preti e i santi?! Diciamo che è stata l'ONU la Croce Rossa e gli altri eserciti come il nostro. Ma i preti non credo proprio. Anzi se andiamo a rivedere il passato è meglio che la Chiesa si vergogni di ciò che ha fatto. E poi non è vero che l'HQ sopprime le varie idee. Forse qualcuno se la prende troppo su alcuni commenti ma non è vero quello che dici.

ryder ha detto...

Comunque, chi è a Lenola, viene domani alle 21.30 loc. Liverani a sentire musica live degli Ice Peace? Ci sono anchio a montare...

minny ha detto...

Litigare!!!!Con chi,con Francesco??Ma figurati se mi metto a litigare con uno che,all'incirca,ha la stessa età dei miei figli.Assolutamente!!!Volevo solo fargli notare che in qualche suo commento ha attaccato "la persona" e non il suo pensiero.Nessuno è conoscitore assoluto della storia di Dio,di Gesù o di qualsiasi altra storia si parli.Penso che nella vita dobbiamo tutti concederci il dubbio su quello che si legge o si ascolta.Ciao

ryder ha detto...

Scusa Pierrot ma que mio post sul funky?

ryder ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pierrot ha detto...

Concedersi la facoltà di dubitare non è di tutti purtroppo, non è cosa tanto facile. La massa poi è per sua stessa natura falsa, ne hanno scritto di Cristi sulla questione.
Le persone sono portate a vedere un gatto in una foto se a dirlo sono la maggioranza, eppure c'è uno scoiattolo lì, si c'è uno scoiattolo. Poi uno timidamente si fa avanti, rischia la faccia (tanto non gliene frega di quello che pensano di lui) e dice: è un topo! E tutti a ridere...uhu ehhe he uhh che scemo! La storia è semplice ed è sempre la stessa.

Ryder non lo so, non lo so, chiedi all'Hermano Querido, invocala, magari resuscita. Vediamo dai...

Swan ha detto...

Anche se non pertinente con il post,volevo fare i complimenti a Dante per la serata di ieri.
Molto bravi i ragazzi!
Mi concedo una piccola osservazione,mi perdonerài Dante.
Quando da critici,nei confronti di una cosa, si passa ad essere propositivi,pian piano qualcosa riesce a farsi.
Spero quella di ieri sia stato solo il primo esperimento di una duratura collaborazione.
Ancora complimeti.

write26 ha detto...

Cara Minny, lascia stare, non vale la pena, chi legge capisce ciò che è palese.
Ritornando invece a quel profilattico sulla croce, ma tu conosci per caso qualcuno, cattolici compresi, che fa l’amore solo ed esclusivamente per procreare? A me non mi è mai capitato.
Che dici…..frequento cattive compagnie?
E allora di cosa stiamo parlando? Di aria fritta!!!
Questa del profilattico inteso come anticoncezionale è un’ipotesi superata, ora le persone intelligenti lo usano per prevenire le malattie non per evitare di far figli e nei casi in cui si teme il contagio si sta facendo sesso non l’amore.
Poi sinceramente questi “fenomeni” che hanno fatto voto di castità e vogliono insegnarci come si “scopa” proprio non li capisco è come se io volessi insegnare loro come pregare, che dici mi ascolterebbero?
Un saluto affettuoso write26

write26 ha detto...

X Francesco:

“Bè vedi write, mi hanno IMPARATO a leggere tante campane non solo una”

Caro Francesco lasciami il beneficio del dubbio riguardo i tuoi insegnanti e dai retta a quel campione di perfidia di write26 lasciala cadere qui questa polemica.

Un forte e sincero abbraccio Vladimiro.

Swan ha detto...

Write,ti sei incazzato parecchio?
Comprendo il tuo stato d'animo.
Purtroppo si dice in giro che c'è libertà di pensiero ma secondo me dipende dal pensiero!

write26 ha detto...

Incazzato? Swan da cosa lo deduci? Vedi mio caro la Chiesa, intesa come Gerarchia Ecclesiastica, non ha mai cessato di fornirci argomenti sui quali “dissentire” a partire dal “singolare” uso che per due millenni ha fatto del Cristianesimo, le varie scissioni avvenute, prima fra tutte quella di Lutero, non sono frutto di preti stravaganti.

Nei tempi moderni non ha cambiato registro ha cambiato strumenti, come dire: ha “perso il pelo ma non il vizio” con questo non voglio assolutamente generalizzare.

Io ho studiato fino alla terza media dalle suore, mi sono trovato benissimo, abitavo a Roma al Pigneto, e frequentavo la parrocchia di San Leone, in quegli anni il parroco era un certo Don Luigi Di Liegro, ora giace nel cimitero di Gaeta, è stato per anni il mio “faro” non dal punto di vista religioso ma politico.

Don Luigi mi ha insegnato che la morale non è patrimonio esclusivo della chiesa, che la carità va fatta di nascosto perché è lo stato che si deve far carico dei poveri è lo stato che rispondere ai loro problemi e so che tu caro Swan mi capisci perfettamente.

Tu dici che sono incazzato no Swan sono “imbarazzato” fatico ad affrontare questi argomenti con coloro che ostentano una formazione che non va oltre il catechismo.

Clandestino, con un commento mai così opportuno cita Alex Zanotelli "se do da mangiare agli affamati sono un cristiano, se scendo in piazza a manifestare i suoi diritti divento comunista"

Ciao write26

P.s. Mauro per la pizza chiamami quando vuoi ormai sono in pensione e abito a Lenola. “Sto un po’ impicciato” ma non al punto di declinare una serata con te e la tua consorte.

Swan ha detto...

Ti capisco caro Write.
Io non mi ci metto neppure ad affrontarli,non per presunzione ma perchè io rimango convinto delle mie idee e non pretendo di farle cambiare a chi la pensa diversamente da me. Li rispetto,anche a fatica a volte, ma va bene cosi.
Tu sei stato colpito personalmente e giustamente prendi le tue difese.

minny ha detto...

Magari conoscessi qualcuno che fa l'amore solo per procreare,mi farei spiegare durante gli altri anni cosa fa!?!?Cercano di condizionarci,vogliono dirci cosa � giusto e cosa � sbagliato,manco fossimo tutti scemi.Comunque non trovo affatto volgare quel preservativo sulla croce,poteva essere un lenzuolo,un bustone di plastica,qualsiasi cosa....avrebbe avuto lo stesso identico senso con la stessa identica reazione.Siamo in uno stato laico e quindi mi chiedo: come mai si insegna la religione nelle scuole pubbliche cominciando dalla scuola d'infanzia?? Buonanotte a tutti

ryder ha detto...

X swan

Parlavi della serata del concerto di Daniele Maggioli?

ryder ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
francesco c. ha detto...

@write
bè di insegnanti nè ho avuti e ne avrò parecchi su alcuni ne dubitavo sulla loro preparazione,altri sono tutt'oggi dei fari da cui attingere luce sempre nuova; altri ne conoscerò tra qualche giorno quando sarò impegnato in un campo di formazione anzi,devo iniziare a ripreparare le valigie una settiman dopo averle disfatte!
E vabbene, lasciamola cadere questa polemica!!
ti auguro una buona giornata,un abbraccio caloroso,
francesco

ryder ha detto...

Minny,il nostro Stato è stato dalla fine dell' impero romano condizionato dalla Chiesa,perchè dominava temporalmente il nostro stato,ma anche quelli europei. Quindi questa cosa si è tramandata di generazione in generazione fino a oggi i nostri nonni sono molto religiosi perchè prima non c'erano altre attrazioni e si confidavano in Dio. Oggi la situazione è cambiata,i ragazzi d'oggi non vanno più in chiesa la domenica perchè non vedono il motivo,non sono condizionati.Però si continua a insegnare la religione cattolica nelle nostre scuole perchè fa parte del nostro passato e non si può sorvolare anche se siamo in uno stato laico. Qualche anno fa nel nord Italia se ricordi ci fu una vicenda che fece arrabbiare i genitori degli alunni perchè c'erano alcuni alunni musulmani che volevano togliere il crocifisso. Quindi la religione cattolica è un fondamento della nostra cultura. Secondo me una risposta può essere questa. Ciao

Swan ha detto...

Si Ryder,mi riferivo a quella.

ryder ha detto...

C'ero anchio a montare con il service

minny ha detto...

Quindi,ryder,secondo te il fatto che si va sempre meno in chiesa è solo perchè oggi ci sono altri impegni??Non sono certa di questo.Ho la netta impressione che sia per il fatto che c'è sempre meno gente che ci crede.Leggendo quà e là ci si rende conto che si è fatta propria una favola.Immagina un pò...la bella addormentata nel bosco che si risveglia con il bacio del pricipe azzurro...eppure era piombata in un sonno profondo!!Forse ti sembrerò tutta scema,ma è proprio così che ho cominciato ad intendere la resurrezione di Gesù.Ho imparato a dire sempre quello che penso,quindi, spero di non aver offeso nessuno.Ciao

Anonimo ha detto...

Marco M. dove sei finito?
Aspettiamo una tua risposta

buitre ha detto...

car minny, non è tutto vero quando dici che in chiesa ci si va molto meno.
in quelle poche apparizioni che faccio non trovo mai posto e non solo a lenola.
penso che il calo sia dovuto anche ad una sorta di stanchezza mentale nell'avere un altro impegno, ad un dato orario, in quella determinata sede.
dopo tutti gli impegni dettati durante la settimana dai vari capi di turno............per non dire di peggio, la domenica ci si vuol sentire liberi.
trovo disgustoso e volgare il preservativo sulla croce. è un offesa ad un simbolo che appartiene cmq a qualcosa che è nella storia e non nella leggenda.
meno male che i cristiani reagiscono con i post altrimenti il caro pierrot, lo avrebbero già condannato a morte.

francesco c. ha detto...

d'accordissimo con buitre con la sua spiegazione in merito. Inoltre L'emergenza educativa che il papa ha messo in risalto a noi dell'azione cattolica il 4 maggio si riferisce anche a questo fatto. Nel senso che in una società consumistica e relativista è facile che le giovani leve non badino più agli ideali e a filosofie di vita; con ciò non intendo che tutti devono professarsi cattolici e far parte di associazioni come quella in cui sono tesserato, ma è un discorso in generale che si va ad allargare anche ad altri ideali style politici o culturali!
@ryder
con gli accordi di villa madama nel 1984 l'insegnamento della religione cattolica diventa facoltativo indi se si è di religione diversa non c'è problema a non farla visto che viviamo in uno stato laico. L'insegnamento ai tempi dei patti lateranensi era obbligatorio perchè secondo quel testo costituiva una base storica di conoscenza delle radici italiane da apprendere, oggi non è più così si insegnano e si imparano a conoscere le altre religioni, si dibatte liberamente su temi etici e morali che in altre materie non se ne parla affatto,questa è l'insegnamento della religione cattolica oggi
francesco

ryder ha detto...

Minny,forse hai ragione sul fatto che la poca gente che crede sia molto fedele,ma quello che ti volevo far capire è che negli anni 50 i bambini andavano tutti alla messa mentre oggii bambini stanno a casa a dormire o a guardarsi i cartoni.

marco m. ha detto...

X l'anonimo di sopra

Una mia risposta non ci sarà più perchè non perdo tempo a rispondere a questidi post senza senso dove vengono publicate immagini a caricatura conro l'etica morale.

buitre ha detto...

amrco, marco, non si può pretendere che ogni blog sia fatto a nostra immagine e somiglianza. Si può essere favorevole o contrari ad un argomento
o alla sua presentazione, ma bisogna accettare se veramente ci sentiamo liberi, di leggere e di commentare i fatti che ci vengono proposti. Non è con il tuo silenzio che si "sfida" chi ha il coraggio di mettere un preservativo su un crocifisso. io l'ho già detto. provo stupore e schifo, ma certamente non posso abbandonare la discussione e tantomeno incontrare pierrot e fargli un c... così.

minny ha detto...

x buitre
In parte è vero quando dici che si frequenta meno la chiesa perchè ci sono altri impegni,ma se veramente si tiene ad un qualcosa o ad un qualcuno,il tempo si dovrebbe trovare.Io, a volte, per non trascurare gli altri impegni,mi metto a lavorare al computer fino a tarda notte, oppure, mi alzo alle 5 del mattino.Ti dico, sinceramente, che non lo farei per seguire la messa...sarà perchè non ci tengo.Il mio stato d'animo verso la chiesa e verso Dio è una cosa che è comparsa a distanza di molti eventi.Sai cosa succede quando confidi i tuoi segreti e le tue paure ad una persona che pensi ti ascolti e credi che ti aiuti?Sai cosa succede quando scopri che quella persona non ti ha mai ascoltato e non ti ha mai aiutato?? La tieni fuori dalla tua vita come se non esistesse.Riguardo al preservativo sulla croce.Se sulla croce ci fosse stato Gesù,potevo anche capirvi,ma visto che non c'è la interpreto come una figura geometrica.

X ryder
La colpa del fatto che i bambini preferiscono stare a letto o a vedersi cartoni è di noi genitori.Vuoi perchè li viziamo,vuoi perchè non vediamo l'ora che facciano la cresima per toglierci questo peso di svegliarli presto la domenica mattina o perchè,ed il discorso finisce sempre là,non ci teniamo affatto.Quando io ero piccola,la mia povera mamma,di buon mattino,ci svegliava,ci preparava la colazione e ci "consigliava" di andare in chiesa.Se penso a quante volte mia nonna ci ha costretti ad andare SCALZI in processione,ancora mi viene da piangere.Di tutto questo sai cosa penso ora?? Violenza psicologica su minori!!!Meno male che oggi non è più così...ci metterebbero alla sbarra.
Un saluto a tutti e due

Anonimo ha detto...

allora per te minny la croce è un bivio!

MUSIC PROJECT GROUP ha detto...

AMORE E' ANCHE 24 ORE DI SPORT...non so che c'entra ma vi aspettiamo da Sabato in località Colle [si sdrammatizza :-)]

buitre ha detto...

la prima parte della tua risposta, mi trova abbastanza d'accordo. anche a me la domenica piacerebbe fare un pò tutto quello che si desidera durante la settimana. poi sdraiati su un comodo letto, ci si dimentica un pò di tutto.
sulla seconda risposta, mantengo le mie posizioni, ricordandoti che nella simbologia (e tutte le religioni ne hanno)cristiana la croce rappresenta la fine e l'inizio di un cammino, che è di tutti e non solo del primo che l'ha portata. parlare di figura geometrica, te la faccio passare solo se sei uninsegnante di geometria. un salòuto anche a te.

minny ha detto...

No,non sono un insegnante di geometria.Ho rivisto l'immagine del post.In fondo sono solo due pezzi di legno che si incontrano.Vi lancio una sfida...provate a vedere l'immagine come l'ho descritta io,e cioè,due pezzi di legno che si incontrano.Potrebbero avere tutto un altro significato,che ne dite??Ora non voglio convincervi che quella non è una croce,ma provateci...Ciao

francesco c. ha detto...

minny,due pezzi di legno che si incrociano?bè rappresentano una croce, macchina da tortura ai tempi dei romani che dava dolore,violenza inaudita e lacerazione. Cristianamente e umanamente parlando quei due pezzi di legno lì racchiudono la fine di gesù cristo per me, e la morte di una persona misteriosa per chi non ci crede.
Due pezzi di legno in quel modo gira e rigira saranno sempre una croce,nè una figura geometrica nè un cartello stradale. COme detto saggiamente da buitre rappresentano la fine e l'inizio della vita, la passione e la morte di un uomo.

minny ha detto...

Caro Francesco,due pezzi di legno che si incrociano possono dire croce come possono dire addizione o moltiplicazione,dipende da come li giri."La morte di una persona misteriosa"....in che senso MISTERIOSA!!Perchè non la si conosce,perchè della sua vita e della sua morte sono state dette tante cose diverse??Perchè tanti storici parlano di un uomo comune?? Francesco,posso sembrarti arrogante e m'punita ma credimi,ho solo bisogno di capire a chi ho rivolto i miei pensieri.Mi sono convinta che è stato solo il frutto della mente di qualcuno vicino a quest'uomo a cui ora riconosco solo il pregio di essere stato un grande "parlatore".Con affetto

Confuso ha detto...

Marco l'etica morale è una cosa personale e non per tutti ha lo stesso significato. Per me quella croce è un semplice pezzo legno rivestita da un mezzo contraccettivo. Forte immagine che sicuramente ha raggiunto l'obiettivo voluto da Pierrot:far discutere.
Francesco,non ti scandalizzare per la croce, la chiesa nemmeno perdeva tempo ad inchiodarli due pezzi di legno, ne bastava uno con un pò legna sotto ed un fiammifero per portare morte e violenza.

clandestino ha detto...

..beh, a questo punto mi scappa una segnalazione letteraria.
Vi invito a leggere
"Il vangelo secondo Gesù"
romanzo dello scrittore portoghese José Saramago, già premio Nobel per la letteratura.
(Francè se non l'hai letto, avrei piacere assai di regalartelo!!!)

Il Vangelo secondo Gesù Cristo ha suscitato, fin dalla sua uscita, forti reazioni del clero cattolico, sia portoghese, sia italiano, a causa del tema trattato, delle libertà prese rispetto alla tradizione evangelica e della durezza con cui vengono descritti fatti e pensieri. La storia narrata è quella conosciuta, la vita di Gesù dalla nascita alla morte, ma ciò che caratterizza questo romanzo è la figura del protagonista, il Profeta, visto come una persona normale, un giovane, con le sue debolezze, le sue paure, le sue ansie, la sua inesperienza, un uomo del tutto uguale agli altri uomini, che strada facendo impara e cresce, fino a diventare un punto di riferimento per molti, il portatore di un nuovo pensiero.


Questi sono, in linea di massima, i punti più controversi:

*La nascita di Gesù, avvenuta da un rapporto carnale tra i suoi genitori, e la presenza di diversi e numerosi fratelli di Gesù
*La morte di Giuseppe, padre di Gesù, che avviene per crocifissione, nel suo trentatreesimo anno di vita
*L'amore - anche sensuale - di Gesù per la Maddalena
*La vicinanza tra Dio e Diavolo, figure quasi speculari, complementari l'una all'altra («Per me non esiste né davanti né dietro», dice Dio, nella sua prima apparizione, quasi volesse riassumere, nella sua presenza universale, infinita, sia il Bene che il Male); la figura di Dio è tratteggiata come autoritaria, vendicativa, crudele, spesso mossa da intenzioni nascoste e insensate
*La "razionalizzazione" degli eventi soprannaturali: le apparizioni di angeli e i miracoli vengono ricondotti alla quotidianità, alla sfera della possibilità, in un qualche modo sono banalizzati, quando non del tutto ignorati (ad es. Giuseppe non viene avvertito da un angelo dell'imminente strage degli innocenti, né cerca di fuggire in Egitto con la famiglia; o, ancora, Lazzaro muore, e l'autore descrive cosa dovrebbe o potrebbe fare Gesù per resuscitarlo, ma poi l'intenzione resta tale, e non si concretizza nell'atteso miracolo).

Un "vangelo" terribilmente umano!!!

Enaudi
12euro e li vale tutti!!!

marco m ha detto...

Io vorrei vedè tutti voi messi in croce e crocifissi con i chiodi per aver semplicemente predicato del bene.

Poi vediamo se continuate a parlare cosi, altro che la croce sono solo due pezzi di legno

Confuso ha detto...

Stiamo continuando a ragionare oppure è iniziato il momento di sparare stronzate?
Commento più puerile non potevi farlo Marco.

minny ha detto...

Marco,se mi risulta bene,Gesù non è stato l'unico uomo ad essere crocifisso.All'epoca c'era questo modo di giustiziare,chi, secondo le leggi di allora, non rispettava le suddette, oppure si macchiava di reati.Fu riconosciuto colpevole perchè "chiacchierava" troppo.Oggi c'è la sedia elettrica ma sono cambiati i reati per meritarla.
Ha ragione confuso...poi non venirci a dire che su questo blog non si può parlare...ciao simpaticone

Pierrot ha detto...

Marco calmati. Gesù voleva un mondo libero, dove tutti si amassero e potessero esprimere le loro idee sulle cose e sulla vita.
Penso di comprarlo il libro che cita Clandestino! Mi sembra interessante. Ne approfitto per citarne uno anche io, un libro con cui andai a nozze. Ricordo avevo una ventina d'anni, non sò nemmeno come ne venni in possesso (è risaputo che i libri detengono poteri magici): "La vita di Gesù" di RENAN, mi sembra fu scritto attorno alla metà dell'ottocento, fu motivo di scandalo e aspre discussioni, se non sbaglio fù anche censurato dalla Chiesa. Lo scrittore da grande filologo fece una profonda ricerca sugli eventi che si tessero attorno alla figura di Gesù. E' un bel libro, trovai finalmente un amico, un uomo che per la prima volta non mi fece sentire un diverso a pensare determinate cose: RENAN.

write26 ha detto...

E’ bravo Pierrot, in vacanza dal litorale di Fellini, con questa busta di lattice che fa da impermeabile alla croce hai generato un putiferio che di “primo impatto” ho pensato: “ce lo potevi risparmiare”

Poi ragionando a mente fredda ho pensato: “ben vengano certe provocazioni se utili ad aprire un dibattito costruttivo” ma qui leggo solo polemiche, prese di posizione, beceri integralismi.

Qualcuno è convinto che Cristo è “proprietà privata” e deve essere rispettato così come dicono loro, nel modo più insolente.

A quale titolo rivendicano questo patrimonio non si capisce o meglio si capisce se si accettano i dogmi del Catechismo e soprattutto se si conosce la storia….. quella VERA.

Cristo non appartiene alla storia, Cristo non si discute, Cristo è come viene dipinto dal Vangelo, un testo scritto, su commissione, 250 anni dopo la sua morte.

Cristo va interpretato così come dice la Gerarchia Ecclesiastica, in nome di Cristo è lecito fare il bello e il cattivo tempo: le inquisizioni, le caccia alle streghe, le crociate.

Cristo , caro Pierrot , per loro è un mezzo è lo strumento che gli ha permesso per duemila anni di fare quello che gli “pare e piace”

Ebbene io credo di avere un rispetto maggiore per quest’UOMO che ha cambiato il modo di pensare.

Cristo a mio avviso è stato il primo a dire che i bambini vanno rispettati, prima venivano usati dai padri come attrezzi di lavoro, venivano venduti o puniti con la morte dagli stessi padri.

Cristo è stato il primo a dire che non c’è differenza tra uomini e donne, prima di Lui le donne erano trattate come schiave.

Cristo è stato il primo a dire rispetta, o meglio, ama il tuo nemico, prima di lui la Bibbia, incoraggiava la legge del taglione (occhio per occhi dente per dente)

Cristo è stato il primo a parlare di uguaglianza, di solidarietà è stato sicuramente il più grande rivoluzionario della storia.

Beati i poveri, Cristo non lo ha mai detto, questa cosa qui l’hanno inventata i Preti Ricchi.

Se è vero che è stato Crocifisso, ma io non ci credo, è per questi motivi, non per aver cacciato i mercanti dal tempio, per il potere, quello romano, Cristo, prima della sua presunta morte, rappresentava una bega locale, Ponzio Pilato, infatti, se ne “lavò le mani”

Per loro è il figlio di Dio che si divide in tre persone: Padre, Figlio e Spirito Santo. Per loro faceva i miracoli e camminava sull’acqua, ha moltiplicato i pani e i pesci e ha resuscitato Lazzaro, ha sconfitto il diavolo, è nato per opera dello Spirito Santo da Maria Vergine e per questi motivi è stato crocifisso.

Ti sono chiari questi concetti Pierrot? Li hai assimilati? Perché senza queste pregiudiziali è inutile ragionare con chi crede.

Fin qui a me va bene, ognuno è libero di pensarla come meglio crede, non sopporto, mi ribello e soprattutto m’incazzo quando considerano Cristo proprietà privata e quando tentano, troppo spesso con successo, d’imporre agli altri le loro convinzioni, ma questo non è il caso di Marco e neppure di Francesco, loro due come vedi sono di ampie vedute.

Ciao write26

P.s. Comunque ripeto, questa trovata del profilattico sulla Croce l’ho trovata di cattivo gusto.

write26 ha detto...

Cara Minny, la morte sulla Croce l’hanno inventata i Romani, era un “privilegio” che non riservavano ai comuni ladruncoli ma ai politici, a coloro che esprimendo le proprie idee potevano recare danno alla sovranità dell’Impero Romano.

Inchiodati sulla Croce non si moriva dissanguati come molti sono portati a pensare ma per asfissia, il peso del corpo tendeva ad assottigliare i polmoni e il malcapitato, per respirare, era costretto a far leva con i piedi provocandosi dei dolori atroci, quando sfinito perdeva le forze moriva soffocato.

L’episodio del centurione, che si racconta come aggravante, che avrebbe spezzato i femori a Cristo con la mazza, se lo fece, compì un gesto di clemenza che veniva all’epoca praticato per evitare al condannato di poter fare leva con i piedi quindi per accelerare la morte per asfissia e ridurre l’agonia. Poi la lancia nel petto di Cristo morto è un particolare irrilevante.

I morti in Croce venivano tenuti esposti fino alla decomposizione totale perché tutti dovevano vedere cosa significava assumere posizioni contro il potere romano.

Questo non avvenne per Cristo, Gesù, si racconta, venne subito tirato giù….Come mai?

Molti studiosi sostengono perché non era Cristo e questo spiegherebbe anche la sua presunta resurrezione.

La Croce non era come la sedia elettrica, una scossa e via, ma un vero e proprio supplizio al quale tutti dovevano assistere.

Un abbraccio e sogni d’oro write26

minny ha detto...

Write,l'ho detto in poche parole,anzi,in una parola...lo hanno crocifisso perchè era un "chiacchierone", da intendersi come grande oppositore.Per questo non credo più a quello che dice la chiesa.Era un uomo come tanti non un fenomeno e non capisco il perchè la chiesa,facendolo suo, lo abbia proclamato "divino".Sai cosa penso??Quel tizio che per primo ha stravolto la sua nascita,la sua vita e la sua morte,aveva ben capito come far soldi facendo leva sulle menti.Voglio raccontarvi una cosa che mi è successa l'altra sera sul colle.Stavo tutta tranquilla a godermi il fresco venticello,quando,non volendo,ho ascoltato la conversazione di una signora che era seduta proprio di fronte a me.Stava parlando di Giuseppina,la signora del Bambinello morta da poco."Non è morta,è nella culla accanto al bambinello e tu devi andare a trovarla ogni mese" ecc.ecc.A quel punto ho detto al mio consorte:io a questa la farei ricoverare!!!Vuoi vedere che tra un pò,qualcuno la vedrà nella culla accanto al bambinello e la vorranno SANTA??Faccio una fatica enorme a credere che, una mente sana, riesca a dire certe cose!!Il credere,per carità,si è liberi di credere a ciò che si vuole,ma questo "prendere per il..bip.." le persone disperate,non è umano.Questo è quello che ha fatto e continua ancora a fare la chiesa,cioè,trarre profitto dalle disgrazie altrui.Ciao a tutti

Pierrot ha detto...

Come ti capisco minny, con questo tuo ultimo commento hai centrato un punto nodale.

Write capisco a metà :) i tuoi ripetuti punti di domanda riferiti alla mia persona, sono con te comunque quando parli di Cristo che non dovrebbe essere considerato proprietà privata.
Perchè è così ci è chiaro o no?
Francesco risponderebbe perchè si! Come i bambini piccoli, è per questo che mi fa tenerezza e non riesco a dirgli male. Crede a questa favola, dobbiamo raccontargliene una diversa...e ripeto non perchè mi sta antipatico chi crede, ma perchè la Chiesa ha fatto e sta continuando a far male al mondo. Ma ci rendiamo conto di quello che succede, cristo! tutti i giorni possiamo rendercene conto. Tempo fa scrissi un post altrettanto importante sul femminino Sacro e di come si viveva più di cinquemila anni fa su questa terra. Purtroppo è luogo comune pensare che oggi stiamo bene solo perchè abbiamo acqua e corrente elettrica ma che dobbiamo fare? Si crede che il cibo c'è solo da cinquant'anni e che per secoli ci siamo morti di fame. O quella biblioteca bruciata, o quanti testi in cenere! per opera di chi? Mannaggia mi sento impotente a volte!
Il bue, l'asinello, Gesù ,San Giuseppe e la Madonna non esistono da sempre. Un affettuoso saluto a tutti.
Vostro Pierrot.

write26 ha detto...

Caro Pierrot, a volte si usa parlare “alla nuora così la suocera intende” (le suocere in questo caso sono i nostri amici che leggono) i miei appelli tipo: “Ti sono chiari questi concetti Pierrot? Li hai assimilati? Perché senza queste pregiudiziali è inutile ragionare con chi crede” non sono riferiti a te, mi rivolgo a te solo perché sei l’autore del post.
Intendo dire che il “baratro dialettico” presente tra noi è gli uomini di fede non è riconducibile ad una semplice diversità di opinione o ad incompatibilità comunicative, Francesco e Marco quello che dicono, quello che pensano, lo sentono veramente la Fede caro Pierrot va oltre la ragione e umanamente non si controlla, chi sceglie la vita sacerdotale o monacale sente in lui una vocazione, risponde ad una “chiamata” che le nostre orecchie, i nostri occhi non sentono e non vedono e di conseguenza non riescono a capire.
Quanto c’è di mistico in ciò? …….. sinceramente non saprei dare una risposta, e detto tra noi, neppure mi interessa cercarla, perché? Perché io queste chiamate non le sento, però permettimi un piccolo appunto, non credo che queste persone credano alle favole.
Un abbraccio write26

marco m. ha detto...

la Chiesa ha fatto e sta continuando a far male al mondo.

Bravo Ilario, infatti quello che fa bene al mondo sei tu con le tue cazzate

marco m. ha detto...

Per il resto è meglio che non ti ripsondo proprio per due motivi:

- Il primo è che non ho tempo da perdere con te e con chi parla in questo modo e non ha rispetto in chi crede in qualcosa.

- Secondo, credo che ti abbia risposto correttamente Write e anche in maniera molto pacata.

minny ha detto...

Marco,stamattina il Papa,dal fresco delle dolomiti,ha rivolto un pensiero particolare a tutti quelli che sono andati in vacanza : “che possiate trascorrere sereni questi giorni”.E a tutti quelli che in vacanza non ci sono andati perché non se lo possono permettere?Nessun pensiero,nemmeno uno di compassione!!!In compenso ha chiesto alla Russia ed alla Georgia di smetterla con la guerra.

Write,se Gesù è stato un “rivoluzionario” perché si è battuto per i diritti umani fino ad andare incontro alla morte,mi dici di quale chiamata stai parlando?I monaci ed i sacerdoti non sono altro che persone che svolgono un lavoro,ossia,quello di diffondere la “fantastica storia” di un uomo morto in croce.Mi chiedo perchè sempre meno persone sentono questa chiamata. Penso che, con il passare degli anni,tante persone si siano rese conto che Gesù è stato come Che Guevara,morto perché voleva la libertà del suo popolo,quindi,lo stimano e lo ricordano con orgoglio.Anche io stimo Gesù per il coraggio che ha avuto a mettersi contro il “potere”,ma finisce lì,non credo che sia resuscitato e non credo che suo padre fosse “qualcosa” di molto grande e soprattutto così potente da scaricare la sua ira,dinanzi alla sua crocifissione, con fulmini e saette.Il fatto che c’è chi non vede e chi non sente,dipende molto dalla forza del carattere.Sono d’accordo con te quando dici che chi crede lo fa sul serio.Buona domenica a tutti

marco m. ha detto...

Vabbè Minny il tuo paragone mi sembra un po' fuoriluogo.

Il papa intendev buone vacanze anche a chi rimane a casa a riposarsi.

Allora posso dirti la stessa cosa io dicendoti: In Burundi muoiono di fame ogni giorno, perchè allora tu mangi a pranzo e cena e non mangi metà porzione al giorno?

I nostri Politici prendono circa 15000 euro al mese, perchè allora andiamo a votare?

Credo sia la stessa cosa e potrei continuare, ma va bene così. Cmq buona domenica anche a te

minny ha detto...

Se solo lo stato vaticano rinunciasse alla metà dei beni mobili ed immobili che possiede,caro Marco,la fame nel Burundi,e non solo,sarebbe solo un ricordo.Se io rinunciassi a mezza porzione,potrei sfamare solo un cane randagio.Sono d'accordo riguardo allo stipendio dei politici,anzi,firma anche tu la petizione su http://petizioni.tiscali.it/votareperglistipendideipolitici
Buonanotte a tutti

StarmanBlogger ha detto...

ahhh sono di frettissima, ho un treno tra 40 minuti destinazione Rava, il post sembra essere riuscito nel suo intento, bene bene, meno male che c'è Pierrot sempre presente anche in trasferta ;)

Spero di trovare una connessione in Lenola (magari un wifi al parco mondragon :s) consiglio comunque a tutti la lettura del libro di Pier Giorgio Oddifreddi "Perche non possiamo essere cristiani e tantomeno cattolici", riechiesto, as usual,un minimo di apertura mentale.

In origine cristiano = cretino | cristianesimo = cretinismo... basterebbe questo


saluti e a presto

(prima di commentare, usate google, lor signori preservatori)

Anonimo ha detto...

UN SALUTONE A CRISTIANO CHE SI E' SFRACELLATO A TERRA E SI E' ROTTO UN POLSO...IL BELLO E' CHE LA 24 ORE DI SPORT ERA GIA' STATA INTERROTTA! GUARISCI PRESTOOOO!

Qui si vede l'agonismo delle persone, la voglia di raggiungere quell'ambitissimo 4° ed ultimo posto! Ragazzi, ci siamo riusciti!!!!!!!!!!!!!!!

Un abbraccio a tutti...a breve foto e video...vi terrò aggiornati!!!

Ale

ryder ha detto...

Alessio te sei pazzo!!!Che fatica che se fatto la mattina per montare! saluti da "Out Logic"

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti!
Ho letto con molta attenzione i vostri commenti e mi sono chiesta: "ma io sono cattolica?"
Sinceramente non riesco ancora a darmi una risposta e allora ho pensato bene di chiederlo a voi.
Mi racconto: vado a messa 2/3 volte all'anno (Natale, Pasqua e qualche volta per accompagnarci mia nonna), non sono sposata ma ho rapporti sessuali (con tanto di preservativo), non prego mai o meglio...invoco Dio quando ne ho bisogno!
Ho ricevuto Battesimo, Comunione, Cresima...con tanto di vestitino ultimo modello , mega pranzo con 70 invitati + rinfresco a casa per i vicini...penso di sposarmi in Chiesa perchè "fa più matrimonio".
Secondo Voi sono cattolica?

write26 ha detto...

Si!!! mia Cara sei lo standar, lo stereotipo della cattolica perfetta, poi fortunatamente non tutti i cattolici sono così, ci sono i diversi e, paradossalmente, dovrebbero essere questi a chiedersi quanto in realtà sono cattolici.
Ciao write26

Anonimo ha detto...

Domandalo a un prete

ryder ha detto...

secondo me no!

minny ha detto...

Ryder sei un pigrone!!! "Secondo me no"...dicci almeno il perchè "secondo te no".Perchè va solo 3 volte l'anno in chiesa??
Ciao

ryder ha detto...

minny,ho detto la mia,siccome ero impegnato a montare per le 24 ore di sport ho risposto velocemente. Va solo 3 volte l'anno in chiesa secondo me perchè non vede il motivo per cui andarci,perchè dovrebbe perdere tempo per andare a sentire un prete che dice la messa? Boh? Datemi una risposta, ansi la risposta c'è la dovrebbe dare anonimo, non dovrebbe chiederla a noi, se non lo sai lui.....Ciao

jat a fatja ha detto...

Jat a fatja

ryder ha detto...

Che è meju

Dante ha detto...

Scusate l'intromissione rispondo a Swan.

Ciao, grazie mille per il tuo commento sulla serata di Daniele Maggioli, il quale è rimasto entusiasta dell'accoglienza.
Merito anche di ALessio e dell'assessore Taccetti che mi hanno supportato da subito.
L'anno prossimo se riusciamo a ottenere fondi si potrebbe pensare a un mini festival di due giorni ma vediamo come vanno le cose.

Grazie ancora.

Dante.

Dante ha detto...

Scusate l'intromissione rispondo a Swan.

Ciao, grazie mille per il tuo commento sulla serata di Daniele Maggioli, il quale è rimasto entusiasta dell'accoglienza.
Merito anche di ALessio e dell'assessore Taccetti che mi hanno supportato da subito.
L'anno prossimo se riusciamo a ottenere fondi si potrebbe pensare a un mini festival di due giorni ma vediamo come vanno le cose.

Grazie ancora.

Dante.

Pierrot ha detto...

Sei stato a dir poco fulminante Dà! Peccato che mi son perso l'evento...

g678gh8ycfhb97

E dai Dà! dai dì la tua l'amore la croce...

cari saluti

Anonimo ha detto...

Questa domanda è rivolta a tutti i cattolici: perchè la Chiesa sposa donne in evidente stato di gravidanza (e la verginità?)e poi si rifiuta di dare la Comunione ad una donna divorziata?

Anonimo ha detto...

eh eh eh...
misteri della fede!

write26 ha detto...

Non sono Cattolico ma tento comunque di dare la mia spiegazione:

Perché nel primo caso il Matrimonio è riparatore ed avviene dopo la confessione e il pentimento.

Il secondo è diverso, la divorziata non si pente, non si confessa, non vuole ricostruire il suo Matrimonio, da peccatrice chiede un sacramento senza riconciliarsi con Dio attraverso la confessione, perché sa che lei il perdono non lo avrebbe a fronte della recitazione del rosario ma solo attraverso la sua ricongiunzione familiare.
Negargli la Comunione è un atto di coerenza non un mistero della fede non credi?

Ciao write26

minny ha detto...

Quanto è strana la chiesa.Costringe i suoi a subire violenze e maltrattamenti in famiglia, pena, non avere più la comunione.Write,questa non è coerenza ma solo violenza psicologica.

write26 ha detto...

Restare in famiglia , subire maltrattamenti per restare fedeli alla propria fede è una libera scelta cara Minny, non una violenza, si fa questo ed altro per conquistare il paradiso, tu non lo accetteresti mai e io neppure ma noi non crediamo nella resurrezione e nella vita eterna, come possiamo giudicare chi ha fede?

Ciao write26

minny ha detto...

Libera scelta!?!?Non credo sia sempre una libera scelta.Ha volte si viene condizionati dalle convinzioni popolari e si ha paura delle fiamme dell'inferno.Quando poi si comincia ad essere obiettivi,come è successo a me,ci si rende conto che o ci stai fino in fondo,quindi subisci,oppure resti fuori dalla grazia di DIO

Anonimo ha detto...

ma Dio non esiste, non può esistere. E' provato. Per cui smettete di dire stupidaggini e passate al prossimo argomento.

Anonimo ha detto...

Però quanto è bello essere cattolici:
Ammazo qualcuno,mentre lo faccio bestemmio poi approfitto pure della sua donna,mi vado a confessare, 2 ave maria 1 padre nostro e torno libero e puro!
Wow...

Anonimo ha detto...

Write26 tu vorresti dire che una donna o, perchè no, un uomo debbano subire violenze fisiche o psicologiche per "meritarsi il Paradiso"? Tu giustamente dici che non lo faresti mai...ma se solo sapessi COSA VUOL DIRE essere picchiati e insultati dalla persona che ami neanche le scriveresti certe cose, cattolica o non!!

write26 ha detto...

Caro Anonimo, oggi tentano di farci percepire che le violenze, gli stupri, avvengono in strada ad opera di cittadini extra comunitari, non è così, la maggior parte delle violenze vengono consumate tra le mura domestiche o da o da mariti/mogli o da fidanzati/e abbandonati dai propri partners.
E’ una violenza anche il non permettere al tuo ex coniuge di vedere i tuoi figli.

La mia solidarietà, la mia indignazione, la mia rabbia rispetto qualsiasi atto di violenza fisico o psicologico è a tutti nota.

Qui si sta facendo un ragionamento diverso, si critica un atteggiamento della chiesa cattolica che non intende far partecipare coloro che vivono nel peccato, in regime di continuità, al sacramento della comunione.

Io trovo questa posizione ecclesiastica legittima e coerente. Coerente con cosa ? Con quell’istituzione religiosa che, nel corso della storia, reputo responsabile di molteplici atrocità e il segnalare questa, a mio avviso sterile specificità, credo che sia banale retorica, un inutile sofismo.

Se poi una donna o un uomo, accettano, COMME LIBERA SCELTA di subire NEL NOME DELL’INDISSOLUBILITÀ DEL MATRIMONIO atti di violenza, dal mio agnostico punto di vista, credo che il problema e da ricondurre alla patologia, ma io cosa posso saperne, non provo quello stato di nirvana di estasi che gli uomini di fede sostengono di vivere.

Mio caro anonimo la storia è colma di povera gente perseguitata e trucidata perché cristiana, per contro, nel nome di Cristo, altri, hanno compiuto barbarie ed atti di efferata disumanità.

Il rito del Matrimonio religioso lo conosci e allora? Se lo trovi poco convincente, se temi di non essere in grado di rispettare l’impegno assunto, perché ti sposi in Chiesa?

E se poi ti trovi ad avere dei ripensamenti, e quindi ti incammini in un percorso che la chiesa ritiene inaccettabile come puoi pretendere di comunicarti con la massima disinvoltura.

Ti prego, caro anonimo, la prossima volta evita di trarre conclusioni affrettate su argomenti di carattere etico che riguardano i sentimenti, la fretta è sempre cattiva consigliera, tra l’altro che ne sai se io ho vissuto o meno episodi di maltrattamento?

Un abbraccio write26

francesco c. ha detto...

x l'anonimo di sabato 23 agosto, in risposta alle sue domande:
- perchè il matrimonio,come dice write,è si riparatorio, ma anche perchè dà l'inizio al vincolo indissolubile del matrimonio.
- proprio perchè il vincolo indissolubile dettato da Dio non è stato rispettato, e quindi viene commesso "reato"/peccato, non viene concessa la possibilità di poter ricevere l'Eucarestia.
Buona domenica a tutti
francesco
p.s.: sono stato latitante del proseguo della discussione perchè tornato da impegni associativi non mi ci raccapezzavo più,indi non ho più avuto modo di rispondere a chi aveva punti di vista diversi dai miei, mi perdonate?!

MUSIC PROJECT GROUP ha detto...

DISPONIBILI SU www.musicprojectgroup.it LE FOTO DELLA 24 ORE DI SPORT 2008

Swan ha detto...

1° Liberafesta di Lenola

Rifondazione Comunista-Sinistra Europea

CIRCOLO INTERCOMUNALE LENOLA, FONDI, SPERLONGA, MONTE SAN BIAGIO

"P. IMPASTATO"

Ore 17.30 apertura Mostra di pittura

Ore 19.00 Dibattito Politico: RIFONDARE LA SINISTRA, RIPENSARE IL TERRITORIO

Interventi: Giancarlo Torricelli -Segreterio Regionale

Patrizio Lisi- Segretario Provinciale

Umberto Barbato- Segretario Circolo INtercomunale

Attilio Pietrosanto- Membro del Direttivo e Portavoce di LEnola

Moderatore Dott. Roberto di Fonzo

Ore 21.00 Concerto Live AVA KANT
BLUES BEERS

Durante la serata:
Stands Eno-gastronomici
Bigliardino
Associazioni Culturali

write26 ha detto...

Caro Swan, questo fine settimana ho degli ospiti, se potrò farò solo una capatina per salutare Te, PPP e Roberto. Dal tuo post manca la data, aggiungila, ciao e un abbraccio write26

Swan ha detto...

LA DATA E' SABATO 06-09

GRAZIE WRITE...A SABATO.

Tiziano ha detto...

Lodevole iniziativa quella della festa, peccato però, se posso permettermi, che non si incentra il dibattito politico sul paese.
Saluti a tutti, Tiziano.