domenica 16 settembre 2007

Metà settembre

Piacevole o spiacevole che sia svegliarsi sulle note di Evviva Maria e dei vari energici boati, questi ultimi giorni a Lenola, in occasione della festa più sentita della Comunità, sono stati apportatori di divertimento e gioco per alcuni, occasione di riflessione e ritualità per altri. La Madonna del Colle pur essendo una festa religiosa raccoglie attorno a se, infatti, credenti e non, giovani in cerca di divertimento e assetati della parola del Signore.

La tradizionale fiaccolata, accompagnata quest’anno dall’acqua danzante e da fuochi d’artificio esplosi da una insolita posizione, è stata molto suggestiva; un po’ meno suggestivo, anzi a nostro parere completamente mal gestito, lo spazio della passeggiata: rivendite ambulanti sia sul marciapiede che sulla carreggiata impedivano una salutare e tranquilla camminata. Il Parco Mondragon come al solito era abbandonato a se stesso, e se avesse potuto, potenzialmente, farsi forza sulla struttura dell’anfiteatro, questo, non è stato degnato nemmeno di una luce per testimoniare la sua presenza.

Troviamo illogica la disfunzione dei tanto acclamati bagni pubblici, erano o non erano questi gli unici giorni dell’anno che avrebbero potuto adempiere al loro scopo?

Belle si le varie giostre, di cattivo gusto i “rumori” che producevano, questione annosa, ma meritevole di attenzione. Questa sera alle 21.00 lo spettacolo dell’Orchestra “Dal Vesuvio al Cupolone” chiude il cerchio dei festeggiamenti e allo stesso tempo il “Gran portone” estivo del nostro paese. Un appello alla maggioranza: Aprite le porte alla stagione fredda!

38 commenti:

Anonimo ha detto...

Siccome non so dove posso fare i complimenti al Comitato della Madonna del Colle approfitto di questo blog, una bella organizzazione ,bravi!!! però scusate ma una cosa ve la vorrei chiedere , perchè la Banda di Lenola non suona ad una festa cosi importante ? per caso è fallita
?

Anonimo ha detto...

La banda ha suonato qualcosa, non so dove, comunque è stata poco visibile, ma è risaputo che la banda ormai da anni è "un pò" fuori gioco no!

I bagni davvero!!

antipapa ha detto...

Ma Che senso ha(per alcuni!) festeggiare questa ricorrenza quando nei gesti "concreti" si agisce in direzione diametralmente opposta?
Quale riflessione sarebbe il caso di fare nel considerare il vergognoso trattamento "riposto" ad un nostro compaesano trasferitosi a Latina, il sig Gilberto Cibbelli?
Di quale colpa si è macchiato quest'uomo per essere allonanato lo scorso anno dalla sacra statua, che ogni anno onorava insieme ad altri pellegrini vestendo i panni d'epoca, e riproponendo la figura di Gabriel Mattei? Forse la sua sola colpa è stata proprio quella di essere un vero devoto della Madonna del Colle!!!
I protagonisti di tale assurdo atto dovrebbero fare pubbliche scuse al sig. Gilberto, sempre che la "loro" sia una sana devozione, e non un modo come un altro per mettersi in mostra!

Forestieri ha detto...

Ma possibile che da Voi so' sempre e solo critiche????
E' stata svolta una bella festa e pensate a godervela!!!!

tiziano ha detto...

Un bel "post", mi è piaciuto molto. Ben equilibrato...
Detto tra noi fa piacere vedere le foto del paese, da lontano...
A mio avviso sarebbe doveroso avere delle risposte, da parte della pubblica amministazione, riguardo la chiusura, o se volete la non-apertura, dei bagni. Che paese bizzarro accidenti...
Tiziano.

tiziano ha detto...

p.s. Complimenti a chi lo ha scritto!

antipapa ha detto...

X "Forestieri": riflessioni...non critiche!...Dopodiché chi vuole festeggiare festeggi!

Pierrot ha detto...

Grazie Tiz,
i complimenti fanno sempre piacere...i tuoi di più!

Anonimo ha detto...

I Bagni??? ha detto Sandra che è finita l'acqua e ha dovuto chiudere !!! e poi dovete sapere che per fare i "giochi d'acqua" sono serviti 10.000 litri di acqua che dopo sono stati buttati per la discesa a festa finita

Francesco C. ha detto...

rispondo immediatamente ad antipapa per non far travisare ancor di più l'accaduto (come se non lo fosse stato);
caro amico te lo dico con il cuore e tu fidati di me se ti dico che è stata una stupidata mettere quell'articolo su latina oggi proprio il 14 settembre, vigilia della festa, di un avvenimento avvenuto un anno fa, e non per volontà o per violenza gratuita o per offesa a qualcuno ma per circostanza!tutto in quell'articolo è stato travisato e gonfiato di un bel pò; per dirti, sull'articolo c'era scritto che il sign in questione è stato spostato di 60 metri; tale spostamento così offensivo è avvenuto il 15 sera del 2006 9sul piazzale antistante il santuario (pieno di gente prima dei fuochi) per far avanzare la madonna ferma al primo gradino della scalinata della pace. Non è stato spostato solo lui ma tutti i membri del comitato altrimenti la madonna non avrebbe potuto prendere posto in mezzo alla piazza e fuochi non sarebbero mai iniziati!60 metri??? ma il sign giornalista e il soggetto interessato dicono sul serio??ma se la piazza a momenti non ci misura neanche 60 metri di lunghezza!!!secondo me chi ha fatto tutta questa pubblicità a questo fatto si dovrebbe passare una mano sulla coscienza; proprio il 14 si doveva pubblicare???ma con tutte le cose che accadono nella nostra zona, proprio uno spostamento dovuto alle circostanze, alla necessarietà per far liberare il passaggio a una statua doveva essere scritto e ingigantito a caratteri cubitali? (manco fosse caduta una giunta o ci fosse stato un omicidio!).
con queste mie considerazioni e sperando di aver fatto chiarezza anche su questo spazio di dialogo interattivo, vi saluto e vi aguro buona giornata.

P.S.:Per Mauro, ma come so uscito alla foto del 14??me la farai vede????

Francesco C.

Anonimo ha detto...

Pierrot...la mail se puoi :)

COm'è stato il concerto quest'anno?

Dante.

Anonimo ha detto...

Confermo che i bagni comunali, nell'unico giorno dove probabilmente sarebbe stati davvero utili, erano privi di acqua !!!!!!

Tutti i sforzi che fa il Comitato vengono poi vanificati dalle figuracce continue di questa amministrazione.

Dante ha detto...

si vabbeh ma il concerto com'è stato?
Le latrine nn ci so state per 50 anni per cui...amen.

Anonimo ha detto...

Peccato che non c'era Dante. Ci volevano i complessi che piacciono a lui e non la Ricciarelli.
Ma perchè un uomo di così tanta cultura non visita più il nostro paese?
Dante: Lenola ha bisogno di te! Non abbandonarci!

Clandestino ha detto...

Dante...
un vero peccato il concerto...

una Ricciarelli senza più voce (voto 4), come Lenola senza più acqua (voto 0)!
Il tenore (voto 7), che doveva far da spalla, si è ritrovato da solo a sorreggere tutto il concerto, tenendo in piedi tra l'altro anche la Katia.
Il programma di sala (voto 5), è stato invece bene interpretato dall'orchestra (voto 7).
Insomma, non ti sei perso niente...
nel complesso una sufficienza risicata...
Peccato... sarà per la prossima volta.

Dante ha detto...

Ma dai! Io ero convinto che invece quest'anno sarebbe stato più che decente, per la presenza della Ricciarelli. Non impazzisco per la lirica ma è un genere musicale più che DEGNO.

Ma anche l'orchestra mi incuriosiva a dire il vero.

Anonimo ha detto...

Devo premettere che sono una miscredente incallita e anche rabbiosa contro i dettami della chiesa ma provo una piacevole sensazione nel seguire la fiera del 15 settembre.
Forse solo in un piccolo paese è possibile apprezzare quella ritualità, se pur religiosa, che unisce un popolo, si tocca con mano la condivisione tra le persone di tradizione e di storia ..una condivisione che spesso sfugge nella quotidianità.
So benissimo che dietro il trasporto spirituale c’è tanta ipocrisia ma a volte è meglio fermarsi alla parvenza delle cose.

p.s. A proposito io domenica sono rimasta senza acqua, a saperlo sabato a fine spettacolo venivo sul colle a riempire la cisterna!!!

Pierrot ha detto...

Anonima mi trovi perfettamente sintonizzato sui tuoi pensieri.

Anonima però...

x Dante

questa la mia mail: mailario@libero.it

Giovanni Macaro ha detto...

Ma ci vuole una bella faccia tosta a dire che i bagni pubblici il 15 settembre non hanno funzionato! Io alle 8.30 ero sul posto con i numerosi pellegrini giunti dalle contrade e dai paesi limitrofi. Essi hanno usfruito dei nostri bagni dato che quelli delle suore, che ogni anno mettono a diposizione, non erano agibili in quanto non funzionava l'autoclave. Alle 11.30 circa l'acqua del serbatoio era finita e immediatamente la nostra Comunita' montana si e' attivata e ha riempito il serbatoio. Data l'affluenza di gente (questo credo lo avete notato) verso le 19 l'acqua e' finita di nuovo. La Comunita' montana non e' potuta intervenire per problemi logistici per cui, finito lo spettacolo delle fontane danzanti io personalmente ho fatto intervenire la protezione civile e ho riempito il serbatoio con l'acqua che era servita per lo spettacolo. A questo punto sono sopraggiunti problemi con l'autoclave (non pescava bene)e comunque, con quella poca acqua che arrivava io stesso ho pulito i bagni! Ho fatto intervenire anche un idraulico per cercare di risolvere il problema.
Comunque, sono andato via alle 23.45 e i bagni erano ancora aperti.
Approfitto per ringraziare Carlo Pietrosanto e la Protezione civile per la collaborazione.
In conclusione, criticate pure l'operato dell'Amministrazione ma con dati reali non con bugie come nella fattispecie.

Anonimo ha detto...

bella macà...fatt sentì!!!

Anonimo ha detto...

a proposito della festa della madonna del colle...ma vogliamo parlare della processione del 15 mattina???a momenti in via lago non si passava per le troppe macchine che vi erano parcheggiate...a momenti la statua della madonna non riusciva a passare...a momenti bisognava staccarla e farla camminare a piedi insieme tutti i pellegrini...ma ci voleva tanto a non far parcheggiare quelle macchine a via lago???che vergogna!!!

Anonimo ha detto...

a volte si parla e si scrivono cose giusto per dire qualcosa.... ma vi rendete conto che state mettendo in giro una voce falsa sui bagni? i bagni erano aperti e funzionanti il 15... ne ho usufruito io personalmente dopo il pellegrinaggio! e anche nel pomeriggio.....se l'acqua poi è finita è una cosa anche normale...quante persone hanno usufruito del bagno?moltissime....quindi!!! pensate prima di scrivere cavolate!!! e non state sempre lì a commentare negativamente l'attuale amministrazione! che a mio avviso lavora in maniera corretta!

Diamo a Cesare... ha detto...

Macaro in breve.

Premesso che comunque i bagni sono stati sempre aperti:
- dalle 8.30 alle 11.30 sono stati aperti con acqua disponibile;
- dalle 11.30 alle 14.00 sono stati aperti senza acqua disponibile;
- dalle 14.00 alle 19.30 sono stati aperti con acqua disponibile;
- dalle 19.30 alle 24.00 sono stati aperti senza acqua disponibile.

Quindi:
- dalle 8.30 alle 11.30 è merito mio;
- dalle 11.30 alle 14.00 è colpa dell'acqua;
- dalle 14.00 alle 19.30 è merito mio e della protezione civile;
- dalle 19.30 alle 24.00 è colpa dell'autoclave.

Evviva...

Pierrot ha detto...

Non ci vuole la faccia tosta caro Dott. Macaro, basta una persona che si lamenta perché non è potuta andare al bagno per subbuglio generale e mancanza di acqua (senza darmi ulteriori spiegazioni) e un’altra che alla mia domanda: ma che è successo ai bagni? Mi risponde che non sono in funzione perché li hanno trovati otturati la mattina!

Vogliate perdonare la mia leggerezza, avrei dovuto chiedere ulteriori informazioni prima di scrivere della disfunzione dei bagni. Trovo comunque stravagante l’intervento tempestivo del Dott. Macaro (addirittura a pulire i bagni). Erano o no più o meno prevedibili le problematiche che ha raccontato? Grazie anche da parte mia alla Protezione Civile.

Ci tengo a precisare che io non critico l’operato dell’Amministrazione e non mi invento bugie per farlo (come insinuato), piuttosto cerco di riflettere sul loro operato e pazienza se a volte succede di mancare di attenzione su qualche questione. Ha fatto bene il nostro Ass. alla cultura & spettacolo ad intervenire per difendere la sua causa, ognuno tragga le proprie conclusioni!

Carmelo ha detto...

Caro Dott. Macaro,
bene, mi fa piacere che abbia puntualizzato la notizia che abbiamo riportato.
Credo sia nella sua buona fede che in quella di Pierrot autore del post.
I nostri appunti non vogliono essere degli attacchi contro la sua amministrazione, casomai contro quel modo di fare "all'italiana" che a noi poco piace.

Nessuno è portatore della verità, questa storia lo dimostra, basta una persona che non può andare al bagno per dare il senso di inefficienza.

Finisco con una domanda. Ma il serbatoio dei bagni in questione quanto è capiente?

Anonimo ha detto...

mi meraviglia molto il racconto del dott. macaro per due ragioni.
1. è encomiabile quello che ha fatto per mantenere in funzione i bagni fino a quanto ha potuto (addirittura dice di averli puliti!)
2. è disarmante come l'amministrazione non sia stata capace di prevedere che quel servizio doveva funzionare a puntino nell'unico giorno dell'anno in cui doveva funzionare, visto che hanno giustificato la enorme spesa per quell'unico evento! è mai possibile che non si sia in grado di fare un minimo di programmazione e lasciare tutto al caso senza pensare alle emergenze? qui non si tratta di attribuire le colpe all'acqua o all'autoclave, ma ad un modo diverso di affrontare quello che ci accade attorno e non sperare sempre che ci sia un dott. macaro che di volta in volta si veste da vice sindaco, da presidente del comitato, da protettore civile, da operaio delle pulizie mano fosse fregoli!

Anonimo ha detto...

mi meraviglia molto il racconto del dott. macaro per due ragioni.
1. è encomiabile quello che ha fatto per mantenere in funzione i bagni fino a quanto ha potuto (addirittura dice di averli puliti!)
2. è disarmante come l'amministrazione non sia stata capace di prevedere che quel servizio doveva funzionare a puntino nell'unico giorno dell'anno in cui doveva funzionare, visto che hanno giustificato la enorme spesa per quell'unico evento! è mai possibile che non si sia in grado di fare un minimo di programmazione e lasciare tutto al caso senza pensare alle emergenze? qui non si tratta di attribuire le colpe all'acqua o all'autoclave, ma ad un modo diverso di affrontare quello che ci accade attorno e non sperare sempre che ci sia un dott. macaro che di volta in volta si veste da vice sindaco, da presidente del comitato, da protettore civile, da operaio delle pulizie mano fosse fregoli!

Anonimo ha detto...

Un bagno che a metà mattinata finisce l'acqua (sono stato "testimone oculare") con un autoclave NUOVO che si rompe è un bagno fatto male e dunque non c'è da chiedere nessuna scusa.

Dare la colpa alla enorme folla è davvero singolare perchè un bagno deve prevedere il massimo di affluenza non "la media" altrimenti "mediamente" più di qualcuno quel giorno piscia all'aperto.

Queste autobotti su e giù per il piazzale del Colle è stato uno spettacolo deprimente e non lo racconterei con orgoglio come ha fatto l'assessore. Tra l'altro una autobotte è arrivata in concomitanza dell'uscita della Madonna dalla chiesa e qualcuno ha equivocato l'applauso della folla.

La buona volontà dell'Assessore nel pulire i bagni la dice lunga sulla capacità nel fare l'Assessore.

Insomma.... se non è una figuraccia questa !!!!

Anonimo ha detto...

Jat a fatja...

L'anno prossimo DANTE entrerà nel comitato.

Ci saranno gruppo del tipo I DEMENZIALI NORMALI - GLI ESCREMENTI VIVI - I CELLA BOYS...

Ovviamente tutti gruppi candidati al festival di San Remo che hanno venduto già 600.000 copie di dischi

giovanni macaro ha detto...

Per l'anonimo del 18 settembre ore 18.07
Non riesco a capire cosa vuoi dire. Affermi che i bagni devono funzionare con la massima efficienza (e ti garantisco che lo fanno)e poi contesti le autobotti che portavano l'acqua! Mah!
Quanto al mio operato come assessore puo' essere apprezzato o meno, ma il fatto che da 3 legislature sono il piu' votato mi lusinga.
All'altro anonimo voglio precisare che i bagni sobo stati fatti per funzionare tutto l'anno e non un evento come tu affermi.
Comunque mi sto rendendo conto che perdo solo tempo a colloquiare con anonimi, quindi la quaestio e' chiusa.
Un saluto a Carmelo e un ringraziamento per la sua puntualizzazione.

Anonimo ha detto...

Macà lassa perde...

Kissi su na banda de gnuranti

Carmelo ha detto...

eheheh,
grazie dottò, un saluto anche a lei.

Glisso sul più votato... e ribadisco la domanda, il serbatoio dei bagni quanto è capiente?

Le spiego, se mettiamo contenesse X litri, e ammettendo che per ogni persona si consumino, in media 10-15 litri, vuol dire che le persone che possono usufruire del bagno sono P=X/15...
...se ammettiamo che in quella giornata i bagni dovrebbero almeno garantire l'uso per 1000 persone (perchè, se no, che gli abbiamo fatti a fare?) allora la capacità del serbatoio dovrebbe essere almeno di 1000*15=15000 litri. Giusto?

Che serbatoio abbiamo, dunque, dottò?
Purtroppo la carenza di acqua, costringe anche a correre appresso alle autobotti, o a...far pipì all'aperto :P

Pierrot ha detto...

Così Dottore!
Spero tu possa non dare più retta a questi anonimi spavaldi (vedi l'ultimo commento), ma che ti dedichi con attenzione alle tematiche che solleviamo per il bene di Lenola!

Anonimo ha detto...

Comunque caro Pierrot continuo a dire che siete ignoranti...

Pensavo la vostra fosse un'associazione nata per uno scopo invece vi mettete a fare politica.

Che skifo...

Carmelo ha detto...

Da fastidio eh?
Da fastidio che si dicano le cose, da fastidio che si dibatta in modo civile sulle cose che CI riguardano.

La nostra associazione non fa politica ma non è cieca. Questo vuol dire che qui non si dice per chi o per cosa votare, qui si esprimono delle idee riguardo a cose che accadono.

Quindi non skifarti (con la "k" come dici tu), ma chiediti se son vere o no le cose che raccontiamo.

Mi sembra che in questo caso si è parlato della festa e di qualche cosa che non andava. Noi abbiamo riportato la nostra, l'assessore, nonchè presidente del comitato, dott. Giovanni Macaro, ha detto come sono andate le cose. Punto.

Fare politica vuol dire indicare chi votare (spesso mentendo...come fanno le pubblicità), occuparsi di politica vuol dire guardare chi amministra e come.

Non ti preoccuppare, comunque, che la nostra associazione non fa solo divertire stando zitta. Per quello ti conviene affittare una banda di clown.

Lucia ha detto...

la prima frase che ho detto dopo la festa è stata: "il primo che si lamenta...guai!". Tutto sommato c'è stata una bella atmosfera...anche a me serviva il bagno, sono andata al chiosco (perchè nella vita c'è sempre un'alternativa)..Non si può prendere a pretesto un argomento così basso per screditare tutto.. A lenola i problemi ci sono, molto più importanti e li conosciamo tutti..confrontiamoci con quelli! Anche perchè "una riflessione sui bagni" fa un pò ridere...Ciao a tutti, hermanos e non..

Lucia ha detto...

ah... ho sentito dire che stanno liberando la discarica al pantano! cavolo! prima dell'articolo...(forse c'è stata una soffiata!!:)) se l'avessero fatto dopo, mi sarei presa il merito.. va bè, speriamo che non sia una soluzione "temporanea"...

Anonimo ha detto...

brava lucia!!
leggendo dei bagni pubblici mi è venuto da ridere..pensando al mio di bagno...nel we della fiera ho cercato di trattenere il + possibile i miei bisogni perchè ero senza acqua!!
Io vengo da fuori e invitare a lenola amici (potenziali turisti) è sempre un pò imbarazzante!!
Buona giornata!!!!