martedì 11 novembre 2008

Mafie e buoi...




Nulla di nuovo sotto il sole. Del resto chi di noi non sapeva già delle cosche presenti nel nostro territorio e dello scandalo fondano riguardo alle infiltrazioni mafiose nella sua amministrazione...
...comunque è interessante che se ne parli anche a livello nazionale.
Rainew24 ha pubblicato una bella inchista a riguardo. Vale la pena quardarsela qui

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Quello che più fa rabbia è che i cittadini di Fondi sono rimasti a guardare nonostante la conoscenza di quello che stava succedendo sotto i loro occhi.
Sopraffatti dal potere,non più padroni della loro città ma solo merce.

Pier Paolo Pasolini ha detto...

APPELLO PER UN'INIZIATIVA ANTIFASCISTA A FONDI!

car@ tutt@,
il 27
novembre si terrà a fondi l'inaugurazione della sede di Forza Nuova.

All'iniziativa prenderà parte il segretario nazionale del partito

Roberto Fiore. Generalmente questo genere di iniziative sono ben

organizzate e partecipate...
Iil PRC diFondi e l'associazione Murales
vogliono organizzare una controiniziativa antifascista che consisterà

nella proiezione del documentario nazirock alla presenza del regista

Lazzaro che ha già confermato la disponibilità.
Lo stesso chiede che
la
proiezione sia partecipata!!!

Ci prodigheremo nell'organizzazione
di
questo evento a condizione che cominiciate a dare la vostra

disponibilità a partecipare, onde evitare di ritovarci in pochi ...

(cosa non consigliata).

Abbiamo il compito di presidiare moralmente e

politicamente la nostra città e il nostro terriotrio da rigurgiti di

questo tipo; abbiamo l'obbligo di spiegare cosa è veramente quel

movimento politico.
Richiamo ai valori democratici ed antifascisti di

tutte e tutti perché partecipate all'iniziativa antifascista

nonviolenta nel giorno della loro inaugurazione.
RISPONDETE!
RISPONDETE!
RISPONDETE!

(non fa nulla se avete già visto il
documentario
l'importante è tenere uno spazio libero e democratico per
non far
passare in silenzio l'inaugurazione)

ora e sempre resitenza!

Anonimo ha detto...

E' vero dobbiamo essere antifascisti.Ma perchè non essere anche anticomunisti? La resistenza esiste anche anticomunista.W la democrazia!

Anonimo ha detto...

anonimo W la democrazia...

ma che stai a dì? resistenza da che? per cosa? quando? ma possibile che siete tutti alienati da sta merda de capitalismo neo liberismo infamane?
Ma non vedete che cazzo hanno-stanno combinanando loro e la loro finanza da banche infami?

ma na svegliata no?

'fanculo, voi e le vostre botule del cazzo

ryder ha detto...

Vatti a studiare un pò di storia e ti renderai conto cos'è la resistenza e la democrazia caro anonimo.Ma poi cosa c'entrano le banche e i neo liberisti?Qui si parla di manifestazioni antifasciste e anti comuniste,la resistenza esiste dal lontano 1919 se nn prima.La democrazia deve e dovrà vivere in eterno.

eva t. ha detto...

Fatemi un solo nome di una nazione comunista dove c'è democrazia e libertà. Solo allora (forse) lo diventerò anche io.

Anonimo ha detto...

Per me la democrazia non è mai esistita, è esistito il concetto che l'uomo ha ricamato attorno ad essa...
Penso che aspirare ad una scienza sociale che possa rendere giusta e felice la vita sia un pensiero nobile, molto alto dell'uomo, nient'altro.

Decreed Altersen

Anonimo ha detto...

eva t.
complimenti per la tua ignoranza!!!

Chi ha mai detto in questa sede che il comunismo (quello si Stalin o quella parte di esso che non riesce a svecchiarsi in Cina, per intenderci!) equivale a dire Democrazia?

Il problema è che le persone come te, prima di parlare dovrebbero ragionare e conoscere le vicende storiche, passate ed attuali!!

San Quirino

Anonimo ha detto...

Venerdì notte è stato compiuto l'ennesimo atto di violenza da parte di neo-fascisti: a Bologna una decina di militanti di Forza Nuova (tra cui il responsabile provinciale giovanile) hanno picchiato a sangue un ragazzo che stava rientrando da una festa di laurea.

La sua "colpa" è stata di essere in compagnia di amici con capelli lunghi, chitarra e bongo, e di aver risposto agli insulti contro i comunisti e i partigiani.

Quanto avvenuto dimostra una volta di più che Forza Nuova è un'organizzazione violenta, pericolosa, che non ha nulla a che fare con la democrazia e che è distante anni luce dai valori contenuti nella Costituzione. In due parole, Forza Nuova è incompatibile con la democrazia.

I neofascisti sono presenti anche a Bologna e in Emilia-Romagna, e cercano - non è il primo caso - con la violenza di mettere a tacere quelle e quelli che la pensano diversamente da loro.

Anche per questo l'antifascismo deve continuare ad essere la coordinata politica, etica e culturale centrale nell'agire delle istituzioni, della società civile e delle forze politiche. I fascisti non appartengono solo ad un passato lontano.

Anche per questo è necessario costruire una forte opposizione politica e sociale di sinistra nel Paese che punti a sconfiggere non solo un governo che sta massacrando sul piano sociale i lavoratori e le famiglie, ma che punti a sconfiggere il revisionismo, la messa in discussione
degli spazi della democrazia e ogni tentativo di legittimare chi conosce soltanto il linguaggio della violenza e della sopraffazione.




San Quirino

Carmelo ha detto...

Caro Pasolini,
ti ringrazio della notizia. Se vuoi ci possiamo fare un post. Basta che mi mandi il materiale sulla posta dell'hermano o su questa
carmelo.magnafico[at]gmail.com

così evitiamo di sovrapporre argormenti.

Tuttavia non posso evitare di far notare un errore di fondo che si commette quando si parla di comunismo oggi. C'è una confusione di termini!
Il propagandismo nel nostro caro e nano presidente del consiglio ha traviato ancora una volta l'Italia. Si etichetta il movimento di sinistra come "comunista", quando di comunista non ha più nulla.
L'impronta marxista, improntata sull'abolizione della proprietà privata, sul nazionalismo dell'industria e sulla dittatura proletaria, è stata abbandonata ormai da 40 anni! Ora, il movimento che vivo, quello della piazza, chiede giustizia e legalità, chiede pari opportunità a prescindere dal ceto, dal colore e dal potere dei soggetti, dall'orientamento sessuale. Chiede che sia rispettata la nostra costituzione che, oltre a essere scritta molto bene, è anche (ce ne siamo scordati?) antifascista.
Antifascista, perchè sia allontanato ogni spettro di dittatura dal nostro stato. Perchè siano rispettati i pensieri di tutti, anche se non concordi con quello del governo. Perchè sia bandita ogni tipo di violenza e di intimidazione.

Perchè sia ricordato chi ha resistito per salvare il nostro paese dallo spettro sanguinario del nazismo.

Essere antifascisti, in ultima analisi, non vuol dire necessariamente essere "comunisti", ma vuol dire scegliere il dialogo e il rispetto dei principi fondamentali della nostra repubblica.

Carmelo

Swan ha detto...

Complimenti Carmelo,ancora una volta dimostri la tua inteliggenza.
Al contrario,non posso parlare in termini positivi della nostra cara Eva T. Persona che rispecchia lo stereotipo dell'ignorante italiano: quello che ancora pensa al comunismo come coloro che mangiano i bambini.
Il resto lo hai spiegato tu Carmelo e penso sia abbastanza chiaro a tutti.

coerenza show ha detto...

Bei commenti!
Proprio bei commenti!
Belle parole!
...Proprio belle parole!

...E i fatti!!!!???

Cosa racconterete da vecchi ai vostri nipotini??

Che siete stati gli artefici di rivoluzioni a parole?

Che avete strenuamente ed eroicamente combattuto stando dietro una tastiera??

...O che avete un giorno appeso uno striscione al passaggio del pensionato Andreotti!??

Guardatevi seriamente intorno, e se ne avete voglia, o se vi riesce, cominciate a "L0TTARE" e non solo predicare, magari cominciando dal vostro paese!!!

Anonimo ha detto...

per l'anonimo che ha detto che a fondi siamo rimasti a guardare, fatti un giro su fondani e leggi a che livello è arrivata l'incazzatura dei fondani per bene, prima di azionare la lingua, guarda se il tuo cervelletto sta su ON, noi siamo abituati a lottare non a essere pecoroni. a buon intenditore, poche parole. Ciao Carmelo...azz da quant' n'n t' ved'....
per quanto riguarda il fascismo, il comunismo, a me risulta che ormai sono rimasti solo pochi idealistoidi che non sanno da che parte stare e all'occorrenza dicono di far parte o dell'uno o dell'atro polo.

W LA LIBERTA'.

Da Fondi, con la coerenza intellettuale di sempre.
Ciao a tutti